Le avventure della ragazza esibizionista, parte 4

758Report
Le avventure della ragazza esibizionista, parte 4

Riassunto delle parti precedenti: Kadri, che ha iniziato a 11 anni sperimentando l'esibizionismo e che in seguito è diventata dipendente dal sesso, è stata pensierosa dopo un fallimento nell'essere lasciata nuda in una piccola città. Pensò alle sue maniere, ma decise di continuare. Ora a 13 anni sta pianificando la sua più grande avventura nuda.

A quanto ho capito, Kadri voleva provare il suo esibizionismo in un'altra città, ma all'inizio doveva leggere dei libri per la scuola e prepararsi in alcune altre materie. „Ho un programma per l'ultima settimana di vacanze. Forse questo avrà più successo ", ha detto.
Kadri ha svolto i suoi bisogni scolastici con molta attenzione e ha aspettato con impazienza l'ultima settimana, ma poi il tempo è diventato piovoso. Il piano di Kadri era enorme: completare un'avventura di quattro giorni. Ora era più difficile con tempo piovoso. Non perché Kadri tema il freddo – non lo è – ma perché andare nuda in un giorno di pioggia non era più naturale. Tuttavia è venuta a casa mia giovedì e il giorno successivo ed era pronta per iniziare venerdì mattina.
Ho organizzato i suoi primi due pernottamenti in un campeggio, dove lavorava la mia amica. Era pronto ad accogliere Kadri nel piccolo appartamento del campeggio. Ovviamente Kadri non aveva vestiti con sé, ma ora il campeggio era completamente vuoto: l'estate stava finendo e il tempo stava peggiorando.
Naturalmente, la notte in campeggio era uno dei compiti più facili nel piano di Kadri. In questo periodo le ho dato dei soldi, che ha messo sulla borsa da polso - la sua unica copertura del corpo. Ancora una volta ho dovuto lasciarla nel centro della città, ora nella più grande città del sud del nostro paese. Lì cercherà di visitare diversi centri commerciali, pranzerà e poi si recherà in autobus al villaggio, vicino a dove si trova il campeggio.
Il secondo giorno visiterà un'altra città, andando anche al museo ferroviario e per una parte più facile percorrerà un sentiero escursionistico, che di solito il sabato era piuttosto affollato, ma ora con tempo piovoso forse non c'è così tanta gente. Tuttavia, quello era l'ultimo fine settimana delle vacanze scolastiche e si aspettava molta gente.
Dopo la seconda notte in campeggio, Kadri ha pianificato di andare in chiesa la domenica mattina e ha un piano chiaro, cosa dire al ministero. "Sono qui per pulire l'anima e solo facendo questo nudo mi aiuterà", è stata la sua spiegazione.
Ma per il resto ha promesso in quel viaggio di essere onesta e di dire a tutti in modo equo, perché cammina nuda. Non come l'ultima volta, quando ha mentito alla famiglia, che l'ha presa in autostop, che i ragazzi le hanno rubato i vestiti.
Per la terza notte Kadri promette di trovare un posto in modo indipendente, il che sarà un compito difficile: chi darà il permesso alla ragazza nuda di soggiornare in hotel? E poi finalmente il giorno torna nella capitale facendo l'autostop e trascorrendo l'intera giornata in città, diversi luoghi, centri commerciali e ristoranti. Quella era la città di Kadri, dove viveva. "È giunto il momento di osare di più", ha detto Kadri. „Non dovrei aver paura di camminare nudo nella sua città natale. Altrimenti, non è giusto.“
Kadri non ha sentito alcuna pressione giovedì sera. Si aspettava un grande intrattenimento. Non ero così sicuro. „Posso scommettere che verrai beccato dalla polizia. Non conosco la legge, ma faranno di tutto per impedirti di camminare nudo in città. E non credo che debbano spiegarti qualcosa. Ti porteranno solo alla stazione di polizia e ti costringeranno a vestirti ", ho predetto.
„E l'altro problema sono i media. Quando ti vedono camminare nudo per la città, sentono una sensazione. Ovviamente non possono mettere foto nude e mostrare la tua faccia nell'articolo, ma qualcuno potrebbe riconoscerti e avrai grossi problemi a scuola e anche, quando i genitori torneranno, “ho continuato. „Perché hai scelto un piano così estremo?“
