Esce Barb

142Report
Esce Barb

L'avventura di Barb
Capitolo 1
Barb era cresciuto in una chiesa che andava a casa. Quando è entrata nella sua adolescenza, ha sentito le storie di alcuni dei bambini con cui andava a scuola sul sesso. Cazzo, sesso orale, malattie sessualmente trasmissibili e, naturalmente, bambini. Non ci ha pensato molto. Veniva da una famiglia religiosa e, naturalmente, non avrebbe mai fatto sesso prima del matrimonio. Durante la sua adolescenza, ha notato l'aumento dei suoi sensi quando si trattava di guardare e stare con ragazzi e uomini. La sua sessualità si stava risvegliando. Notò il loro odore, guardò le loro braccia e non poté fare a meno di dare un'occhiata al loro inguine e chiedersi come si sarebbe sentito quando sarebbe finalmente arrivato il momento in cui avrebbe dato il suo corpo a un uomo, suo marito ovviamente. Avanti veloce alla sua prima notte di nozze. Era davvero rimasta vergine per suo marito. Una rarità di questi tempi. Quella notte il sesso fu breve e doloroso per lei. Suo marito, anche lui di famiglia molto religiosa, non sapeva come accontentare una donna. Il gioco prima del sesso consisteva in due baci, una mano piena di spremitura del seno e un rapporto vaginale molto breve e secco. Il tutto è durato circa 5 minuti. Barb giaceva su un fianco chiedendosi se questo fosse il meglio che avrebbe mai ottenuto. Di cosa parlava tutto il bub del sesso? Avanti veloce di 3 anni. Il sesso con suo marito non era quasi migliorato. Con una frequenza decrescente e nessun miglioramento delle prestazioni, la sua frustrazione aumentò. Sentì un "prurito" dentro. Un “prurito” che si è intensificato nel tempo. Si sentiva come se a volte potesse esplodere mentre desiderava ardentemente quella che essenzialmente era la soddisfazione sessuale, anche se non ne aveva una ferma idea poiché doveva ancora raggiungere anche un orgasmo minore.

