Le mie vacanze estive con tre ragazze Vixen

483Report
Le mie vacanze estive con tre ragazze Vixen

Tutti i personaggi hanno più di 18 anni

Il sole mattutino filtrava attraverso le lamelle delle veneziane inviando raggi laser di luce resi visibili dalla polvere del produttore di coniglietti che fluttuava nell'aria mattutina. Ho aperto lentamente gli occhi all'odore del caffè appena preparato. La mia ragazza Marianne deve essersi alzata presto, l'odore del sesso notturno aleggiava ancora nella stanza ma io sentivo l'odore del caffè fresco. Marianne deve essersi alzata presto, cosa che fa raramente durante un giorno libero. Sono balzato giù dal letto, ancora mezzo addormentato, il viaggio verso il lago ieri sera sotto un temporale è stato un po' faticoso ma siamo comunque arrivati ​​lì in meno di due ore. Marianne aveva detto che voleva andare a nuotare presto stamattina e che non era in casa, quindi ho pensato che fosse lì e così ho fatto colazione da sola. Preparai la colazione, mi sedetti al lungo tavolo di mogano della sala da pranzo e consumai un'abbondante colazione a base di uova e pancetta, pane tostato e caffè, un sacco di caffè. Il cottage dei miei genitori è stato acquistato diversi anni fa ed era situato su un grande lago profondo a circa 70 miglia dalla città.

L'intera proprietà del lago era stata recintata a circa 300 metri dalla linea di galleggiamento e avevamo bisogno di una chiave magnetica per aprire il cancello per entrare. Il prezzo per ogni proprietà era di 300.000 e includeva una quota proporzionale per la recinzione, gli edifici comuni e la manutenzione. Quando mia madre mi ha detto quanto costava, ho quasi avuto un infarto, ma loro sono molto ricchi, quindi chi sono io per lamentarmi del fatto che spendono i loro soldi? Un giorno sarà comunque tutto mio, quindi che diavolo. I miei genitori avevano assunto un imprenditore per costruire la casa che ha quattro camere da letto, sauna, garage e ogni comodità conosciuta dall'uomo. Ci sono tre aree di spiaggia paesaggistica intorno al lago, ciascuna identica. Ognuno dispone di spogliatoi, docce e servizi igienici maschili e femminili. Il costo di mantenimento di questi è a carico di ciascun proprietario dell'immobile attraverso una quota collettiva. Questi edifici sono schermati sul lato della spiaggia e sul lato delle abitazioni da una spessa siepe alta che corre a semicerchio ad incastro attorno a ciascuno con un ingresso largo circa 12 piedi su entrambe le estremità. Ciò oscurava gli edifici e forniva una certa privacy in modo che le persone sulla spiaggia e nelle loro case non potessero vedere le persone entrare e uscire dai servizi ma potessero vederle uscire dallo schermo. Era ben progettato e molto ben tenuto.

Stavo finendo la mia ultima tazza di caffè quando Marianne è tornata, così ho preso un altro caffè con lei. Era scesa in spiaggia per controllare l'acqua. Abbiamo parlato dei nostri programmi estivi. Ho 28 anni e ho avviato un'azienda basata su Internet quando ne avevo 19 e ci lavoro da 9 anni. Funziona praticamente da solo e devo solo mantenerlo con i contenuti forniti dai clienti. Ho deciso di trascorrere i prossimi mesi lontano dalla città e poiché la casa in riva al lago dei miei genitori era vuota, è diventato il posto logico dove andare. La mia velocità di connessione non è la stessa della città, ma è più che sufficiente per portare a termine i miei affari. Marianne lavora in un'agenzia pubblicitaria ed è così che l'ho conosciuta. Sono uno dei miei clienti più grandi. Non ho a che fare con lei per il contratto ma lei fornisce i contenuti alla mia persona di contatto. Dopo la colazione abbiamo fatto una passeggiata fino alla spiaggia. Ero ancora un po' esausto, quindi ho deciso di sedermi e guardare Marianne nuotare, ma poi mi sono sdraiato a crogiolarmi nel sole del mattino. Circa 15 minuti dopo Marianne venne a sedersi accanto a me. Era una bellissima donna dai capelli rossi di 23 anni e sebbene amasse nuotare, non poteva tollerare più di un'ora di sole altrimenti si trasformava in una lentiggine. Tre bellissime ragazze adolescenti delle scuole superiori scesero correndo verso l'acqua, urlando come delle banshee che correvano a testa in giù nell'acqua. Nuotarono fino alla zattera ancorata a circa 50 piedi dalla costa. L'acqua in quella posizione era profonda solo circa 12 piedi, ma più lontano scendeva rapidamente fino a superare i 200 piedi. Marianne si scusò e corse di nuovo in acqua per unirsi alle nuove ragazze. Erano così carini nei loro piccoli bikini. Un po' più di materiale sarebbe stato carino e, per quanto mi riguardava, a nessuna mia figlia sarebbe stato permesso di indossare un bikini così piccolo in pubblico. Uno aveva delle tette gonfie e rosa, ma aveva un sedere davvero carino. Un'altra aveva un seno abbastanza grande per una ragazza di quell'età ed era un po' magra, ma era carina. L'ultimo aveva il seno e un culo incredibilmente bello per una giovane ragazza.

Mi sono sorpreso a studiare ciascuna ragazza a turno mentre salivano sulla zattera e poi saltavano in acqua. Devono averlo fatto 20 volte ciascuno e Marianne li ha seguiti ogni volta finché non ne ha avuto abbastanza ed è tornata a sedersi con me. Dopo circa 15 minuti le ragazze sono uscite dall'acqua e sono venute a sedersi davanti a noi con le spalle all'acqua. Proprio mentre stavano per parlare, un enorme serpente verde scivolò fuori dall'acqua e mangiò tutte e tre le ragazze, poi ci ringraziò per averci fatto da esca e scivolò via. NON. Ho pensato di inserirlo lì per vedere se prestavi attenzione o scorrevi rapidamente verso il basso per ottenere le parti migliori. Marianne ha presentato le ragazze, Angie il bel sedere, Chrissy le belle tette e Adele il bel culo sono appena arrivate ieri ed erano qui per l'estate. "Angie, Chrissy e Adele questo è il mio ragazzo Marcus. Lui sarà qui tutta l'estate e io sarò qui per due settimane" "Ciao Marcus, quale casa è la tua?" "La mia è quella grande con i mattoni" "Wow, devi essere ricco Marcus, quella è una casa davvero grande, mia mamma ha detto che deve essere costata una fortuna" disse Angie "Beh, in realtà non è mia, è la casa dei miei genitori" " "Allora, come stai.

