Harry Potter e l'anello di Salazar parte 11

334Report
Harry Potter e l'anello di Salazar parte 11

Un'altra parte per la mia storia... lavorerò su di più presto (spero di farlo) perché penso che lascerà molti di voi a desiderare di più. Anche la prossima parte tornerà ad Harry che si divertirà un po' con Cho e Luna! Buona lettura!

Harry Potter e l'anello di Salazar parte 11
Il primo fine settimana: il fine settimana di Hermione prima parte


Hermione Granger si è svegliata sabato, primo fine settimana dell'anno.
Le sue lenzuola erano inzuppate, il suo dito si infilava nella sua figa... E ricorda chiaramente di aver sognato di essere scopata tutta la notte da Goyle. Ma tutti i pensieri sessuali sul ragazzo sono stati sostituiti dall'odio non appena ha sentito l'odore del suo corpo... Puzzava di merda... Riusciva a ricordare la notte scorsa come se fosse nel suo sogno, ma sapeva che era reale. .. Goyle aveva usato la sua bocca come gabinetto e se l'era mangiata tutta!

Pensandoci, le si è rivoltato lo stomaco e ha vomitato nel cestino della spazzatura. È corsa in bagno e si è lavata i denti, poi è saltata sotto la doccia ma si è resa conto che non poteva accenderla... Per quanto lo volesse, per quanto lo provasse, non poteva alzare l'acqua. È dura nel chiedere a Ginny di alzare la voce per lei... L'ultima volta non è riuscita a fare qualcosa, infatti si è sborrata in faccia
successo Ginny poteva farlo... Sfortunatamente, la sua amica non era da nessuna parte e Hermione dovette uscire dal dormitorio che odorava ancora come un cassonetto sotto il sole estivo. Sarebbe rimasta nel suo dormitorio, ma
non sopportava nemmeno il proprio odore... Doveva pulirsi da sola.

È passata attraverso la sala comune e ha visto tutti gli occhi su di lei, alcuni studenti che si pizzicavano il naso mentre passava accanto a loro. Riusciva solo a vedere il disgusto nella loro faccia. Era il punto focale dei ragazzi e dei loro occhi lussuriosi... Non questa volta... La guardano come se la usassero come gabinetto.

Nel corridoio, si rese conto che non aveva dove andare... Stava progettando di trovare Ginny ma, la scuola era grande e non sapeva da dove cominciare.

Scendendo nell'atrio principale per vedere se poteva vedere la sua amica che faceva colazione, è passata davanti a uno studente della classe inferiore che andava in biblioteca, e nell'agenda della sua scuola ha visto le foto di lei che ingoiava un cazzo di cavallo.

Maledisse Malfoy ad alta voce... Ora tutti i ragazzi di Hogward devono averne uno... Ancora mentre camminava verso la sala principale insegnava del cazzo di Firenze e di come le sarebbe piaciuto riassaporarlo e ricordarlo questa volta. .. Poi si chiede da dove provengano quelli insegnati.

Doveva trovare una scusa a Firenze. Si sentiva come se lo avesse violentato anche se sapeva di essere stata lei a violentarla. Firenze era il più simpatico di tutti i centauri della foresta proibita.
Ma prima doveva ripulirsi.

All'ingresso del grande salone, guarda all'interno del tavolo del grifondoro in cerca di Ginny, ma non si vede da nessuna parte.

-Dove sei Ginny quando ho bisogno del tuo aiuto? Maledetto la ragazza per se stessa. Se avesse saputo che Ginny stava iniziando a succhiare Kingsley Shacklebolt in questo momento, forse non avrebbe provato una scintilla di rabbia per la sua migliore amica.

Ha cercato Luna Lovegood al tavolo di Corvonero, ma questa mattina era assente. Harry non c'era, ma Ron stava mangiando come un maiale tutto solo. Non poteva andare a trovarlo... Non così. L'avrebbe scaricata proprio lì con quell'odore...

-Quindi se mi scarica, potrei avere Firenze! È molto più un uomo di Ron Weasley... Che cazzo... Perché la penso così, insegnò.