Barb era una giovane donna minuta, di appena 21 anni. Aveva una figura molto adorabile. Seni di taglia media e un bel sorriso e una faccia carini. Barb lavorava al dettaglio presso il centro commerciale locale da diversi mesi. Aveva notato che un uomo di bell'aspetto stava tornando al suo negozio e aveva avviato una conversazione per diverse settimane. Era stata immediatamente attratta da lui, ma aveva cercato di nasconderlo. Lei lo aveva guardato ed era stata catturata diverse volte. Ha anche rivelato la sua attrazione attraverso i suoi sorrisi e la volontà di impegnarsi in una conversazione. Presto si ritrovò seduta a un tavolo con quest'uomo in un bar. È stato un incontro abbastanza innocente. Solo parlare. Come voleva il destino e la sua situazione, la conversazione si è spostata sul sesso. Ha accennato alla sua frustrazione per il suo nuovo amico. La conversazione è diventata più aperta e franca durante i prossimi incontri. Alla fine dovette ammettere al suo nuovo amico la sua attrazione per lui. Bruciava tra le gambe ogni volta che lo vedeva. Gli disse che quando lui le sfiorava il seno gli formicolavano e i capezzoli si indurivano. Non capiva queste reazioni corporee a quest'uomo. Non era suo marito. Le disse il suo indirizzo e le disse che avrebbe dovuto presentarsi quella notte. I suoi sentimenti erano confusi ma sapeva che doveva obbedire. Ha detto a suo marito che sarebbe stata via a prendersi cura di un amico malato.
Se ne andò e incontrò il suo nuovo amante nel suo appartamento. Quasi non riusciva a bussare alla porta ma alla fine il suo desiderio ha vinto le sue preoccupazioni ed è entrata nell'appartamento di Bill. La salutò con un bacio e un bicchiere di vino. Dopo alcuni minuti di conversazione, la condusse in bagno e le disse di fare una doccia e ma sul vestito sexy si adagiò sul bancone. Ha fatto il bagno e si è rasata le gambe. Quando ha indossato l'abito, era un po' imbarazzata. Era praticamente nuda. Nessun uomo tranne suo marito l'aveva mai vista nuda. Quando entrò nella stanza, Bill le si avvicinò e la baciò forte. Le sue mani vagarono sul suo corpo. Le strinse il culo, le accarezzò la schiena. Le fece scorrere la mano sulle gambe e poi le premette la mano tra le gambe. Le accarezzò la figa e notò che era già bagnata con anticipazione. Gemeva di piacere e praticamente crollava mentre si dava completamente a lui.
Una volta a letto, la baciò, baciò e succhiò le sue tette a lungo. Le strofinava brevemente la figa, stuzzicandola e poi accarezzandole l'interno cosce e su e giù per le gambe. Alla fine, iniziò a baciarle l'interno coscia e lentamente si fece strada fino alla sua figa. Con sua grande gioia, si era tagliata da vicino i capelli della figa. La ricompensò leccandole la zona vaginale, stuzzicandola, facendola impazzire quando finalmente iniziò a leccarle la fica. Lentamente all'inizio lui leccò su e giù le pieghe interne della sua fica, leccandole dentro la fica. Era deliziosa e quando lui aumentò l'intensità della sua lingua e iniziò a concentrarsi sul suo clitoride, iniziò a dimenarsi e ad allargare le gambe e spingere i fianchi e la fica sul suo viso. Poiché non era mai stata mangiata né aveva avuto un climax prima, raggiunse un virtuale delirio di piacere. Quando poi ha tirato il suo clitoride nella sua bocca e ha iniziato a succhiarlo e leccarlo, è arrivata con un'intensità incredibile. La sua vagina si contrasse selvaggiamente quando raggiunse un apice di piacere che non aveva mai provato prima. Questo è durato un tempo insolitamente lungo e ha continuato a leccare fino a quando non ha completato il suo piacere. Si sedette e guardò la sua figa gonfia e bagnata e voleva affondare il suo cazzo dentro di lei immediatamente, ma non lo avrebbe fatto ora. Non ancora.
Quando lentamente tornò in sé, iniziò a baciarlo e lui la guidò fino al suo cazzo. Lo spogliò e con occhi grandi guardò il suo cazzo. Era molto più grande di suo marito. Non aveva idea che fossero diventati così grandi. Le ha detto di succhiarlo. Non l'aveva mai fatto, ma sapeva che se voleva che quell'uomo continuasse a farle piacere, avrebbe dovuto obbedire. Lo succhiò e si rese subito conto che le piaceva. Lo sentì crescere in bocca e realizzò con crescente meraviglia che presto avrebbe sentito questo cazzo enorme entrare e uscire dalla sua figa. Non poteva aspettare. Dopo qualche minuto si tolse la bocca e la guardò, lo guardò e gli chiese di scoparsela. Le chiese se era sicura. Lei ha detto Sì, Sì. Le chiese se pensava di poterlo sopportare. Ha guardato il suo cazzo enorme e ha detto che non lo so ma lo voglio, lo voglio tutto. A quel punto lui la spinse indietro sul letto e le leccò di nuovo la figa. Mentre si avvicinava di nuovo all'orgasmo, lui le tirò su le gambe e affondò il suo cazzo di circa 6 pollici. Lei tirò indietro la testa per il piacere e quando lui iniziò a pomparla dentro e fuori di lei raggiunse un altro enorme orgasmo. Mentre spingeva il suo enorme cazzo dentro e fuori di lei, lentamente entrava sempre più in profondità. Come è successo, per lei si sentiva sempre meglio e allargò ulteriormente le gambe e spinse i fianchi e la fica in alto e si premette verso di lui. Mentre lo faceva, sentiva una pressione profonda dentro di lei mentre il suo lungo cazzo continuava a spingerla dentro di lei sempre più in profondità, in punti che non erano mai stati toccati dentro di lei prima. In poco tempo, l'intera lunghezza dei suoi dieci pollici stava entrando dentro di lei. Era così grande che sentiva una combinazione di dolore e piacere mentre lui la allungava dentro per accogliere un cazzo così enorme. L'ha girata e l'ha scopata da dietro, su un fianco, poi l'ha messa sopra. Lei lo ha scopato e scopato. Venendo ancora e ancora. Alla fine le disse che stava per venire. Le disse di succhiargli il succo finché non fosse sparito tutto e di ingoiare ogni goccia. Quindi è esattamente quello che ha fatto. In seguito si sdraiò affrontando lo shock dell'esperienza appena vissuta. Ha avuto 10 orgasmi super intensi e si è fatta leccare la figa e poi si è allungata per ore attorno a un cazzo enorme. Si è sdraiata lì e ha notato che era dolorante per aver preso un cazzo così grande nella sua piccola figa. Le piaceva anche succhiarlo alla fine. Le disse se avesse mai voluto tornare a chiamare. Le avrebbe fatto sapere quando sarebbe potuta tornare per avere di più.