"Marcus, sto andando su casa, ho preso abbastanza sole stamattina, forse un po' di più questo pomeriggio, ma puoi restare qui se vuoi" "Certo, ok, mi alzo tra poco. Voglio farmi una nuotata per prendere un po' di sole." delle ragnatele fuori" "Allora Angie, quale casa è la tua?" "Stiamo tutti qui insieme con mia mamma. Non è casa nostra. È la casa di mia zia e lei ci lascia stare qui per l'estate. Lei e mio zio sono andati in Europa per l'estate così non sarebbero stati usando la casa" "Oh capisco. Quindi voi ragazze starete tutte insieme qui per tutta l'estate eh" "Sì" Mi rilassai sui gomiti continuando a studiare ogni ragazza. Erano così carini. Stavo fissando oltre loro e sulla sinistra dove una barca stava entrando nel molo. Con la coda dell'occhio ho notato che Chrissy si è messa una mano sulla bocca e si è girata verso Adele e poi verso Angie con il dito puntato nella mia direzione. Ridacchiarono tutti. "Cosa è così divertente?" "Oh niente" rispose Chrissy. Fu allora che notai che la gamba dei miei pantaloncini era un po' aperta e dal modo in cui la gamba era piegata capii di cosa si trattava la risatina. Il mio cazzo deve aver infilato la gamba dei pantaloni. Non ho cambiato posizione ma senza essere evidente ho spostato un po' la gamba in modo che la gamba dei pantaloni si aprisse di più e ho rivolto di nuovo lo sguardo alla barca che stava attraccando. "Bella barca eh?" Dissi sporgendomi un po' di più per aprire ancora di più la gamba dei pantaloni. Loro tre si girarono per un momento e poi tornarono indietro e si sedettero lì cercando di non essere evidenti, girandosi da una parte e dall'altra ma dando sempre una sbirciatina al mio cazzo.

Mi stavo eccitando un po' pensando a queste ragazze sexy che fissavano il mio cazzo. Non ho potuto trattenermi e nel giro di un minuto il mio cazzo ha iniziato a crescere. Ho fatto finta di non accorgermi di nulla e mi sono concentrato sulla barca. Potevo sentire il mio cazzo diventare sempre più duro e sapevo che da un momento all'altro avrebbe fatto uscire il mio cazzo dalla gamba dei pantaloni, ma non cercavo ancora di nasconderlo. Volevo dare una bella occhiata a queste ragazze. Non voglio vantarmi ma la mia ragazza mi dice che ne ho uno grosso. Non so se 7,5 pollici siano grandi, ma se pensa che sia grande, allora è tutto ciò che conta. Rimasi seduto così per un po' e le ragazze semplicemente ridacchiavano e ridacchiavano come se qualcuno le stesse facendo il solletico. "Ok ragazze, cosa c'è di così dannatamente divertente?" "Ummm, beh ummmm. Marcus, il tuo grosso oggetto ti spunta fuori dalla gamba dei pantaloni e sembra davvero grosso" disse Angie "Cosa?" Ho spinto la gamba sulla sabbia e ho messo la mano sul cazzo fingendo di essere davvero imbarazzato. "Oh mio Dio" "Non preoccuparti Marcus, non lo diremo a nessuno. Sarà il nostro piccolo segreto, ok?" disse Adele "Awww ragazze, mi dispiace così tanto di avervi messo in imbarazzo in questo modo. Perché non me lo avete detto prima?" "Oh, non ci hai messo in imbarazzo, Marcus. Non ne ho mai visto uno prima e Angie ha visto solo i suoi fratelli e Adele ha visto il suo papà una volta quindi non abbiamo potuto fare a meno di guardare" "Mi dispiace tanto ragazze per essere state così disattente" " Non preoccuparti, non lo diremo a nessuno. Possiamo vederlo di nuovo?" chiese Chrissy "No, non puoi. Che belle ragazze sexy e perverse mi stai chiedendo questo" "Oh mio Dio, non posso credere che tu me lo stia chiedendo. Sai in quanti guai mi troverei se qualcuno lo scoprisse ?" "Onesto Marcus, non lo diremo a nessuno. Lo promettiamo. Per favore, possiamo vederlo di nuovo?"

Un colpo di cannone mi è esploso in testa perché non potevo credere a quello che avevo sentito e queste ragazze erano serie. "No" avrebbe dovuto essere la prima parola che mi uscì dalla bocca, ma balbettai. "Dai Marcus. Se ci mostri il tuo, noi ti mostreremo il nostro" disse Adele "Cosa, il mio primo giorno qui e mi volete in prigione. Cosa vi ho mai fatto ragazze?" "Dai Marcus. Se non ce lo fai vedere di nuovo, dirò alla mia mamma che ci hai mostrato il tuo coso e diremo tutti la stessa cosa, quindi vieni e mostraci il tuo coso Marcus" "Dai ragazze, questo è non va bene e lo sai e mi stai mettendo in una situazione molto pericolosa e se vuoi dirlo a tua madre, fai pure. Non mi farò ricattare da voi ragazze, anzi ho una buona idea di marciare subito a casa tua adesso e dì a tua madre quello che hai detto. Se mi mostri il tuo, mostreremo il tuo. Cosa pensi che direbbe tua madre? O forse chiamerò semplicemente la polizia e lascerò che risolvano la questione. " "No No Marcus, ci dispiace dirlo Marcus, per favore non dirlo a nostra madre e non chiamare la polizia" "Ok allora abbiamo un accordo allora, io e te abbiamo un segreto e non dirò niente se continui la tua promessa" "OK, lo promettiamo, ma possiamo rivederlo?" Il mio cazzo aveva perso la sua potenza e, francamente, queste ragazze mi hanno spaventato a morte, ma scoprire il loro bluff ha riportato le cose alla pari. "Ascolta, mi fiderò di voi ragazze per mantenere la vostra promessa" "Puoi fidarti di noi Marcus, è così emozionante ed è anche il nostro primo giorno. Non lo diremo a nessuno, lo promettiamo" Si sedettero lì, gli occhi puntati sui miei pantaloni gamba. L'ho aperto con entrambe le mani in modo che avessero una visione chiara del mio cazzo che ora stava crescendo velocemente. Nel giro di 15 secondi avevo una pipa nei pantaloni e il pomello appoggiato sull'orlo.

L'ho tenuto aperto per circa 30 secondi e mi sono rilassato sui gomiti. Rimasero seduti a fissarlo, senza una risatina da parte di nessuno dei due. "Felici adesso ragazze?" "Wow Marcus, è così grande, come fa a diventare così grande da una piccola cosa a una cosa grande così in fretta?" "Emozione, signorine. Ci vuole solo un po' di eccitazione e la natura fa il resto" "È per questo che?" il mio comincia a vibrare, Marcus?" "Beh, non lo so, ma hai visto abbastanza?" "Possiamo guardarlo ancora un po'. Vuoi vedere il nostro?" "Penso che sarebbe davvero oltrepassare il limite quindi no, non lo faccio" "Ma un accordo è un accordo Marcus, e la nostra promessa è la nostra promessa quindi vuoi vedere la nostra?" "Beh, che ne dici di fare un controllo sulla pioggia? Ok. In questo momento penso che mi piacerebbe fare una nuotata e poi devo andare" "Possiamo venire con te?" "È tanto il tuo lago quanto il mio, quindi sono sicuro che puoi" Mi sono tuffato nel lago e ho nuotato fino alla zattera e dopo alcune immersioni, le ragazze seguivano ogni mia immersione, mi sono diretto verso la riva, ho salutato le ragazze e mi sono diretto alla Casa. Ho raccontato alla mia ragazza delle ragazze che avevano guardato la gamba dei miei pantaloni spiegando che le avevo viste ridacchiare e indicare segretamente e realizzare cosa stavano guardando, e che ero andato a fare una nuotata. "Beh, conosci Marcus, sono solo ragazze belle e precoci. Ricordo che quando ero al liceo vidi l'amico di mio fratello in bagno fare pipì. Ricordo di aver visto il suo cazzo e quanto mi eccitai e come la mia figa mi sono bagnato. Ricordo che giocavo con me stesso immaginando il suo cazzo e in quel momento ne ero molto eccitato. Era la prima volta che ne vedevo uno. Oh, avevo visto quello di mio fratello molte volte ma era diverso. L'ultima volta che "Ho visto quello di mio fratello quando era al college ed è stata una cosa davvero importante. Non allarmarti Marcus, è stata probabilmente l'emozione più grande che hanno avuto da quando hanno iniziato a crescere le tette e i peli pubici" "Beh, sicuramente mi ha sconvolto per un attimo te lo dirò. La tua spiegazione sembra che faccia tutto parte della crescita" "Beh sì, sono Marcus e non preoccuparti. Sono ragazze dolci e tu hai trascorso la loro estate. primo giorno e si parlerà di te per il resto del tempo." I giorni successivi furono più o meno gli stessi, ma tenevo d'occhio le ragazze e sgattaiolavo giù al lago quando erano coinvolte in altre cose.

