Dottore sporco, Ashley cattiva

613Report
Dottore sporco, Ashley cattiva

Dottore sporco, Ashley cattiva.

Ciao, il nome del personaggio è Ashley. Lei ha 18 anni.
Descrizione: Capelli biondo scuro, lunghi
Seno grande, 36D
Gambe alte e lunghe
Culo rotondo, schiaffeggiabile
Una fica calva e stretta
Bellissimi capezzoli rosa sensibili con areole di dimensioni perfette
~~
Capitolo 1

Sono una ragazza arrapata; Ho sempre avuto molti fidanzati, ho fatto sesso molto spesso e mi è piaciuto il sesso orale. Sia dare che ricevere.

Ero popolare nella mia scuola per la mia immagine di "troia" e per i miei fidanzati sexy.
Volevo unirmi alla squadra di cheerleader del mio ultimo anno. Le regole erano rigide; Dovevo sottopormi a un esame del corpo ogni 60-90 giorni per assicurarmi che la mia cheerleader non mi influenzasse in alcun modo.

Prima di unirmi alla squadra, il capitano mi ha mandato dal ginecologo per fare un esame per vedere se stavo bene e solo allora avrei potuto unirmi alla squadra.
Sono andato all'ufficio del ginecologo, non sono sicuro se mi avrebbero mandato dalla dottoressa Mrs. Nichole o dal dottor Smith.

Mia madre mi ha detto che mi avrebbe portato a fare l'esame ma io ho rifiutato.. Guidavo e possedevo un'auto e non c'è bisogno che mia madre mi porti dal medico.

Sono andato all'orario stabilito per l'appuntamento preso dal mio capitano, Linda.
Sono arrivato in tempo per il mio esame. Avevo indossato infradito piatte, un reggiseno di jeans a mezza coppa, un top bianco con la schiena rasata, mini pantaloncini rosa acceso e un perizoma blu.

Sono stato chiamato nella stanza n. 2
Quando entrai, c'era il dottor Smith che mi aspettava. Sembrava molto affascinante, doveva avere 28 anni, aveva capelli morbidi castano chiaro, occhi grandi, fisico in forma, alto, circa 5”11. Grande giocatore, lo sapevano tutti. Avevo anche sentito storie che si occupava spesso dei suoi pazienti sexy e che a tutti piaceva. A volte mi masturbavo pensando a un dottore che mi scopava la fica cruda e mi trattava come la sua puttana paziente.

"Buon pomeriggio Ashley", il dottor Smith mi salutò nella stanza. Era un'enorme stanza bianca con un letto enorme, un divano e una scrivania. Il letto aveva i supporti per le gambe sul lato per eseguire l'esame pelvico. Lo trovavo un po' imbarazzante ed ero piuttosto entusiasta che un medico maschio mi visitasse.

“Buon pomeriggio dottor.” L'ho salutato di nuovo. Mi ha chiesto di sedermi sul divano mentre teneva in mano il mio rapporto. «Quindi sei stato mandato qui da Linda? Hai bisogno di entrare nella squadra delle cheerleader?" Mi ha fatto l'occhiolino. "Sì, avevo bisogno di un esame completo del corpo per assicurarmi di essere in forma e per tenere un registro."

"Quindi verrai ogni 60-90 giorni per assicurarti che tutto sia a posto?" Aveva un grande sorriso. "Sì, dottore." Ho risposto. “Bene bene, questo è il tuo primo esame, Hmm... non perdiamo tempo, sei l'ultimo paziente che ho per la giornata. Lo facciamo?" Ho annuito. Mi ha chiesto di togliermi i vestiti e di indossare una vestaglia. La veste era corta e molto trasparente. Poi mi ha chiesto di pesarmi sulla macchina. Ha aperto la porta, è stato un po' strano per me girare per il corridoio della clinica praticamente nudo, l'ho seguito fino alla macchinetta e la sua receptionist/segretaria mi ha pesato.

Mentre tornavamo nella stanza, il dottor Smith mi ordinò di togliermi la vestaglia e di sdraiarmi sul letto nudo, con le gambe divaricate. Il modo in cui parlava mi ha eccitato... Mi sono sdraiato nudo sul letto, le mie gambe divaricate erano tenute sui supporti attaccati al letto. Si sedette su una sedia, indossò i guanti e prese lo stetoscopio. Mettendo una mano sulla mia parte interna della coscia, ha avvicinato lo stetoscopio alla mia figa, 'Oh mio Dio, forse la mia immaginazione potrebbe diventare realtà oggi' è stata la cosa difficile che mi ha balenato in mente. Lo ha tenuto sulla mia figa pelata e mi ha chiesto di contrarre le pareti della mia figa. Ho fatto proprio come mi aveva chiesto. "Va tutto bene dall'esterno..." Ha fatto l'occhiolino e ha portato del lubrificante, non che ne avessi bisogno visto quanto ero eccitato in quel momento, e ne ha applicato un po' sulle labbra della figa. Togliendosi il guanto ha messo 2 dita nella mia figa, ho gemito un po', sperando che non se ne accorgesse "Voglio tanto che me lo faccia" ho pensato...

"Allora Ashley, se non sbaglio sei sessualmente attiva e prendi la pillola" lesse dalla mia cartella clinica. Ho annuito. Ha spinto 3 dita in profondità e il suo pollice era sul mio clitoride... "Yehahhh ahhh" ho emesso un altro gemito. All'improvviso ho potuto sentire la sua lingua leccarmi la figa.. Sì, mi avrebbe fatto al 100% ed ero dannatamente felice di questo.