„Perché voglio dimostrare che l'aspetto nudo è naturale. La società ha tanta paura della nudità! Stanno parlando di vergogna. Ma se io non provo vergogna, allora chi prova? Voglio sbarazzarmi del peso dei vestiti. Non ci può essere alcuna spiegazione ragionevole del motivo per cui devo indossare dei vestiti", ha detto Kadri.
Quella notte Kadri era in ottima forma. Come al solito, ha fatto tutto ciò che era in grado di fare nel sesso. Ero completamente esausto e ho pensato: non posso più "competere" con lei nel sesso - lei non si stanca mai, ma il mio cazzo non si alza più. Ma quello era solo un problema di una notte in particolare, negli altri giorni riesce a trovare nuovi partner. Sembrava che anche dieci uomini non potessero soddisfarla. Kadri si sedette sul bordo del letto e cominciò a strofinare la fica contro questo. Quindi ha avuto altri due orgasmi.
Non ero felice, quando l'ho lasciata alle 11:00 per il centro città. Mi ha salutato e ha lasciato la macchina nuda, solo la borsa da polso con i soldi che l'ha aiutata a sopravvivere. Kadri era una sognatrice, non riusciva a capire la realtà della situazione. Sperava che tutte le persone fossero gentili con lei, ma non era così. Quello fu l'inizio della triste fine dell'intera storia. Quando sono tornato a casa, ho pensato: forse ho sbagliato, non dovevo abbatterla in città. Le ho anche dato dei soldi, senza il mio aiuto forse non avrebbe intrapreso un'avventura così grande. Ma nell'ultima parte della storia saprai perché mi sono pentito.
All'inizio, Kadri camminava solo in città. Un fiume piuttosto grande scorreva attraverso la città, Kadri attraversò il ponte e si diresse verso la parte meno affollata della città. Era come riscaldarsi prima degli eventi principali, Kadri stava camminando nel parco panoramico, ha dato un'occhiata alla riva del fiume, dove non c'era molta gente. Il tempo non era ancora piovoso, temperatura intorno ai +16-17, non qualcosa di speciale per Kadri, che aveva passato anche ore nuda in inverno. Alcuni bambini la stavano seguendo e alcune persone ridevano o gridavano qualcosa, ma non è successo niente. Anche nessuno si è avvicinato a Kadri per parlare.
Kadri era seduta sulla panchina in riva al fiume e guardava l'acqua che scorreva. Si sentiva davvero bene. Un paio di ragazzi sbirciavano da dietro l'albero, non osavano venire apertamente a vedere la ragazza nuda. Kadri sorrise e pensò: che situazione strana, io non ho paura, ma i ragazzi hanno paura di lei! Alcune persone passavano anche lungo il sentiero lungo il fiume, ma qui non erano troppo sorprese, perché pensavano che Kadri forse avesse nuotato nel fiume e non avesse raggiunto per vestirsi.
Poi una donna si avvicinò a Kadri. „Perché sei seduto qui nudo? Asciugarsi dopo aver nuotato?“ chiese.
"No, sto solo riposando le gambe", disse Kadri.
"Dove sono i tuoi vestiti?" chiese la donna.
"Niente vestiti. Sono venuto qui nudo.“
La donna era sorpresa, ma non arrabbiata. Lei rideva: „Hai osato venire qui nudo? Da casa tua a camminare qui? Bisogna avere ancora il coraggio di farlo! E tu sei così giovane! Di solito le ragazze della tua età sono molto timide.“
Kadri ha poi spiegato come è arrivata in città e ha detto che ha intenzione di frequentare anche alcuni centri commerciali e qualche posto di ristoro.
"Oh, mio ​​Dio!" si chiese la donna. „Questo è qualcosa che forse non potrai mai più vedere. Dimmi in quale supermercato andrai e verrò a vedere questo miracolo!“
Kadri ha detto che non aveva un piano preciso, ma forse andrà al nuovissimo centro commerciale, che è stato costruito solo l'anno scorso. „Lo considero davvero divertente. Continua così, ragazza!“ disse la donna e se ne andò.
Kadri ha anche attraversato il parco più grande, dove c'erano interessanti specie di alberi ed etichette con testo. Non c'era molta gente nel parco e a Kadri piaceva molto l'atmosfera tranquilla. Ma doveva andare al centro commerciale.