Un paio di giorni dopo lo chiamò per vedere se poteva vederla. Ha detto che era impegnato quella notte ma aveva un'amica che avrebbe potuto incontrarla. Ha detto che non lo sapeva. Incontrare un perfetto sconosciuto per il sesso. Come potrebbe. Ha detto bene, richiamami tra un paio di giorni, forse sarò libero, forse no. Aspetta, disse. Ha detto, va bene allora, ma questo ragazzo è un po' diverso. Gli piace dominare. Ti legherà e ti sculaccerà, ma ti farà anche venire così forte che non ci crederai. Ha detto va bene. Ha detto oh, e raderti la figa. Completamente. Ha detto va bene. Hanno preso accordi e riattaccato il telefono.
Ha rispettato la richiesta di rasatura, ha mentito a suo marito e si è diretta verso l'hotel. Indossava un vestito corto di cotone. Quando era entrata, Jim le aveva offerto un bicchiere di vino e un posto a sedere di fronte a lui. Si sedette sul divano. Raggiunse il tavolino, prese un telecomando, lo puntò contro il muro dietro di lei e premette un pulsante.
Jim era più vecchio di Bob. Aveva la testa rasata, aveva tatuaggi e orecchini. Barb ebbe immediatamente paura di lui e di cosa avrebbe potuto farle, ma allo stesso tempo ne fu anche incuriosita. Ha chiesto il suo nome. Barbara Cooper. Era sposata? Sì. Come si chiama suo marito? Non voleva rispondere. Alla fine, ha detto "Thomas" Cosa fa? Guardò il pavimento. È il pastore della Rolling Hills Baptist Church. Niente cazzo di merda. Dopo qualche altra chiacchierata e un paio di bicchieri di vino, le chiese se voleva andarsene. Ha detto che la porta è proprio lì. Lei ha detto no. Va bene allora, disse. Da questo momento in poi mi riferirò a te come schiavo. Ti riferirai a me come Maestro. Non parlerai se non ti do il permesso. Seguirai i miei ordini. Questo è capito? Lei ha detto sì.
Non lo sapeva, ma le sue videocamere stavano girando.
Si alzò, andò alla porta e la chiuse a chiave.
Cominciò a tremare di paura.
Egli ha detto :
In piedi
Mostrami il tuo seno
Esitò
Mostrami il tuo seno
Iniziò lentamente a togliersi il vestito dalle spalle
Qual è il tuo problema? Non vuoi compiacere il tuo padrone?
Balbettava, non sapendo cosa dire
Rispondimi maledizione. Si stava visibilmente arrabbiando
Sì, signore, intendo padrone, voglio mostrarvi i miei seni.
Allora cosa ci vuole così tanto tempo.
Quindi si tolse rapidamente il vestito dalle spalle scoprendo i seni in modo che potesse vederli.
Va meglio.
Le afferrò le braccia attorcigliandole dietro la schiena, costringendo i suoi teneri seni a spingersi in avanti. Raggiunse la bocca fino ai capezzoli e li succhiò, poi iniziò a morderli sempre più forte finché lei si contorceva per il dolore.
Dimmi che vuoi che ti morda le tette
Balbettava "Voglio che mi mordi le tette"
La afferrò di nuovo e li morse di nuovo, questa volta più forte. Erano doloranti e gonfi quando si fermò. Mentre le mordeva i capezzoli, lei pensò "Oh mio Dio, se sta facendo questo ai miei capezzoli mi chiedo cosa abbia pianificato per la mia figa"
Sdraiati sul pavimento
Tira su il vestito
Tira giù le mutandine.
Esitò di nuovo. I suoi seni pulsavano.
Fece scivolare lentamente un dito nell'elastico delle sue mutandine
Qual è il tuo problema, devi essere punito, vieni qui
Si alzò e gli si avvicinò
Le afferrò il polso e la posò in grembo sulla sua pancia
Le sollevò il vestito e iniziò a sculacciarle il sedere. Le ha detto di abbassare le mutandine così le ha sculacciato direttamente sul culo. Apparentemente stava ricevendo il messaggio, quindi ha rapidamente rispettato. Gli piaceva vederla obbedire. Sentì il suo cazzo crescere mentre lei obbediva e gli mostrava il suo culetto carino. L'ha sculacciata sempre più forte fino a quando il suo culo era rosso barbabietola
Le disse di alzarsi.
Ora, proviamo di nuovo.
Mostrami il tuo seno
Mostrami il culo
Sdraiati e mostrami la tua fica
Togliti le mutandine
Ha detto allarga le gambe, mostrami la tua figa. Più ampio. Apri le labbra della fica.
Mostrami dove vuoi che ti scopi.
Mentre allargava le gambe, poteva vedere l'umidità intorno alla sua fica. La sua punizione aveva avuto l'effetto che lui si era aspettato e aveva visto tante volte prima
Vuoi che ti scopi?
Sì, sì, per favore, PER FAVORE
Ecco fatto scivolare questo cuscino sotto il tuo culo
Metti questa benda sugli occhi
Lei obbedì senza esitazione.
Era sdraiata supina con gli occhi bendati, le tette nude e le gambe e la fica aperte il più lontano possibile... questo è senza aiuto.
Ha usato le sue restrizioni per ammanettare entrambe le braccia e tirarle fino a quando non aveva più movimento, quindi ha usato più restrizioni per separare le gambe più lontano fino a quando non è stata completamente incapace di muoversi. Le mise un panno in bocca per attutire le sue urla
Ha iniziato con i suoi seni
In alternativa le leccava e le succhiava, poi le pizzicava e le mordeva
Quando ha finito, ha posizionato dei morsetti rigidi sui capezzoli per continuare il dolore
Poi si è spostato all'interno delle cosce e del culo e ha fatto lo stesso, ha preso in giro l'area intorno alla sua fica
Ha fornito piacere e dolore alternati al suo corpo delizioso avvicinandosi sempre di più alla sua fica.
Lei si contorceva mentre lui le sculacciava la fica, ancora e ancora
Si è tesa contro le corde e le manette e ha emesso gemiti e urla soffocati mentre cercava di implorarlo di toccarle la fica, leccarle la fica, scoparle, per favore per favore per favore