"Spero che non ti dispiaccia Ashley" disse e tornò nella mia figa "Sei così bagnata e allettante e rosa e luccicante, hai un sapore incredibile... così giovane e gnam. Devo ringraziare Linda per te," E lui si è scatenato ancora di più e mi stava leccando forte la figa.. I miei fianchi si sono piegati verso l'alto e lui mi ha spinto giù sul letto e ha continuato a leccarmi, a leccarmi e succhiarmi il clitoride e spingendo la sua lingua nella mia buco. Stavo diventando troppo arrapato e sapevo che stavo per venire, forte. "Ohhh sì, Dr. Smith.. OHHHH MYYY, sei FANTASTICO, Ahh Yeahhh Ahhhhhhh ahhhhhha hhhhhhhhhhhhh.. Sto venendo ahh sì" Ero bagnato, spalmando tutto il mio succo sul suo viso, il Dr. Smith leccò fino all'ultima goccia .

"Ti esaminerò mentre ci divertiamo così tanto", mi disse, "Dopotutto devo dare i rapporti a Linda", mi fece un sorrisetto e venne e mi schiacciò il seno sinistro nella sua mano. "Sono enormi e sembrano molto allettanti", ha detto e ha iniziato a pizzicarmi le tette e giocherellare con i miei capezzoli. Li schiacciò più forte che poteva... prese lo stetoscopio e li esaminò. "Va tutto bene con le due bamboline", disse e mi diede uno schiaffo sulle tette e poi seppellì la sua faccia in esse. Mordermi i capezzoli succhiandoli violentemente “Dio, vorrei che da loro uscisse del latte... Avrebbe un sapore altrettanto buono se non migliore dei succhi della tua fica. Ahhh” e tornò a mordermi e succhiarmi i capezzoli e a schiacciarmi forte le tette fianco a fianco.. “DR. SMITH, Ahhhh sìhh. Oh per favore, sono troppo sensibili, per favore!”
“Oh, lo sono? Beh, allora è meglio godertelo, tesoro, ho intenzione di masticare via i tuoi capezzoli rosa e duri", ha detto

"Nel momento in cui sei entrato, ho avuto una forte erezione... come vorrei scopare la tua piccola figa stretta, il tuo culo e la tua bocca così tanto... Ho tutto il giorno, come ho detto tu sei l'ultimo... Linda adora Tengo le ragazze sexy per ultime, così posso divertirmi con loro. Perché non chiami a casa e dici che c'è coda e il dottore è in ritardo, eh?" “Ho sempre desiderato essere trattata male da un dottore attraente e tu semplicemente ti adatti bene al ruolo... non preoccuparti, mia madre non si preoccuperà. Hai tutto il giorno per scoparmi forte. Fammi il tuo dottore stronzo!"

Aveva una scintilla negli occhi, "Aspetta un minuto.." andò alla sua scrivania, accese la videocamera e tornò da me.. "Ci registrerò per il disco. E tu non hai voce in capitolo, piccola puttana, ti farò impazzire e renderò i tuoi buchi così crudi e ne amerai ogni minuto. Allora, e solo allora, chiamerò Linda e le darò il segnale verde. Tu ed io ci divertiremo un po', signorina"
"OH SÌ DOTT. SMITH" mi sono lamentato.
Ho alzato le gambe dai tifosi "Tienilo lì, lascia che la tua figa rimanga aperta, tesoro" mi ha baciato le labbra, ha fatto scivolare la sua lingua nella mia bocca, potevo sentirlo leccarmi la lingua, succhiarla e baciarmi allo stesso tempo e potrei assaporarmi su di lui!

Si slacciò i pantaloni, lasciandoli raggrupparsi attorno alle sue gambe, si tolse la maglietta e si rimise il cappotto, sembrava un bel sito. E per aggiungere un tocco di autorità, si è messo lo stetoscopio al collo. Tirò fuori il cazzo, eretto e toccandosi l'ombelico..
Era appeso come un cavallo, grasso ed enorme e adeguatamente modellato laggiù. Le sue palle pendevano basse, sembravano piuttosto strette. Immagino che non si sia scopato nessuno dei suoi pazienti da un po'. Fortunato me.

Ha accarezzato il suo cazzo duro e ho potuto vedere una goccia di melma pre-venuta dalla sua fessura. Dio, volevo avvolgere le mie labbra attorno al suo cazzo e implorarlo di fottermi la gola.

"Infila 3 dita in profondità nella tua figa Ashley", disse e continuò ad accarezzarsi.
Ho seguito il suo comando, il suo tono era troppo forte e potente, ero così arrapato, avrei fatto qualsiasi cosa avesse detto quest'uomo.

Inceppando 3 dita in profondità, ho gemito a dirotto.. "Ora pizzica quei capezzoli per la telecamera, mostrami che troia vuoi essere per me, Ashley", ha detto.. Ho seguito i suoi comandi come un cagnolino.
"Dottor Smith, per favore..." gemevo e continuavo a pizzicarmi i capezzoli e a toccarmi la fica.

Scivolando su di me, mi sussurrò all'orecchio... “Vuoi questo cazzo dentro di te? Vuoi che ti scopi forte, Ashley?" Gemetti ad alta voce e spinsi i fianchi verso l'alto.. “Fottimi dottor Smith. Per favore."