Vide Malfoy e Goyle alzarsi e camminare nella sua direzione ma, non l'avevano ancora vista, corse fuori per evitarli. Una volta nel cortile della scuola si fermò. Vide la capanna di Hagrid un po' molto lontano da lei. Hagrid si è fatto una doccia nel cortile sul retro. Di quelli che trovi in ​​campeggio, con pannelli per coprire la parte del corpo... Hagrid era così grande che quei pannelli potevano coprirla tutta. E potrebbe chiedere ad Hagrid di iniziare per lei...

Corse alla capanna e bussò alla porta.
- Sto arrivando, disse la voce forte e forte di Hagrid dall'interno. La porta si aprì al mezzo gigante. Vedendo Hermione, sorrise.

La giovane è stata colpita da un lampo di memoria. L'ultima volta che ha visto Hagrid è stato ieri e lui aveva il cazzo fuori e stava eiaculando più di una sborrata di sperma sul suo viso.

-Riguardo a ieri Hagrid, non ero me stesso quando mi hai visto nella sala grande...

- Hermy, penso che ti sbagli... Sono stato nella foresta tutto il giorno ieri. Stavo dando la caccia all'Accromantule nella loro tana. Dalla morte di Aragog sono diventati una seccatura. Sono nella foresta in questo momento... Devo essere sicuro che non siano tornati, spiega Hagrid.

Improvvisamente, è stato catturato dal suo odore. Fece una smorfia e poi chiese

- Ermione! Sei tu che puzzi così? È peggio della cacca del mio fratellastro... Cosa ti è successo.

-Storia lunga Hagrid... Non voglio parlarne... Sono venuta qui perché le docce nel mio dormitorio sono di nuovo rotte, puoi usare le tue per favore? Lei richiede mentre fa gli occhi da cerbiatto.

-Certo Hermy! È nella parte posteriore... Sai dove?

-si lo so, ma potresti per favore farlo funzionare per me?

-Non è davvero complicato ma, certo, vieni con me!

Fanno il giro della casetta e si avvicinano alla doccia.
Era come se lo ricordasse. Il pannello era così grande che sarebbe stata invisibile qui dentro. Solo i suoi piedi sarebbero spuntati da sotto di loro. Hagrid girò un cenno arrugginito, poi un interruttore e l'acqua calda cominciò a scorrere.

Ecco a te Hermione!, disse Hagrid, andrò a cercare dentro la mia balestra e andrò a caccia. Prenditi tutto il tempo che vuoi, quindi chiudi questo interruttore. E se n'era andato. Hermione Granger entrò nella grande doccia da campeggio. Era così grande che poteva stare all'interno accanto al pannello e rimanere all'asciutto. Chiuse la porta e si spogliò.
Arrossì un po' quando sentì il passaggio gigante vicino alla capanna del bosco ma lui non disse nulla.

Alla fine quando stava per entrare in acqua si bloccò... Non poteva fare un altro passo. Anche con l'acqua che le scorreva davanti, non poteva entrare... Né prendere la saponetta delle dimensioni di una mano. Non poteva lavarsi per niente... Era frenetica e cominciò a piangere...

-Come mai! Ha urlato ad alta voce

Poi, ha sentito un suono graffiante sul pannello della porta. Lo aprì un po' per controllare fuori. Era Fang, il cane di Hagrid, che ansimava, guardandola. La sua coda si muoveva felicemente.

-Non ora Fang... Torna ragazzo... Torna a sederti nella tua cuccia, gli disse Hermione.
Il cane la guardò con occhi incuriositi, poi si voltò e si avvicinò alla sua piccola scatola di una casa.

Sfortunatamente per Hermione Granger, lo ha guardato tornare indietro e quando si è girato ha intravisto le sue palle...


Ogni pensiero sulla pulizia era svanito nella sua mente, non sentiva nemmeno più l'odore disgustoso del suo odore. Tutto quello che riusciva a pensare era succhiare le palle di Fang, farle produrre un sacco di sperma in modo da poterlo succhiare tutto dopo.

