Meg: un amore innegabile

1.5KReport
Meg: un amore innegabile

Meg era il mio amore, avevamo entrambi quattordici anni. Anni fa l'ho vista per la prima volta, era bellissima. E lei lo è ancora. A 14 anni una volta ho dato una festa a casa mia. Oh ragazzo, non mi sarei mai aspettato che finisse così.
Quindi i miei genitori erano via per il fine settimana. La mia amica Anna aveva un fratello maggiore che poteva procurarci dell'alcol. La sera prima ha portato 5 casi, due casi di Natural (ha insistito per i nuovi bevitori) 2 casi di Yeungling e un caso di Miller light. Inoltre ha portato una bottiglia di vodka e whisky canadese, due limonate e due succhi di mirtillo rosso. L'ho ringraziato così tanto, voglio dire che ci ha agganciato.
Così Anna, il mio amico John e io abbiamo iniziato a creare. Eravamo i bevitori esperti del gruppo che veniva. Abbiamo allestito una stanza per il Beer pong, la sala da ballo e la camera da letto. Ci aspettavamo che venissero altre 8 persone. 5 ragazze e 3 ragazzi. Le persone hanno iniziato ad arrivare intorno alle 21:00. Le cose sono iniziate bene, John e io abbiamo chiuso questi due ragazzi nella birra pong, non ho nemmeno bevuto ancora. Quindi dopo siamo andati nella stanza del ritrovo. Ho iniziato a parlare con Meg, che era un po' brillo dopo aver bevuto due birre. Le ho chiesto se si stava divertendo, ha detto di sì. Ho anche notato che si comportava in modo un po' civettuolo con me. Ha finito la sua terza birra e le ho chiesto se voleva un drink misto. Ha detto di sì, quindi torno a prepararle da bere, ho anche deciso di mescolarne uno. Ora mescolando il suo drink, devo ammettere che ho messo un po' più di vodka nel suo drink rispetto al mio, solo per vedere se diventa più civettuola con me. Iniziamo a bere e iniziamo la conversazione. Sento la musica techno dalla stanza accanto e suggerisco di andare a ballare. Lei dice di sì quasi subito.
Ora è il momento di descrivere Meg e me. Meg è una ragazza molto intelligente, a scuola ottiene quasi la A etero, ed è nota per essere una specie di pudica. Ma aveva lo sciopero dell'innocenza sul viso che mi ha eccitato così tanto per lei. Probabilmente era una coppa A, circa 5'3 "e ha il culo più bello in jeans che potessi immaginare. Posso descriverlo come un bel culo arrotondato e stretto, che non si è abbassato ma ha avuto una presa su di esso. Non era magra e di certo non era grassa, considerando che era una star del calcio. Aveva curve incredibili oltre al petto. Aveva anche i capelli castani mossi che le scendevano fino ai gomiti. Ora non sono la persona più alta del mondo a 5'7 "con i capelli castani e gli occhi marroni. Mi è stato detto di essere piuttosto carino/caldo. Ora, se sei interessato al pene, non mi sono mai misurato, ma do-o-prendere 6"
Quindi andiamo a iniziare a ballare. A questo punto Meg è piuttosto ubriaca, e immagino si possa dire che era dappertutto. Abbiamo iniziato a ballare in modo innocente, ma poi ho deciso di iniziare a "macinare" con lei. Posso dire che le è piaciuto, mentre girava i fianchi mentre ballavamo. A questo punto il mio cazzo si stava eccitando parecchio e indossavo pantaloni della tuta, quindi il mio cazzo veniva praticamente piantato nel suo culo mentre ballavamo. Abbiamo ballato per una ventina di minuti, anche balli piuttosto intimi. Anche Jess si è molto eccitata con il ballo, abbiamo deciso di tornare sul divano. Sul divano abbiamo iniziato a pomiciare, ho avuto la mia mano sul suo culo per tutto il tempo. Era ancora piuttosto ubriaca ed era sciatta con il bacio, ma non mi importava. Dopo un po', sono abbastanza sicuro che abbia iniziato a smaltire un po' la sbornia, ma era ancora davvero coinvolta. Le stavo stimolando il clitoride dall'esterno dei suoi jeans e lei si lamentava nella mia bocca mentre ci baciavamo.