Mi morse il lobo dell'orecchio e scivolò giù, prendendo il mio capezzolo tra i denti e dandogli uno strattone forte.. "Per favore" gemetti...
Si mise a cavalcioni su di me, scivolò più in alto sul mio petto e posizionò il suo cazzo vicino alla mia bocca “Apri. Succhiare." Lui ha comandato, ho fatto proprio come mi ha detto.
Mi ha infilato il cazzo in bocca, "Prima ti scoperò la faccia, troia." Disse e si slanciò dentro, fottendomi la bocca... imbavagliandomi con colpi precisi.
"Sì troia, scopami il cazzo con quella tua bocca, sì... proprio così" Stavo imbavagliando il suo cazzo e lui si stava divertendo.
Ho potuto assaggiare il suo precum. Aveva un buon sapore..
All'improvviso tirò fuori, mi fece girare e mi fece alzare fino alle mani e alle ginocchia, "Ho bisogno di ficcare il mio cazzo dentro quella tua fica, piccola troia." Il Dr.Smith annunciò e con un solo colpo, con tutta la sua forza, conficcò il suo cazzo fino in fondo nella mia figa.
"COSÌ STRETTO! Si Bella!" gemette a dirotto: "Oh Dio dottore, sei enorme!!" gridai di piacere.
Il dottor Smith mi ha scopato forte e violentemente per circa venti minuti, durante i quali ha mantenuto il suo ritmo di colpi duri, ha continuato a pizzicarmi il clitoride e i capezzoli... ogni volta che infilava il suo cazzo, contraevo le pareti della mia figa per mungerlo.. Avevo la sensazione che gli piacesse dal modo in cui gemeva. Amava sbattere il suo cazzo nella mia piccola fica stretta.. “Sto per venire dottore, sì... non fermarti. Fottimi… Oh sì, per favore” stavo blaterando, poi cominciò a tirarmi i capelli e a darmi una pacca sul sedere. "Vieni sul mio cazzo, tesoro, sì... fanculo" ha urlato mentre venivo forte! Ero al settimo cielo, una scopata dura è una bella scopata.
All'improvviso si tirò fuori e mi venne sul culo “Cazzo, puttana.. Sì!! Ahh” è venuto, poi ha iniziato lentamente a massaggiarmi il buco del culo, “Questo dopo, lasciami riprendermi un po'” ha detto e mi ha morso la spalla “Fino ad allora, scendi e leccami”.
Scivolai giù dal letto e mi misi tra le sue ginocchia e cominciai a leccarlo dalla radice alla base e mi misi le palle in bocca.. “Oh cazzo, Ashley. SÌ."
Lui gemette... e cominciò a tirarmi i capelli e a pomparmi il cazzo in bocca... "Che brava ragazza. Proprio così... hmmmm”
Presto fu di nuovo duro e pronto per il secondo round...
"Sul letto, devo prepararti il ​​culo per il mio cazzo, puttana."

Sono saltato sopra e lui ha spruzzato un po' di lubrificante sulle mie increspature e ha iniziato a fare spazio alle sue dita per adattarsi. “Così fottutamente stretto, tesoro! Ti scoperò a sangue”. Aveva due dita in profondità, aprendomi per il suo cazzo. "SÌ!" gemette “Ti scoperò il culo così forte Ashley, che non potrai sederti” “Oh Dio, signor Smith. Per favore" gemetti
Ora si è infilato un preservativo e ha iniziato lentamente a farsi strada dentro, "Spingi fuori" ha detto e lentamente l'anello ha ceduto ed era dentro, potevo sentire le sue palle sul mio clitoride ora "Hmmmmmm" gememmo entrambi.
Iniziò lentamente a muoversi, ora mi stava colpendo forte il culo “Dio, guarda il sito, il mio cazzo che scivola nel tuo culo stretto, Ashley. Devo registrare questa visione”, ha detto e ha tirato fuori la telecamera per tenerla in mano. Tornò indietro e con un solo forte colpo fu di nuovo dentro di me. Ha iniziato a scoparmi sul serio. "FANCULO. Si bambola." Dio, mi stava esercitando così bene. Faceva male e mi sentivo bene allo stesso tempo.
"Dottore, sì... ugrmmmmm!!"
Ha iniziato a massaggiarmi e pizzicarmi il clitoride: “Sono già vicino! Il tuo culo mi sta mungendo, stronza!" Stava spingendo forte e a lungo "VIENI!" Ha ordinato e sono venuto, ha cavalcato il mio orgasmo e poi si è tirato fuori, ha strappato il preservativo e mi ha girato. Tenendomi in faccia, il suo pugno tirava e strattonava il suo cazzo. “Apri quella bocca! Tira fuori la lingua, Ash", ha detto e io ho fatto come mi aveva chiesto. "SÌ!" Ha pompato un paio di volte e mi ha sparato il suo carico in bocca.. "Ingoia la mia venuta per la cam Ash!" e ho ingoiato la sua venuta. Ero un disastro accaldato e sudato.

“È stato proprio un bel cazzo, Ashley. Hai una grande resistenza per tenere il passo. Chiamerò Linda e ti darò un segnale verde. E ringraziandola ovviamente." Mi ha detto mentre mi pizzicava ancora i capezzoli… “Hai delle tette magnifiche, voglio allattarle e bere il tuo latte!” Disse guardandomi profondamente negli occhi, ero così rilassato dopo essere venuto così forte... stavo nuotando da qualche parte. Ho annuito “Se è possibile, lo farò per te, signor Smith. Mi piacerebbe che tu bevessi da me. Per usare le mie tette”
“È il 21° secolo. Tutto è possibile." Mi morse i capezzoli, gustandoli.
Si alzò e mi disse di vestirmi mentre lui faceva lo stesso.
"Sei il mio piccolo giocattolo del cazzo, Ashley" disse il dottor Smith e mi baciò direttamente sulla bocca "Ti scriverò alcune pillole per i cambiamenti che voglio apportare in te."
Mi ha scritto alcune pillole per il mio seno, in modo che rimangano sempre teneri e sensibili, il che aiuterebbe per il latte. Per me essere sempre arrapato, il che aiuterebbe a far sì che le mie tette siano sempre piene! E uno ormonale, per il latte. E ho fissato il mio appuntamento per 3 mesi dopo e fino ad allora il mio latte sarebbe fluito e sarei stata completamente pronta. "La prossima volta che ti vedrò, questi bambini saranno munti e fino ad allora scoperai qualsiasi cosa abbia un pene, o anche no, per quanto ti farà arrapare." Lui rise. "Prendi le pillole dalla mia receptionist."