Kadri attraversò di nuovo il ponte e ora più persone la fissavano. Stavano principalmente ridendo, ma un uomo era molto arrabbiato come donna nella città precedente, che Kadri ricordava molto bene. „Cosa diavolo stai facendo! I bambini sono qui e tu come una troia cammini senza vestiti. Che peccato! Vattene immediatamente!“ gridò l'uomo. Kadri ha cercato di rimanere indifferente e ha continuato a camminare verso il centro commerciale. Doveva solo attraversare la strada e l'ingresso del supermercato era lì. L'uomo la seguì e gridò molte volte. Ma non afferrò la mano di Kadri come faceva una donna in un'altra città. "Chiamerò la polizia", ​​disse poi e si voltò.
Kadri è entrata nel centro commerciale, ma non aveva intenzione di comprare qualcosa. Si guardava intorno, molte persone la seguivano. Una ragazza, di circa 15 anni, ha preso la sua macchina fotografica e ha chiesto a Kadri una foto insieme. Kadri sorrise e la ragazza la ringraziò. Lei ottiene una foto memorabile.
Dopo qualche minuto Kadri salì con la scala mobile al terzo piano, dove c'era un piccolo caffè. Kadri ha chiesto il menu e il cameriere confuso glielo ha dato. Alcune persone sono venute anche al caffè solo per vedere cosa sta facendo Kadri. Ha ordinato una pasta e un succo.
Poi la guardia di sicurezza è venuta al caffè. „Sei qui!“ disse come se fosse felice di trovare una ragazza nuda. „Sai, che devi andartene. Non posso permettere questo tipo di spogliarello.“
"Ancora spogliarello, ma questo è sbagliato", pensò Kadri. Ha chiesto alla guardia di sicurezza l'opportunità di farlo
mangiare il suo cibo ordinato. “OK, andiamo nel mio ufficio. Ti siederai qui e io ti porterò la pasta e il succo ordinati. Non puoi mangiare qui, ma se hai pagato, allora devi mangiare questo. Nel mio ufficio!“ disse la guardia giurata e poi si rivolse al cameriere: “Perché sei stato così stupido, l'hai lasciata ordinare! Non hai davvero capito, era illegale! Forse non te ne sei accorto, non aveva vestiti!?“ disse ironicamente.
Poiché in un centro commerciale lavorava anche una guardia di sicurezza donna, l'uomo le ha chiesto di venire al terzo piano e di accompagnare la ragazza nuda all'ufficio delle guardie di sicurezza. "È nuda, seguo le istruzioni - come la donna deve perquisire le donne, anche la ragazza nuda sarà curata dalla donna", ha detto la guardia di sicurezza.
„Ancora una fase è finita. Presto," pensò Kadri. Decise di non tentare la fuga. Quando è arrivata la donna-guardia, l'ha accompagnata con calma giù per le scale della porta sul retro, c'era un'etichetta "Solo per dipendenti". Nascondono Kadri dagli occhi delle altre persone e dopo alcuni minuti l'uomo le ha portato del cibo. La situazione era irreale: stava mangiando la sua pasta al tavolo dell'ufficio, dove erano posate alcune carte e fascicoli.
“Non possiamo costringerti a comprare dei vestiti da qui. L'unica possibilità è che chiamiamo la polizia e ti danno dei vestiti, hanno delle cose e devono essere preparati per questo tipo di situazioni ", ha detto. Kadri sorrise, perché era ancora nuda e mangiava la sua pasta. Ma in qualche modo non provava rabbia. Pensò che forse una donna della riva del fiume ora la sta cercando e non la trova.
Due poliziotte (mandano anche donne – istruzioni!) sono arrivate dopo un quarto d'ora e avevano con sé solo una coperta per coprire Kadri. „Ti diamo vestiti in una stazione di polizia. Non ti preoccupare, nessuno ti metterà in prigione, ma il nostro commissario voleva parlare con te", ha detto una poliziotta.
Il commissario salutò Kadri con un sorriso ironico. "Wow, ecco la nostra nuova Lady Godiva", ha riferito a proposito di una persona storica dell'XI secolo, che ha dovuto cavalcare nuda per la città. "Davvero non capisco, qual è stata la tua idea di venire qui con un aspetto simile?" Stava principalmente parlando a se stesso e non stava ancora chiedendo a Kadri. Il capo della stazione di polizia ha cercato di capire cosa abbia costretto (pensava che la camminata nuda di Kadri non potesse essere volontaria) la ragazza a comportarsi così apertamente.
Kadri ha promesso di dire solo la verità e ha ripetuto una frase, quella che ha già detto in altri casi: „Sono venuta solo nuda in città e ho programmato di camminare qui un po'. Ero già al fiume e al parco e ho deciso di visitare anche un centro”, ha spiegato.
