Realizzazione di una troia del college

138Report
Realizzazione di una troia del college

Quando mia sorella partì per il college era piuttosto timida, molto religiosa e vergine. Non era per mancanza di uomini interessati. Aveva costantemente ragazzi che le chiedevano di uscire e molti cercavano di toglierle la verginità. Era alta un metro e settanta con i capelli rossi ricci e 32C. Potrebbe essere molto sexy se lo volesse, ma spesso copriva il tutto con code di cavallo e vestiti larghi. La vita di Chloe ruotava praticamente attorno alle attività del suo gruppo parrocchiale. Ma qualcosa è cambiato mentre era al college. (e se hai letto l'altra mia storia su di lei, sai com'era dopo….). Sono sempre stata una sorella troia, andando a letto con molti ragazzi diversi fin dalla giovane età, ma scoprire che mia sorella era diventata una troia altrettanto, se non di più di me, è stato molto scioccante per me.

Come ho raccontato in un'altra storia, ho trascorso un fine settimana con Chloe, dove ho scoperto quanto fosse diventata una troia. Quella che segue è la storia di come è passata dalle scarpette da chiesa a diventare una delle ragazze più popolari nelle feste della sua scuola. La maggior parte della storia è vera, ma c'erano parti di cui non era del tutto sicura e per le quali ho aggiunto alcune cose. Alcuni gli erano stati raccontati da altri, ma una piccola quantità di eventi è stata inventata per la storia.

Mancavano due terzi al secondo mandato di Chloe al college. Frequentava Tim da circa 2 mesi. Tim era circa 6'2", con capelli corti castani e occhi nocciola. Non era un ragazzo particolarmente energico, e probabilmente poteva essere descritto come un po' geek, ma le piaceva e spesso pomiciava con lui tra una lezione e l'altra. Aveva tentato spesso di convincerla ad andare oltre, ma lei si era rifiutata, dicendo che aspettava di sposarsi. Come sempre, ha messo un po’ il broncio, ma non ha spinto la questione.

Un paio di sere dopo, ci fu una festa nel suo dormitorio e un paio di ragazzi la convinsero a bere un paio di drink. Uno di questi ragazzi era un bel ragazzo di nome Greg che le piaceva fin dalla prima volta che era arrivata al college. Era un giocatore di calcio, quindi non era particolarmente muscoloso, ma aveva un tono molto fine. Chloe lo aveva ammirato molte volte mentre giocava a calcio negli ultimi mesi. Ha chiesto dove fosse Tim e lei gli ha detto che stava lavorando e che sarebbe arrivato più tardi. Greg sorrise maliziosamente e continuò a chiacchierare con lei e a offrirle da bere. Non le ci volle molto tempo per ubriacarsi completamente perché non aveva mai bevuto molto alcol prima. Non aveva idea di cosa le stessero dando, ma stava rapidamente diventando sempre più amichevole con Greg, l'ubriacone che aveva.

Presto Chloe si rese conto che doveva andare in bagno. Ha provato ad alzarsi e camminare, ma è caduta subito. Stava ridendo mentre cercava di alzarsi, e Greg si avvicinò e la prese in braccio, aiutandola ad andare in bagno. Una volta in bagno, disse con voce tranquilla e imbarazzata: "Non credo di potermi togliere le mutandine senza cadere... puoi aiutarmi?" Greg ridacchiò e le assicurò che sarebbe stato più che felice di aiutarla. Una volta abbassate le mutandine, la aiutò a sedersi sul water.

Mentre era seduta lì, era all'altezza degli occhi del suo inguine e non poteva fare a meno di vedere che era teso contro i suoi pantaloncini. Si morse il labbro mentre cercava di far capire al cervello se doveva seguire i suoi impulsi oppure no. Alla fine l'alcol ebbe la meglio e lei guardò Greg. "Dovresti essere ricompensato per il tuo aiuto", ha detto. Lui sorrise e le assicurò che andava tutto bene, ed era più che felice di aiutarla. Guardò di nuovo il rigonfiamento nei suoi pantaloncini e disse: "no, hai davvero bisogno di essere ricompensato per essere un ragazzo così gentile", farfugliò. Lei allungò la mano e lo afferrò per i pantaloncini, avvicinandolo a sé. Non l'aveva mai fatto e non sapeva se l'avrebbe fatto bene, ma lui le era stato d'aiuto quando in realtà non era necessario. Inoltre, sentiva cose che non aveva mai provato prima.