Dopo il terzo giorno mi sono reso conto di quanto fosse stupido perché non potevo passare l'intera estate in quel modo cercando di evitare tre ragazze adolescenti. Ho deciso che era meglio andare a nuotare con Marianne, ma sarebbe rimasta qui solo per un'altra settimana e poi cosa. Era il fine settimana e Marianne ed io eravamo soli sulla zattera a fare un po' di permalosità e abbiamo sentito le ragazze correre verso l'acqua. Ci hanno guardato sulla zattera e hanno iniziato a nuotare. Quando salirono sulla zattera erano tutti gentili e corretti. Hanno fatto un centinaio di domande su tutto, da quanto tempo stavamo insieme e se ci saremmo sposati e tutto il resto. Marianne è stata molto paziente e ha risposto a tutte le loro domande. Dopo circa 30 minuti se ne sono andati lasciandoci di nuovo soli. "Non sono semplicemente le ragazze più dolci e carine?" "Sì, sono Marianne" ho risposto ma sapevo che erano dolci, va bene, ma erano anche volpi e sapevo solo che qualche problema era all'orizzonte. La settimana volò e Marianne se ne andò per tornare al lavoro e le ragazze erano lì per salutarla e lei fece loro sapere che sarebbe tornata il prossimo fine settimana e si sarebbe presa cura di Marcus per lei. Non sapeva cosa stava dicendo. Lunedì mattina ho deciso che avrei continuato la mia giornata senza preoccuparmi delle ragazze e che sarei stata un'adulta e avrei affrontato qualunque cosa fosse venuta fuori in modo razionale. Ho nuotato fino alla zattera, erano circa le 10:30 del mattino e il sole era già caldo. C'era una brezza fresca che soffiava dolcemente dal lago. Alle 11 ho sentito le ragazze, che sono subito uscite sulla zattera. Non erano ancora saliti sulla zattera e tutto cominciò. Ero sdraiato a pancia in giù e le ragazze sedevano a nemmeno mezzo metro di distanza dalla mia faccia, con le gambe infilate sotto il mento. "Così la tua ragazza ci ha detto di prenderci cura di te, Marcus. Vuoi dare un'occhiata alle nostre cose adesso?" "Beh buongiorno anche a te. Beh, prima di tutto non si chiamano cose. A me piace chiamarla una figa dolce e deliziosa (adoro leccarla e succhiarla) e non credi di essere un po' troppo sfrontata con Me?" "Ma Marcus, avevamo un accordo, vero, e vogliamo che tu veda le nostre cose, intendo le nostre fighe", disse Adele con molta enfasi. "Voi ragazze non siete così dolci come dice Marianne, ma se questo può farvi sentire meglio e farla finita con questa storia, ok fatemelo vedere"

Tutti si abbassarono, avvolgendo un braccio attorno alla gamba e tirarono il cavallo del bikini su un lato. Il mio cazzo si è infilato in un tubo in circa 2 secondi netti. Avevo già visto ragazze con la fica, ma non avevo mai visto una ragazza con la fica sexy e lo spettacolo davanti a me era incredibilmente osceno ed erano così belle. Era uno spettacolo fuori dal mondo. La figa di Angie aveva la peluria color pesca e Chrissy aveva solo setosi peli biondi sul moncone, ma la figa di Adele era adornata con un cespuglio pieno di fini capelli biondi. È stato magnifico. "Wow, ragazze, non so cosa dire. Sono molto belle e grazie per avermele mostrate ora che il nostro accordo è concluso quindi copritele" "Possiamo rivedere il tuo cazzo Marcus?" "Allora quale sarà la nostra cosa adesso, tu mi mostri le tue fighe e io ti mostro il mio cazzo?" "Possiamo Marcus, possiamo, sarà una cosa nostra? Sarebbe fantastico. Mi sono davvero emozionata quando hai guardato la mia figa e mi è piaciuto mostrartela" disse Angie "Bene, finché voi ragazze mantenete questa cosa super segreto e lo giuriamo" "Certo ok lo giuriamo" risposero una dopo l'altra le ragazze. Abbiamo teso le mani e una sopra l'altra abbiamo giurato che sarebbe stato un super segreto. "Ok, ora che abbiamo un accordo, sono assolutamente favorevole a guardare le tue fighe strette. Sono piuttosto belle, sai, e anch'io mi sono emozionato molto. Non ho mai visto una figa prima che non fosse bella, quindi sembrano sono davvero fantastici" Mi sono seduto e mi sono girato per guardarli seduti proprio come erano. I miei occhi non hanno mai lasciato il loro inguine gonfio e rosa e uno dopo l'altro hanno tirato da parte gli slip del bikini esponendo tre bellissime creazioni rosa della natura. Incredibile, bellissimo e molto sexy in un modo perverso. Ero stupito di quanto fossi diventato eccitato e il mio cazzo era così duro che mi faceva male. Ho arrotolato la gamba dei pantaloncini da bagno, l'ho infilata e ho sollevato le palle e il cazzo fuori. Le mie palle erano appoggiate sul ponte di legno e il mio cazzo era dritto. "Wow Marcus, è così grande. Possiamo toccarlo?"

Ho guardato intorno alla linea di costa ed essendo la mattina presto non c'era nessuno da vedere. "Abbiamo concordato di mostrare solo e ora vuoi toccare. Va in entrambe le direzioni?" Si guardarono e senza nemmeno un attimo di pausa annuirono" "Sì, se ci lasci toccare il tuo, potrai toccare il nostro" "Ok, un piccolo tocco ciascuno" Si avvicinarono e uno dopo l'altro lo toccarono, Angie gli diede semplicemente un colpetto ma Chrissy lo avvolse con la sua mano morbida attorno, la pressione calda lo fece pulsare e saltare. Adele fece lo stesso ma lasciò scivolare la mano fino alla manopola. "Come mai la fine è così morbida e il resto è così duro Marcus?" "Beh, non so se dovrei spiegartelo, ma visto che abbiamo già oltrepassato il limite in tanti modi, che diavolo" gli ho spiegato le ragioni di come è andata e più spiegavo più domande venivano poste. "Ok, allora visto che ti ho lasciato toccare la mia, tocca a me?" Ho allungato la mano iniziando da Angie, la sua figa rosa era così morbida, le labbra esterne tutte gonfie e quando mi sono immersa con il dito vicino al suo sedere era bagnato e lucido con i succhi femminili, con l'altra mano accarezzavo i pochi peli biondi sul mons di Chrissy. Erano come minuscoli fili di seta. Anche lei era bagnata e gocciolante, lasciando una traccia di lumaca sul ponte di legno. Adele era già avanti alle altre e ora aveva il mio cazzo nella sua manina e massaggiava il pomello mandandomi brividi attraverso il corpo. "Quindi ti piace il mio cazzo, eh Adele?" "Certo che lo so, Marcus, ma cos'è tutto quel liquido intorno al buco?" Ho tolto la mano da Chrissy e l'ho infilata tra le gambe di Adele e sono andata dritta verso il suo buchetto. Potevo vedere la sua umidità luccicare sui suoi capelli fini e infilai il dito dentro di lei. Lei rabbrividì. La sua figa era così bella e nonostante avesse una bella spolverata di peli la sua vulva era chiaramente visibile. Le ho sfiorato il clitoride gonfio. Lei lasciò cadere la mano dal mio cazzo e si appoggiò all'indietro su entrambe le mani e l'espressione sul suo viso disse tutto.

