Lezioni apprese_(2)

178Report
Lezioni apprese_(2)

Entro in classe e mi siedo in mezzo alla classe. La mia ragazza, Lacy, si siede accanto a me. "Che succede ragazza?" Lei chiede.
"Ehi!" Dico eccitato, forse troppo eccitato.
"Ok rovesciamento."
"Versare cosa?"
"Chi è lui?"
"Chi è chi?" dico con un sorriso malizioso. Suona il campanello e un uomo entra chiudendosi la porta alle spalle. "Salvato dalla campanella." Penso a me stesso. Guardo l'uomo. È alto con i capelli biondi sporchi, gli occhi azzurri e molto bello. Sexy devo dire.
"Buongiorno lezione. Io sono il signor Miller. Prenderò il posto della signora Wright per il resto dell'anno scolastico." Dice con una voce ipnotizzante e sensuale.
"Cosa è successo alla signora Wright?"
"Sono emerse cose di cui lei deve occuparsi."
"Scommetto che l'ha mangiata. Guarda il suo grosso culo. Mangerebbe Sasquatch se sapesse dove trovarlo." dico ad alta voce. La classe ride. Mi fissa.
"E il tuo nome è?"
"Parks, Rosa Parks. Perché se pensi che mi alzerò e me ne andrò se me lo dici, puoi dimenticare quella merda." la classe ride di nuovo.
"Ahh una saggia battuta, aye?"
"No, un asino intelligente."
"Beh, signora Parks, vi siete guadagnati una settimana di punizione, con me."
"Oh. Whoop De maledetto doo." Mi siedo in silenzio per il resto della lezione e la giornata va avanti. La giornata finisce e vado in punizione entro nella stanza del signor Miller. Noto che non è qui, mi giro per andarmene, quando lo incontro.
«Guarda se hai intenzione di punirmi, almeno, sii qui nella stanza quando verrò. Dannazione, ho un cazzo da fare.
"Anche io ho un cazzo da fare; pensi davvero che voglia sedermi qui con te e le tue osservazioni da culo intelligente? Inoltre, non apprezzo che tu parli della mia taglia."
“Amico, non me ne frega un cazzo. Perché non porti il ​​culo da qualche parte e vai a mangiare una torta. O qualche merda.
"Vuoi sapere quanto sono grande?" Mi prende per il collo e mi prende in braccio sbattendomi contro il muro. "Ho un pessimo carattere e l'hai appena fatto arrabbiare. Ti ho chiesto di non dire nulla sulla mia taglia. Quindi ti insegnerò cosa faccio alle bambine che pensano di correre di merda." Mi solleva la gonna e mi abbassa il perizoma. Fa scivolare un dito sul mio clitoride e infila due dita dentro di me. un urlo. Mi mette una mano sulla bocca. "Stai zitto. Non dire niente. Non urlare e assolutamente non chiamare il tuo dannato ragazzo". Dice spingendo le dita più a fondo dentro di me.
Continua a strofinarmi il clitoride e a scoparmi con le dita, colpendo il mio punto G ogni volta. Mi avvicino al cumming in venti secondi, non ho mai provato così tanto piacere così velocemente. Gli urlo nella mano mentre vengo sull'altra. Mi lascia andare, sono così debole nelle ginocchia per il cumming così forte che cado. Prende un tovagliolo dalla scrivania e inizia ad asciugarsi le dita. Provo a strisciare su una scrivania per cercare di alzarmi. “Dove pensi di andare? Non ho ancora finito con te. Dice togliendosi la cintura e togliendosi i pantaloni.
"Oh cazzo!" Dico. Mi si avvicina e si ferma davanti a me. Il suo cazzo è completamente duro. Era forse lungo da 9½ a 10 pollici e largo circa 4½. Mi prende in braccio piegandomi sulla scrivania.
Mi schiaffeggia le chiappe, "Ti piace questo, vero? Ti piace quando un vero uomo prende il controllo?
Non potevo mentire, stavo amando ogni momento di questo. "Sì."
"Che cosa? Non ti sento, parla».
"SÌ!"
"Sì cosa?"
"Sì, signor Miller!" Mi tiene dritto e inizia a palparmi il seno.
I miei capezzoli si induriscono sotto le sue dita. "Hmm. Questi sono incredibili”. Dice stringendoli forte. Mi bacia il collo e mi sussurra all'orecchio: "Quanto vuoi il mio cazzo in quella tua piccola fica stretta?" "Male."
"Non è abbastanza".
"Lo voglio davvero".
"No, ancora non abbastanza buono."
“Non lo voglio, ne ho bisogno. Per favore dammi il tuo cazzo.
"Provalo."
"Come?" Mi fa girare e mi mette in ginocchio davanti a lui.
"Succhialo." Obbedisco e prendo in bocca la punta del suo enorme cazzo di cioccolato bianco. Comincio a succhiare lentamente ma molto forte sulla punta. Scendo su di lui di più prendendone più in bocca. Sfrego delicatamente i denti lungo la sua asta. Salendo e scendendo, la mia velocità aumenta costantemente. Dopo che sento di avere un controllo sulle cose, inizio a fargli una gola profonda. Conato un po' perché è così grande. Geme e respira a fatica. "Va bene." Mi solleva anche i piedi.
"Cosa vorresti che facessi adesso?" chiedo asciugandomi lo sputo dalla faccia.
"Piegati sulla scrivania e tieni duro." Faccio come dice. Lo sento allineare la testa del suo cazzo con l'ingresso della mia figa. “Aspetta piccola, sarà dura.
"O-", prima che io possa tirare fuori il resto della parola, mi sbatte dentro. "Fanculo!" urlo. Aspetta qualche secondo, poi inizia a muoversi. Entra ed esce a un ritmo medio, aumentando costantemente la velocità ad ogni spinta. All'inizio gemo piano. Prima che me ne accorga, mi sta martellando a quella che spero sia la sua piena velocità. Sto urlando mentre lui mi sta guidando le viscere, mi sento già sborrare. Mio Dio non mi sono mai sentito così pieno. Va sempre più in profondità ad ogni spinta. Mi sento come se stessi urlando a squarciagola. Allungo il braccio dietro di me e conficco le unghie nel suo braccio. È allora che prende velocità. Non pensavo che potesse andare più veloce, più difficile o più in profondità per quella materia. Sono solo sul punto di venire per la sesta volta quando si ferma.
“Per favore, non fermarti. Per favore-" La prego quando sento che inizia a mangiarmi.
"Sborrami in bocca." Dice contro il mio clitoride. Mi succhia il clitoride e la lingua mi scopa la figa, rendendomi più debole le ginocchia. Quando comincio a sborrare, noto di avere una presa mortale sulla scrivania. Mentre vengo comincio a sentirmi leggero. Mi pulisce con la lingua e mi aiuta ad alzarmi. Riesco a malapena a camminare, "Cazzo". Dico: "Non mi sono mai sentito così pieno e imbottito". Subito dopo che dico che mi viene in mente un pensiero. "Sei venuto?" “No, ma lo farò la prossima volta. Stavo mostrando disciplina, qualcosa che ti insegnerò se mai ti comporti di nuovo nella mia classe." Mi bacia sulla guancia e mi schiaffeggia il culo, "adesso vestiti e vattene, ho una merda da fare". Dice con un sorrisetto.

