La mia cugina preferita, la mia troia preferita - Pt. 2

599Report
La mia cugina preferita, la mia troia preferita - Pt. 2

La mattina dopo mi sono svegliato e ho trovato la stanza vuota, Erin si era svegliata e se n'era andata prima di me. Era metà mattina e ho pensato che mi sarei vestito e sarei andato a casa. Ero preoccupato per come si sentiva Erin la scorsa notte e come avremmo cercato di mantenere la nostra conversazione normale dopo quello che era successo.

Sapevo di essermi goduto tutto la notte scorsa, infatti, finché non è successo, non mi rendevo conto di quanto desiderassi mio cugino minorenne, per quanto terribile sia in realtà. Lei voleva me e io volevo lei e ieri sera ci siamo abbandonati a quella fantasia tanto attesa. Anche dopo non averla vista per due anni, l'ho voluta per tutto il tempo che abbiamo passato a parlare e giocare insieme sulle nostre Xbox.

Mi sono messo i vestiti e il cappotto pesante e sono andato a casa, che era a circa un quarto di miglio dalla pensione in cui alloggiavamo. La vecchia fattoria era grande ma comunque carina da avere in famiglia, un sacco di terra dove cacciare e pescare così come gestire gli animali domestici di famiglia.

Sono arrivato a casa e ho visto che la maggior parte della famiglia si era riunita per la colazione, inclusa Erin. Mi guardò quando entrai nella stanza, poi distolse rapidamente lo sguardo dal suo piatto. Sapevo che sarebbe stato imbarazzante e ho cercato di comportarmi normalmente, facendo colazione.

La maggior parte della giornata è stata piuttosto tranquilla, infatti, Erin sembrava cercare di ignorarmi il meglio che poteva, ma quando non stavo guardando potevo dire che stava guardando me. Ero preoccupato che il resto della famiglia si sarebbe incuriosito sul motivo per cui non stavamo parlando, quindi poco prima di cena ho detto che non mi sentivo bene e sono tornato alla pensione.

Circa 2 ore dopo, ero seduto sulla mia branda, fissando il soffitto, cercando di capire come diavolo avremmo fatto a sopravvivere altri 6 giorni senza destare alcun sospetto quando ci fossimo comportati così, ed Erin è entrata nella guest house. Mi guardò e sorrise, si tolse il cappotto e si sedette sulla branda. Il sole era quasi tramontato e fuori si stava facendo buio adesso. Mi ha lanciato un piccolo pacco avvolto in carta stagnola.

"La nonna pensava che lo volessi per cena" disse.

"Grazie" ho risposto a malincuore.

"Posso chiederti una cosa?" ha detto timidamente, che ha suscitato il mio interesse.

"Qualsiasi cosa perché lo sai."

"Perché sei diventato così violento la scorsa notte dopo che ti ho fatto venire?"

Sono rimasto sbalordito. Mi sono completamente dimenticato di essere diventato così duro con lei. La mia ragazza precedente, con cui avevo rotto poco più di un mese prima, adorava essere dominata e fare sesso violento ed era appena diventato normale per me. Non pensavo che a Erin non sarebbe piaciuto.

"È così che io e la mia vecchia ragazza facevamo sesso e a lei piaceva così. Non pensavo. Ti ho fatto male? Mi dispiace così tanto."

"Mi faceva un po' male, ma non mi piaceva nemmeno che tu fossi così duro con me. Pensavo fossi matto e che avessi fatto qualcosa di sbagliato" lo disse in un modo innocente al punto che iniziai a sospettarla fingere.

"Non è divertente Erin" dissi, mettendo alla prova la mia teoria. Ho pensato che se mi fossi sbagliato, avrei potuto coprire abbastanza facilmente.

Invece rise un po'. "Mi chiedevo se avrebbe funzionato. Seriamente, però, per favore non farlo, non mi piaceva davvero e ha fatto un po' male. E tutto ciò di cui abbiamo bisogno sono dei segni l'uno sull'altro per dimostrare che stavamo facendo qualcosa qui fuori ."

Non avevo pensato a quell'ultima parte, che era davvero un buon punto.

"Ok, mi dispiace Erin."

"Non c'è bisogno di scusarsi, solo non farlo di nuovo. Ora fammi un favore e tira fuori il tuo cazzo per me."