Una volta che fu abbastanza vicino, gli slacciò i pantaloncini e tirò fuori il suo cazzo da nove pollici. Era molto spesso e molto duro. Chloe stava iniziando a dubitare di se stessa finché non lo avvolse con la mano, sentendone il calore e la durezza. Iniziò lentamente ad accarezzarlo, osservando con stupore la punta che si contraeva leggermente. Fu allora che notò Greg che le teneva la testa e la muoveva verso il suo cazzo. Invece di ascoltare le sue voci interiori che le dicevano che era una brutta cosa, lasciò che lui la guidasse finché la sua bocca non scivolò sulla punta del suo cazzo.

Iniziò lentamente a scivolare dentro e fuori dalla sua bocca, spostandosi ogni volta un po' più in profondità. Lei non sapeva cosa fare, ma lui l'ha incoraggiata... "sì, tesoro... succhia il mio grosso cazzo..." Ha avuto un po' di conati di vomito un paio di volte, ma presto si è ritrovata a succhiare avidamente il cazzo di Greg. Ben presto cominciò a gemere forte e a dirle che sarebbe venuto. Non molto tempo dopo lui le ha spinto in bocca ed è venuto duro dicendole di ingoiare la sua sborra. Lo fece, cercando di ingoiare tutto. Dopodiché la ringraziò e la aiutò a tornare nella sua stanza. Si addormentò presto, nonostante tutto il rumore della festa in corso.

Tim arrivò un paio d'ore dopo, quando la maggior parte del gruppo si era calmata. Lui scivolò nella sua stanza e la svegliò per farle sapere che era lì. Le disse che non poteva credere che stesse dormendo con tutto quel rumore. Ha ammesso di aver bevuto un paio di drink, e apparentemente era troppo per lei, quindi si è sdraiata ed è andata a dormire. Si astenne dal raccontargli della sua piccola avventura con Greg. Tuttavia, non riusciva a smettere di pensarci.

Chloe e Tim hanno fatto la loro normale sessione di pomiciata, ma questa volta lei era un po' più entusiasta. A Tim però non sembrava importare molto. Ad un certo punto si fermò e guardò Tim molto seriamente. "Mi piacerebbe provare qualcosa, se ti interessa..." disse. "Certo", rispose Tim in tono un po' interrogativo. Allora lei sorrise e ricominciò a baciarlo. Le sue mani si spostarono verso il suo inguine e iniziò a massaggiarlo mentre si baciavano. Ben presto lei gli stava slacciando i pantaloni e aveva tirato fuori il suo cazzo molto duro. Era più lungo di quello di Greg, ma non così spesso. Lei si staccò dal loro bacio, gli sorrise, spazzolandosi i capelli sopra l'orecchio destro e intorno alla spalla sinistra. Lei si inginocchiò e gli sorrise mentre faceva scivolare lentamente le labbra sul suo cazzo. Lui si rilassò, gemendo mentre lei gli succhiava il cazzo duro. Ben presto lei lo succhiò avidamente, con le mani sulla testa, tirandole leggermente i capelli mentre succhiava.

Non passò molto tempo prima che gridasse che stava venendo. Lei succhiò più forte, cercando di ingoiare tutto il suo sperma. Una volta che ebbe finito di venire, scivolò sul letto accanto a lui e lo baciò forte. Le sue mani iniziarono a vagare per il suo corpo, e non passò molto tempo prima che si insinuasse sotto la sua gonna. Per la prima volta, non fece nulla per fermarlo. Lei gridò quando sentì per la prima volta le dita di un uomo. Cominciò a massaggiarle il clitoride e non passò molto tempo prima che lei venisse per la prima volta.

Era sdraiata lì, con la gonna alzata intorno alla vita e la figa fradicia, quando Tim si spostò su di lei. La baciò profondamente e lei poteva sentire il suo cazzo vicino alla sua figa. Lei si abbassò, scoprendo che il suo cazzo era di nuovo duro, e gli sorrise prima di guidarlo lentamente verso la sua figa. Si spinse dentro di lei lentamente, poi con una spinta forte, togliendole la verginità dopo così tanto tempo. All'inizio il dolore era lancinante, e lei quasi lo fece fermare, ma non passò molto tempo prima che iniziasse a sentirsi molto bene.

