Campo pervertito

965Report
Campo pervertito

Mia madre è venuta dal lavoro un giorno solo per dirmi che andremo al campo per i prossimi 7 giorni. Era troppo stanca dal lavoro e voleva qualche giorno libero. Il suo collega possiede una bella fattoria. Non le ha rifiutato di usarlo per il campeggio. Posto abbastanza innocuo con alcuni alberi e un lago.

Mi ha chiesto di fare le valigie in modo da poter partire per il campeggio la sera e arrivare di notte. Sono andato in camera mia a fare le valigie. Ho 19 anni. Mia madre ne ha 40. Davvero non so di mio padre e non mi è mai importato di chiederlo a mamma. Si è presa cura di lei da sola.

Mettiamo i bagagli in macchina. Abbiamo fatto un bel giro finché non abbiamo raggiunto il punto. Mentre mia madre iniziava a guardarsi intorno, io lavoravo alla tenda. C'era solo 1 grande tenda. Mia madre ha aperto i bagagli per sistemare le cose all'interno della tenda. Una volta che abbiamo finito, ho acceso il fuoco dai boschi che avevo raccolto nelle vicinanze. Abbiamo organizzato la cena e abbiamo fatto un meraviglioso falò. Poi accadde l'impensabile. Mia madre è scivolata ed è caduta ferendosi entrambi i palmi. Potrei solo usare un po' di pronto soccorso dal kit che ho preparato. Ho dovuto fare il resto del lavoro perché era impotente.

Siamo andati a dormire alle 11. Praticamente avevamo i sacchi a pelo e ho aiutato la mamma a entrare in quello di lei. Abbiamo parlato un po' della vita e poi anch'io sono entrata nella mia borsa e ho chiuso gli occhi cercando di dormire un po'. A tarda notte ho sentito delle voci, ma ho provato a dormire. Erano le 6 del mattino e il fruscio continuava ancora. Si scopre che era la mamma a fare il rumore girandosi mentre era nei guai. Mi sono alzato quando ho sentito i suoni inquietanti. Le ho chiesto se stava bene. Ha detto che il dolore è diminuito e che i suoi palmi stanno meglio ora, ma non era ancora in grado di gestire le cose da sola. E voleva fare pipì.

Voleva fare pipì ma non era in grado di uscire dalla sua borsa da sola. L'ho aiutata a uscire. Si sedette e anch'io. Le chiesi se poteva aspettare fino al mattino in modo da poter organizzare un po' di aiuto. Ma voleva fare pipì davvero tanto. Quando stavo pensando a un modo per aiutarla, ha detto

"Vedi, è solo una volta. Non c'è bisogno che tu faccia storie. Tu mi abbassi i pantaloni. Una volta che ho finito, me li tiri su e poi possiamo dormire."

Sono rimasto sbalordito per un momento. Inizialmente ho pensato che sarebbe stato strano vederla nuda, ma poi non avevamo altra scelta in una tenda lontana dall'insediamento umano. Quando non ho trovato altra alternativa che aiutarla io stesso, ho deciso di obbedire. Non avevo mai visto una ragazza così prima d'ora.

L'ho aiutata ad alzarsi. Ho decompresso la tenda dalla sua estremità. Siamo usciti. C'erano boschi nelle vicinanze e siamo passati ai boschi. Fece un respiro profondo e distolse il viso da me. Le metto le mani sulla vita. Sono rimasto un po' sorpreso quando mi sono ritrovato a toccarla senza alcuna esitazione. Voglio dire, avrei dovuto rabbrividire o vergognarmi, ma in realtà ero felice di toccarla in quel modo. L'erezione stava arrivando. Volevo davvero vederla in quel modo? Mia madre è sexy e su questo non avevo dubbi. Sono sempre stato un grande pervertito quando si trattava di sesso. Anche se non ho mai pensato a mia madre in quel modo, ma qui sono stato costretto a farlo. Ho cercato di tenere per me la mia perversione.
"Dovrei?"
"ORA" ha risposto.
Ho provato a tirarle giù i pantaloni ma erano stretti. Ho provato a sbottonarli ma erano troppo stretti per essere aperti da dietro. Alla fine mi sono fatto avanti per affrontarla. Stavo sorridendo.
"Stai sorridendo e anche tu hai un'erezione?" lei mi ha guardato. Stavo guardando in basso per la vergogna ma non riuscivo a controllare il mio sorriso.

Le sbottonai i jeans e glieli aprii. Mentre lo facevo, ho premuto anche un po' intorno alla sua clitoride. Una volta che i jeans si sono allentati, ho iniziato a tirarli giù lentamente. Era più come un film porno per me. Mi stavo divertendo anche sapendo che è mia madre a cui sto facendo questo. Lentamente ho fatto scivolare giù i jeans fino alle sue ginocchia. Non avevo bisogno di andare oltre. Poi ha voltato le spalle a me ancora una volta. Il suo culo rotondo era di fronte a me. Tutto quello che c'era tra la mia mano e il suo culo era la sua biancheria intima.

"Li abbatterai o continuerai ad ammirare?" mi ha chiesto la mamma.