Dopo un po', si stava avvicinando a mezzanotte, ero dannatamente eccitata e anche Jess, quindi ho deciso che poteva essere la mia notte fortunata, quindi l'ho portata nella mia camera da letto. In camera da letto l'ho adagiata sul letto, le ho tolto la maglietta e abbiamo ricominciato a baciarci, tranne che mentre ci baciavamo questa volta le sono andato su per la maglietta e ho iniziato a stropicciarle i capezzoli. Ora i suoi capezzoli erano solidi come una roccia, le ho tolto la maglietta e il reggiseno. Era in topless nel mio letto solo con addosso i jeans (e la biancheria intima, pensavo). Ho iniziato a far scendere la bocca fino al suo collo mentre continuavo a prendermi cura dei suoi capezzoli con le mani. Dopo che le ho succhiato il collo per un po' (cosa che sembrava piacesse davvero perché stava facendo le fusa) ho deciso di succhiare un capezzolo. Potrei dire che questo è ciò che ha portato Jess al livello successivo. Non deve aver mai provato piacere sessuale prima, dato che ha iniziato a gemere molto forte. Ho deciso di mostrarle com'era il vero piacere, quindi sono sceso e ho iniziato a strofinare la mia mano sulla sua vagina attraverso i suoi jeans mentre usavo l'altra mano per sbottonarli. Lentamente le ho tolto i jeans ed è stato allora che ho capito quanto fosse sexy. Indossava mutandine di cotone bianco molto attillate. Ammetto che mi ha davvero eccitato, quindi le ho chiesto se poteva girarsi e mettersi in ginocchio così ho potuto godermi un momento del suo bel culo.
Dopo aver goduto abbastanza di quella vista, sono tornato al lavoro. L'ho girata e ho ricominciato a baciarla e ho infilato la mia mano nelle sue mutandine. Oh mio dio ero in paradiso. Jess era rasata e si sentiva così liscia contro la mia mano. Ho passato quella che è sembrata un'ora a far scorrere la mia mano contro il suo ombelico, facendola impazzire. Stava solo chiedendo di essere toccata. Con le sue gambe aperte, avevo pieno accesso, quindi ho fatto scorrere la mano fino all'ingresso vaginale. Con il pollice che trova il suo clitoride, ho iniziato a strofinarlo, mentre lei geme estremamente forte nella mia bocca. Decido di entrare nella sua vagina molto lentamente. Non volevo rovinarlo e farle scoppiare la ciliegia prima di poterla davvero penetrare. Ma sono rimasto scioccato quando ho capito che non c'era resistenza. Le ho chiesto perché la sua ciliegia fosse scoppiata e lei ha risposto che è successo una volta mentre giocava a calcio. Così sollevato dal dover fare i conti con il sangue, vado avanti con il cazzo di dito. Era estremamente stretta e calda. Sembrava anche che le facessi piacere abbastanza bene perché stavo ricevendo un grande incoraggiamento da lei. Ho rotto il bacio e ho tirato fuori le dita, e lei mi ha chiesto cosa stavo facendo e io ho semplicemente risposto dicendo aspetta. Mi sono abbassato e ho guardato la sua bellissima vagina. Era la più bella sfumatura di rosa. Ho deciso che l'avrei mangiata fuori. Abbassai lentamente la testa e appoggiai la lingua sul suo ombelico. Girando intorno mi sono abbassato al suo clitoride e ho iniziato a sbattere la lingua che l'ha fatta impazzire. Mi ha schiacciato la testa nella vagina ed ero in una frenesia di leccare la lingua, ma non volevo che raggiungesse l'orgasmo fino a dopo aver scopato.
Quindi, dopo aver pensato che fosse incredibilmente eccitata, mi sono sdraiato e le ho chiesto come voleva fare sesso, le ho suggerito di andare in cima in modo da poterlo controllare. Inoltre ho adorato la vista di vederla rimbalzare su e giù sul mio cazzo
Quindi si è messa a cavalcioni su di me e ha messo la testa del mio cazzo (che era d'acciaio) contro la sua vagina. Si sedette lentamente e ora ero in paradiso. Si sentiva così calda e la sua vagina era come una morsa contro il mio cazzo, semplicemente risucchiandomi dentro. Ha preso circa ¾ del mio cazzo, poi ha iniziato a muoversi su e giù. Stavamo entrambi gemendo in modo ridicolo. Ha iniziato a muoversi sempre più velocemente, sbuffava e sbuffava e potevo dire che era vicina al climax. Diavolo, lo ero anche io. Poi l'ho sentito, è andata fino in fondo e si è fermata lì. La sua vagina si è stretta contro il mio cazzo e ha iniziato a muoversi avanti e indietro. Mi stava letteralmente cavalcando. Lei è venuta prima e io poco dopo. Dopo circa due minuti ha tirato fuori il mio cazzo e si è sdraiata sopra di me, dove abbiamo ricominciato a pomiciare, ma ho potuto dire che era estremamente appassionato. Ho pronunciato le parole "ti amo" dove lei ha risposto "ti amo anch'io" dopo di che l'ho semplicemente abbracciata impastandole il culo e tenendola. Ci siamo addormentati entrambi e quella mattina ho capito quanto l'amavo davvero.