Tim fece lentamente l'amore con lei, baciandola mentre scivolava dentro e fuori da lei. Non è venuta di nuovo, ma dopo un po' ha sentito Tim irrigidirsi e tirare fuori il suo cazzo dalla sua figa. Poi sentì le calde gocce di sperma colpirle lo stomaco quando Tim arrivò. Lui crollò accanto a lei, ringraziandola e dicendole quanto fosse meraviglioso. Stava a malapena ascoltando. Non aveva ancora ricevuto quando lui l'aveva scopata, e non pensava di aver ancora finito. Ma, non importa quanto ci provasse, non riusciva a far venire di nuovo Tim dopo essere venuto due volte.

Tim si addormentò presto e lei rimase sdraiata sentendosi irrequieta per circa altri 30 minuti. Alla fine, Chloe si alzò, si aggiustò la gonna e uscì nel corridoio. C'erano ancora alcune persone che vagavano con i drink in mano. C'erano anche alcune porte parzialmente aperte, dove poteva vedere persone in diversi stati di divertimento sessuale. Diventava sempre più bagnata dopo ogni scena che vedeva.

Si fermò davanti a una porta e osservò cosa succedeva all'interno. C'era una grande folla stipata nella stanza, con due ragazze e un ragazzo sul letto. Le ragazze erano in una posizione 69 con il ragazzo dietro quello sopra, che scivolava dentro e fuori da lei mentre tutti lo applaudivano. Mentre guardavo, ho sentito qualcuno avvicinarsi dietro di me e sussurrarmi all'orecchio: "ti piace quello che vedi?". "Sì, certamente…." lei rispose.

Si guardò indietro e vide Greg, proprio mentre lui la stava afferrando per i fianchi. "Ho sempre sentito che eri una puritana", disse mentre la tirava contro di sé. "Lo sono stata", rispose. "ma non più." Poteva sentire il suo cazzo duro spingerla contro da dietro. Qualcosa in questo la eccitò davvero e la fece bagnare moltissimo. Allora la spostò rapidamente in una stanza vicina che era vuota, chiudendo la porta dietro di sé.

Non ha detto nulla mentre cominciava a spogliarsi. Osservò il suo favoloso corpo tonico muoversi verso di lei. Lui stava di fronte a lei, accarezzandosi il cazzo. Lui le afferrò i capelli e la tirò giù sul suo cazzo per la seconda volta quella notte. Chloe lo succhiò avidamente per diversi minuti finché lui non la tirò fuori dal cazzo tirandola per i capelli. La tirò in piedi e poi la fece girare, dicendole di chinarsi. Appoggiò le mani sul letto di fronte a sé e presto sentì le dita di lui che le accarezzavano la figa bagnata.

"Wow, sei così dannatamente bagnato!" Ha detto Greg. Chloe si limitò a gemere in risposta. Dato che sembrava che non avesse intenzione di opporsi, lui le allargò un po' le gambe e spinse il suo cazzo contro la sua figa. Una parte di lei stava urlando a se stessa di smetterla, aveva già infranto il suo voto di aspettare fino al matrimonio, ma era ancora peggio che stesse per farsi scopare da un secondo uomo nella stessa notte in cui aveva perso la verginità. Ma, tra l’alcol, l’euforia sessuale in cui si trovava e la forza di Greg, non riusciva proprio a far sì che le parole o i sentimenti emergessero in superficie. E ogni speranza fu persa non appena Greg scivolò dentro di lei. Spinse dentro lentamente finché non fu completamente dentro, poi spinse dentro e fuori abbastanza lentamente, ma aumentando un po' la velocità ad ogni spinta. Ben presto iniziò a spingere dentro e fuori con spinte lunghe e forti. Non poteva credere alle incredibili sensazioni che provava mentre Greg entrava e usciva da lei.