Ho iniziato a tirare giù la mutandina. È stata una sensazione incredibile. Una volta che li ho portati sotto i fianchi, ho potuto vedere chiaramente anche il suo culo e il buco del culo. Ci ho passato una volta le dita e l'ho annusato. Avevo completamente dimenticato che è mia madre che è di fronte a me e ormai mi comportavo completamente da pervertito. Lei non ha detto niente. Le abbassai anche le mutandine fino alle ginocchia.

Si sedette per liberarsi. Ero in piedi dietro di lei e niente era visibile per me. Ma poi non ho resistito e sono arrivato ad affrontarla. Potevo totalmente sentirne l'odore. I miei occhi velarono la sua figa. Anch'io mi sono seduto davanti a lei. Potevo vedere la sua pipì uscire da sopra la figa. Anche alcune gocce sono cadute. Era pulito, rasato e pulito. Una volta che ebbe finito, mi trovò a fissare la sua figa.
"Ora che l'hai visto abbastanza bene, potresti prendere un po' d'acqua dal lago in modo che io possa lavarmi?" lei chiese.

Sono rimasto sbalordito per un momento. Stava bene a mostrarsi nuda davanti a me. Sono sceso a prendere dell'acqua. Quando sono tornato, ho visto mia madre seduta sulle rocce con le gambe spalancate. Potevo vedere anche il suo buco del culo.
"Puoi lavarlo anche tu se lo desideri" mi disse.

Ho iniziato a versare acqua e delicatamente ho iniziato a lavarle la figa. Avevamo mantenuto il contatto visivo durante questo. Stavo ancora versando l'acqua e strofinando. Presto sono stato io a strofinarle la figa. Lentamente e costantemente ho visto un disagio sul suo viso. Distolse il viso da me e iniziò a gemere. I suoi gemiti sono diventati forti e io stavo ancora strofinando la sua figa. Ho iniziato a strofinare più forte. Sapevo che si stava divertendo. I suoi gemiti si fecero sempre più forti. Ho deciso di approfondirlo. Ho messo il pollice sul suo buco della pipì e ho spinto le mie dita nella sua figa. Ho iniziato a toccarla anche con le dita. Faceva davvero caldo dentro. Il mio cazzo era ormai duro come la roccia. Mi sono concentrato a sditalinare il suo ingegno. Sapevo che era totalmente d'accordo con questo concetto. Ho anche capito che anche lei potrebbe essere una pervertita. Stava gemendo abbastanza forte senza rendersi conto che era suo figlio che la stava toccando. Poi all'improvviso ho sentito una calda pazzia sulla mia mano. Probabilmente era venuta al mio sfregamento. Stava sudando. Tirai fuori le dita e mi sedetti di fronte a lei.

“Quindi ti è piaciuto…. pervertito?" chiese dopo essere stata in silenzio per un po'. Stavo ancora guardando la sua figa.
“Solo quanto hai fatto tu” risposi senza alzare lo sguardo. Stava sorridendo. Non disse nulla ma si alzò di scatto e tornò alla tenda. L'ho seguita con i suoi pantaloni e mutande tra le mani mentre le guardavo il culo.

Recensisci e metti e commenta. Preparazione della parte successiva.

Storie simili

Allora, cosa vuoi fare?

Era il nostro solito incontro del sabato sera. John ed io, i nostri migliori amici Tammy e Roger e il fratello di Roger, Brad, trascorriamo ogni sabato sera a provare un nuovo ristorante. Stasera era un nuovo posto italiano e ci siamo trovati benissimo. Dopo essere tornati a casa nostra dopo cena, eravamo seduti a cercare di pensare a qualcosa da fare. Normalmente noleggiavamo un video, ma pioveva a dirotto, quindi nessuno voleva tornare indietro e non c'erano buoni film in TV. Allora, cosa vuoi fare? chiese Giovanni. «Non lo so», dissi. Cosa vuoi fare Tammy? Non mi interessa, disse Tammy...

1.3K I più visti

Likes 0

Nella foresta con un adolescente

Stavo andando a incontrare la ragazza. Non l'avevo mai vista prima, ho solo chattato con lei poche volte su Internet. Ma sapevo che era giovane - solo 16 anni, e sapeva che io avevo più di dieci anni più di lei... A parte questo, non avevo mai nemmeno visto una sua foto, anche se mi aveva detto che era molto di piccole dimensioni. Avevamo deciso di incontrarci a una fermata dell'autobus, ai margini del centro città. Era una calda giornata estiva e stavo arrivando a piedi. Avevo bevuto un paio di birre per calmare i nervi. Quando ho svoltato nella strada...

1K I più visti

Likes 0

Sull'essere un sottomesso

Ero già stato con quest'uomo e me ne andavo sempre stuzzicato e mistificato allo stesso tempo. Cos'è che mi ha fatto venire tornato per saperne di più, desiderando la prossima volta che sarò invitato? IO desiderare ardentemente il suono della sua voce, lo sguardo profondo e penetrante del suo occhi scuri e deliziosi e, soprattutto, il suo tocco fermo ma amorevole. Non mi domina in senso tradizionale... ancora una volta lui fa. È molto silenzioso e non dice molto. Emette morbido, comandi semplici e usa il linguaggio del corpo e l'aspetto per comunicare altre cose. Quando sono con lui, mi sento...