"Visitare un centro!?" ripeté il capo della polizia. "Cosa significa? In questo modo: sei venuto nudo e hai semplicemente visitato un centro?“
"SÌ. Semplicemente da visitare”, ha detto Kadri.
"Faresti meglio a non scherzare con noi", disse il capo. „Dì onestamente: qualcuno ti ha costretto a toglierti i vestiti e devi seguire i suoi ordini per qualche motivo. Dovevi dei soldi a qualcuno?“
Kadri sospirò pesantemente. La situazione era di nuovo difficile: stava dicendo una verità, ma il poliziotto non credeva a una spiegazione così semplice. „Posso giurare sul nome di mia madre che nessuno mi ha costretto a togliermi i vestiti. Il mio amico, ma non dirò il suo nome, mi ha portato qui in macchina ed è partito in centro città. Perché volevo camminare nudo in città. Non credo, questo è contro la legge?" ha chiesto Kadri.
„Contro la legge!?“ ripetè di nuovo il capo della polizia e sembrò stupito. «Stai chiedendo della legge? Ma questo non è importante. Se anche la legge permette di venire nudi, questo è del tutto indecente per una ragazza così giovane. Non sei sotto l'effetto di droghe?” chiese il capo.
"Assolutamente no, non ho mai fatto uso di droghe", disse Kadri con decisione.
“OK, credo di no, perché ho abbastanza esperienza per riconoscere un tossicodipendente. Ma il tuo comportamento non ha senso. Davvero non capisco, quale cervello malato può immaginare un piano del genere per venire nudo in città. Se è vero, allora cosa speravi? Che nessuno disturberà te e tutte le persone che guardano e sorridono: „Vedi, la ragazza nuda sta andando! Lasciala fare un po' di shopping. Oh, è così carina! Molto bene, che sta andando nuda!“ Qualcosa del genere?“
„Onestamente ero consapevole che non tutte le persone lo accetterebbero, ma speravo davvero in un atteggiamento più tollerante. Disturbo davvero qualcuno? Posso ancora giurare: prenderò questa passeggiata nuda come una cosa normale", ha detto Kadri.
„Una cosa normale!?“ per la terza volta consecutiva il capo della polizia ha ripetuto una frase di Kadri. „Questo è il più stupido, che io abbia mai sentito. Dovrei mandarti da uno psichiatra.” Poi prese con rabbia il suo cellulare e chiamò: “Dove diavolo sono questi vestiti per una ragazza? Portali presto, non voglio più parlare con lei. Lei è seduta qui coperta solo da una coperta.“
Poi terminò rapidamente la sua chiamata e si rivolse al Kadri. „Dobbiamo solo compilare alcune carte. Scrivi qui una breve spiegazione e anche il tuo nome e indirizzo. Non divulghiamo questi dati", ha promesso. Kadri non aveva la carta d'identità, ma la polizia aveva il database per controllare il nome.
Dopo aver compilato i documenti, il capo della polizia ha detto: “Ricordi, hai solo 13 anni. Non puniremo una persona così giovane, ma non faremo più cose del genere. Me lo prometti?“ chiese.
Kadri doveva essere onesto e disse. „Non posso promettere niente. Ci proverò", ha detto.
“OK, non puoi promettere. Ma poi dimmi solo una cosa: perché? Che tipo di bisogno porta la ragazza di 13 anni a camminare nuda in pubblico? E davvero non provi vergogna o paura?“
„Posso solo rispondere, che mi sento dentro, che l'aspetto nudo non è una brutta cosa. In alcuni paesi occidentali viene organizzato un giro in bicicletta nudi e lì centinaia di persone, comprese ragazze, gireranno nude per la città”, ha detto Kadri.
"Mi dispiace, non ho sentito parlare di tali eventi, ma sono più che convinto che le ragazze di 13 anni non parteciperanno", ha detto il capo della polizia. «Allora, ecco i tuoi vestiti. Adesso esco dalla stanza e tu puoi vestirti.“
Kadri guarda i vestiti. Questi erano molto fuori moda. Pantaloni dall'aspetto strano, una vecchia maglietta, scarpe e giacca. Non hanno portato mutandine o reggiseno, ma come ha detto la polizia: "È una soluzione temporanea, a casa puoi buttare via quei vestiti".
Purtroppo i problemi non erano ancora finiti. Quando Kadri, dopo 45 minuti alla stazione di polizia, finalmente se ne andò, due giornalisti la stavano aspettando sulla porta. Un poliziotto aveva informato un giornale e ora erano qui.