Alla fine, quando ha pensato che non avrebbe potuto resistere di più, ha sentito la manopola del suo enorme cazzo iniziare a correre su e giù per la sua fica bagnata fradicia
Trasse un respiro affannoso in attesa e si sforzò con tutte le sue forze verso l'alto verso il suo albero sperando di sentirlo iniziare la sua penetrazione dentro di lei.
L'ha presa in giro per un po' e poi con un'enorme spinta le ha affondato tutti i suoi nove pollici di grosso cazzo
Il suo grido soffocato era così intenso come lo era il suo orgasmo che era forte anche attraverso il panno in bocca.
Finita la presa in giro, lui spinse il suo cazzo dentro e fuori di lei con intensa furia, approfittando della sua posizione compromessa per massimizzare la sua penetrazione nella sua fica. Dopo un lungo periodo in cui le ha scopato la figa più violentemente possibile, ha spruzzato il suo carico in profondità dentro di lei. I suoi gemiti di piacere continuarono per diversi minuti dopo che lui aveva interrotto le sue spinte. Alla fine, ha ritirato il suo cazzo esausto dalla sua figa e ha rilasciato le sue restrizioni.
Le disse "Vieni a sentire e leccami il cazzo per pulire"
Barb lentamente si avvicinò a lui in ginocchio, prese il suo cazzo agile in bocca e iniziò a leccare lo sperma e i suoi stessi succhi. Ci è voluto un po' e ha finito per leccare la base e il sacco mentre lo leccava per pulirlo.
Si è seduto e ha detto "sei un bel pezzo di fica"
Sì maestro
Ecco, mettiti questo.
Le porse un orsacchiotto in due pezzi che consisteva in un top che copriva a malapena i suoi seni doloranti e un sedere così corto che se si muoveva appena, si poteva vedere la sua fica sotto.
Vai in bagno, pulisci e indossa questo. Ho un'amica che sarà lei tra un minuto che vuole scoparti.
Si lamentava e voleva obiettare, ma sapeva che avrebbe fatto meglio a obbedire. Si alzò lentamente e andò in bagno. La sua figa dolorante fa male ad ogni passo. Ha bevuto dell'acqua dal lavandino. Sarebbe stato tutto il rinfresco che avrebbe avuto.
Si lavò, indossò l'orsacchiotto e rientrò nella stanza.
Seduto lì da solo c'era un muscoloso uomo di colore. Sussultò al pensiero di farsi scopare da un uomo di colore, non era mai stata un'opzione prima, anche se aveva avuto una o due fantasie passeggere.
Le ha detto di venire qui. O non sapeva o non gli importava della punizione che aveva appena ricevuto. Si avvicinò cautamente a lui sentendo ancora il dolore nella figa. Per fortuna aveva trovato della vaselina in bagno e ne aveva applicato una generosa quantità alla fica.
Ha raggiunto i suoi pantaloni ed ha tirato fuori il suo enorme cazzo. Le disse di baciarlo. Le disse che avrebbe potuto essere sorpresa di quello che aveva fatto quando si era arrabbiato. Lo prese in bocca e iniziò a succhiarlo. Si è gonfiato e le ha riempito la bocca e presto ha iniziato a goderselo scopandosi la bocca con il suo cazzo enorme e le è scivolato sempre più in fondo alla gola. Alla fine lui le tolse di dosso e la sollevò come una bambola di pezza e le strappò la parte superiore esponendo i suoi seni doloranti. La attirò alla sua bocca e iniziò a leccarle e succhiarle le tette. I suoi respiri acuti avrebbero potuto essere scambiati per piacere, ma in realtà, la sua attenzione le ha procurato dolore al seno tenero. Fece scivolare i fianchi in avanti, la sollevò e usò le mani sotto di lei per aprire le labbra della sua fica mentre la faceva cadere sul suo cazzo enorme. Una volta che l'ha impalata per circa 5 pollici, ha spostato le mani sulle sue spalle e con una spinta simultanea dei fianchi e spingendola giù dalle sue spalle, ha affondato il suo cazzo nella sua fica fino all'elsa.
Dato che era già praticamente esausta, si sentiva come una bambola di pezza che veniva spinta su e giù sul suo enorme cazzo. Dopo alcune massicce spinte è svenuta. Quando si svegliò, era completamente nuda sdraiata supina sul pavimento. L'uomo di colore era sopra di lei e le scopava la fica come se non ci fosse un domani. Apparentemente scopare una donna mentre era privo di sensi non lo infastidiva affatto. Lei gemette mentre le sue spinte continuavano e lei sentiva la sua fica e le sue viscere diventare crude. Alla fine, ha affondato il suo cazzo in lei completamente, ha continuato a curvarsi dentro di lei molto forte e ha vomitato il suo sperma in profondità nella sua pancia. Dopo un breve riposo, si alzò, l'aiutò a chiudere le gambe, si vestì e se ne andò. Giaceva nuda sul pavimento cercando di trovare le forze per alzarsi e cercare di trovare i suoi vestiti. Dopo un po', è riuscita a farlo, è arrivata alla sua macchina e se n'è andata.
Quando è tornata a casa, è entrata lentamente in casa, è andata dritta in bagno ed è entrata nella vasca. Suo marito sapeva che stava succedendo qualcosa, ma era troppo stupido per dire molto.
Si è ammalata il giorno successivo.
Due giorni dopo è tornata al lavoro. Era ancora molto dolorante praticamente dappertutto dal suo calvario.
Quando Bill è passato di qui a mezzogiorno, è arrossita un po' quando le ha parlato. Si ricordò di come l'aveva scopata con il suo lungo cazzo. L'aveva fatta venire come non aveva mai fatto prima. Voleva rivederlo. Non era così sicura dell'altro ragazzo.
Si sono seduti a un tavolo e hanno parlato durante la sua pausa.
Oh, andiamo. Non era poi così male vero? Egli ha detto.
Non all'inizio, poi mi faceva un po' male e mi sentivo anche bene, ma poi un ragazzo di colore si è presentato e mi ha scopato finché non sono diventato crudo. Era enorme, non sono sicuro che la mia figa sarà mai la stessa.
Ma vorrei rivederti.
Ok, ma ti è piaciuto essere legato e punito un po', poi scopato e scopato?
Ha detto "Era selvaggio e divertente"
Dice di dirti cosa. Domani sera faremo un piccolo gioco di ruolo.