Alla fine perse la pazienza quando lui le afferrò una manciata di capelli e iniziò a spingerli più forte e più velocemente. Non ce la faceva più e cominciò a gridare di piacere mentre si dirigeva verso il climax. Riuscì a malapena a dire un rapido no quando lui le chiese se usava anticoncezionali mentre veniva. Poi lui non era più dentro di lei e lei poteva sentire il suo sperma caldo colpirle la schiena e il culo. Crollò sul letto e la ringraziò. Lo ringraziò in cambio e si ripulì, tornando nella sua stanza dove Tim stava ancora dormendo. Si sdraiò accanto a lui e si addormentò velocemente.


Seconda parte
Erano trascorse circa tre settimane dalla notte in cui Chloe aveva perso la verginità. Aveva colto ogni occasione possibile per fare sesso con Tim. Non gli aveva detto affatto di Greg, e da quella notte non lo aveva più visto quasi. Voleva davvero che Tim la prendesse come aveva fatto Greg, ma a lui piaceva solo il missionario, diceva che voleva poterla guardare negli occhi e baciarla mentre facevano l'amore. Tim aveva preso dei preservativi e li aveva usati ogni volta da quella prima notte. Era molto preoccupato di metterla incinta.

Chloe è uscita da una delle sue finali e c'era Greg ad aspettarla. Lei sorrise quando lo vide e lui ricambiò il sorriso. Si sentiva diversa in presenza di Greg. Con Tim si sentiva a suo agio. Avevano molti degli stessi interessi e potevano facilmente parlare tra loro. Ma con Greg sentiva qualcosa di completamente diverso. Si sentiva sessuale e molto più primordiale. Non voleva altro che che lui la prendesse lì e subito.

Quando lei gli si avvicinò, lui disse: "ehi, cosa fai domani sera?" "Non penso a niente... forse sto iniziando a fare le valigie per tornare a casa per le vacanze di primavera." “Bene, ora che le finali sono finite, faremo una grande festa a casa di Jared. Vive a un paio di isolati dal campus e la sua famiglia è via per una settimana. Allora, pensi che potresti farcela?" Non sapeva cosa dire. Voleva davvero andarsene e avrebbe dato qualsiasi cosa per restare di nuovo sola con Greg. Ma Tim non lo vorrebbe, e Tim sarebbe al lavoro. "Vedrò", disse. "Il mio ragazzo sarà al lavoro, quindi non so se dovrei."

Greg sorrise maliziosamente. "Beh, può venire più tardi quando non lavora, se vuole." Si vedeva che Greg avrebbe preferito che lei venisse alla festa senza Tim. "Ci penserò." Disse con un sorriso birichino. Greg le ha dato l'indirizzo e l'ora, è partito con i suoi amici e lei si è diretta alla sua ultima finale.

Per tutta la notte Chloe non riuscì a togliersi dalla testa il pensiero di Greg e della festa. Ha trascorso la notte nel dormitorio di Tim, facendo l'amore due volte quella notte prima che Tim finalmente crollasse per la notte. Andò a dormire sognando Greg e il suo bel cazzo duro.

La sera successiva arrivò a casa di Jared con circa un’ora di ritardo. Era rimasta bloccata al telefono con nostra madre, parlando dei piani per venire a prenderla per le vacanze di primavera. Ha anche parlato un po' con la mamma della possibilità di andare da qualche parte con gli amici per le vacanze di primavera. Quando la mamma l'ha interrogata a riguardo, le ha detto che aveva trovato un gruppo giovanile della chiesa a scuola e che stavano tenendo un ritiro a cui le sarebbe piaciuto andare. Si accordarono per parlarne di nuovo il giorno dopo, e lei finalmente alzò la cornetta e andò alla festa.

Quando Chloe arrivò lì cercò Greg, ma non riuscì a trovarlo. Bevve un paio di drink mentre lo cercava e alla fine chiese a qualcuno di lui. "Penso che sia con la sua ragazza all'ultimo piano", ha detto il ragazzo. "Fidanzata!" pensò tra sé. "Non mi ha mai detto che aveva una ragazza". All'inizio era arrabbiata perché avrebbe fatto quello che aveva fatto quando aveva una ragazza. Ma mentre ci pensava, si rese conto che stava facendo la stessa cosa.