Se Kadri non avesse potuto rifiutarsi di andare alla stazione di polizia, allora nessuno l'avrebbe costretta a rilasciare un'intervista. Dopo qualche riflessione ha accettato, perché il giornalista ha detto che stanno comunque facendo una storia, ma se è pronta a rispondere a una domanda, non rivelano alcun nome o altri dati, che potrebbero riferirsi a una persona Kadri.
"Solo che ho una clausola per rilasciare un'intervista, devo togliermi i vestiti e verrò nel tuo ufficio nudo", ha detto Kadri.
Due uomini si guardarono stupiti. „Il problema è che il nostro ufficio è al 4° piano dell'edificio, dove al piano terra ci sono alcuni negozi e agenzie di servizi, oltre a due uffici bancari. Potrebbero esserci molte persone", ha detto uno dei giornalisti, ma poi un altro ha aggiunto: "Hai dimenticato l'ascensore alla porta sul retro. Possiamo attraversarlo e poi solo qualche persona occasionale può vederla.“
E Kadri si tolse i vestiti in macchina e arrivarono all'ufficio del giornale: due uomini e una ragazza nuda. Poiché uno degli uomini ha già telefonato ai colleghi, tutti sapevano dell'arrivo di Kadri nuda e stavano tutti aspettando con entusiasmo. I media sono media, possono permettere anche a una ragazza nuda di entrare nel loro ufficio, per una storia migliore.
Poiché l'intervista è stata fatta in una stanza con pareti di vetro, tutti potevano vedere Kadri seduta su una poltrona, a gambe incrociate. Nel frattempo, ha cambiato posizione e ha permesso a tutti di vedere il suo inguine. Ma lei non ha sentito cosa ne dicevano gli altri giornalisti. Nel frattempo la segretaria dei giornali ha portato il caffè e ha chiesto anche a Kadri: "Signorina, vuole anche il caffè o forse il tè?" Kadri ha ordinato un tè ed era di nuovo felice. Tale era l'effetto della nudità: se Kadri non indossava vestiti, sarebbe stata come liberarsi del fardello.
Ero a conoscenza di questa intervista già ieri sera, perché il contenuto dei giornali del giorno dopo veniva promosso alla radio e l'intervista della ragazza nuda era l'argomento principale. Poi ho comprato questa edizione subito al mattino e ho pensato: "È stata beccata, come avevo previsto". Ma la storia non era male, nessuno ha sminuito una ragazza e l'argomento ricorrente in tutta la storia è stato cercare di capire perché lo fa.
Riporto qui solo le risposte di Kadri alle tre domande, perché raccontare tutta la storia sarebbe troppo lungo.
1) Sei un vero esibizionista?
Kadri: „Ho sentito questo termine e ho anche letto di questo argomento. Quindi so che gli esibizionisti fanno le loro attività solo per mostrare a qualcuno i loro genitali. Camminare nudi per strada o in altri luoghi pubblici è un po' diverso. So che attira l'attenzione, ma non lo faccio per attirare l'attenzione. Cammino nudo, perché mi sento dentro, questa è una cosa normale.
2) Se ti comporti così chiami anche altre persone a seguire il tuo esempio?
Kadri: „No. Forse suona strano, ma non invito nessuno a camminare anche nudo per le strade. Quello che fanno gli altri non è un mio problema. Posso essere facilmente solo uno nudo in mezzo a migliaia di persone vestite. La realtà è che la conoscenza - io posso, ma altri no - dà molta più forza. Quello che voglio dimostrare è solo una cosa: una ragazza di 13 anni può camminare nuda ovunque e ogni volta senza alcuna paura o esitazione. Sfortunatamente, molte persone non apprezzano i miei principi.
3) Comunque sei minorenne e questo è del tutto comprensibile, se la tua camminata nuda ha cercato di essere impedita. Sei d'accordo?
Kadri: „La linea principale è che tutti sottolineano ancora la mia età. Non vedo circostanze speciali. Una ragazza di 13 anni è come qualsiasi persona e spero davvero che qualcuno sia fortunato a vedermi nuda.
Kadri ha lasciato la casa dei giornali nuda e probabilmente ha lasciato che tutti questi giornalisti pensassero: cosa succede se viene catturata di nuovo? Adesso erano le 16:00 e Kadri aveva un sacco di tempo per trascorrere più ore nuda in questa città, anche se era rischioso. La prima volta della sua storia di camminata nuda stava pensando: è ragionevole o no, perché la polizia può poi metterla in prigione per una notte e poi riportarla a casa con la forza con un'auto della polizia.
Sarà continuato