Vieni al motel e ti lascio qualcosa da mettere. Fai il bagno e ti radi e non dimenticare di raderti la fica. Bevi un bicchiere di vino e sarò lì verso le 7. Ci divertiremo. Sarai una fica adolescente insaziabile. Sarò un vecchio duro. Dovrai diventare creativo per sedurmi.
Fece come aveva chiesto e aspettò. Il suo vestito era fondamentalmente un orsacchiotto trasparente. Quando è entrato nella stanza ha cercato di comportarsi come se fosse preoccupato per quello che poteva avere in mente essendo vestita in modo così seducente. Ha detto che dovresti davvero metterti dei vestiti. Mio Dio, sei quasi nudo. Hai davvero dei bei seni però. Si avvicinò a lei, le afferrò le braccia e le inchiodò dietro di lei con una mano e le accarezzò i seni con l'altra. Lei trattenne il respiro mentre lui giocava con lei e le pizzicava i capezzoli. Ha detto che non ti vergogni per avermi mostrato le tue tette.
Quando lui ha rilasciato le sue braccia, invece di coprirle i seni, ha abbassato la parte superiore dell'orsacchiotto per mostrare ulteriormente i suoi seni morbidi e ha iniziato a strofinarli su di lui. Si arrampicò su di lui e gliele strofinò in faccia. Resistette alla tentazione di baciarli, succhiarli, morderli. Per adesso. L'ha respinta e le ha detto che non avrebbe fatto a modo suo con lui. Si sdraiò sul letto e sollevò le braccia sopra la testa in modo che potesse vedere quanto fossero vulnerabili i suoi seni, sapeva già quanto fossero morbidi. Sapeva come si sentivano nelle sue mani. Raggiunse i seni con le mani e li sollevò e li strinse in modo che potesse vedere i capezzoli desiderare attenzioni, erano gonfi e lo implorarono di maneggiarli di nuovo. Ha chiesto se pensava che fossero carini. Non poteva fare a meno di guardarli. Nonostante il gioco di ruolo, il suo cazzo era già cresciuto fino a raggiungere dimensioni considerevoli. Era scomodo premere contro l'interno dei suoi pantaloni, ma avrebbe dovuto aspettare per ora. Lo vide guardarla, scuotere la testa, fingere di non approvare. Per intensificare l'effetto, si è distesa con le gambe appena divaricate. Ha visto cosa stava per fare e riusciva a malapena a sopportarlo. Poteva vedere la sua bella fica attraverso l'orsacchiotto e ora iniziò lentamente a tirarsela su per le gambe. Lentamente si alzò finché non più tessuto non modificò la vista che aveva della sua fica umida. La sua figa rasata con piccole perle di umidità era bellissima e lui voleva leccarla così tanto che non poteva sopportarla. Allora, oh mio Dio. Iniziò lentamente ad allargare le gambe sempre di più, dandogli una visione chiara e migliore della sua splendida fica. Le disse che era una cattiva ragazza per avergli mostrato il sedere. Ha chiesto se doveva essere punita. Lui ha detto di sì e si è spostato su di lei sul letto. Fece scivolare una mano sotto il suo sedere nudo e usò l'altra per iniziare a sculacciarle la figa. Dapprima sculacciò lentamente, poi aumentò la frequenza e l'intensità. Si contorceva per il piacere e il dolore. Poi ha iniziato a mescolarsi strofinando la sua fica insieme alla sculacciata. Allargò le gambe sempre più lontano e divenne sempre più bagnata. Dopo un po' scivolò sul bordo del letto e con occhi imploranti alzò lo sguardo e gli chiese se poteva tirargli fuori l'uccello e succhiarlo. Lui non disse niente, così lei gli tolse i pantaloni e iniziò a succhiarlo. Dopo un po', le disse che siccome era stata così cattiva, non aveva altra scelta che punirla come si deve. La prese in braccio e la posò sul suo enorme cazzo. Anche se era molto bagnata, ha avuto problemi ad accogliere un cazzo così enorme nella sua piccola figa stretta. Le afferrò i fianchi e con diverse spinte violente riuscì a seppellire fino all'ultimo centimetro del suo cazzo nella sua fica. Mentre lei gemeva e piagnucolava, lui iniziò a fare enormi lunghe spinte dentro e fuori dalla sua figa. Aspirava grandi quantità d'aria mentre affrontava il membro massiccio che entrava e usciva dalla sua fica. È arrivata a una tale intensità, tutto il suo corpo ha oscillato violentemente e ogni vaso sanguigno è spuntato sulla sua pelle. L'ha girata e l'ha scopata da dietro. Gemeva e gemeva mentre lui la faceva venire più e più volte. Alla fine ha spinto il suo cazzo dentro di lei e ha consegnato il suo carico. Le cadde addosso con il suo cazzo ammorbidente ancora in profondità nella sua fica.
Dopo un breve riposo, si girò e le disse di andare a pulirsi e di tornare a letto. Lei obbedì e tornò a letto completamente nuda. Le disse di sdraiarsi a pancia in giù sul letto. Le fece tirare le ginocchia sotto di sé e allargò le gambe il più possibile. Questo le ha lasciato il culo e la fica aperti ed esposti a lui. Le accarezzò lentamente il culo, fece scorrere le mani su e giù per le sue cosce e soprattutto giocò con la sua fica. Le sfregò le morbide pieghe della figa, spingendo di tanto in tanto un dito dentro di lei. La ascoltò tirare respiri acuti mentre le dava piacere. Dopo un po', ha iniziato a dire "per favore" più e più volte. Voleva sentire di nuovo il suo grosso cazzo nella sua fica. Appoggiò la schiena sul letto e la mise sopra. Ha guidato il suo cazzo nella sua figa e ha premuto il più lontano possibile. Mancava circa un pollice e mezzo. Le sollevò le gambe fino alle ginocchia e le spinse verso il seno. Mentre lo faceva, l'angolo, la pressione e il desiderio si unirono e il suo cazzo la penetrò completamente. Voleva spingere così iniziò a contorcersi e premere più forte su di lui. Lentamente iniziò a sollevare i fianchi e premere di nuovo verso il basso scopandolo. Sapeva che non avrebbe potuto farlo fisicamente così a lungo e di certo non sarebbe stato abbastanza intenso da farlo venire, ma sarebbe venuta ancora e ancora. Quando alla fine ha ceduto, lui l'ha guidata su di lui e le ha detto di succhiarlo. Lo succhiò avidamente e lo leccò finché alla fine le venne in bocca. Le disse di continuare a succhiarlo finché non fosse asciutto e di ingoiare ogni goccia. Ha obbedito con entusiasmo.