Ha rimosso il nostro cd e lo ha tenuto nel mio archivio per lavorarci sopra, così la prossima volta avremo una sessione di scopata più grandiosa. Ha chiamato Linda, l'ha ringraziata per me e le ha detto di mettermi nella squadra delle tifose. “Linda, renderà gli atleti così felici nelle nuove settimane dopo che le pillole che le ho dato inizieranno a funzionare. Comprale un vestito attillato da tifo, farà crescere dei meloni!
"No no, le pillole non le faranno male, si verificheranno solo alcuni cambiamenti" ha detto mentre mi schiaffeggiava le tette!

#

Ero elettrizzato perché una delle mie fantasie si era avverata, ho fatto sesso con un dottore fottutamente sexy e lui mi avrebbe fatto ancora e ancora e io ero il suo giocattolo! E sono entrato nella squadra del tifo.

~
capitolo 2

Le medicine che mi ha dato il dottor Smith servivano per ingrandire le mie tette, mi tenevano super eccitata e tutto questo mi ha fatto iniziare a produrre latte nelle mie tette. Una sorta di pillole ormonali.

Ero in squadra, il capitano mi aveva dato la divisa più attillata in cui potessi entrare. Quando esultavo, gli atleti mi fissavano perché o le mie tette saltavano fuori o il mio culo o la mia fica erano in bella mostra.
Dopo 6 settimane, le mie tette crescevano velocemente, avevo già bisogno di un reggiseno di taglia più grande e di un nuovo top del costume.
Gage, uno degli atleti... il mio compagno di sesso abituale si stava divertendo come non mai. Ero sempre arrapato... Scopavamo ovunque e ovunque come visoni selvaggi! Ero sempre bagnato e avevo sempre la fica cruda a causa della scopata dura. Le mie tette erano sempre doloranti al giorno d'oggi e i miei capezzoli erano morsi in modo grave. Grazie a Dio nessuno mi stava prendendo per il culo, allora avrei camminato in giro in modo divertente e mi sarei seduto in modo divertente.

Gage stava raccogliendo tutti i benefici, sesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e subito 2 mesi dopo il mio appuntamento stavo producendo latte, quindi ogni 2 giorni si riempivano fino in fondo e Gage lo beveva, o lo faceva uno dei suoi amici.
Ero al nono grado, facevo sesso selvaggio, ero nel periodo delle cheerleader e ora producevo latte per i miei partner del sesso. Non vedevo l'ora di tornare dal dottor Smith e lasciare che mi usasse come il giocattolo da puttana che sono.

#

Erano passati tre mesi, mi stavo godendo il tempo trascorso nella squadra delle tifose e il tempo che passavo a scopare tutti gli atleti. Amavano il mio latte. Ero come una macchina del sesso. Le pillole hanno solo peggiorato la situazione
#

Oggi era il mio appuntamento. Senza indossare mutandine e senza reggiseno... Solo un prendisole corto, andai nell'ufficio del dottor Smith.
Ancora una volta ero l'ultimo paziente. Sono entrato nello spogliatoio, ho appeso il vestito lì e sono entrato nudo nello studio del medico. Non mi sono preso la briga di indossare la vestaglia. Perché sprecarne uno quando lo avrebbe comunque strappato via. Ho bussato alla sua porta ed sono entrato.
Il Dr. Smith aveva un sorriso enorme sulla faccia "Ecco che arriva il mio adorabile giocattolo del sesso, il mio tesoro." e lui mi ha afferrato più vicino a lui e ha iniziato a premermi le tette. "Vedo che le pillole hanno fatto miracoli, volevo che il latte uscisse da questi bambini l'ultima volta che sei stato qui e beh... sono un mago." Mi prese il seno e cominciò a succhiarmi il capezzolo. "OMG Ashley, nessuno ne ha mangiato? È così pieno" Era scioccato.
"I ragazzi con cui mi scopo adorano berlo, ma l'ho conservato per te da 3 giorni. Voglio che il mago si goda la sua creazione." Mi sono lamentato.. “Sono così pieno, soffro. Per favore, bevimi.. Per favore” gemetti e gli strofinai il cazzo duro attraverso i pantaloni. dissi mentre si stava godendo il latte delle mie tette.
Premendomi il capezzolo con i denti mentre lo succhiava, la sua mano mi massaggiava i seni e li stringeva finché non facevano ancora più male, bevendo da me... Tutto questo mi stava facendo arrapare moltissimo. Potevo vedere la sua macchina fotografica già accesa. Ama davvero filmare i suoi giocattoli, un bel ricordo per lui.
La sua mano scese fino alla mia fica pelata e mi aprì: "Hmmm... sei così gonfia! Dio, devi avere orgasmi multipli a causa di quanto sei arrapato e sensibile" "Oh Dio sì, parto come un razzo!!" Ho gemito quando ha iniziato a pizzicarmi e a giocare con il mio clitoride mentre beveva dalle mie tette!

Andò a prendere un righello e del nastro adesivo e cominciò a sculacciarmi la fica che aveva tenuto aperta con del nastro adesivo. Stavo venendo come se non ci fosse un domani..