Storie simili

Lezioni apprese_(2)

Entro in classe e mi siedo in mezzo alla classe. La mia ragazza, Lacy, si siede accanto a me. Che succede ragazza? Lei chiede. Ehi! Dico eccitato, forse troppo eccitato. Ok rovesciamento. Versare cosa? Chi è lui? Chi è chi? dico con un sorriso malizioso. Suona il campanello e un uomo entra chiudendosi la porta alle spalle. Salvato dalla campanella. Penso a me stesso. Guardo l'uomo. È alto con i capelli biondi sporchi, gli occhi azzurri e molto bello. Sexy devo dire. Buongiorno lezione. Io sono il signor Miller. Prenderò il posto della signora Wright per il resto dell'anno scolastico. Dice...

2.2K I più visti

Likes 0

Rachel scopa la coppia

Rachel scopa la coppia Un giorno, sono andato a una festa a casa di amici dove una giovane testa rossa che ballava ha attirato la mia attenzione; vederla ballare mi ha eccitato. Mi sono avvicinato a lei e ho iniziato a ballare anche io, presto stavamo ballando insieme. Dopo aver ballato per un po', ci siamo seduti e abbiamo iniziato a parlare. Mi sono presentata come Rachel, mi ha detto che si chiamava Jennifer. Dopo un po' di conversazione Jennifer e io abbiamo notato che la festa stava finendo e la gente se ne andava. Jennifer ha chiesto se può avere...

1.3K I più visti

Likes 0

RIMBALZANTE

Karen diede un colpetto sulla spalla a Steffi e le disse che la signorina Peters voleva vederla subito nel suo ufficio. Steffi finì di abbottonarsi la camicetta e chiese: Ha detto quello che voleva? No, replicò Karen mentre si affrettava fuori dallo spogliatoio, non sembrava sconvolta o altro, vuole solo vederti! Cristo, mormorò Steffi, è ora di pranzo e sono trattenuta dopo la lezione di ginnastica, mentre raccoglieva l'asciugamano ei vestiti da palestra e se li infilava nello zaino. Karen ha detto che volevi vedermi, ha osservato Steffi con voce interrogativa dopo aver bussato allo stipite della porta. Sì, Steffi, per...

1.1K I più visti

Likes 0

Un giorno mai dimenticato - Parte 1

NOTA: suppongo che potresti chiamare questa storia stupro. Non era molto, ma mi ha colpito più di qualsiasi altra cosa abbia mai fatto prima. Sì, questo è successo davvero a me. Continua a leggere, per favore. Non c'è molta sessualità nella parte 1, ma nelle parti 2 + 3 C'È MOLTA. Non avevo idea di cosa mi aspettasse perché ho disobbedito ai desideri di mio padre e ho lasciato lo zaino della roulotte quando era al lavoro. Non lo saprà mai... pensai innocentemente mentre facevo un'impennata in aria sulla mia bicicletta Felt marrone scuro. Accanto a me c'erano tre dei miei...