capitolo 2
Si sentiva divertente quella mattina. Sapeva che il suo comportamento recente sarebbe stato considerato malvagio dai fedeli della chiesa. Seduta sul banco mentre il coro cantava, pensieri folli le attraversavano la testa. Cosa ci faceva qui? Era davvero questa la vita che voleva? Improvvisamente ha sentito un crepitio e elettricità statica nel sistema audio. La chiesa aveva investito in un grande schermo che mostrava filmati e immagini durante il servizio. Qualcuno aveva truccato il sistema e bloccato il tecnico nella cabina sopra. Il video di lei che si spoglia, succhia un grosso cazzo, allarga le gambe nude e implora di essere scopata, poi l'intensa scopata con Barb che mostra evidenti segni di intenso piacere ha iniziato a suonare con suo marito e tutta la chiesa. All'inizio la fissò incredula, poi si ammalò mentre si chinava e cercava di capire cosa fare. Capì subito che la sua unica opzione era ritirarsi. Il pensiero della porta più vicina e uscì dall'edificio sentendo le persone urlare contro di lei come una puttana e una troia mentre altri cercavano di convincere il tecnico a fermare il dvd.
Clay aveva notato Barb nell'ultimo anno e voleva scoparla da quando l'aveva vista per la prima volta. Ha riconosciuto un'opportunità. Questa ragazza non aveva un posto dove scappare. Uscì rapidamente dal retro della chiesa, salì in macchina e trovò Barb che camminava veloce per la strada. Non sapeva dove andare o cosa fare. Si fermò e le offrì un passaggio. All'inizio ha rifiutato, ma su sua insistenza, sapeva che era la sua migliore opzione al momento.
Le disse che non l'avrebbe giudicata e sapeva che aveva bisogno di un posto dove stare finché non fosse riuscita a sistemare le cose. Le disse che aveva una capanna di caccia nel bosco e che poteva usarla. Raccolsero delle provviste e si recarono sul posto. Hanno portato la roba e lui l'ha aiutata a conoscere la piccola cabina. Mentre lei lo ringraziava per il suo aiuto, si avvicinò a lei e si chinò per baciarla. Lo respinse e gli chiese cosa pensava di fare. Le prese il braccio, lo piegò dietro la schiena e la baciò di nuovo. Senti Barb, devi essere molto amichevole o potrei lasciar perdere il predicatore dove stai. All'inizio ha combattuto un po', poi si è arresa. Lui l'ha baciata un po', poi ha usato la mano per sollevare il suo vestito. La spinse delicatamente indietro sul letto e le spinse il vestito su per le gambe finché non riuscì a vedere le sue mutandine e le calze. Ha detto, per favore non farlo. Si allungò e fece scivolare le dita sotto l'elastico delle sue mutandine e le tirò lentamente via dal suo culo, poi giù per le sue gambe. Vide la sua bella fica rasata e le fece aprire le gambe. Si chinò e iniziò a leccarla. Girò la testa perché non poteva fare a meno di godersi il piacere. L'ha leccata a lungo prestando particolare attenzione al suo clitoride. Alla fine, mentre sperimentava un piccolo orgasmo, lui l'aiutò ad alzarsi in piedi. La fece girare, le aprì la cerniera del vestito e lo fece scivolare a terra. Ammirava il suo culo e le tolse il reggiseno. Dopo che era completamente nuda, la spinse sul letto, si tolse i vestiti. Lui le ha morso e leccato le tette per un po', poi le ha tirato su le gambe e ha giocato con le labbra della sua figa con la manopola del suo cazzo. Ha detto, chiariamoci bene, rimani qui tutto il tempo che vuoi. E ottengo tutta la figa che voglio. Destra? Lei annuì. A questo, ha infilato il suo cazzo e ha iniziato a scoparle violentemente la fica. Dentro e fuori e dentro e fuori. Si chinò e la baciò ancora e ancora. Si chinò e mise le mani sotto il suo culo in modo da poterle infilare il culo e la fica mentre le infilava il cazzo dentro. Dopo quello che sembrava un'eternità, finalmente è entrato nella sua fica. Non ha rimosso il suo cazzo fino a quando non è stato completamente morbido. Rotolò giù dal letto e si rimise i vestiti. Ha detto che sarebbe passato a casa sua a prendere dei vestiti e sarebbe tornato domani. Ha detto "Anche io voglio un po' più di fica", l'ha guardata e ha chiesto "Ci capiamo" Lei ha detto di sì. Poi se ne andò. Barb si girò su un fianco e iniziò a cercare di capire tutto quello che era appena successo. Quando è stato registrato quel dvd? Perché qualcuno dovrebbe suonarlo in chiesa e distruggere la sua vita? Presto avrebbe saputo le risposte. Ha dormito molto quella notte. Ha trovato della zuppa in scatola nell'armadietto al mattino e ha consumato il suo primo pasto in oltre un giorno. Si chiese cosa avrebbe fatto. Aveva con sé solo il vestito che indossava in chiesa. Doveva tornare a casa e prendere dei vestiti. Ma per andare dove? Pensava di poter stare con sua sorella per qualche giorno, ma non aveva modo di contattarla. Viveva in una città a 20 miglia di distanza.
I due bravi vecchi ragazzi erano già stati vicino alla capanna. Era un buon posto fuori mano dove andare, uscire, ubriacarsi. Porta delle puttane a volte quando possono prenderle. Quando hanno aperto la porta ed hanno raggiunto Barb, sapeva di essere nei guai. Nessuno dei due sembrava particolarmente intelligente o pulito. Entrambi la guardarono e sorrisero. Bene, cosa abbiamo qui? Come ti chiami piccola? Li guardò e disse che Clay l'avrebbe lasciata lì per qualche giorno. Chi cazzo è Clay? Sai che sei una bella donna. Cosa ne pensi di darci un po' di quella figa? Ha detto: "No, per favore, Clay tornerà a minuti. Be', uno ha detto all'altro, credo sia meglio sbrigarci. Ha cercato di arrivare alla porta ma l'hanno catturata e l'hanno spinta indietro sul letto, uno l'ha tenuta ferma mentre l'altro ha trovato una corda e le hanno spogliato i vestiti e l'hanno legata al letto. Hanno lanciato una moneta per vedere chi sarebbe andato per primo. Il più grande ha vinto e si è tirato giù i pantaloni e ha tirato fuori il cazzo. Se lo strofinò sulla figa finché non si irrigidì. Poi ha aperto le labbra della sua figa e l'ha spinto dentro. Li stava pregando di smettere. No, Noooo, non farlo. Comunque gliel'ha premuto dentro. Pianse e pianse, inutilmente. Ognuno di loro ha fatto due turni nello stupro. Quando hanno finito, l'hanno slegata e le hanno detto che speravano che sarebbe stata lì per un paio di giorni perché sarebbero tornati per di più.
Se ne andarono e Barb pianse ancora. Vide un pezzo di carta sul pavimento e lo raccolse. Era caduto da una delle tasche del ragazzo. Era una ricevuta. Il nome era Tim Jennings. Trovò il suo vestito e se lo rimise. Era tutto ciò che aveva. Lasciò la capanna, si diresse verso la strada e fece l'autostop in città. Quando è arrivata a casa, suo marito stava uscendo. Le disse che la chiesa lo aveva escluso. Aveva fatto le valigie e se ne stava andando. Le consigliò di fare lo stesso il prima possibile. Dopo tutto quello che era successo, sarebbe stato brutto essere arrestati per violazione di domicilio. Ha chiesto un passaggio a casa delle sue sorelle. Le disse di badare a se stessa e se ne andò. Si fece una doccia, fece le valigie e stava per andarsene quando suonò il campanello. Era Bob. Le disse che aveva sentito cosa era successo. Le offrì un passaggio e la portò a casa delle sue sorelle nella città vicina.