772 I più visti

Likes 0

Io e il mio cane

+Ho creato un account qui per raccontare una storia vera di quello che è successo qualche anno fa. L'ho fatto solo per raccontare una storia, ma se volete, potrei scrivere di più.+ Tutto è iniziato il giorno del mio dodicesimo compleanno. Mio padre sa che desidero un cucciolo da sempre, quindi per il mio compleanno mi ha regalato un grazioso cucciolo di golden retriever. Aveva circa 2 mesi all'epoca ed era COSÌ CARINO! Comunque, non ti annoierò con i dettagli. Circa un anno e mezzo o due anni dopo, dopo che è diventato a grandezza naturale, ho notato la sua cosa...

688 I più visti

Likes 0

Lust in Translation, (o Playboy e il dio della melma).

Nel thread CAW 24, Pars001 ha chiesto: può anche avere un tema misterioso di fantascienza o una storia d'amore aliena? dopotutto sono strano La mia risposta è stata: Che ne dici dei negoziati sul trattato tra la razza aliena e gli umani. Il trattato finale deve essere concluso dal sesso tra un alieno e un umano. Per ulteriori punti, raccontalo dal punto di vista sia umano che alieno. A proposito: questa non è un'idea del tutto originale. Ho dovuto provare questo. — Il presidente fissava la pagina web, il suo colore blu troppo saturo gli faceva male agli occhi, ma era...

712 I più visti

Likes 0

Schiavi sessuali rapite_(1)

Il viso di Sara era coperto di lacrime e si poteva vedere l'espressione addolorata sul suo viso. Giaceva legata come un maiale sul pavimento della sua casa. Aveva un anello imbavagliato in bocca, tenendolo aperto. Era ancora vestita. Le sue braccia erano tirate in alto dietro di lei. I suoi polsi erano stati legati strettamente, fissati con una pesante corda di canapa. Una barra di sollevamento era attaccata tra le sue ginocchia; era lungo più di un metro e la teneva aperta e distesa. Una corda era attaccata a ciascuna caviglia, l'altra estremità attaccata ai suoi polsi legati. La corda era...

694 I più visti

Likes 0

BEV LA CAMERIERA DELL'ALBERGO

BEV LA CAMERIERA DELL'ALBERGO Anni fa ho lavorato alla pulizia di un hotel locale. È stato poco prima che incontrassi Barry ed ero ancora arrapato anche allora. Ho attraversato una fase in cui indossavo calze e bretelle e lo faccio ancora adesso quando andiamo a dondolare e per lui in camera da letto. Racconterò il più possibile dalla mattina, questo è successo in un hotel a 5 stelle in Australia. .................................................. .................................................. .................................................. Oggi è stata una giornata noiosa e lenta, non c'erano molte stanze occupate, quindi non ci sarebbe voluto molto per finire e fortunatamente la mia amica mi stava...

641 I più visti

Likes 0

In vacanza al mare

Anche durante il viaggio in ascensore fino alla loro stanza, Mark e Cindy non riuscivano a togliersi le mani di dosso. Con le loro labbra unite in un bacio appassionato, Mark alzò lo sguardo per osservare su quale piano si trovavano. Bing, l'ascensore è atterrato al loro piano, mentre la coppia si dirigeva verso il balcone aperto verso la loro stanza. Camminando velocemente, hanno quasi investito un bambino che urlava a suo padre nel parcheggio sottostante. Avendo già estratto la chiave, Mark tentò di aprire la loro stanza, la numero 817. Cindy si allungò e afferrò il cazzo mezzo gonfio di...

537 I più visti

Likes 0

La piscina - parte 1 - La trappola

Di Patryxk B. Mi sono appena trasferito in questo grande condominio. Ci sono 6 piani e 20 appartamenti per piano. Il prezzo è un po' alto perché all'interno c'è una grande piscina interna. Pertanto, chiunque può nuotare in qualsiasi giorno dell'anno tra le 7:00 e le 22:00. Anche se avevo circa trentacinque anni, non ero un bravo nuotatore e odio nuotare da solo. Quindi non è stato un fattore importante quando mi sono trasferito qui. Ogni giorno o giù di lì, ci passavo accanto e guardavo se le persone usavano la piscina. Non mi piaceva se c'erano troppi estranei nella stessa...

501 I più visti

Likes 0

Annie e il lupo

La mia vita non è mai stata particolarmente facile, i miei genitori sono morti in un incidente stradale quando avevo solo tre anni, quindi non capivo del tutto di perderli ma non ha reso più facile non averli. Sono finita nelle cure di mia nonna, una donna che stava per raggiungere i 90 anni, ha fatto del suo meglio per crescermi e io non ho chiesto molto, quindi per quanto riguarda i vestiti, ho preso abiti semplici, voluminosi e un po' tozzi. Gli abiti voluminosi mi offrivano un vantaggio, nascondendo il mio corpo. Non sono mai stata orgogliosa di come progredisco...

340 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.