1.1K I più visti

Likes 0

Agente immobiliare BBW

Era ora di muoversi. Avevo guadagnato un po' di soldi da buoni investimenti ed ereditando un po' di soldi extra, quindi ho deciso che era necessario un aggiornamento. Ho trovato un agente immobiliare locale e ho fissato un appuntamento per parlare con qualcuno per trovare il posto perfetto. L'addetto alla reception mi ha dato un appuntamento per il giorno successivo con una donna di nome Jennifer. Quando sono arrivato in ufficio, l'addetto alla reception mi ha mostrato in ufficio e mi ha detto di sedermi e Jennifer sarebbe stata con me a breve. Non passò molto tempo prima che l'adorabile Jennifer...

821 I più visti

Likes 0

Sono diventato il sex toy di mia cognata viziosa.

Mia moglie, Jan, era andata a un convegno su qualcosa legato al suo lavoro e sarebbe rimasta via per tre giorni. Questo è stato semplicemente perfetto per me. Dopo essere uscito dal lavoro, ho preso la mia ragazza, Judy, e l'ho portata a casa con me per passare il tempo che mia moglie sarebbe stata via. Le ho detto di non mettere in valigia vestiti extra perché sarebbe rimasta nuda per la maggior parte del tempo. Siamo stati bene nella prima notte e ci siamo divertiti molto. Avevo steso una coperta sul pavimento del soggiorno davanti al caminetto scoppiettante. Eravamo entrambi...

758 I più visti

Likes 0

Rose, la mamma da sola

Rosa Nei giorni successivi ho ricevuto messaggi dai gemelli. Helen mi voleva più di ogni altra cosa ed era disposta a incontrarmi ovunque per mostrarmelo. Rose mi ha inviato un messaggio chiedendomi di incontrarci e parlare prima di incontrare una o entrambe le sue figlie. Il suo secondo messaggio mi invitava a incontrarla. Mi è stato appena dato un indirizzo e un'ora. Quindi quando sono arrivato sono rimasto sorpreso di trovarmi di fronte a una sala massaggi. Mentre varcavo la porta una giovane e carina donna ispanica mi ha salutato e mi ha chiesto che tipo di piacere volevo. Sono Mike...

261 I più visti

Likes 0

Camera Vergine

Questa è la terza storia che scrivo per questo sito e ancora una volta mi scuso se ci sono errori di ortografia o grammaticali o qualsiasi altro errore. Mi piace molto il feedback e se vuoi sottolineare eventuali errori fallo in modo costruttivo, non rispondo bene alle persone che criticano la mia punteggiatura quando il loro messaggio è scritto tutto maiuscolo o simili. Tieni presente che questa storia è completamente vera con una piccolissima quantità di abbellimenti per mantenere la storia in corso, quindi non pubblicare post dicendo che non potrebbe mai essere vero, perché lo è. Sono uscito con questa...

263 I più visti

Likes 0

Giochi per computer_(1)

Mandy Wilson sedeva tristemente sul sedile del passeggero mentre l'auto di sua madre Carol seguiva il grande camion di trasloco fuori Londra. Oh per l'amor del cielo, rallegrati, esalò la donna più anziana. Mandy, andiamo e questo è tutto. Le parole fecero semplicemente crollare Mandy sul sedile e incrociare le braccia ancora più strettamente sul petto sinuoso finché non le fece male. A volte puoi essere un bambino così piccolo, osservò Carol. Mandy rispose con il consueto ringhio di frustrazione e impotenza. Il motivo del suo umore cupo era stato messo in moto sei mesi prima quando, del tutto all'improvviso, sua...

286 I più visti

Likes 0

Il pigiama party pt. 1

Prologo Mi chiamo Alex. Avevo 14 anni e 5'10, al momento di questa storia, e vivevo a Londra, in Inghilterra. Sono sempre stato un secchione ed emarginato da quasi tutti i gruppi e le società. Questa storia inizia un venerdì di fine luglio. Era l'anniversario dei miei genitori, quindi sarebbero andati a Cambridge per una settimana. Mia sorella stava con la sua amica Joanna, quindi ho chiesto alla mia amica Bella se potevo stare con lei per una settimana. Stavo quasi sempre con lei quando i miei genitori erano fuori Londra e spesso quando lo erano. Non aveva bisogno di chiedere...

1.8K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.