"Oh Marcus, è così bello" "Fallo anche a me" disse Angie. Le mie dita iniziarono a lavorare su Angie e dopo circa un minuto anche Chrissy lo volle. Mi sono spostato dall'uno all'altro facendo scivolare il dito dentro e fuori dai buchi unti della loro figa e toccando il loro clitoride e dopo quasi 10 minuti della mia attenzione su di loro hanno iniziato a gemere. "Oh, ho una sensazione davvero strana, Marcus," disse Adele quasi soffocandosi con le parole. "Sono anch'io Marcus" intervenne Angie. Ho fatto muovere il clitoride di Adele avanti e indietro con il pollice e ho potuto sentire il suo corpo sexy iniziare a tendersi, poi le sue gambe sono scattate in fuori, le dita dei piedi si sono arricciate e ha iniziato ad avere l'orgasmo. Durò quasi un minuto e poi lei si sdraiò sulla schiena ansimando come una cagnolina in calore. Angie era vicina e così ho continuato a tenere il passo con il suo pulsante e ho iniziato con Chrissy. Chrissy era di gran lunga la più bagnata di tutte e quando ho fatto scivolare il dito nella sua figa ho potuto sentire la pozza di succo sul ponte. Angie non era ancora arrivata quando Chrissy iniziò a gemere. Stava vibrando e ho agganciato il mio dito nel suo buco succoso in modo che non potesse scappare avvicinandola esercitando più pressione sul suo clitoride. In meno di un minuto Chrissy sussultò alcune volte poi la sua figa iniziò a contrarsi vomitando il suo succo sul ponte. Ha prodotto un'enorme quantità di sperma e il pensiero che mi attraversava la testa era: mi sarebbe mai piaciuto succhiare e bere il suo succo. Mi sono girato per concentrarmi su Angie che era vicina ma non era ancora arrivata. Ho messo l'altra mano sotto il suo dolce sedere magro e ho cercato il suo bocciolo di rosa ora lucido del suo succo. Il mio dito stava semplicemente circondando il suo buco del sedere per meno di 5 secondi quando ha iniziato ad avere convulsioni, ora presa in preda a un orgasmo. Stava dimenando le gambe e quasi mi ha dato un calcio all'inguine, ma l'ho trattenuta e l'ho lavorata per quasi due minuti prima che finalmente crollasse sul ponte. "Wow Marcus, è stato meraviglioso. Possiamo fare di più?" "Beh, non adesso ragazze, ma potreste giocare con il mio cazzo finché non ne avrò uno" "Ok, posso andare prima?" disse Adele "Certo che potete fare tutti un giro"

Adele ha iniziato ma non sapeva davvero come si sega un cazzo così gliel'ho mostrato e uno dopo l'altro hanno fatto un turno finché non sono diventati davvero bravi. Ho preso un po' di succo dalle loro fighe e me lo sono spalmato sul cazzo. "Oh così è molto meglio Marcus. Adoro come ci si sente nella mia mano. È davvero caldo ed è così duro" Mentre mi stavano dando uno strattone, ho infilato le dita tra le loro gambe raccogliendo il succo della loro figa e poi succhiandomi dita. Ognuno aveva un gusto diverso e ognuno era puro nettare di ambrosia degli Dei. Ero in paradiso. Continuavo a guardarmi alle spalle osservando la costa e gli alberi, ma finora nessuno si era avventurato fino al lago. "Che sapore ha Marcus?" "Meglio di qualsiasi succo o bibita che puoi comprare nel negozio, questo è sicuro. Adoro il vostro sapore ragazze, provatene un po'." Ho intinto il dito in Chrissy e le ho detto di aprire la bocca. Ha esitato così l'ho offerto ad Adele che ora era una maestra nel segarmi il cazzo. Non ha esitato nemmeno un secondo e mi ha succhiato la punta del dito. "Mmmm che buon sapore" Ero quasi pronto a venire e ho avvertito le ragazze. "Ascolta Adele, sono pronto a venire, quindi preparati" Lo sentivo iniziare e in meno di 5 secondi il primo getto volò in aria e atterrò sulla gamba di Angie. Denso e cremoso, un grosso grumo rimase lì mentre ne arrivavano altri. Adele aveva il controllo del mio cazzo che vomitava e lo diresse verso Chrissy e poi verso di lei. Adele era un segugio di galli e quando il suo zampillo volò verso il suo viso lo prese in bocca e lo inghiottì. Senza pensarci due volte si sporse in avanti e inghiottì avidamente i restanti tre schizzi nella sua bocca calda, deglutendo ogni volta e poi succhiò l'estremità estraendola con un pop. "Wow Marcus, hai un sapore così buono e ce n'è così tanto. Puoi farlo di nuovo?" "Beh, non lo so, ma perché non lasci provare una delle altre ragazze e puoi insegnargli a succhiare il cazzo" "Oh, sembra così sporco Marcus, ma penso che mi piaccia. Ti ho succhiato cazzo bene?" "Beh, non mi hai davvero succhiato il cazzo, hai solo ingoiato il mio sperma cremoso e lo hai fatto molto, molto bene. Sono impressionato" "Angie, perché non fai un giro?" Angie si spostò di nuovo in avanti e si sporse con molta cautela avanti e metti le sue labbra sulla punta del mio cazzo. C'era ancora un po' di sperma che fuoriusciva dall'estremità e lei si sedette di nuovo e se lo leccò dalle labbra. "Hai ragione Adele, ha un sapore buono e delizioso" Angie si chinò di nuovo in avanti e questa volta prese il mio cazzo in bocca.