Alla fine trovò la stanza in cui avrebbe dovuto trovarsi e scivolò dentro. C'era una folla di persone che applaudivano e facevano commenti di ogni tipo. Mentre si dirigeva davanti alla folla, poteva vedere Greg in piedi lì nudo, e un biondo inginocchiato davanti a lui con il suo cazzo in bocca. Stava per andarsene quando Greg la notò e la chiamò per nome. Le fece cenno di avvicinarsi a lui. Quando uscì dalla folla, molte persone applaudirono. Non era sicura di cosa stesse succedendo o di cosa fare, ma continuò a camminare finché non si trovò accanto a Greg. Le sorrise e la presentò alla sua ragazza, Amber. Sorrise a Chloe, salutò, poi tornò a lavorare sul cazzo di Greg.

"Ecco, ora che tutto questo è tolto di mezzo, ti piacerebbe unirti a lei?" chiese. Chloe lo guardò scioccata e guardò tutti i ragazzi e le ragazze che guardavano. "Non potrei... non con tutte queste persone intorno." "Beh, se è così che ti senti... ho altre ragazze che vogliono unirsi ad Amber... ma mi piacerebbe davvero di più se fossi tu."

Chloe non sapeva cosa fare. Voleva davvero fare sesso con Greg, ma davanti a tutte quelle persone... non pensava di poterlo fare. Lei rifiutò, disse forse più tardi con un sorriso sornione, e lasciò tristemente la stanza. Tornò di sotto e prese qualcosa da bere, poi scese nel seminterrato dove alcuni ragazzi stavano giocando a un videogioco e alcune altre persone erano sedute nella stanza. Si sedette sul divano in uno dei pochi posti rimasti per sedersi. Notò che il ragazzo accanto a lei stava fumando qualcosa. Lei gli ha chiesto cosa fosse e lui le ha detto che era erba. Sentendosi abbattuta e depressa per Greg, chiese se poteva averne un po'. Condivideva volentieri con lei, e non passò molto tempo prima che lei si sentisse completamente eccitata dall'erba e dall'alcol.

Qualcosa le venne in mente mentre parlavano. Lei si avvicinò sempre di più a lui ad ogni trascinamento, finché non furono molto vicini e lui la avvolse con un braccio in modo molto casuale. Dopo aver parlato un po' delle cose, sbottò fuori quanto fosse bagnata. Lui ha detto che non le credeva, e lei gli ha preso la mano, si è seduta un po', ha allargato le gambe e gli ha spinto la mano sulla figa. Lui concordò che era molto bagnata quando cominciò a strofinarle il clitoride e a far scivolare le dita dentro e fuori dalla sua figa. Era in estasi mentre si baciavano e lui la toccava. Non si era accorta che i ragazzi smettevano di giocare per guardare cosa stava succedendo.

Dopo un paio di minuti le disse di succhiarglielo. Iniziò immediatamente a slacciargli i pantaloni e si chinò su di lui prendendo il suo cazzo in bocca. Lei è diventata totalmente ignara di tutto ciò che la circonda mentre inizia a succhiare il cazzo di questo strano ragazzo. Ben presto sentì vagamente qualcuno dire qualcosa riguardo all'inginocchiarsi davanti a lui mentre lo succhiava, e lei lo accontentò, chiunque fosse. Poi sentì le mani sul seno, sul culo e sulla figa, ma ormai era così fatta di erba, alcol e sesso che non prestò più attenzione. C'era un semicerchio di ragazzi intorno a loro che ora la guardavano e la palpavano. Poi sentì la voce di Greg dire qualcosa sul fatto che la sua piccola troia si sarebbe esibita ad un certo punto.

Chloe non alzò lo sguardo ma continuò a succhiare il ragazzo sul divano. Sentì le mani di Greg sul suo culo e sulla sua figa, e presto lui le fece scivolare il cazzo dentro da dietro. Lui le afferrò i fianchi e la penetrò profondamente e con forza. Non poteva credere alle sensazioni che provava quando Greg la investì da dietro. Succhiò più forte il ragazzo di fronte a lei. Entrambi i ragazzi gemevano forte e lei sentì uno di loro dire che stavano venendo, ma era così lontana che non era sicura di quale fosse. Poi sentì Greg spingere forte e in profondità e allo stesso tempo avvertì una calda sensazione nel profondo della sua figa. Non ci pensò molto in quel momento, in parte perché il ragazzo che stava succhiando iniziò a venire quasi nello stesso momento. Sentì Greg uscire e quasi immediatamente un altro cazzo prese il suo posto.