Una parte di me voleva dirle che la scorsa notte era la prima e l'ultima volta in cui avremmo mai fatto una cosa del genere. Tuttavia, la maggior parte di me voleva continuare la nostra esplorazione sessuale, quindi ho obbligato, sbottonandomi i pantaloni e tirandoli, e i miei boxer, giù, rivelando il mio cazzo floscio. Erin ha risposto togliendosi la maglietta, senza mostrare il reggiseno, i capezzoli già duri. Ha quindi proceduto a strisciare sulle mani e sulle ginocchia attraverso la stanza, fermandosi mentre la sua faccia si librava sul mio cazzo.

"Vediamo se faccio meglio di ieri sera a succhiarti il ​​cazzo" disse. Poi lo afferrò e lo accarezzò finché non iniziò a diventare duro. Poi ha iniziato a leccare il mio albero, facendolo indurire due volte più velocemente di prima. Ben presto, il mio cazzo di nove pollici era completamente eretto, ancora una volta le sue punte delle dita non riuscivano a toccarsi mentre la sua mano si avvolgeva attorno al mio cazzo. Poi scese e se lo fece scivolare lentamente in bocca, centimetro dopo centimetro, finché non arrivò a metà, il che era buono come la notte scorsa, e iniziò a succhiare.

Adoravo la sensazione proprio come avevo fatto la sera prima, la sua bocca era stretta e bagnata intorno al mio cazzo, e continuava lentamente, gemendo di tanto in tanto mentre succhiava. La sua lingua ha cominciato a muoversi nella sua bocca, leccando quello che poteva del mio cazzo, e ho amato ogni secondo di quella sensazione. Ho iniziato a gemere forte mentre mi massaggiava il cazzo con la sua giovane bocca. La sua testa oscillava su e giù, il suo ritmo cominciava ad aumentare. I suoi capelli erano scivolati fino a coprire metà del viso, l'aspetto visivo rendeva la stimolazione del mio cazzo ancora maggiore.

"Vuoi provare qualcosa di nuovo perché?" dissi, sapendo cosa volevo fare.

Fece un cenno al mio cazzo, succhiando forte e veloce ora, la sua mano iniziò lentamente a massaggiarmi le palle, come se istintivamente sapesse dove dovrebbero andare le sue mani. Ho sentito la pressione nel mio uccello iniziare ad aumentare e sapevo che non sarebbe passato molto tempo prima che arrivassi, quindi l'ho fermata rapidamente e mi sono alzato, con il suo viso rivolto direttamente verso il mio. Ho afferrato rapidamente il mio cazzo e ho iniziato a masturbarlo vigorosamente su di lei.

"Ti sborro su tutta la faccia Erin" dissi, e lei continuò a guardare in alto e me.

"Voglio che tu sia la prima persona a venirmi in faccia" rispose, e il pensiero di essere la prima lo fece. Ho sparato un carico dopo l'altro di sperma caldo su tutto il viso di mia cugina, la sua espressione è stata inizialmente sorpresa, poi il sorriso sul suo viso è diventato più grande e sapevo che le piaceva.

Quando ho finito di sborrare, mi sono tolto la maglietta e l'ho data a Erin, permettendole di usarla per asciugarsi lo sperma dalla faccia. Adoravo guardare la mia cugina nerd, attraente e giovane con la mia essenza che le copriva il viso. E ho adorato il fatto che lei me lo lasciasse e volesse che lo facessi.

Mi sono seduto sul lettino e ho tirato su i miei boxer e pantaloni, ed Erin ha finito di asciugarsi il mio sperma dalla faccia. Lei mi guardò e sorrise.

"Mi è piaciuto sentire il tuo sperma su tutto il viso", ha detto, "mi ha reso più eccitato di quanto non lo fossi già"

"Allora lascia che ti assista adeguatamente, come avrei dovuto ieri" è stata la mia risposta e l'ho afferrata gentilmente per le braccia, sollevandola sulla mia branda, mentre mi spostavo sul pavimento. Lentamente mi slacciai e poi le tirai giù i pantaloni, rivelando le mutandine perizoma azzurre. Non aveva indossato le mutandine la scorsa notte, quindi sono rimasto leggermente sorpreso dal suo possesso di lingerie.

"Dove hai preso questi?" chiesi, curioso. "Pensavo fossi vergine e tutto il resto."

"Ho degli amici", disse, sulla difensiva, "e compriamo vestiti insieme."

Questa è stata una spiegazione abbastanza buona per me, e li ho fatti scivolare da parte, osservando la sua bella figa. Un'altra cosa attirò la mia attenzione che nella mia vigorosa foschia lussuriosa che avevo perso la notte prima, mio ​​cugino era completamente rasato. Volevo chiedere perché l'ha fatto, ma ho pensato che fosse anche a causa dei suoi amici e l'ho ignorato. Invece, ho fatto scivolare il mio indice nella sua figa lentamente, e lei ha inarcato la schiena ed emesso un sospiro.