Il mio cazzo stava già iniziando ad ammorbidirsi ma una volta che ho sentito la sua bocca calda circondare il mio cazzo, è tornato in vita. Angie ne prendeva un po' di più ogni volta che premeva finché non ne ebbe quasi la metà in bocca. Si mise a sedere e imbavagliata. Ho sentito il mio cazzo toccarle il fondo della gola. Chrissy ha colto l'occasione per provare e senza nemmeno fermarsi alla maniglia, ha preso quasi metà della mia lunghezza nella sua bocca dolce, le sue labbra carnose avvolte strettamente intorno al mio cazzo. Ci ha lavorato per circa 3 o 4 minuti, poi Adele le ha dato un colpetto sulla spalla e lei si è seduta e subito Adele ha avuto la bocca su di me. Succhiava forte e potevo sentire l'attrazione sulle mie palle. Dopo qualche minuto Angie volle di nuovo il suo turno. Le ragazze si sono alternate per quasi 10 minuti e pensavo che non sarei riuscita a venire di nuovo finché Adele non mi ha inghiottito il cazzo fino in fondo. Potevo sentirlo entrare nella sua tenera gola e questo era abbastanza. "Sto arrivando di nuovo ragazze, oh sì, sto per venire. Preparatevi, preparatevi, ecco che arriva" Esplosi per la seconda volta il primo scatto fatto da Adele che deglutì velocemente ed era pronta per il secondo ma Chrissy la respinse e prese il secondo con la bocca aperta mentre veniva sul mio cazzo. Anche lei deglutì e poi Angie ebbe il suo turno al terzo mentre Adele faceva il lavoro di pulizia. Si sedettero tutti e mi guardarono. "Porca miseria, Marcus, è così meraviglioso e ha un sapore così buono, voglio solo continuare a succhiarti Marcus e continuare ad assaggiarti, possiamo?" "Oh mio Dio, ragazze, è stato fantastico e mi piacerebbe farlo di nuovo, ma un uomo ha bisogno di un po' di riposo nel frattempo. Forse più tardi, ok? Forse più tardi puoi sgattaiolare a casa. Sono l'unico lì e forse lo farai." lasciami succhiare le tue fiche Ok" "Mi piace quella parola Marcus, cazzi e fiche, cazzi e fiche" "Vuoi dire che vorresti mettere la bocca sulle nostre fiche, intendo le nostre fiche" chiese Angie "Certo che lo farei e io scommetto che ti piacerebbe" "Ok allora più tardi veniamo di nascosto a casa tua" disse Adele Cominciarono tutti un canto soffocato. Cazzi e fiche ancora e ancora. "Ok voi mostri del cazzo affamati, guardate cosa mi avete fatto fare. Adesso abbiamo decisamente oltrepassato il limite e non potete dire niente a nessuno perché se lo fate finirò in prigione" "Oh non diremo niente a nessuno" Marcus. Questo sarà il nostro segreto e siamo davvero bravi a mantenere i segreti, non è vero ragazze?" "Sì, non devi preoccuparti neanche un po', Marcus, il nostro segreto sarà il nostro segreto" Tutte e tre le ragazze agganciarono il mignolo e si giurarono a vicenda che non avrebbero mai ripetuto nulla di quello che era successo, mai. Abbiamo nuotato per un po' e ci siamo lavati i cazzi e le fiche, poi abbiamo nuotato fino a riva.

Sono andato a casa mia per preparare il pranzo e le ragazze se ne sono andate a casa loro, ridacchiando come fanno le ragazze. Ho fatto un giro per la casa, ormai vuota da quando Marianne è tornata al lavoro e ha deciso di fare un pisolino. Mi sono svegliato intorno all'1:30 al suono del campanello. Vestito solo con i pantaloncini, andai alla porta per essere accolto dalle mie tre amichette. "Possiamo entrare, Marcus?" "Certo, qualcuno ti ha visto venire qui?" "No, siamo stati molto attenti e abbiamo camminato lungo la spiaggia poi abbiamo tagliato gli alberi dietro casa tua" "Dove hai detto a tua madre che saresti andato?" "Le abbiamo detto che saremmo andati a fare una passeggiata intorno al lago e che saremmo andati via per un paio d'ore" "Sei una grande investigatrice, entra. Ho pensato a voi ragazze nelle ultime ore" "Beh, non abbiamo pensato ad altro che al tuo cazzo Marcus. Lo adoriamo tutti così tanto e non vedo l'ora di giocarci di nuovo" "Bene, allora andiamo tutti in camera mia" Ho chiuso a chiave le porte e le persiane, facendo piombare la casa nella semioscurità. Le ragazze indossavano camicette e pantaloncini e ho detto loro di togliersi i vestiti. Il mio cazzo era già duro e quando mi tolsi i pantaloncini attirò l'attenzione con grande stupore delle ragazze che rimasero lì a guardarlo a bocca aperta. "Beh, non ti togli anche tu i vestiti?" Accesi la lampada sul comodino, mi sdraiai sul letto e osservai le mie tre ragazze volpi che si toglievano i vestiti meravigliandosi della bellezza della giovinezza. Adesso ero classificato come un amante delle ragazze, ma non per scelta, per circostanza e i miei piccoli amici erano lì per loro scelta. Sembravano tutti aver perso ogni inibizione e immediatamente si sono arrampicati sul letto e si sono seduti accanto a me. Ho passato le mani sui loro corpi, toccandoli ovunque. Le tette di Adele erano fantastiche e i suoi capezzoli erano grandi e gonfi e quando ho pizzicato i suoi capezzoli sono diventati duri ma l'aureola è rimasta gonfia. Erano davvero fantastici per una ragazza cowgirl. Angie aveva grandi protuberanze ma i suoi capezzoli erano duri e tutti crespi come grandi uvette. I piccoli rigonfiamenti di Chrissy erano duri e avevano sviluppato la massa morbida che definisce il seno, ma le sue aureole erano marrone scuro e avevano le dimensioni di un quarto di dollaro con capezzoli rosa per parlare. Quando li ho modificati hanno risposto ma ancora non hanno fatto il capezzolo. "Vieni qui Chrissy"

Chrissy si è avvicinata e io l'ho tirata a me, l'ho fatta sedere sulla mia pancia e ho baciato le sue piccole tette succhiandole delicatamente. Ciò ha fatto uscire un capezzolo che ho stuzzicato con i denti rendendoli ancora più grandi e duri. Adele stava già giocando con il mio cazzo e potevo dire che anche Angie voleva entrare in azione. "Adele angelo mio, tieni il mio cazzo per Angie così può succhiarmelo" Angie non aveva bisogno di incoraggiamento e si chinò in avanti e prese il mio cazzo nella sua bocca calda, succhiandolo delicatamente e poi lentamente mi inghiottì. Ho fatto scivolare la mano sotto il suo sedere e ho toccato il suo piccolo buco bagnato, appoggiando il pollice sul suo buco del sedere. Ha spinto indietro contro il mio pollice permettendomi di inserirlo solo un po'. Ho pizzicato la pelle tra il suo piccolo bocciolo di rosa e la sua figa facendola gemere e gorgogliare mentre succhiava il mio cazzo. Ero in paradiso. Chrissy ora stava miagolando e con l'altra mano le ho afferrato le guance, la sua figa era incollata al mio stomaco a causa della sua umidità e la sua figa emetteva suoni di risucchio mentre la faceva scivolare avanti e indietro. Si stava davvero divertendo. Volevo leccare la figa. "Ascoltate ragazze, voglio che vi stendiate tutte qui una accanto all'altra" Ho posizionato le ragazze come volevo. Le piante dei piedi sono unite e le gambe divaricate come un'aquila. Le loro piccole fighe brillavano di umidità. I loro succhi scorrevano con pura lussuria adolescenziale. "Ok angeli miei, preparatevi per l'esperienza della vostra vita. Ricorderete per sempre questo giorno." Mi sono chinato davanti a Chrissy e ho fatto scivolare la lingua sul suo buco del sedere e l'ho fatta scorrere fino al clitoride, spingendolo indietro il cappuccio con il labbro superiore e lo succhiai. Si è arrotolata. Potevo sentire con il naso la morbida peluria del suo moncone. Era morbido come la seta. Continuavo ad assicurarmi che la mia lingua toccasse il suo buco del sedere ogni volta e sapevo che le piaceva dal modo in cui il suo corpo si tendeva. "Aaaaiiiieeeee Marcus, oh quello... oh oh Marcus oh mi piace... così tanto" Mi fermai con suo grande disappunto e mi spostai verso Adele e feci la stessa cosa. Adele's clitoris was much bigger than Chrissy's and when I skinned back the hood exposing her button then lifted it up with my lower lip then sucked it into my mouth she cried out. Her pussy hair was sparse but soft and straight and had not yet begun to curl. "Marcus oh Marcus that is so intense. She was shivering with excitement.