Probabilmente era un misto di alcol e tutto il resto, ma quando lui venne dentro di lei, Chloe raggiunse l'orgasmo e poi svenne. Più tardi le è stato detto che altri tre ragazzi l'hanno scopata da dietro mentre era svenuta sul pavimento. Più tardi si è svegliata con una ragazza, che ha poi scoperto essere Amber, che leccava lo sperma dalla sua figa. Una volta che Amber ebbe finito, Chloe si alzò lentamente dal pavimento, molto stordita e confusa, e lentamente tornò al suo dormitorio.

La mattina dopo si svegliò dolorante e appiccicosa. Ha fatto una doccia molto lunga e ha chiamato nostra madre. Dopo un po’ di convincimento, la mamma ha finalmente deciso di lasciare che Chloe andasse in viaggio con il suo “gruppo parrocchiale” durante le vacanze di primavera invece di tornare a casa. Non ha avuto notizie di Tim per tutto il giorno. Alla fine il giorno dopo la chiamò e le disse che non potevano più vedersi. Lei gli chiese perché, piangendo mentre lui le diceva che sapeva perché, e lui riattaccò. Dopo aver riattaccato il telefono con Tim e essersi ripresa, riprese a rispondere. Ha squillato un paio di volte e qualcuno dall'altra parte ha risposto. "Sì, Greg?" chiese Chloe. "allora, dove andrete tutti per le vacanze di primavera?"

Storie simili

Parte 7, la ragazza con il culo

Spero che questa storia ti piaccia, la parte 7 segna molte cose che arriveranno nelle storie successive. Si prega di commentare e godere. Il padre di Tyler era un cliente abituale di mia madre. L'ha scopata quasi quanto John, ma non più di Bill. La mamma aveva altri ragazzi che si presentavano di tanto in tanto, ma questi 3 erano costanti. La mamma aveva molto lavoro, a volte durante il giorno, a volte di notte. Aveva alcuni ragazzi che si sarebbero presentati durante le ore mattutine, ma lavorava soprattutto di notte. Stavo con la nonna quando lavorava di notte, ea volte...

596 I più visti

Likes 0

Suocera Sesso Pt 4, Ex suocera

Sesso con la suocera, parte 4: ex suocera Mi è stato offerto un posto di consulente di 3 mesi in un altro paese asiatico dove avevo lavorato prima, e in effetti dove ero già sposato da 6 anni, prima che la mia allora moglie scappasse con un altro uomo e chiedesse il divorzio, cosa che non ho fatto Non volevo e ho combattuto per tenerla, riconquistarla, ma dopo 2 anni ha accettato con riluttanza. Nella mia terza settimana, ero al mercato locale, dietro l'angolo della piccola casa che mi era stata assegnata, e mi sono letteralmente imbattuta nella mia ex suocera...

654 I più visti

Likes 0

Incantesimo Delila

Incantesimo Delila Parte 1 Dicono che vedere per credere, che tutto nell'universo può essere spiegato con uno sfondo logico. Dicono che le persone nella loro natura tenderanno alla finzione e al paranormale perché sotto tutte le scuse na dicono promette l'idea di creare qualcosa dal nulla. Ero una di quelle persone che lo dicevano, che quando alle persone non veniva presentata una risposta chiara alle grandi domande della vita, coglievano al volo l'opportunità di creare qualcosa di proprio. Ora sono in ginocchio a pregare Dio per questo. Non so se avrei potuto fare qualcosa, se le mie presenze o la mia...

813 I più visti

Likes 0

Insegnante - 01 Giorno 0 Si comincia

SM. Burk, per favore, fai rapporto in ufficio.» È venuto al citofono della scuola. E adesso? pensò. È successo qualcosa a uno dei suoi studenti della scuola materna. Laura Burk era un'insegnante di matematica al liceo in una scuola privata. Da quando HB 2469 è passato, l'umiliazione era legale e la forma approvata di disciplina, e alcune delle regole disciplinari erano molto strane rispetto a quello che erano state. Quando Sara arrivò in classe per darle il cambio, Laura attraversò il campus fino al front office. Lungo la strada vide Mika, una delle ragazze più anziane che attraversava il cortile centrale...