Sua sorella è stata così gentile da lasciarla stare. Sua sorella lavorava nel 3° turno. La seconda notte, Barb sentì la sua porta aprirsi. Suo cognato venne nella camera degli ospiti e si sedette sul letto. Le disse mentre le strofinava la mano sulla coscia, voleva scoparla e dato che non poteva aiutarla con le bollette, avrebbe dovuto fare la sua parte per renderlo felice. Le strofinò la figa mentre le apriva le gambe. Le chiese se capiva come sarebbero andate le cose e lei disse di sì. Con questo, le ha aperto le gambe e ha continuato a strofinarle la figa, poi ha infilato la mano nelle sue mutandine e l'ha strofinata sempre di più. Quando ha cominciato a bagnarsi, lui si è spostato sui suoi seni e le ha tolto la maglietta e le ha massaggiato e accarezzato i seni pizzicandoli e poi leccandole e mordendole i capezzoli. After a short while, he pulled her panties off and undressed himself and climbed on her. He pushed her legs apart and shoved his dick into her. She moaned and pushed her ass upwards to him and fucked him back. This made him more excited and he lifted her legs and put them up on his shoulders. He moved in closer on her so he could violently slam his dick into her cunt reaching maximum penetration over and over. She came several times before he arched his back with one final massive thrust pushing into her all the way and delivering his load into her pussy. He ground it into her until every drop had been squirted into her cunt. He got off of her and put his clothes back on. He told her she could stay as long as she liked as long as she fucked and kept her mouth shut. She nodded in understanding. She asked about borrowing a car. Sure, he said. She drove back to her home town and went to her husbands bank. She was on the account and wondered if there was any money. There was, he hadn’t thought to empty the account yet. Dumbass. She withdrew all the money. She called her work and checked on her job. She could come back if she had no more absences. She opened up her own account at another bank with the money and drove back to her sisters house. For the next several weeks, she worked and saved money while living at her sisters house. Each night, after her sister went to work, her brother in law would come in and fuck her. She even began liking it. She recorded a couple of sessions when she begged him to stop. So when she had enough money to get a small car and apartment of her own, she left and made sure her sister would find the recording. Her sister threw her husbands sorry ass out. He was pissed at Barb.
After a few nights she had time to collect her thoughts and was starting to get horny. She called Bob, no answer. She had saw a rough looking bar on the outskirts of town. What the hell. She bought a new very short dress, high heels and went in about 7:30. The regular crowd didn’t see women like this walk in very often dressed to kill. She had no experience with alcohol. The bartender asked her what she would like. She looked over at another table and said whatever they’re having. It was tequila lime shooters. She tried to throw it back like they were doing. She thought she would choke. Guy’s were coming to her table asking to buy her a drink. She told them no, no one looked interesting. Just when she was about to get up, a familiar face sat down at her table. It was Clay. Get the fuck away from me. He said, look you obviously are horny, why not come with me. At least you know I’m not an ax murderer. He bought her two more drinks. After a few minutes they left and drove to a nearby motel. In the room, he poured her a couple more drinks. She was quite drunk by this time. She stumbled over to him. He kissed her a time or two. He lifted her dress and rubbed her ass through her thin panties. He pushed her down on the bed and pushed her dress up farther. He pushed her legs apart and began kissing up her legs up her inner thighs untill he reached her pussy. Here, he nibbled and licked her through her panties. She began to squirm and moan with the pleasure. He slid her panties off and began to lick her pussy all over. Her shaved cunt was so wet and juicy. He slid his pants down pulled his dick out and slid it into her. Oh God it felt so good. He pistoned it in and out as she lifted her legs to grant him deeper penetration. Finally, he put her legs on his shoulders and began to fuck her like crazy. Finally, he shot his load deep into her cunt. He rolled off her and lay on his back getting his breath. After a few minutes, she rolled over and began licking his soft dick. She licked it until it was hard again then climbed on top. She guided his hard dick into her soft cunt and pushed it in as far as it would go. She began going up and down faster and faster, finally as she began cuming again, she picked up her knees to her chest so she could grind her cunt down on him as hard as she could. He came into her again as she ground her pussy into him. She collapsed on him as they rested again. After a few minutes rest, she went to the bathroom and cleaned herself up. When she came out he watched her as she put one leg upon the bed. She lowered the dress and showed her breasts. She took her hands and pinched the nipples and squeezed them and rolled them around. Then she picked up the dress and showed him her pussy. She reached down her hands and pulled her cunt lips apart. Clay was hard again when he stood up and took all her clothes off and pushed her down on the bed and shoved his dick into her. He went slow at first wanting to feel every inch of her around his dick. He slowly went faster and faster, and rolled around with her still fucking him on top, then on bottom again. Finally he came into her pussy for the third time. He rolled over to the edge of the bed, pulled out a restraint from the bag and tied her left arm to the bedpost. He then did the right hand the same. He pulled a gag ball from the bag and pushed it into her mouth and slid the strap around her head. Then he picked up his cell phone and made a call. She heard him say, OK boy’s, you can come on in now. She tried to get loose and was trying to scream but she couldn’t do either. Soon the door opened and the two guys who had raped her at the cabin came in. She lay there naked and vulnerable and they walked over to them and began playing with her breasts. They rolled them around and pinched the nipples. Then they wanted to rub her pussy. Her legs were not restrained so she tried to keep them clamped together. As they rubbed around the mound and top of her pussy, she kept squirming trying to get away from them. One of them pushed a finger down her slit and roughly began rubbing up and down. At this, she began trying to kick anyone within reach. With this, two of the three men grabbed a leg apiece and pulled her legs wide apart and held them there. This opened up her cunt so the third could rub her pussy all he wanted. He rubbed her and slid fingers into her for a while then slid down his pants and climbed on top of her. He began by biting her nipples hard. He positioned his hard dick just with the head inside her cunt so that as she thrashed around, the most impact her movement would have would be to push his dick into her deeper. Finally, he began fucking her violently while the other two watched. It was no longer necessary to hold her legs, any attempt to close them would be futile. He thrashed and thrashed her cunt until finally when he realized he was about to cum, he climbed up her until he was straddled her head. He reached down and removed the gag ball and before she could scream, he shoved his dick into her mouth. She tried to bite him but he had pushed his dick into her so far, she could only gag. He grabbed her head with each hand and fucked her mouth until he came into her mouth. She got strangled on the cum and the load was so large that it ran out her nose. He didn’t care, he continued to fuck her mouth until his dick grew soft. He pulled it out finally and she managed a muffled cry before he slid the gag ball back into her mouth. When he rolled off and pulled his pant’s up, the third guy was ready to take his turn. The second guy took his place on holding her legs apart. The third guy, began by spanking her raw pussy. She squirmed from the pain as he spanked her harder and harder. Finally, he slid his largest finger into her asshole and pushed it in all the way. He played with her cunt folds while he finger fucked her ass. After a while, he slid his pants down and sunk his dick into her cunt. He pistoned it in and out of her for a long time before he finally pushed in all the way and shot his load into her. Her cunt was so raw, it was hurting. The cum shot in her burned her badly. Clay left and the two guy’s cut her loose and pulled her gag ball out. She rolled off the bed and limped into the bathroom. The two guy’s said for her to clean up, they would want more in a minute. The bag she had brought, lay in the bathroom floor.
She cleaned herself up, spread some lube on her sore pussy, and walked back into the room, wondering what would happen next…