Storie simili

Fine della scuola

Era la fine della scuola, la fine di una vita, la fine di un'era. Il periodo intermedio in cui la ragazzina della scuola si stava trasformando nella donna che voleva essere Randy ed io stavamo giocando da mesi ed ero profondamente innamorato, ma allo stesso tempo preoccupato di essermi innamorato troppo di lui. Randy aveva più di qualche anno più di me, avevo appena compiuto diciassette anni. Aveva tutto ciò che gli altri ragazzini non avevano auto, biciclette, soldi, carte di credito e un bellissimo cazzo tagliato da sette pollici e mezzo che adoravo…. eravamo perfettamente in forma insieme. Randy non...

549 I più visti

Likes 0

La troia crepa - II_(0)

Il giorno dopo Laura aveva di nuovo bisogno di un po' di crack. Il suo ragazzo aveva chiamato quella mattina per farle sapere che era legato a Chicago e che non sarebbe tornato a casa per molti altri giorni. Gli aveva detto di tornare a casa il prima possibile perché aveva bisogno di più generi alimentari. Non aveva ancora ammesso la sua abitudine al suo ragazzo perché aveva paura di perderlo se l'avesse scoperto. Tuttavia, non sapeva per quanto ancora avrebbe potuto ingannarlo. Dopo che ha riattaccato, ha chiamato il suo spacciatore per farsi dare un po' di crack. Sai qual...

520 I più visti

Likes 0

Un giro al supermercato

[b][/b] sei una donna sposata di 23 anni che è incinta di 7 mesi e fa la spesa. L'aspetto è capelli biondi leggermente arricciati, occhi azzurri, seno DD, altezza 1,5 m con una pancia incinta molto rotonda. Una blusa bianca abbottonata, una gonna a tubino nera e tacchi a spillo neri. le critiche sono molto ben accette, sii gentile a riguardo per favore e grazie! Comunque, divertiti! ;) Entri nel negozio di alimentari dopo una lunga giornata di lavoro in ufficio; sei stanca, ti fanno male i piedi e, cosa peggiore di tutte... i tuoi seni sono stati teneri e gonfi...