I like it a lot. Oh do me more, do me more please" I stopped but her cries continued and I switched to Angie. I knew Angie liked the bum treatment from earlier today so I curled my tongue into her bummy. She swivled her hips up tilting her bald pussy permitting me easier access to her puckered bummy hole. Her reaction to having my tongue in her bummy was a sign and that later if I got a chance she would really like my cock in there. I switched back and forth between the girls taking no more than two minutes with each one, bringing them closer and closer with each turn. They were all ready for their orgasm. One by one I brought them off, sucking their flowing juices, gulping down their little explosions, their pussies forcing nectar to my waiting tongue and mouth. I drank each one like a thirsty dying man in a desert. Their little pussies seeking more tongue more stimulation increasing their intense pleasure and I couldn't get enough. I sucked them and it didn't matter how much I sucked and licked, when I switched from one to the other another flow was waiting. I kept up my tongue work until all three had three or four each and Angie or course had to have my finger in her bummy in order to cum but when she did she came like a freight train. I was so excited by these teenage girls and licking them, tasting their juice and orgasms had my cock leaking like a faucet. What to do. "Oh my angels I so much want to fuck you all but I am afraid to" "Why Marcus, we all want to. We talked about this and we want to try Ok?" "But your pussies are virgin and I am afraid to hurt you and then your mother will know and there will be some hard explaining to do and in the end I will be in a whole lot of trouble" "But we can try can't we?" "Oh I want to so bad. You girls have got me so hard and so excited if I don't cum I am going to explode" "Come on then Marcus, let's try Ok" "Ok, who wants to go first" "I do, I do" cried Angie "Because if I can then everyone can" Angie was somewhat a skinny girl but she a plump little ass and when she grew up she would have an amazing body. Her bone structure and body type would make her a stunner. "Ok then, you girls move over and let Angie lay in the middle of the bed" Chrissy and Adele moved one on each side and I moved Angie, lifting her legs over mine as I sat on my heels and pulling her up by her hips. She was wet and somewhat nervous when I positioned my cock and rubbed it up and down her virgin wet juicy pussy seeking the hole.

I found it and lodged my knob with just the tip pressing inside her labia. "This is going to hurt a bit once I put my cock inside your little cunt Angie but I will let you know when it will hurt and it will only be for a minute or two and then it will be fine" "Why is it going to hurt Marcus. Wait don't do it yet Ok?" "Well you are still a virgin Angie and when a girl is a virgin the first time always hurts a bit but if you don't want to, I understand" "Oh I want to Marcus but just go slow OK" "Of course angel, I will be very gentle with you and I will let you know when it is going to hurt" The other girls were poised, looking very intently at my cock nudged against Angie's vulva. "When it goes in, how far does it go" "Well that depends but most women can take all of it without a problem but I am not sure about you girls so we will just have to wait and see" "Are you ready Angie?" "I think so" I pushed a little against her tiny hole and felt a little resistance but after a few pushes was able to get about an inch of my cock in her cunt. The girls were just mesmermized and bent lower to get a good look at what was happening. I pulled out and pushed again looking at Angie the whole time. Eye to eye contact waiting for a sign of some kind but she looked very content. "Are you Ok Angie?" "Oh yes Marcus it feels really good so far, when is it going to hurt?" "Well I am going to push a bit more inside you and you should feel it when my cock gets close to your hymen. That is what make you a virgin and is a little piece of skin that covers your pussy hole inside. When my cock goes past that it will hurt and you might even have a bit of blood but don't worry that is perfectly normal"

I pushed a little harder and the grip virgin tiny cunt had on my cock was pure pleasure and then I felt her hymen and her eyes went wide. "This is where it is going to hurt a little bit Angie and if you need to cry, go ahead and cry" I pushed a little more and I could see the look on her face change. I knew she felt some pain but I persisted and gripped her hips tightly and plunged my cock into her tiny cunt to the hilt. She screamed and tried to get away but I held her tight. She started to cry. "Oh it hurts Marcus, oh stop please, please Marcus don't do it anymore, it hurts" "Just stay still angel and it will go away, trust me Ok" "Ok but it hurts" I held her still, my cock was throbbing inside her, the vein pulsing. After a few minutes she stopped crying and I pulled out a little and she winced but she didn't complain. I started moving my cock back and forth a little at a time until I could see that she was starting to enjoy it. "Oh Marcus that feels pretty good right now and I feel so full. It is a wonderful feeling" "Oh yeah you like my cock in your little cunt do you?" "Yup it feels so grown up and I like it" I started fucking her, pulling my cock all the way out. Chrissy and Adele were just amazed at how big my cock was and how Angie's pussy was and how was it possible for it to fit and a hundred other questions. Angie was in her glory, we were fucking and she got to go first and I could tell she was really getting off on it. I kept pulling my cock all the way out and then pushing it all the way into her tiny cunt, buried to my balls in her tight clasping girl honeypot. After about 5 minutes I could feel her tense every time my knob passed over her spot so I knew she was ready to cum and so was I so I ramped up my speed a bit and when I felt the boil begin

I pulled her tight ramming my cock into her, angling it upwards concentrating on her spot. "Oh Angie baby, I am going to cum in your tight pink cunt" "I feel it too Marcus, oh fuck me Marcus, oh I like saying that, it makes me feel like a dirty girl. Oh Marcus I am getting that funny feeling in my pussy. I am ready too, fuck my little cunt Marcus" I pumped my engorged cock into her cunt and she took it like a trooper, moaning and mewling until the throws of orgasm took over. She just humped at my cock grunting like a wild animal. A skinny girl grinding her little pussy against my pounding cock seeking every last centimeter, sucking every last drop of my orgasm as it exploded deep inside her tight hole. This beautiful girl, impaled on my rock hard cock had turned into a little animal. She gasped for breath as each wave of her orgasm coursed through her hot body releasing her girlie juices on my cock and her pussy contracting on my cock. Finally spent, she relaxed, sweat rolling down her pretty face. "Oh my God Angie did you like that?" asked Chrissy "Chrissy that was the most wonderful thing that I have ever felt. I love fucking" My cock was still hard but I pulled it out of her virgin bloody cunt, the girls watched as I withdrew it, marveling at how big it was and when my sperm started leaking out from between Angie's red pussy lips they were beside themselves with excitement. "Oh can I go next Adele?" "I guess so" I turned and laid down next to Angie and kissed her on the mouth and moved her hands down to play with her pussy and told Chrissy to straddle me. "Oh my cunt is so wet Marcus and there is so much stuff coming out and it feels all sticky" "Yup, I filled that sweet cunt of yours right to the brim angel, did you like getting fucked with my big hard cock.

Do you like it when we talk dirty like this? "I really like talking dirty and using all those dirty words Marcus. It gets me all excited and I really like fucking a lot and can't wait until it is my turn again" I pulled Chrissy down to me and kissed her tits and told Adele to put my cock against Chrissy's cunt. She quickly moved behind Chrissy and grasped my cock in both hands and slopped it back and forth a couple of times until she found the hole and when I felt it I hunched my hips lodging my knob just inside her pussy. "Are you ready Chrissy? When you are just push down Ok?" Chrissy didn't need to be told. She pushed down slowly and when I felt enough of my cock inside her I gripped her bum cheeks and pulled her down in one motion burying my cock to the hilt in her. She didn't wince or cry out and sat down with all her weight taking my cock deep inside her cunt. We all just froze there. "Didn't that hurt?" asked Adele with an astonished look on her face, her mouth wide open in awe. "Chrissy have you had sex before?" "No of course not but when I was younger, I had an accident on my bike and I had to go the doctor because I had some blood coming out of my cunt and my mommy said that I probably ruptured my hymen and the doctor agreed with her, so does that mean that I am not a virgin?" "Well if you weren't before you sure aren't now. How does it feel?" "It feels really good Marcus and I don't have any pain at all but I can feel your cock way up inside me and it feels like it is touching something inside me" I knew what that was. My cock was touching her cervix. I lifted her up a bit and pulled her back down again and she took me easily. I probed around moving her this way and that until I felt my knob nestling in her cervix hole. I still had about an inch of my cock not buried in her. I pushed a little more against her cervix, feeling it open a little bit more each time I pushed against it and then felt my knob enter her most precious of places, the entrance to her womb. It was so tight and felt like a vise had suddenly been clamped on my cock. "Oh Marcus that feels really weird but I like it" I toyed with her like that for about 2 or three minutes then decided it was time to give her the fuck she was here for and pulled out until my cock was just inside her labia. Adele was playing with my balls and slid her hand around my slick wet cock.