Storie simili

La vendetta è mia

Ho incontrato Sue alcuni anni fa, era benedetta da una figura eccellente e all'età di 36 anni aveva mantenuto un bell'aspetto, mi piace che molti uomini abbiano cercato di uscire con lei, ma lei non ne aveva niente, diceva sempre che aveva un'amica abituale con cui usciva e io non avevo alcuna possibilità. Ho trovato interessante il fatto che non abbia mai portato la sua amica a nessuna delle nostre uscite nei club per single, e come organizzatore ho avuto modo di vedere molti dei nostri soci soci, ma mai Gaynors. Sue era una presa in giro sessuale che apprezzava l'opportunità...

1.1K I più visti

Likes 0

Diventare la reginetta del ballo; capitolo 3

Capitolo 3 La mattina dopo mi sono svegliato al suono di quella stridente canzone rock che risuonava dal mio telefono. Ero ancora un po' intontito perché non mi ero addormentato fino a tardi a causa della mia fantastica sessione di masturbazione. Alzando lentamente la testa ho afferrato il telefono e ho spento l'allarme. Sbadigliando, alzai le gambe dal letto e mi avvicinai alla cassettiera. Bene, ho pensato, è tempo di vedere che tipo di vestito posso inventare che non farà venire un attacco di cuore a Beth. Frugando un po' tra le cose, alla fine ne ho scelto uno. Era una...

1K I più visti

Likes 0

La complessità di due gemelli

Descrizioni dei personaggi: Jamie e Naomi: 15 anni. Seno 36B. Altezza 5 “6”. Capelli biondi. Occhi azzurri pallidi. Lillian “Lily”: 18 anni. Seno 34C. Altezza 5 “7”. Capelli castani. Occhi marroni. Ho visto Lily baciare il suo ragazzo, mi aveva detto Naomi. “Allora,” scrollai le spalle. Sebbene fossimo gemelli identici, io ero il maschiaccio, il che significava che non avevo intenzione di ascoltare i suoi pettegolezzi. Ho solo pensato-mia sorella ha smesso di parlare a metà frase. Ho guardato in tempo solo per cogliere il suo balzo. Aveva il vantaggio di essere in cima. Mi ha messo sulla schiena, a cavallo...

951 I più visti

Likes 0

Ossessione video amatoriale parte 2

Ero diventato sempre più ossessionato dal guardare questi film e ho scoperto che stavo nascondendo un orologio in ogni occasione, incluso guardarli a casa anche quando c'era mia moglie (Tracy). La vita familiare non era eccitante, ero stato piuttosto impegnato con il lavoro e normalmente non ero a casa fino a tardi, il risultato era che io e Tracy non passavamo molto tempo insieme, e anche se andavamo d'accordo , non siamo riusciti a passare così tanto tempo di coppia di qualità insieme. Quando è apparso il primo dei nuovi film, l'ho guardato sul telefono mentre la mia Tracy stava guardando...

736 I più visti

Likes 0

Oh, introduzione di Ollie

Il mio migliore amico, Oliver, era il tipo di ragazzo di cui ogni ragazza impazzirebbe. Dato che era un giocatore chiave nella squadra di atletica della nostra scuola, aveva facilmente il corpo per lasciare le ragazze sbavando, ma non è quello che ha catturato la loro attenzione. Oliver era gentile, ma non invadente, intelligente, ma non sapientone, protettivo, ma non geloso, e nel complesso una persona fantastica. I suoi occhi color nocciola erano sempre pieni di emozione e sapeva sempre cosa dire. Questo è ciò che ha fatto tornare le ragazze. Io, invece, non ero il tipo di ragazza con cui...

279 I più visti

Likes 0

Melissa insegna classe e viene insegnata

Questa giornata non sarebbe stata divertente. In che modo Melissa è stata scelta per insegnare in questa classe? Una collega si era ammalata all'ultimo minuto e lei doveva sostituirla. C'erano altre persone che conoscevano l'azienda meglio di lei. Doveva solo sorridere e sopportarlo perché la decisione era già stata presa. Melissa era stata scelta per tenere un discorso sulla sua compagnia a un gruppo di potenziali reclute del liceo locale. Melissa è arrivata a scuola molto prima del dovuto per assicurarsi di poter allestire la stanza a suo piacimento. Le è stato permesso di oltrepassare le guardie e ha parcheggiato nel...

1.5K I più visti

Likes 0

Un giro al supermercato

[b][/b] sei una donna sposata di 23 anni che è incinta di 7 mesi e fa la spesa. L'aspetto è capelli biondi leggermente arricciati, occhi azzurri, seno DD, altezza 1,5 m con una pancia incinta molto rotonda. Una blusa bianca abbottonata, una gonna a tubino nera e tacchi a spillo neri. le critiche sono molto ben accette, sii gentile a riguardo per favore e grazie! Comunque, divertiti! ;) Entri nel negozio di alimentari dopo una lunga giornata di lavoro in ufficio; sei stanca, ti fanno male i piedi e, cosa peggiore di tutte... i tuoi seni sono stati teneri e gonfi...

1.1K I più visti

Likes 0

Lussuria parte 2

Parte 2 Mentre tornavo a casa dalla palestra ho potuto notare l'umidità che usciva dalla mia figa. Ero davvero emozionato perché finalmente cose del genere non mi sembravano più così sbagliate. Sapere che mio marito stava approvando tutto ciò che stavo facendo, è stata una grande svolta per me. Quando sono tornato a casa non c'era nessuno. Sono andato di sopra, sono salito sul letto e ho guardato i due video che avevo nel telefono. Entrambi erano estremamente espliciti e mi hanno fatto così eccitare che ho dovuto prendere il mio vibratore e masturbarmi proprio lì. Quando mio marito è tornato...

1.1K I più visti

Likes 0

La troia crepa - II_(0)

Il giorno dopo Laura aveva di nuovo bisogno di un po' di crack. Il suo ragazzo aveva chiamato quella mattina per farle sapere che era legato a Chicago e che non sarebbe tornato a casa per molti altri giorni. Gli aveva detto di tornare a casa il prima possibile perché aveva bisogno di più generi alimentari. Non aveva ancora ammesso la sua abitudine al suo ragazzo perché aveva paura di perderlo se l'avesse scoperto. Tuttavia, non sapeva per quanto ancora avrebbe potuto ingannarlo. Dopo che ha riattaccato, ha chiamato il suo spacciatore per farsi dare un po' di crack. Sai qual...

1K I più visti

Likes 0

Il collezionista online

Il collezionista Ho premuto il panno sul suo bel faccino. Mi pungeva il pollice, ieri mi ero morso un pezzetto di pelle vicino all'unghia e ora il cloroformio mi pungeva. Non era ancora uscita. Stava ancora lottando, anche se non più con tutta la sua forza. Da dietro lo straccio arrivò una protesta soffocata. I suoi occhi mi guardano impauriti. Pregandomi, supplicandomi di lasciarla andare. Le accarezzo una ciocca di capelli dalla fronte. Non aver paura, tesoro, dissi. 'Respira. Fai un altro paio di respiri profondi. So che il cloroformio non funziona così magicamente e velocemente come nei film, ma se...

1.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.