Dopo avermi asciugato le tette, mi ha spinto sul suo divano e ha aperto le gambe. Vedere la mia figa pelata bagnata e aperta... "Ah, sempre arrapata." Ha esclamato quando ha annusato il mio aroma e ha iniziato a leccarmi la figa. Oh mio Dio, la sua lingua calda nella mia figa si è insinuata, scavando sempre più in profondità, quasi facendomi raggiungere l'orgasmo. Poi è sceso da me. Ho potuto vedere il suo pene molto eretto sotto "Rilasciamo la pressione, dottore" dissi mentre gli aprivo la cerniera dei pantaloni e gli facevo scivolare giù i pantaloni e i boxer. Gli toglievo la maglietta e il camice da laboratorio, lo spingevo sul divano e mi inginocchiavo. Baciandolo e leccandolo il suo pene, prendendo le sue palle in bocca e leccandole.. Amavo il suo profumo e il suo sapore muschiato. Ho iniziato lentamente a giocare con le sue palle mentre succhiavo il suo pene. Assaporare il suo pre-sperma mi ha fatto gemere più forte.
"Avvicinati Doc, dovevo provare qualcosa" dissi mentre scivolava più in basso sul divano.. Cominciai lentamente a leccargli il buco raggrinzito... baciandolo e leccandolo laggiù.. "OH CAZZO SI ASHLEY!" I suoi fianchi si sollevarono di scatto, spinse la mia faccia più in profondità nel suo grembo! "Sì, puttana, fallo bene!" Ho cominciato a infilare la lingua nel suo buco... "Ummmmm" ho gemito... mi piaceva quanto mi agitavo facendolo giocare con il suo buco raggrinzito! "È abbastanza!! Su! Prima di farmi carico!" Ha comandato... Sono scivolato su, prendendo il suo cazzo in bocca
Con le sue mani che mi accarezzavano il seno e mi tiravano i capelli, il signor Smith mi fece presto un profondo gola... L'ho avuto ancora più forte. Mi ha fatto alzare dalle ginocchia e mi ha spinto contro il muro e in pochi secondi ha infilato il suo grosso cazzo gonfio nella mia fica stretta e bagnata. Oh mio Dio, è stato fantastico, la scarica di adrenalina mi ha attraversato il corpo!
Mi ha scopato contro il muro, con la gamba in aria mentre mi piantava il cazzo più in profondità. “Ti scoperò, cattiva ragazza! Non sarai nemmeno in grado di uscire direttamente da questa clinica!” Dentro e fuori. Dentro e fuori. OH. Continuava a scoparmi forte e veloce. Giuro che ho perso conoscenza a metà. Le mie tette nella sua bocca. La sua mano libera gioca con il mio clitoride mentre mi scopa violentemente.

"OMG, sì sì sì dottor Smith. Proprio così" gemevo mentre mi scopava bene. Poi mi stava schiaffeggiando il culo.. “Ti scoperò forte e a lungo, Ashley! Spero che tu abbia detto a tutti a casa che hai passato una lunga serata fuori!"
Eravamo sul pavimento adesso, io ero carponi, le sue mani sulle mie tette e il cazzo in profondità nella mia fica e mi stava scopando con tutte le sue forze. “Oh mio Dio DOC! Per favore.. sì…. Oh mio Dio.. fermati…. Agrh! SÌ!”Stavo blaterando e presto stavo diventando DURO. Stavo mungendo e stringendo il suo cazzo. “Sì Ashley, stringimi quel cazzo attorno! Fammi asciugare, puttana!
Ha sparato un sacco di sperma in profondità nella mia figa. Stavo avendo orgasmi multipli.

Dopo che la mia fica fu completamente consumata, gocciolava del suo sperma e dei miei succhi. Poi è passato al mio ano.
Spalmando i nostri succhi misti sul mio ano, ci ha messo le dita dentro.
Oh mio Dio, come l'ha preso in giro. Ha sparso tutto lo sperma e i succhi sopra... due dita in profondità dentro cercando di aprirmi un po' il sedere per lui. Ero ben lubrificato e ora lentamente si è alzato ed è andato a prendere la telecamera, ero ancora in ginocchio ad aspettarlo. Ha preso un plug anale e la cam e si è posizionato, ha iniziato a spingere il suo cazzo nel mio buco del culo. OH MIO DIO, il dolore era esasperante ma il piacere era wow. Era come farsi scopare nella fica stretta da un ENORME cazzo. Oh mio. Si fece strada lentamente. Una volta dentro, iniziò a pompare il suo cazzo dentro e fuori, "Più profondo... più duro e più veloce." Il dottor Smith mi ha scopato come un matto. “COSÌ STRETTO, Ashley! Il tuo culo è così caldo!" Disse accarezzandolo e sculacciandolo allo stesso tempo. “Voglio che tu venga ogni mese a fare un controllo, parlerò con Linda, una volta ogni tre mesi è troppo poco”. Ha detto mentre mi scopava così bene!!
"Ho bisogno di bere dalla mia prostituta, ogni settimana!" ha urlato mentre mi scopava e mi ha pizzicato il clitoride, sono esploso come una bomba e lui ha sparato un sacco di sperma in profondità e per trattenerlo mi ha messo un butt plug, ficcamelo forte dentro.