I pushed hard against Chrissy pulling her down again and then started bucking my hips against her driving my cock into her cunt. I knew that position we were in didn't allow me to massage her spot with my knob so I pulled her close and sat up, then laid her down on the bed with her legs wide open and draped over mine. I fucked into her cunt several times until I found the right position and went to work on her. "Marcus, oh Marcus that feels so wonderful. Oh Adele you just wait until it is your turn, this is so great" I had her in the right position and concentrated pressing my knob against her spot until I could feel her body begin to tense, her stomach muscles contracting each time I pushed my hard cock into her. I only pulled my cock out as far as her spot then drove it back in again and each time I could feel her cervix. After almost 5 minutes my balls were aching, seeking release. "Marcus your balls are so big now and they feel really hard" said Adele "That is because my balls have another orgasm built up and ready to pump into Chrissy" Angie was now with Adele, her hands mingling with Adele's touching my cock and squeezing my balls. I could feel Chrissy getting closer and her breathing had now turned to gasping and moaning loudly. "Oooohhhh Marcus, yes fuck my pussy, fuck me good Marcus, Oh yes like that. Oh fuck my sweet cunt" I felt her start, her pussy clutching my cock, her hips bucking against me, her breathing now rapid, a pool of sweat in the hollow between her titties glistened in the dim light. Once she convulsed the first time I couldn't stop my own and exploded inside her. I pumped my cock into her forcing it deep as spurt after hot spurt of my cum filled her cunt. She was beyond herself, totally wrapped in the throws of orgasm, gripping my forearms trying to pull me further inside her and after almost a minute she collapsed, drained but her pussy was full. I rolled over onto the bed exhausted. "Marcus, it is my turn. I want my turn Marcus" said Adele very emphatically "Just give me a few minutes angel and I will be ready for you" "Come play with my cock for a bit Ok" Adele moved down a bit and took my now soft cock in her warm hands and cupped my spent balls with the other. I felt a little sensation but not enough to drive a hard on and after a few minutes of no reaction, Adele leaned forward and took my cock in her mouth. That was the ticket and slowly but surely my cock got harder until it was ready. "Come lay down here Adele" I laid her on her back and got between her legs and slopped my now hard cock up and down her sopping wet cunt and found the door to her treasures open and ready as well. I was tired after fucking Angie and Chrissy and didn't want to take my time with Adele so I nudged my cock in about in inch and then drove it home. "Oh Oh Aaaaiiiieee oh that feels good Marcus" "No pain Adele?" "No pain Marcus but oh I feel so full and your cock feels so hot inside me.

Oh Angie Oh Chrissy isn't this the most wonderful thing?" "Yes Adele it is so good I want more but it is your turn" I didn't wait to go slow with Adele and started fucking her cunt with a passion. I looked down at her hairy little muff as I moved my cock in and out, watching her puffy labia extend and then disappear each time I drove my cock into her sliding along her swollen clitoral bud. She was writhing on the bed, delirious with pleasure. I leaned foreward and put my hands on her shoulders, pulling her down and sucked on her wonderful titties. She loved my nipple work as I kept punching my cock into her cunt. The angle was just right and I could feel my cock passing over her spot and concentrated on that and within a few minutes she was mewling and moaning loudly. I could feel her wet cunt oozing girlie juices against my balls. Adele kept pushing up against my cock each time I shoved it into her. Each time I pushed in I bit her nipple sending shock waves of pleasure through her body and then without warning she started to cum. "Oh fuck me Marcus, I am getting a funny feeling in my pussy Marcus. Oh please fuck me harder Marcus. Aaaarrrrrgggghhhh Marcus yes, do me do me" I picked up the pace a bit and felt my balls begin to swell as my sperm began it's journey down my raging hard on destined for her wonderful wet cunt and after three more plunges it started. I didn't know how but I just kept pumping jet after jet of my hot sticky load into her eager hungry hole, filling her, feeling my cum mixed with hers oozing out of her cunt. After about a minute of pure ecstacy I collapsed on top of her and she wrapped her arms around my back and started to cry. "Marcus that was so wonderful, the most wonderful thing that has ever happened to me. I can't tell you how much I love your cock in my pussy Marcus" I rolled over onto to my back and pulled Adele with me and motioned Angie to lay on top of me and Chrissy by my side like Adele.

I was sandwiched between three girls, their nubile little bodies all soft and warm. I kissed them in turn, sucking their lips into my mouth, seeking their tongues and whispering sweet nothings in their ears. They were purring like three kittens. "So you told your mother you would only be gone for two hours and now two and a half hours later, here we are, completely satisfied" "Speak for yourself" said Angie "I want to do it again and again" "Well listen, if you want to we can do this every day but you must be very careful not to arouse suspicion and on Fridays I will call Marianne to see when she is coming and if she is coming late in the day then Friday we can as well, but Saturday and Sunday she will be here so we won't be able to do anything and you girls have to be very cool around her so as not to give anything away. Ok? Do you understand?" "Yup, don't you worry about us Marcus. We won't be doing anything to screw this up and can we do it everyday?" "Yes my sweet beautiful lovers, we can do this every day. I think this summer is going to turn out to be so much fun, don't you?" "Marcus, this is going to be a summer we will never forget as long as we live. You are so nice to let us do this" "Oh Angels it is you who are nice, more than nice for allowing me the great priveledge of first taking your virginity, a most treasured thing and second for wanting to keep on doing it. I am really happy I met you girls" And so our summer began and each weekend Marianne came to the lake usually leaving work around 3:00 and getting here by 5:00. I was so horny all the time just thinking about my three girls and the anticipation of fucking them on Mondays that Marianne and I had sex often and at every opportunity and Marianne never suspected my passion was driven by my thoughts of fucking my sweet three girls.

I could see the girls were none to happy about having to share but they were very cool about it and like clockwork, Monday morning they were knocking on my door usually around 9:00 am and we usually spent the entire morning fucking and sucking. Angie really like me fucking her little rosebud and would rather have me pound my cock into her ass than her pussy. The other girls tried it too and Adele liked it and Chrissy didn't. Adele didn't care one way or another which hole I shoved my cock into as long as I was shoving it. Chrissy got to the point where she could orgasm several times and although she didn't like my cock in her bummy she loved having my tongue in her ass and could cum several times. The summer finally came to an end, my parents came back from Europe and spent the final four days at the beach and fucking the girls became difficult though not impossible. A few times, I took them into the shower stalls with the others standing guard on either side of the hedge entrance. Once we did it in the water hanging onto the far side of the raft. Like all good things however, an end comes and it was back to the city, back to my parents business and back to fucking Marianne only. The girls and I pledged that if we could we would hook up in the city but that never happened. We promised as well though that next summer we could do it all over again. During the year, I wondered what the girls would be up to carrying the knowledge and experience I bestowed upon them.