Hermione esce dalla doccia completamente nuda... E si avvicina a Fang che stava annusando qualcosa per terra, voltandole le spalle.

Si abbassò con una mano e le ginocchia per raggiungere con una mano una presa per le palle di Fang. Erano neri e ricoperti di pelliccia, ma questo le faceva desiderare di più. Ne mise uno in bocca. È stata in grado di glob tutto. Se lo leccò dentro la bocca. La pelliccia le dava una strana sensazione che amava. Cambia palla e continua a leccargli i testicoli

Fang prima balza in piedi al tocco della sua mano sulle sue noci ma, quando ha iniziato a succhiarle e leccarle, è diventato docile e arrapato. Le punte appuntite del suo cazzo sono uscite dal suo recinto peloso.

Per un buco di cinque minuti, Hermione Granger succhia la palla di un cane con gioia sul viso.

Fang era arrapato da morire adesso. Il suo cazzo era quasi tutto fuori e ora aveva bisogno di scopare per riempirlo. Non poteva girarsi perché la cagna dietro di lui teneva le palle.

Hermione Granger aveva bisogno di sborra... Aveva bisogno della sborra di Fang... E non l'avrebbe mai leccata leccandogli la palla. Allungò una mano da dietro per prendere il grosso cazzo del cane e rimase sbalordita da ciò che poteva sentire nella sua mano. Era enorme. Il terzo cazzo più grande che abbia mai avuto dopo Firenze e Hagrid.

Non appena si è liberata delle sue palle per afferrare il suo pene, Fang cerca di girarsi. Così facendo, il suo cazzo, ancora nella mano di Hermione, ha fatto una rotazione di 180 gradi tra la gamba posteriore e si è aperto in piena vista della ragazza. Sentendo le piccole mani su di lui muoversi per prendere la base del suo cazzo e una bocca che iniziava a succhiarlo, Fang smise di muoversi e iniziò a godersi questa sensazione totalmente nuova sul suo cazzo.

Hermione rimase sbalordita dalla vista del gallo del cane. Tutta rossa con grosse vene viola su di essa, non ha potuto resistere e tuffarsi dentro. Meno di un secondo dopo, stava ingoiando il cazzo con piacere. Non aveva alcun riflesso del vomito e poteva prendere tutto in bocca. Era così buono che non vedeva l'ora di assaggiare il suo prezioso sperma. Hermione Granger non aveva mai visto un cazzo di cane prima né sapeva nulla di loro. Se l'avesse fatto, forse non l'avrebbe ferito fino in fondo... Se avesse potuto impedirsi di farlo.

Il grosso cane nero era pronto a venire.
Aveva solo bisogno di seppellire il suo cazzo in quel dolce buco del piacere e chiuderlo.

Hermione tocca il cazzo un'altra volta, tenendolo in gola e leccandolo con la lingua. Improvvisamente, la base del cazzo si espanse in una palla rotonda delle dimensioni di una palla da baseball. La sua bocca era piena. Le faceva girare la guancia, era difficile respirare poiché il cazzo era ancora in gola e la base del nodo era premuta contro i suoi denti. Non riusciva a togliere il cazzo dalla bocca senza rompersi la mascella o tutti i denti. Era bloccata con un cazzo di cane in gola. Non le importava... Tutto quello che voleva era il suo sperma.

Fang era ora bloccato in questo buco. Ora poteva impregnare la cagna. Il primo colpo di sperma riguardava un po' di cucciolata. Ma continua a sborrare un piccolo getto di sperma dopo di esso... E sapeva che l'avrebbe fatto per un po' di tempo ormai... Era il suo primo tentativo negli ultimi 7 anni.

Hermione sentì la prima sborrata riempirle la pancia di melma bollente. Le sarebbe piaciuto assaggiarlo, ma le è stato sparato direttamente allo stomaco. La poveretta allora tornò in sé. All'improvviso, ha potuto assaporare il cazzo in bocca senza che la sua mente la costringesse a piacergli... Ha iniziato a vomitare da quando il suo riflesso è tornato. Lei soffoca e soffoca. Doveva concentrarsi per respirare dal naso di lui. Ogni volta che lo faceva si faceva sentire l'odore del cane e dell'ano nel naso. Il culo del cane era tutto ciò che poteva vedere.
Il cane le veniva ancora in gola ogni 5 secondi circa con un piccolo getto di sperma.