671 I più visti

Likes 0

Il club delle signore nodose

Il club delle donne nodose Di Drakon Kate era sul balcone e osservava il pittoresco panorama della costa centrale della California. Aveva goduto di quella vista da quando poteva ricordare e anche adesso che aveva cinquantacinque anni le toglieva il fiato. I suoi capelli corvini lunghi fino alla vita svolazzavano nella fresca brezza del tardo pomeriggio mentre rivedeva la lunga lista di cose che dovevano essere fatte prima dell'arrivo dei suoi ospiti, ma l'ambiente sereno la faceva meravigliare. La tenuta di oltre trecento acri che i suoi genitori avevano acquistato era ricoperta di vigneti, che una volta raccolti sarebbero stati venduti...

451 I più visti

Likes 0

L'attrice e io (parte 8 scena di sesso del film hot)

Shannon e le ragazze sono andate dai loro medici per un controllo di 8 settimane, e tutto andava bene per le ragazze, e le ferite di Shannon erano quasi guarite. Il medico ha dato a Shannon l'ok per iniziare ad allenarsi e nel giro di qualche settimana avrebbe potuto riprendere le normali attività sessuali senza alcuna restrizione. Era andata da un chirurgo plastico e lui le aveva sistemato la cicatrice, quindi non era visibile. Si è procurata un personal trainer per rimettersi in forma. Nuotava molto in piscina. L'ho portata a giocare a golf. Ha preso lezione al club a cui...

400 I più visti

Likes 0

La troia crepa - II_(0)

Il giorno dopo Laura aveva di nuovo bisogno di un po' di crack. Il suo ragazzo aveva chiamato quella mattina per farle sapere che era legato a Chicago e che non sarebbe tornato a casa per molti altri giorni. Gli aveva detto di tornare a casa il prima possibile perché aveva bisogno di più generi alimentari. Non aveva ancora ammesso la sua abitudine al suo ragazzo perché aveva paura di perderlo se l'avesse scoperto. Tuttavia, non sapeva per quanto ancora avrebbe potuto ingannarlo. Dopo che ha riattaccato, ha chiamato il suo spacciatore per farsi dare un po' di crack. Sai qual...

2K I più visti

Likes 1

Instant Messenger fratello/sorella

Questa storia è diversa da tutte le altre storie che tu abbia mai letto. Questo è un ruolo reale che io e il mio ragazzo abbiamo svolto. L'ho ripulito un po', quindi ci sono meno errori di ortografia. Si prega di non lasciare commenti su cattiva grammatica e ortografia. Questa è una vera conversazione di messaggistica istantanea. Nel caso non lo sapessi, lol = ridi ad alta voce. Quando c'è una serie di due parentesi, come questa ((parola)), siamo io e lui che usciamo dal ruolo. Spero che la storia vi piaccia perché è davvero bella e calda. Grazie! -------------------------------------------------- -----------------------------------------...

2K I più visti

Likes 0

Ossessione video amatoriale parte 2

Ero diventato sempre più ossessionato dal guardare questi film e ho scoperto che stavo nascondendo un orologio in ogni occasione, incluso guardarli a casa anche quando c'era mia moglie (Tracy). La vita familiare non era eccitante, ero stato piuttosto impegnato con il lavoro e normalmente non ero a casa fino a tardi, il risultato era che io e Tracy non passavamo molto tempo insieme, e anche se andavamo d'accordo , non siamo riusciti a passare così tanto tempo di coppia di qualità insieme. Quando è apparso il primo dei nuovi film, l'ho guardato sul telefono mentre la mia Tracy stava guardando...

2K I più visti

Likes 0

Il viaggio in campeggio_(7)

Mi chiamo Jimmy e ho 11 anni. Ho iniziato ad attraversare la pubertà 3 mesi fa e sono stata estremamente eccitata. Un giorno ho deciso di invitare il mio amico a fare una gita in campeggio nel bosco. Si chiamava Michael e aveva 10 anni e mezzo, aveva i capelli castano scuro ed era molto piccolo. Ha deciso di venire con me per un paio di giorni. Ho portato la tenda e lui ha portato cibo e acqua. Ho portato anche il mio golden retriever. Il campeggio era a circa un miglio di distanza, e lì c'era un lago. Non c'era...

1.7K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.