Storie simili

RIMBALZANTE

Karen diede un colpetto sulla spalla a Steffi e le disse che la signorina Peters voleva vederla subito nel suo ufficio. Steffi finì di abbottonarsi la camicetta e chiese: Ha detto quello che voleva? No, replicò Karen mentre si affrettava fuori dallo spogliatoio, non sembrava sconvolta o altro, vuole solo vederti! Cristo, mormorò Steffi, è ora di pranzo e sono trattenuta dopo la lezione di ginnastica, mentre raccoglieva l'asciugamano ei vestiti da palestra e se li infilava nello zaino. Karen ha detto che volevi vedermi, ha osservato Steffi con voce interrogativa dopo aver bussato allo stipite della porta. Sì, Steffi, per...

989 I più visti

Likes 0

Piccolo Popper.

La scorsa settimana la figlia del mio vicino è venuta a casa mia per vedermi per qualcosa e mi ha visto fare sesso con la mia ragazza a bordo piscina. All'epoca non ne ero a conoscenza, ma è venuta di nuovo per ottenere ciò che voleva dopo che la mia ragazza se n'era andata: stava aspettando che se ne andasse. Abbiamo fatto il bagno magro e abbiamo fatto sesso insieme lì la maggior parte delle volte: io ho 26 anni e la mia ragazza circa un anno più giovane. Holley, la ragazza dall'altra parte della strada, ha 17 anni. Quando è...

821 I più visti

Likes 0

Punizione dell'adultera

*** Dichiarazione di non responsabilità: questa storia ha forti temi di non consenso. Non perdono nessuno di questi atti nella vita reale e questa è una fantasia oscura - niente di meno, niente di più.*** Miranda si è svegliata in un grande container lungo circa 8 piedi per 40 piedi. Questo è tutto ciò che sapeva mentre veniva da qualunque cosa l'avesse drogata. Miranda Shaw era una bellissima ragazza di 23 anni. Era alta un metro e novanta, magra quasi al limite della minuta, con lunghi capelli color carbone, occhi castani, pelle pallida e seni perfettamente modellati che non erano né...

868 I più visti

Likes 0

Barbara lancia la sfida, parte 1

Barbara Lewis sedeva al tavolo della cucina nel suo appartamento con un'espressione preoccupata sul viso. Davanti a lei sul tavolo c'erano un mucchio di banconote. Era indietro con i pagamenti, alcuni anche di più di trenta giorni, e aveva bisogno di quasi 1000 dollari per ripagarli tutti. Non aveva la minima idea di come avrebbe realizzato quell’impresa. Bene, c'era un modo, ma non era sicura di poterlo fare. Circa due giorni prima, la sua amica Lena le aveva parlato di questo posto sotterraneo in cui era stata una volta nel quartiere a luci rosse. Si chiamava Il Guanto. La spiegazione di...