-Hagrid sei a casa?

Era la voce di Harry Potter dalla parte anteriore della capanna. Il suo cuore smise di battere... Harry era qui per vedere Hagrid. Poi arrivò la sua paura peggiore... Fang, che amava Harry, abbaiò e poi trotterellò per la sua strada. Trascinandola per la bocca con lui...

Storie simili

La troia crepa - II_(0)

Il giorno dopo Laura aveva di nuovo bisogno di un po' di crack. Il suo ragazzo aveva chiamato quella mattina per farle sapere che era legato a Chicago e che non sarebbe tornato a casa per molti altri giorni. Gli aveva detto di tornare a casa il prima possibile perché aveva bisogno di più generi alimentari. Non aveva ancora ammesso la sua abitudine al suo ragazzo perché aveva paura di perderlo se l'avesse scoperto. Tuttavia, non sapeva per quanto ancora avrebbe potuto ingannarlo. Dopo che ha riattaccato, ha chiamato il suo spacciatore per farsi dare un po' di crack. Sai qual...

503 I più visti

Likes 0

Il collezionista online

Il collezionista Ho premuto il panno sul suo bel faccino. Mi pungeva il pollice, ieri mi ero morso un pezzetto di pelle vicino all'unghia e ora il cloroformio mi pungeva. Non era ancora uscita. Stava ancora lottando, anche se non più con tutta la sua forza. Da dietro lo straccio arrivò una protesta soffocata. I suoi occhi mi guardano impauriti. Pregandomi, supplicandomi di lasciarla andare. Le accarezzo una ciocca di capelli dalla fronte. Non aver paura, tesoro, dissi. 'Respira. Fai un altro paio di respiri profondi. So che il cloroformio non funziona così magicamente e velocemente come nei film, ma se...

495 I più visti

Likes 0

HIRSTMERE HALL: LA MAGIA DELLA SCHERMA

Copyright: Lesley Tara, 2010 Parare! – affondo! – parare! – le nostre lame emettevano un suono metallico acuto mentre si scontravano tra loro. Poi mi sono impegnato troppo in un attacco e ho lasciato un'apertura, che Miss Champney è stata pronta a sfruttare. Con velocità fulminea, la punta del suo fioretto colpì il colletto imbottito della mia tunica protettiva e il nostro incontro di allenamento terminò. Non ero deluso dal fatto che avesse vinto: è il mio allenatore e mi ha messo alla prova su alcune nuove finte che aveva dimostrato all'inizio della sessione di allenamento. Mi chiamo Rebecca, ma tutti...

461 I più visti

Likes 0

Obbligo o verità: edizione Neighbors

Obbligo o verità: Neighbors Edition Caratteri: Famiglia nera - I Johnson Marito: Thomas 40 anni, 6', 200 libbre, cazzo da 12 pollici Moglie: Jasmine 35 anni, 5' 7 150 libbre, seno 44DD, vita 34 pollici, bottino 48 pollici. Figlia: Kelly 14 anni, alta 5' 2 pollici, 95 libbre, tazza 32C, vita 18 pollici, bottino 28 pollici. Figlio: Marcus 15 anni, 6' 3 alto, 195 libbre, cazzo 12 pollici Nonna Pam 64 anni, 5' 8 alta, 240 libbre, seno 44F, bottino 52 pollici Famiglia bianca: gli Smith Padre: Jim 38 anni, 5' 11 alto, 175 libbre, cazzo 11 pollici Moglie: Tish 37...