Ho mosso lentamente il mio dito indice dentro e fuori dalla sua figa, e si è bagnata quasi all'istante. Ho scopato la figa di mia cugina con il dito per minuti, i suoi gemiti di piacere diventano più carichi e più intensi. Ho mosso il dito tutto intorno a lei, lasciandole provare come ci si sentiva, e poi ho inserito un secondo dito.

Urlò più forte di prima e iniziò immediatamente a convulsioni pesanti, e sapevo che l'inserimento del secondo dito la faceva venire sul posto. Ho continuato a toccarle la figa, ma ho iniziato ad andare più veloce e più forte, ma non abbastanza da poterle ferire la figa vergine. Continuò a urlare e afferrò i lati della branda, convulsamente più intensamente.

Dopo un altro minuto in cui lei urlava e le mie dita, tolsi lentamente le dita dalla sua figa. Respirava pesantemente e continuava a gemere. Mi sono alzato e sono andato un momento in bagno per pulire, e quando sono tornato, Erin respirava ancora abbastanza pesantemente. Mi sono seduto accanto a lei e ho passato le dita tra i suoi capelli e lei mi ha sorriso.

"Com'è stato?" Ho chiesto.

Erin continuò a respirare faticosamente, senza rispondere, ma continuò a sorridere.

L'ho aiutata a vestirsi e l'ho riposta nella mia branda, e non ci è voluto quasi tempo perché si addormentasse mentre me ne stavo seduto lì a guardarla.

Pochi minuti dopo che si era addormentata, sono andato nella sua branda e ho fatto lo stesso, sapendo che avevamo ancora 5 giorni interi dopo oggi per goderci il nostro tempo insieme.

Storie simili

Cedere a mia sorella: Parte 1

È da un po' che leggo storie qui, ma ho deciso di postarne una mia. Fammi sapere cosa ne pensi. il feedback decide se esiste anche una seconda parte. Beh, prima di tutto mi chiamo Jake. Ho 18 anni e ho i capelli castani con gli occhi marroni. Sono alto 6 piedi con una corporatura muscolosa. Ho un cazzo rispettabile da 7 pollici. Attualmente sono single, io e la mia ragazza ci siamo appena lasciati. Mi tradiva con un altro ragazzo. Bene, comunque, è così che sono finito dove sono ora. Vedi, ho una sorella gemella, è nata prima di me...

526 I più visti

Likes 0

Lo schiavista realizza il suo desiderio 15

Lo schiavista realizza il suo desiderio 15 Judy teneva gli occhi correttamente bassi mentre sedevamo al tavolo della mia cucina a bere il caffè. Rachel e Reese erano entrambe a un incontro di Narcotici Anonimi. Joey li aveva guidati. Judy aveva un colletto intorno al collo, stivali con il tacco alto e un plug anale di tre pollici di diametro conficcato saldamente nel suo retto. «Non sono sicuro di come mi sento al riguardo, Judy» dissi. “Anche io sono un po' confuso al riguardo. Ma sapendo cosa ha fatto Tory per ferire le mie ragazze, non voglio più essere responsabile. Mi...

417 I più visti

Likes 0

MIA MOGLIE E ​​L'UOMO NERO

Mia moglie ed io non siamo mai usciti con nessun'altra razza oltre alla nostra e non ci abbiamo mai pensato. Mia moglie in realtà non sopporta i neri. Lei pensa che siano piuttosto maleducati e disgustosi più o meno allo stesso modo penso. Tuttavia, quando guardo il porno sul satellite e vengo attraverso un ragazzo nero che disossa un pulcino bianco con il suo cazzo enorme mi fermo a guardare a piccolo. Sono stupito di quanto siano grandi alcuni di questi cazzi neri. Un giorno ho visto un nero caldo io e la ragazza abbiamo detto a mia moglie quanto pensavo...

402 I più visti

Likes 0

VENDETTA! Fase 4 - Andare in rovina

Dopo aver preso Jessi ho pensato che sarebbe stata come Shannon e l'ho detto a qualcuno, ma non l'ha fatto. Era lì il giorno dopo per paura che stare da sola a casa non sarebbe stato al sicuro e allo stesso tempo era probabilmente preoccupata di mostrare segni di debolezza non venendo e rivelando di essere profondamente colpita. Tuttavia, mi è piaciuto quello che è successo quando è tornata. Era timida e cercava di comportarsi come se stessa, coprendomi completamente e ignorandomi come sempre, queste persone non sapevano che aveva paura di me piuttosto che di sentirsi meglio di me, non...