"Sarà meglio che ti controlli adesso Ashley, Linda mi manda le ragazze a scopare ma devo anche assicurarmi che le mie pillole non influenzino il loro tifo. Le tue tette sono enormi adesso. È ora che tu smetta di prendere le pillole per un po'. Continua solo il quello al latte. Adoro il tuo sapore." Poi mi ha controllato e mi ha toccato mentre lo faceva. Ha giocato con le mie tette... Mentre mi controllava la figa, si è nuovamente dedicato agli affari sporchi e mi ha mangiato la figa cruda. Oh mio Dio, ormai faceva male..
"Chiamiamo Linda e le diamo il rapporto sui progressi, va bene?" Abbassò lo sguardo mentre ero in ginocchio a succhiarlo
"Hmm" annuii
"Linda, beh... come fanno gli atleti a giocare con Ashley intrattenendoli?" Lui rise... "Lo sapevo, una bella scopata ogni giorno li farà continuare a giocare bene" Parlarono ancora un po', "La voglio ogni settimana con Linda, per darmi da mangiare... Il suo latte è perfetto." disse il dottor Smith mentre mi spingeva ancora più giù nel suo cazzo.. "Sto smettendo di prendere le sue pillole, tranne quelle del latte, più le sue tette diventano grandi non andrà bene.. inoltre non vogliamo che i suoi genitori si intromettano importa." Disse mentre si spingeva verso l'alto imbavagliandomi.. “E una volta al mese, domenica scorsa un controllo.. Ho bisogno di scopare quei suoi buchi più spesso che posso.. Ho prenotato il resto dei fine settimana da altri studenti vedi...” mi diede uno schiaffo in faccia quando smisi di succhiare, e mi avvicinai per prendere un po' d'aria.

"La prossima volta che hai bisogno di una raccolta fondi, usala.. È la mia cara puttana." Disse pizzicandomi i capezzoli adesso. Mi sono lamentato... adoravo il suo modo di parlare con il mio capitano sul fatto di farmi usare da lei.

“Ci incontreremo presto, tu, alcuni miei colleghi e Ashley come ospite speciale. I suoi buchi in realtà come nostri ospiti speciali. Sarebbe arrivato presto, lo sapevo... “Comunque, Ashley è impegnata in ginocchio adesso... ahah... beh, la sua bocca è fatta per il cazzo di Linda, tesoro. Non posso ringraziarti abbastanza per lei", disse, riattaccò e cominciò a parlare seriamente.
Presto mi è venuto in bocca, e subito dopo ho capito che non si è lasciato andare. “Ci lavoriamo da 4-5 ore, Ashley. Ho bisogno di fare pipì.." Mi guardò in faccia, fissandomi negli occhi come se volesse che lo sfidassi.. Non ci avevo mai provato, era molto sporco. Ho iniziato a scuotere la testa NO.. Mi ha schiaffeggiato.. “Non sei il mio giocattolo, Ashley? Se puoi essere così gentile da continuare a succhiare... ho bisogno di usare la tua bocca” Sapevo che non era una richiesta ma un comando.
Ho continuato a succhiare, presto un fluido caldo e acido mi ha riempito la bocca "Ingoia fino all'ultima goccia amore mio" ha detto e ha continuato a fare pipì, ho ingoiato tutta la sua pipì "Leccami il cazzo per pulirlo" e gli ho leccato il cazzo per pulirlo. "Quella è la mia puttana, atta ragazza." Disse, toccandomi dolcemente le guance in modo amorevole.

Mi tirò su e mi fece sedere accanto a lui,
«Avrò tutta la giornata libera domenica quando ci incontreremo la prossima volta. Pianificherò un momento folle. Ci vediamo fuori e ovviamente vieni qui entro la fine per il tuo controllo... e come hai sentito, potrei invitare Linda e il mio collega dottore a unirsi al divertimento con noi in diversi momenti della giornata, più siamo, meglio è.." Non me lo stava chiedendo. Me lo stava dicendo. Fantastico. Un 3/4 o forse di più.

Dopo la nostra meravigliosa scopata e il nostro controllo, il Dottore mi ha tolto il tappo dal culo e tutto lo sperma mi colava lungo le gambe, "Non sporcare i miei pavimenti con tutto lo sperma che scorreva lungo le tue gambe... raccogline un po' e bevilo per me" , Troia." Il signor Smith ha detto e io ho fatto proprio come aveva chiesto. Era strano, ma non ero nessuno con cui ribattere, mi stavo innamorando di quest'uomo, che reclamava il mio corpo. Mentre entravo nello spogliatoio. La reception mi ha visto e mi ha fatto l'occhiolino. Avevo quasi trascorso 5 ore nella stanza del dottor Smith. Stava guardando alcuni video di scopate dei pazienti del dottore. Si stava godendo la vita. Mi sono vestita e sono tornata nella sua stanza per salutarlo e dirgli che la prossima volta aspetterò il nostro fantastico 3-way. Mi sono svegliato nella stanza. Era già vestito, solo con la patta aperta e il pene fuori. Stava scopando mentre guardava il video della nostra ultima scopata. Oh mio Dio.. Le mie tette erano così piccole lì in confronto. "Divertiti con me mentre sono via, dottore, oh... e grazie."

"Sei fantastica. Ho davvero un debito enorme con Linda per te." Ha detto mentre si allontanava verso la gloria.