573 I più visti

Likes 0

HIRSTMERE HALL: LA MAGIA DELLA SCHERMA

Copyright: Lesley Tara, 2010 Parare! – affondo! – parare! – le nostre lame emettevano un suono metallico acuto mentre si scontravano tra loro. Poi mi sono impegnato troppo in un attacco e ho lasciato un'apertura, che Miss Champney è stata pronta a sfruttare. Con velocità fulminea, la punta del suo fioretto colpì il colletto imbottito della mia tunica protettiva e il nostro incontro di allenamento terminò. Non ero deluso dal fatto che avesse vinto: è il mio allenatore e mi ha messo alla prova su alcune nuove finte che aveva dimostrato all'inizio della sessione di allenamento. Mi chiamo Rebecca, ma tutti...

476 I più visti

Likes 0

Miele in vendita parte 2

Miele in vendita 2 Stavo porgendo l'assegno a Jeb, ma non stava raggiungendo per prenderlo e ho iniziato a preoccuparmi che potesse recedere dall'accordo. Jeb si grattò le palle e si annusò le dita; l'odore deve aver incontrato la sua approvazione perché mi ha guardato, ha fatto rotolare il fiammifero in bocca dall'altra parte e ha detto. Ho un paio di stip-a-lations da aggiungere a questo accordo. Ha detto cercando di sembrare tutto avvocato. Che tipo di clausole? Lo guardai sospettoso. Bene, si fermò, prenderai la mia bambina e io non la vedrò almeno una volta al mese, perché mi mancherà...

608 I più visti

Likes 0

Impero perduto 33

0001 - Tempo 0003 - Conner 0097 - Asso 0101 - Shelby (nave madre) 0125 - Lars 0200 - Elena 0301 - Rodrick 0403 - Johnathon 0667 - Marco 0778 - gen 0798 - Celeste 0908 - Tara 0999 - Zan 1000 - Sherry Crescere -------- Lucia Gli occhi di Derrick erano sgranati, aveva già finito Conner e stava già lavorando su Ace's? Guardandosi intorno, Derrick disse: Mary? Spero proprio che tu mi stia tenendo d'occhio! Sì, sire, giunse la voce di Mary dall'aria. Le devo ancora rintracciare, signore. Qual è lo stato dell'indicatore di capacità? Derrick stava urlando in aria...

245 I più visti

Likes 0

Angel: Distrutto da papà - parti 1 e 2

Parte 1 Non credo che riuscirò mai a superare il momento di umiliazione quando mio padre è uscito in giardino e mi ha visto legato al cane di famiglia, il suo grosso cazzo lucido bloccato saldamente nel mio culo. Non era affatto mia intenzione farmi inculare dal cane. La fantasia che avevo in mente riguardava il cazzo duro del cane nella mia fica vergine, non il mio buco del culo vergine! Ma senza nessuno in giro per aiutare me e il cane, il suo cazzo volenteroso ha trovato il buco sbagliato, sfortunatamente per me. Mio padre era comunque volubile per natura...

502 I più visti

Likes 0

La complessità di due gemelli

Descrizioni dei personaggi: Jamie e Naomi: 15 anni. Seno 36B. Altezza 5 “6”. Capelli biondi. Occhi azzurri pallidi. Lillian “Lily”: 18 anni. Seno 34C. Altezza 5 “7”. Capelli castani. Occhi marroni. Ho visto Lily baciare il suo ragazzo, mi aveva detto Naomi. “Allora,” scrollai le spalle. Sebbene fossimo gemelli identici, io ero il maschiaccio, il che significava che non avevo intenzione di ascoltare i suoi pettegolezzi. Ho solo pensato-mia sorella ha smesso di parlare a metà frase. Ho guardato in tempo solo per cogliere il suo balzo. Aveva il vantaggio di essere in cima. Mi ha messo sulla schiena, a cavallo...

448 I più visti

Likes 0

Divertimento estivo prima parte

Vorrei compiere 12 anni il nostro ultimo giorno prima delle vacanze estive. Non vedevo l'ora di passare molto tempo nel nostro ranch e godermi le dolci colline e le pigre giornate estive con la mia nuova amica Janet. Janet ed io ci eravamo conosciuti l'ultima settimana di scuola. Abbiamo colpito se fuori subito. Era una bellissima bionda, alta 5 piedi e 4 pollici con un corpo che non voleva mollare. Avevo scoperto che guardare altre ragazze stava davvero iniziando a eccitarmi e ho pensato che sarebbe stata quella persona speciale in cui potevo davvero entrare. Avevamo trascorso alcune notti a casa...

323 I più visti

Likes 0

Chat erotica

Ragazza: Prometto che tornerò quando potrò e che la chat potrebbe non essere oggi. Awe ho bisogno di dormire i miei genitori vengono oggi e passano la notte.. E so che non sei lì, quindi ti scriverò una piccola cosa visiva che voglio fare sesso mattutino ma il mio partner sta dormendo. Partner sei tu;) Uomo: Il mio cazzo è duro adesso piccola... Continua [b]girl: Siamo solo a letto e io sono nuda dalla sera prima. Hai i boxer. Mi sveglio e mi guardo di spalle, quindi mi accoccolo bene e mi chiudo e ti tengo stretto. Mi chino e inizio...

285 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.