346 I più visti

Likes 0

Divertimento estivo prima parte

Vorrei compiere 12 anni il nostro ultimo giorno prima delle vacanze estive. Non vedevo l'ora di passare molto tempo nel nostro ranch e godermi le dolci colline e le pigre giornate estive con la mia nuova amica Janet. Janet ed io ci eravamo conosciuti l'ultima settimana di scuola. Abbiamo colpito se fuori subito. Era una bellissima bionda, alta 5 piedi e 4 pollici con un corpo che non voleva mollare. Avevo scoperto che guardare altre ragazze stava davvero iniziando a eccitarmi e ho pensato che sarebbe stata quella persona speciale in cui potevo davvero entrare. Avevamo trascorso alcune notti a casa...

301 I più visti

Likes 0

Allevamento interspecie

Questa storia non è basata su alcun evento o persona reale. Tutti i personaggi e tutte le parti della storia sono completamente immaginari. Discrezionalità spettatore è consigliato. Huff, huff, a~ah... Una voce maschile proveniva dalla porta di una camera da letto incrinata. “Ngh, eh, eh, eh...” La voce maschile grugniva, sbuffava, si sforzava anche un po'. A parte la sua voce, c'era solo silenzio. Sembrava essere metà mattina, con la luce del sole che entrava dal lato orientale della casa in stile ranch. La camera da letto era sul lato orientale e un raggio di sole faceva capolino dalla porta della...

211 I più visti

Likes 0

La mia cugina preferita, la mia troia preferita - Pt. 2

La mattina dopo mi sono svegliato e ho trovato la stanza vuota, Erin si era svegliata e se n'era andata prima di me. Era metà mattina e ho pensato che mi sarei vestito e sarei andato a casa. Ero preoccupato per come si sentiva Erin la scorsa notte e come avremmo cercato di mantenere la nostra conversazione normale dopo quello che era successo. Sapevo di essermi goduto tutto la notte scorsa, infatti, finché non è successo, non mi rendevo conto di quanto desiderassi mio cugino minorenne, per quanto terribile sia in realtà. Lei voleva me e io volevo lei e ieri...

201 I più visti

Likes 0

Lezioni apprese_(2)

Entro in classe e mi siedo in mezzo alla classe. La mia ragazza, Lacy, si siede accanto a me. Che succede ragazza? Lei chiede. Ehi! Dico eccitato, forse troppo eccitato. Ok rovesciamento. Versare cosa? Chi è lui? Chi è chi? dico con un sorriso malizioso. Suona il campanello e un uomo entra chiudendosi la porta alle spalle. Salvato dalla campanella. Penso a me stesso. Guardo l'uomo. È alto con i capelli biondi sporchi, gli occhi azzurri e molto bello. Sexy devo dire. Buongiorno lezione. Io sono il signor Miller. Prenderò il posto della signora Wright per il resto dell'anno scolastico. Dice...

152 I più visti

Likes 0

Fine della scuola

Era la fine della scuola, la fine di una vita, la fine di un'era. Il periodo intermedio in cui la ragazzina della scuola si stava trasformando nella donna che voleva essere Randy ed io stavamo giocando da mesi ed ero profondamente innamorato, ma allo stesso tempo preoccupato di essermi innamorato troppo di lui. Randy aveva più di qualche anno più di me, avevo appena compiuto diciassette anni. Aveva tutto ciò che gli altri ragazzini non avevano auto, biciclette, soldi, carte di credito e un bellissimo cazzo tagliato da sette pollici e mezzo che adoravo…. eravamo perfettamente in forma insieme. Randy non...

534 I più visti

Likes 0

Diari di lavoro

***** Primo estratto del diario: “A seguito della minaccia di una causa per molestie sessuali, la seconda di tali minacce mosse contro di me da due distinti Assistenti personali, le cause in Risorse umane, alla luce delle mie capacità e dei miei risultati, hanno deciso di darmi un'ultima possibilità prima di essere costretti a prendere ulteriori azioni disciplinari. Nel tentativo di ridurre la probabilità di uno scenario ripetuto, hanno deciso di assegnarmi un PA che pensavano, correttamente, non sarebbe stato di mio gusto. Tuttavia, non hanno tenuto conto di quanto sarei stato per i suoi gusti”. ***** Ayesha tamburellava irritata con...

520 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.