"Oh, ho bisogno di un po' di latte. Ti dispiace chiedere alla receptionist di togliere una bottiglia di latte dalle tue tette per me e di tenerla per me? Tutto quel sesso deve aver riempito le tue tette... o posso berne un po' adesso" Lui fece l'occhiolino

Mi avvicinai a lui e mi abbassai il vestito.. "Penso che i miei capezzoli siano troppo crudi, me li morderai via.. Adesso ti riempirò una bottiglia però" li stava pizzicando.. “Sì, capisco. ... beh... va bene.." Ha detto mentre continuava a scopare, potevo sentirmi gemere dal video e sono arrossito.. "Ok tesoro", ha detto mentre uscivo. Sono andato alla reception. Il dottor Smith l'aveva già chiamata. Quando raggiunsi la sua scrivania era in piedi con una pompa e una bottiglia pronta per raccogliere il latte. "Sembra che il dottore ami le sue sedute con te. Sarai di nuovo qui tra 7 giorni, mi hanno detto", ha detto e ha attaccato le pompe a entrambi i miei capezzoli dopo aver applicato un po' di crema per i miei capezzoli vedendo quanto erano lividi e tutto è iniziato per succhiare il latte velocemente.. Wow, non posso credere che si siano riempiti.
È stato fantastico... mi stavo già bagnando laggiù. ANCORA. Gemetti e distolsi lo sguardo dall'addetto alla reception, sentendo il calore salire sul mio viso. Poi ho sentito delle dita fredde nella mia fica bagnata.. "Va bene, posso aiutarti. Inoltre renderà il processo più veloce" Ha detto la receptionist mentre mi scopava la fica con 3 dita. Ben presto cercò di infilare il mignolo... "Ti ha aperto oggi, deve averti sbattuto forte" poi spinse dentro tutto il pugno, per quanto e per quanto tempo avevo scopato il Dr. Smith Ero abbastanza aperta in quel momento e il suo pugno scivolò in profondità.. "Il mio" disse e continuò a darmi il pugno.. La mia fica faceva dei rumori umidi e bagnati.. Ero imbarazzato e arrossivo.. "E tu stai arrossendo dopo quello che è successo lì dentro?" Lei rise e mi diede un pugno più forte. “Vedo tutti i video, vedere è la mia passione. Hai una fica dannatamente forte, e quei meloni!" Si leccò le labbra e continuò a fare il fisting...!

Le sono venuto forte e veloce su tutto il pugno.. stava ancora giocando con il mio clitoride, adesso era una tortura.. e ormai due bottiglie erano piene.. "Il dottore lo adorerà. Perché non entri e daglielo. Adorerà la vista di quei tuoi meravigliosi capezzoli gonfi e gonfi," disse sollevando le due bottiglie. “E fatti una doccia calda nella vasca da bagno per la figa e il culo intorpiditi. Fa miracoli e ghiaccio per questi "disse pizzicandomi FORTEMENTE i capezzoli.

Entrai nella sua stanza vestito ancora abbassato, tette e capezzoli scoperti "Ecco qua." Gli ho passato 2 flaconi... "Che sito" disse guardando i miei capezzoli gonfi e gonfi. "Ho bisogno di morderli" Si è alzato.. Si è avvicinato.. mi ha sollevato il vestito.. Strofina il suo pene eretto contro la mia fica tesa e insensibile e ha iniziato a masticarmi e succhiarmi i capezzoli.."Ah, Ashley. Delizioso, sembra come se il mio ricevimento avesse messo le mani qui... Ti ho preso a pugni, presumo?" Gemeva mentre mi mangiava e sorrideva contro la mia figa. "Un'ultima scopata, tesoro", e lui scivolò dritto a casa.. Mi scopò forte e veloce finché non arrivammo entrambi e vidi le stelle.
“Latte, tra 7 giorni.. tra un mese scoperemo. Ti farò rinchiudere ogni domenica. Sono un uomo in crescita... ho bisogno di MOLTO LATTE."
Dopo un po' sono partita per casa e sì, ho fatto il bagno caldo.. Con Gage.. Mi ha scopato violentemente.. Mi faceva male anche solo camminare... immagino che non ci sarà allenamento per me domani, Linda avrebbe capito.

~~

Se volete saperne di più su questa storia, sono aperto ai suggerimenti! Scrivi nella casella dei commenti cosa vuoi dopo e se fa clic con me scriverò di più per tutti voi.

~~

Mi scuso in anticipo per i pochi errori di ortografia

~~

Se hai letto questa storia da qualche altra parte [xham]. È mio.
Non duplicarlo su altri siti. Solo che li pubblicherò in giro.

~~
Tutti i diritti sono riservati all'autore.
Grazie. X

Per favore vota e lascia i tuoi commenti se ne hai voglia. Si mi farebbe piacere

Storie simili

Lezioni apprese_(2)

Entro in classe e mi siedo in mezzo alla classe. La mia ragazza, Lacy, si siede accanto a me. Che succede ragazza? Lei chiede. Ehi! Dico eccitato, forse troppo eccitato. Ok rovesciamento. Versare cosa? Chi è lui? Chi è chi? dico con un sorriso malizioso. Suona il campanello e un uomo entra chiudendosi la porta alle spalle. Salvato dalla campanella. Penso a me stesso. Guardo l'uomo. È alto con i capelli biondi sporchi, gli occhi azzurri e molto bello. Sexy devo dire. Buongiorno lezione. Io sono il signor Miller. Prenderò il posto della signora Wright per il resto dell'anno scolastico. Dice...

2.2K I più visti

Likes 0

Rachel scopa la coppia

Rachel scopa la coppia Un giorno, sono andato a una festa a casa di amici dove una giovane testa rossa che ballava ha attirato la mia attenzione; vederla ballare mi ha eccitato. Mi sono avvicinato a lei e ho iniziato a ballare anche io, presto stavamo ballando insieme. Dopo aver ballato per un po', ci siamo seduti e abbiamo iniziato a parlare. Mi sono presentata come Rachel, mi ha detto che si chiamava Jennifer. Dopo un po' di conversazione Jennifer e io abbiamo notato che la festa stava finendo e la gente se ne andava. Jennifer ha chiesto se può avere...