Storie simili

Miele in vendita parte 2

Miele in vendita 2 Stavo porgendo l'assegno a Jeb, ma non stava raggiungendo per prenderlo e ho iniziato a preoccuparmi che potesse recedere dall'accordo. Jeb si grattò le palle e si annusò le dita; l'odore deve aver incontrato la sua approvazione perché mi ha guardato, ha fatto rotolare il fiammifero in bocca dall'altra parte e ha detto. Ho un paio di stip-a-lations da aggiungere a questo accordo. Ha detto cercando di sembrare tutto avvocato. Che tipo di clausole? Lo guardai sospettoso. Bene, si fermò, prenderai la mia bambina e io non la vedrò almeno una volta al mese, perché mi mancherà...

2.2K I più visti

Likes 0

Il letto matrimoniale

È stata sposata giovane. Aveva quindici anni quando sposò un uomo di trentacinque anni, il suo nome era Rohan. Aveva paura di lui, e lui era eccitato da lei. Era bassa, aveva curve ben piazzate. I suoi seni erano abbastanza grandi per la sua struttura e spesso erano ben visibili nella parte superiore del corpetto. Il suo nome era Anna. All'inizio Anna non aveva paura del suo futuro marito, ma tutto è cambiato durante la loro prima notte di nozze. Era in piedi nel suo vestito mentre lui la fissava. Ispezionando ogni centimetro del suo corpo. Rabbrividì, nessun gentiluomo guarderebbe una...

2.2K I più visti

Likes 0

Heather e Ava si trasferiscono

È tardi quando vengo a varcare la soglia. Heather tiene il braccio intorno alla vita di sua figlia Ava. Sono in piedi nell'atrio vestiti solo con una delle mie camicie. Ava è una bellissima giovane donna proprio come sua madre Heather. Ti siamo mancati? Heather mi dice con un sorriso d'intesa. Puoi scommetterci, dico incontrandoli a metà strada. Heather alza le labbra per un bacio, che ho incontrato. Ava inizia a baciare il collo di Heather. Le mani di Ava scivolano tra di noi, una mi accarezza mentre l'altra strofina la figa di Heather sotto la sua maglietta. Li accarezzo entrambi...

2K I più visti

Likes 0

Obbligo o verità: edizione Neighbors

Obbligo o verità: Neighbors Edition Caratteri: Famiglia nera - I Johnson Marito: Thomas 40 anni, 6', 200 libbre, cazzo da 12 pollici Moglie: Jasmine 35 anni, 5' 7 150 libbre, seno 44DD, vita 34 pollici, bottino 48 pollici. Figlia: Kelly 14 anni, alta 5' 2 pollici, 95 libbre, tazza 32C, vita 18 pollici, bottino 28 pollici. Figlio: Marcus 15 anni, 6' 3 alto, 195 libbre, cazzo 12 pollici Nonna Pam 64 anni, 5' 8 alta, 240 libbre, seno 44F, bottino 52 pollici Famiglia bianca: gli Smith Padre: Jim 38 anni, 5' 11 alto, 175 libbre, cazzo 11 pollici Moglie: Tish 37...

2.1K I più visti

Likes 0

Divertimento estivo prima parte

Vorrei compiere 12 anni il nostro ultimo giorno prima delle vacanze estive. Non vedevo l'ora di passare molto tempo nel nostro ranch e godermi le dolci colline e le pigre giornate estive con la mia nuova amica Janet. Janet ed io ci eravamo conosciuti l'ultima settimana di scuola. Abbiamo colpito se fuori subito. Era una bellissima bionda, alta 5 piedi e 4 pollici con un corpo che non voleva mollare. Avevo scoperto che guardare altre ragazze stava davvero iniziando a eccitarmi e ho pensato che sarebbe stata quella persona speciale in cui potevo davvero entrare. Avevamo trascorso alcune notti a casa...

2K I più visti

Likes 0

Quel capodanno speciale_(0)

Lucy e Stace saranno qui presto, vuoi da bere? disse Amanda Senza troppe esitazioni accettai e le presi un grande bicchiere di baileys, Amanda era bellissima, a dire il vero. Era di circa 5 4' ma dall'altezza aggiunta dei tacchi che indossava stasera sembrava un facile 5 8'. Indossava un vestito bianco corto che era per lo più trasparente ed era abbastanza corto da poter vedere chiaramente la sua biancheria intima che quella sera era un perizoma leopardato se si chinava. Era morta di capelli rossi che erano perfettamente acconciati e stavano sempre benissimo. Mentre bevevo un sorso della bevanda, qualcuno...

2.2K I più visti

Likes 0

Una notte fuori dalle streghe

“I demoni vorticano e gli spiriti vorticano. Cantano le loro canzoni ad Halloween. Vieni a divertirti, gridano. Ma non vogliamo andarci, quindi corriamo con tutte le nostre forze E oh, stasera non entreremo nella casa stregata -Jack Prelutsky, La casa stregata *** Quello che succedeva in quella città la notte di Halloween era segreto e ai bambini non era mai stato permesso di saperlo. I genitori mandavano i loro piccoli nelle città vicine a fare dolcetto o scherzetto e gli adolescenti si recavano in pellegrinaggio in altre parti della contea per le feste di Halloween. Non importa quanto un bambino possa...

2K I più visti

Likes 0

Una nuova padrona 2

Ho assaporato il gusto dello sperma di Mistress Natasha nella mia bocca fino a casa. Mia moglie stava dormendo quando sono tornato a casa e mi sono infilato nel letto accanto a lei senza lavarmi o sciacquarmi la bocca. Ho mantenuto la mia routine settimanale la stessa di sempre tranne le due volte che io e mia moglie abbiamo scopato ho aspettato finché non mi ha urlato di sborrarle dentro (solo per rimanere obbediente a Mistress Natasha). Naturalmente, non riuscivo a pensare a nient'altro che a Natasha tutto il giorno e tutta la notte per un'intera settimana. Giovedì finalmente è arrivato...

1.8K I più visti

Likes 0

Figlio nerd e mamma

Figlio nerd e mamma Una mamma e suo figlio nerd, una storia in quattro parti su come diventare una troia sborra. Janet Bigs era una vedova di 38 anni, aveva i capelli rossi, un paio di tette 38E e un culo che teneva stretto allenandosi tre giorni alla settimana. Janet era una MILF. Suo figlio Wally era un ragazzino per la sua età, ma essendo al secondo anno del liceo aveva ancora diversi anni da crescere. Wally era il cervello di classe, quindi i bambini gli chiedevano sempre aiuto per i compiti. Ha provato per la squadra di calcio che ha...

1.8K I più visti

Likes 0

Oh, introduzione di Ollie

Il mio migliore amico, Oliver, era il tipo di ragazzo di cui ogni ragazza impazzirebbe. Dato che era un giocatore chiave nella squadra di atletica della nostra scuola, aveva facilmente il corpo per lasciare le ragazze sbavando, ma non è quello che ha catturato la loro attenzione. Oliver era gentile, ma non invadente, intelligente, ma non sapientone, protettivo, ma non geloso, e nel complesso una persona fantastica. I suoi occhi color nocciola erano sempre pieni di emozione e sapeva sempre cosa dire. Questo è ciò che ha fatto tornare le ragazze. Io, invece, non ero il tipo di ragazza con cui...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.