355 I più visti

Likes 0

Basta andare in giro

Basta andare in giro Stasera è iniziata proprio come tutte le altre sere. Io e i miei due amici uscivamo a bere e andavamo in giro. Io avevo quattordici anni, il mio amico Jason sedici e Max stava per compiere diciotto anni. Max conosceva un ragazzo che ci comprava birra e whisky senza fare domande. Era il mio turno di comprare, quindi ho dato a Max i due venti che avevo guadagnato falciando i metri la settimana precedente. Max era un ragazzo grosso, probabilmente alto un metro e ottanta o giù di lì e pesava circa centocinquanta chili. Aveva i capelli...

266 I più visti

Likes 0

La troia crepa - II_(0)

Il giorno dopo Laura aveva di nuovo bisogno di un po' di crack. Il suo ragazzo aveva chiamato quella mattina per farle sapere che era legato a Chicago e che non sarebbe tornato a casa per molti altri giorni. Gli aveva detto di tornare a casa il prima possibile perché aveva bisogno di più generi alimentari. Non aveva ancora ammesso la sua abitudine al suo ragazzo perché aveva paura di perderlo se l'avesse scoperto. Tuttavia, non sapeva per quanto ancora avrebbe potuto ingannarlo. Dopo che ha riattaccato, ha chiamato il suo spacciatore per farsi dare un po' di crack. Sai qual...

2K I più visti

Likes 1

Il pigiama party pt. 1

Prologo Mi chiamo Alex. Avevo 14 anni e 5'10, al momento di questa storia, e vivevo a Londra, in Inghilterra. Sono sempre stato un secchione ed emarginato da quasi tutti i gruppi e le società. Questa storia inizia un venerdì di fine luglio. Era l'anniversario dei miei genitori, quindi sarebbero andati a Cambridge per una settimana. Mia sorella stava con la sua amica Joanna, quindi ho chiesto alla mia amica Bella se potevo stare con lei per una settimana. Stavo quasi sempre con lei quando i miei genitori erano fuori Londra e spesso quando lo erano. Non aveva bisogno di chiedere...

1.7K I più visti

Likes 0

Il viaggio in campeggio_(7)

Mi chiamo Jimmy e ho 11 anni. Ho iniziato ad attraversare la pubertà 3 mesi fa e sono stata estremamente eccitata. Un giorno ho deciso di invitare il mio amico a fare una gita in campeggio nel bosco. Si chiamava Michael e aveva 10 anni e mezzo, aveva i capelli castano scuro ed era molto piccolo. Ha deciso di venire con me per un paio di giorni. Ho portato la tenda e lui ha portato cibo e acqua. Ho portato anche il mio golden retriever. Il campeggio era a circa un miglio di distanza, e lì c'era un lago. Non c'era...

1.7K I più visti

Likes 0

Banda musicale (parte 1)_(2)

Capitolo 1: L'immagine Sospiro mentre entro nella sala della band dopo una lunga pratica. Troppo lungo, aggiungerei. Mi passo una mano tra i capelli neri e comincio a mettere via lo strumento. Non mi piaceva nemmeno la banda musicale. I miei genitori non volevano che uscissi a festeggiare tutta la notte o fumare tutto il giorno, quindi si sono rifiutati di pagare per il college se non avessi partecipato - hai indovinato - alla band del college. E fa schifo. Sapevo che era brutto al liceo, ma era ridicolo. Pratica di quattro ore? Sul serio? Ho lezioni per cui studiare, merda...

691 I più visti

Likes 0

Parte 7, la ragazza con il culo

Spero che questa storia ti piaccia, la parte 7 segna molte cose che arriveranno nelle storie successive. Si prega di commentare e godere. Il padre di Tyler era un cliente abituale di mia madre. L'ha scopata quasi quanto John, ma non più di Bill. La mamma aveva altri ragazzi che si presentavano di tanto in tanto, ma questi 3 erano costanti. La mamma aveva molto lavoro, a volte durante il giorno, a volte di notte. Aveva alcuni ragazzi che si sarebbero presentati durante le ore mattutine, ma lavorava soprattutto di notte. Stavo con la nonna quando lavorava di notte, ea volte...

596 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.