548 I più visti

Likes 0

Una nuova padrona 2

Ho assaporato il gusto dello sperma di Mistress Natasha nella mia bocca fino a casa. Mia moglie stava dormendo quando sono tornato a casa e mi sono infilato nel letto accanto a lei senza lavarmi o sciacquarmi la bocca. Ho mantenuto la mia routine settimanale la stessa di sempre tranne le due volte che io e mia moglie abbiamo scopato ho aspettato finché non mi ha urlato di sborrarle dentro (solo per rimanere obbediente a Mistress Natasha). Naturalmente, non riuscivo a pensare a nient'altro che a Natasha tutto il giorno e tutta la notte per un'intera settimana. Giovedì finalmente è arrivato...

453 I più visti

Likes 0

Il viaggio in campeggio_(7)

Mi chiamo Jimmy e ho 11 anni. Ho iniziato ad attraversare la pubertà 3 mesi fa e sono stata estremamente eccitata. Un giorno ho deciso di invitare il mio amico a fare una gita in campeggio nel bosco. Si chiamava Michael e aveva 10 anni e mezzo, aveva i capelli castano scuro ed era molto piccolo. Ha deciso di venire con me per un paio di giorni. Ho portato la tenda e lui ha portato cibo e acqua. Ho portato anche il mio golden retriever. Il campeggio era a circa un miglio di distanza, e lì c'era un lago. Non c'era...

406 I più visti

Likes 0

Piacevole Maestro

Qualche settimana dopo mi sono svegliata presto per aiutare le mie sorelle a preparare la colazione. Mi girai per vedere il maestro Arik che mi fissava. Sbattei le palpebre velocemente sentendo il mio cuore battere all'impazzata per la sorpresa di vederlo sveglio. Sorrise lentamente mentre mi sedevo; le coperte espongono i miei seni e i miei capezzoli che si induriscono nell'aria fresca. Si sporse in avanti e fece rotolare delicatamente i miei capezzoli tra le sue dita. «Vieni qui» disse con voce roca. Mi sono avvicinato un po' e lui mi ha fatto cenno di cavalcare il suo corpo prono. Ho...

302 I più visti

Likes 0

Schiavo delle Amazzoni

Farsi catturare fa schifo. Tende a coinvolgere cose come pisciarti per il terrore, mentre le terrificanti Amazzoni tengono le loro lance mortalmente ferme sul tuo pomo d'Adamo, lasciandoti troppo spaventato da ingoiare. Essere fatto prigioniero fa schifo. Implica infinite marce ammanettate e crudeli frustate ogni volta che inciampi o vacilli. Essere venduti come schiavi fa schifo. Si tratta di stare nudi sotto il sole cocente, mentre le Amazzoni borbottano e si scherzano a vicenda su di te, mentre la tua gola si secca e un sottile strato di polvere ti addolcisce. L'inizio di essere uno schiavo non è stato così male...

582 I più visti

Likes 0

Lezioni apprese_(2)

Entro in classe e mi siedo in mezzo alla classe. La mia ragazza, Lacy, si siede accanto a me. Che succede ragazza? Lei chiede. Ehi! Dico eccitato, forse troppo eccitato. Ok rovesciamento. Versare cosa? Chi è lui? Chi è chi? dico con un sorriso malizioso. Suona il campanello e un uomo entra chiudendosi la porta alle spalle. Salvato dalla campanella. Penso a me stesso. Guardo l'uomo. È alto con i capelli biondi sporchi, gli occhi azzurri e molto bello. Sexy devo dire. Buongiorno lezione. Io sono il signor Miller. Prenderò il posto della signora Wright per il resto dell'anno scolastico. Dice...

527 I più visti

Likes 0

Scuola estiva parte 8

Parte 8 - Cindy e Daryl Progress Cindy stava quasi tremando che era così entusiasta di raccontare a Daryl della sua conversazione con sua madre. Merda, ora stava prendendo la pillola! L'appuntamento dal suo dottore consisteva in una rapida occhiata e sensazione delle sue tette e della sua vagina e lei stava prendendo la pillola! Ora sarebbe stata al sicuro dalla gravidanza e Daryl avrebbe potuto girare le sue cose ovunque volesse. Sarebbe davvero felice. Daryl nel frattempo era altrettanto eccitato. Anche se provava un imbarazzo persistente da parte di sua madre che lo vedeva sborrare, specialmente sulla sua stessa faccia...

493 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.