1.3K I più visti

Likes 0

RIMBALZANTE

Karen diede un colpetto sulla spalla a Steffi e le disse che la signorina Peters voleva vederla subito nel suo ufficio. Steffi finì di abbottonarsi la camicetta e chiese: Ha detto quello che voleva? No, replicò Karen mentre si affrettava fuori dallo spogliatoio, non sembrava sconvolta o altro, vuole solo vederti! Cristo, mormorò Steffi, è ora di pranzo e sono trattenuta dopo la lezione di ginnastica, mentre raccoglieva l'asciugamano ei vestiti da palestra e se li infilava nello zaino. Karen ha detto che volevi vedermi, ha osservato Steffi con voce interrogativa dopo aver bussato allo stipite della porta. Sì, Steffi, per...

1.1K I più visti

Likes 0

Un giorno mai dimenticato - Parte 1

NOTA: suppongo che potresti chiamare questa storia stupro. Non era molto, ma mi ha colpito più di qualsiasi altra cosa abbia mai fatto prima. Sì, questo è successo davvero a me. Continua a leggere, per favore. Non c'è molta sessualità nella parte 1, ma nelle parti 2 + 3 C'È MOLTA. Non avevo idea di cosa mi aspettasse perché ho disobbedito ai desideri di mio padre e ho lasciato lo zaino della roulotte quando era al lavoro. Non lo saprà mai... pensai innocentemente mentre facevo un'impennata in aria sulla mia bicicletta Felt marrone scuro. Accanto a me c'erano tre dei miei...

1.1K I più visti

Likes 0

Agente immobiliare BBW

Era ora di muoversi. Avevo guadagnato un po' di soldi da buoni investimenti ed ereditando un po' di soldi extra, quindi ho deciso che era necessario un aggiornamento. Ho trovato un agente immobiliare locale e ho fissato un appuntamento per parlare con qualcuno per trovare il posto perfetto. L'addetto alla reception mi ha dato un appuntamento per il giorno successivo con una donna di nome Jennifer. Quando sono arrivato in ufficio, l'addetto alla reception mi ha mostrato in ufficio e mi ha detto di sedermi e Jennifer sarebbe stata con me a breve. Non passò molto tempo prima che l'adorabile Jennifer...

821 I più visti

Likes 0

Sono diventato il sex toy di mia cognata viziosa.

Mia moglie, Jan, era andata a un convegno su qualcosa legato al suo lavoro e sarebbe rimasta via per tre giorni. Questo è stato semplicemente perfetto per me. Dopo essere uscito dal lavoro, ho preso la mia ragazza, Judy, e l'ho portata a casa con me per passare il tempo che mia moglie sarebbe stata via. Le ho detto di non mettere in valigia vestiti extra perché sarebbe rimasta nuda per la maggior parte del tempo. Siamo stati bene nella prima notte e ci siamo divertiti molto. Avevo steso una coperta sul pavimento del soggiorno davanti al caminetto scoppiettante. Eravamo entrambi...

758 I più visti

Likes 0

Rose, la mamma da sola

Rosa Nei giorni successivi ho ricevuto messaggi dai gemelli. Helen mi voleva più di ogni altra cosa ed era disposta a incontrarmi ovunque per mostrarmelo. Rose mi ha inviato un messaggio chiedendomi di incontrarci e parlare prima di incontrare una o entrambe le sue figlie. Il suo secondo messaggio mi invitava a incontrarla. Mi è stato appena dato un indirizzo e un'ora. Quindi quando sono arrivato sono rimasto sorpreso di trovarmi di fronte a una sala massaggi. Mentre varcavo la porta una giovane e carina donna ispanica mi ha salutato e mi ha chiesto che tipo di piacere volevo. Sono Mike...

261 I più visti

Likes 0

Camera Vergine

Questa è la terza storia che scrivo per questo sito e ancora una volta mi scuso se ci sono errori di ortografia o grammaticali o qualsiasi altro errore. Mi piace molto il feedback e se vuoi sottolineare eventuali errori fallo in modo costruttivo, non rispondo bene alle persone che criticano la mia punteggiatura quando il loro messaggio è scritto tutto maiuscolo o simili. Tieni presente che questa storia è completamente vera con una piccolissima quantità di abbellimenti per mantenere la storia in corso, quindi non pubblicare post dicendo che non potrebbe mai essere vero, perché lo è. Sono uscito con questa...

263 I più visti

Likes 0

Giochi per computer_(1)

Mandy Wilson sedeva tristemente sul sedile del passeggero mentre l'auto di sua madre Carol seguiva il grande camion di trasloco fuori Londra. Oh per l'amor del cielo, rallegrati, esalò la donna più anziana. Mandy, andiamo e questo è tutto. Le parole fecero semplicemente crollare Mandy sul sedile e incrociare le braccia ancora più strettamente sul petto sinuoso finché non le fece male. A volte puoi essere un bambino così piccolo, osservò Carol. Mandy rispose con il consueto ringhio di frustrazione e impotenza. Il motivo del suo umore cupo era stato messo in moto sei mesi prima quando, del tutto all'improvviso, sua...

286 I più visti

Likes 0

Il pigiama party pt. 1

Prologo Mi chiamo Alex. Avevo 14 anni e 5'10, al momento di questa storia, e vivevo a Londra, in Inghilterra. Sono sempre stato un secchione ed emarginato da quasi tutti i gruppi e le società. Questa storia inizia un venerdì di fine luglio. Era l'anniversario dei miei genitori, quindi sarebbero andati a Cambridge per una settimana. Mia sorella stava con la sua amica Joanna, quindi ho chiesto alla mia amica Bella se potevo stare con lei per una settimana. Stavo quasi sempre con lei quando i miei genitori erano fuori Londra e spesso quando lo erano. Non aveva bisogno di chiedere...

1.8K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.