La dimora

695Report
La dimora

Scesi dal taxi e pagai il viaggio quanto dovevo. Abbastanza, ma era previsto. Dopotutto, gli ho semplicemente detto di seguire un'auto, senza avere la minima idea di dove saremmo andati. Arrivammo in un vago parco, fuori dai confini della città. Ci sono voluti circa un'ora per arrivare qui. Fortunatamente, non c'era traffico che lo rendesse lungo, né difficile da seguire. Sembravo ovviamente sospettoso con i miei occhiali da sole di notte e una maschera chirurgica sulla bocca e sul naso. Tuttavia, è stato il miglior travestimento a cui potessi pensare, mentre seguo il mio futuro ex ragazzo in quella che sarebbe stata la sua prossima piccola scappatella.

Forse è stato per caso, ma sono contento che sia successo. Ho visto sul suo telefono un messaggio di una specie di orgia, con un gruppo di suoi amici. Gli stronzi hanno persino inviato foto delle ragazze che avrebbero portato qui, oltre a quelle che dovrebbero essere lì. Non riesco a credere quante volte sopporto questo genere di stronzate da parte degli uomini. Era praticamente instillato nelle loro menti, di infilare il cazzo in qualunque buco riuscissero a trovare. Bisogni, lo chiamavano. Bisogni che sembravano crescere costantemente a loro piacimento, e in maniera quasi quotidiana. Faccio del mio meglio per capire e soddisfare quei bisogni, eppure sembra che vogliano sempre di più. Stava diventando frustrante e onestamente stavo raggiungendo i miei limiti con una relazione adeguata.

Al parcheggio, ho visto Martin uscire dalla macchina, con alcuni dei suoi più cari amici. Martin aveva circa venticinque anni. Aveva una figura ampia e muscolosa, del tipo che vedresti spesso nelle riviste di fitness che danno false promesse di farti fare bella figura. I suoi ricci capelli neri erano stati modellati per sembrare alla moda e le sue iridi assomigliavano alla giada. Nonostante la mia frustrazione nei suoi confronti, non potevo negare che fosse ancora un bell'uomo e attraente. Purtroppo per lui, non basterà a salvarlo da una sdegnosa sorpresa che intendevo fargli. Lo sorprenderei alla sua orgia e farei un po' di scenata. Si spera che anche altre ragazze lo vedano per il doppio figlio di puttana che è davvero.

Ho mantenuto le distanze, mentre seguivo lui ei suoi amici nel bosco. Fortunatamente, non sembrava esserci troppo bisogno di nascondersi, poiché è arrivata una folla di persone e sono stato in grado di mimetizzarmi con i volti. Giovani uomini e donne provenienti da tutta la città sono venuti a questa orgia segreta. Onestamente, sono rimasto piuttosto sorpreso nel vedere quante persone hanno ricevuto un invito e come questa cosa è riuscita a rimanere sotto il radar. Penseresti che qualcuno avrebbe almeno diffuso una sorta di post di voci sui social media a riguardo. Sospetto, ma non mi importava troppo.

Mentre provavo a muovermi, mi sono ritrovato a sbattere contro un'altra donna. Caucasica, aveva una corporatura alta e piuttosto atletica, braccia che mostravano muscoli, ma aveva ancora una figura sinuosa per la quale molti uomini sarebbero impazziti. I miei occhi guardarono immediatamente i suoi capelli corti, che avevano una bella tinta di rosa. Colore piuttosto sgargiante. Potrei provarlo per me stesso, quando ne avrò la possibilità.

"Ehi, mi dispiace," si scusò. "Non ti ho visto laggiù."

"Oh, non è niente," risposi, la mia voce un po' attutita sotto la maschera.

"La prima volta che fai queste cose?" ridacchiò la donna.

"Eh, sì," mentii. "Come fai a saperlo?"

"Il tuo travestimento puzza di primo timer," rispose la donna. "La maggior parte delle donne viene qui imbarazzata e cerca di nascondere la propria identità. Non c'è bisogno di preoccuparsi di questo".

"Se lo dici tu," borbottai, togliendomi con cura il cappello per mostrare i miei capelli neri.

"Mi chiamo Cindy, a proposito. Tu?"

"Yasmin", risposi.

"Bene, Yasmin, spero tu sia pronta per una serata divertente!" disse, afferrandomi il culo. "Sarà selvaggio."

Ho notato le sue mani e l'espressione. "Sei bisessuale, per caso?"

Cindy rise. "Ovviamente! Ma io sono più incline alle ragazze. Tu?"

"Dritto?" Ho risposto.

"Beh, aspettati quel cambiamento abbastanza presto", ridacchiò Cindy.

Più avanti nel bosco, la folla si è radunata davanti a una villa. Erano presenti più di cinquanta persone. Prima che potessimo entrare, tuttavia, una donna davanti iniziò ad abbaiare indicazioni. Apparentemente, c'erano due ingressi. Uno per gli uomini e l'altro per le donne. Avremmo dovuto cambiarci con i nostri abiti da festa e lasciare tutti gli oggetti di valore che avevamo negli armadietti. Imprecai un po', sapendo di non avere niente in cui cambiarmi. Come se questo abbigliamento non fosse abbastanza imbarazzante, probabilmente sporgerei come un pollice dolorante.

Ho seguito le signore dalla loro parte dello spogliatoio. Ha esaminato quello che sembrava un normale protocollo, dove controllano se abbiamo armi, droghe o sostanze illegali. Inoltre dovrebbe lasciare telefoni e oggetti di valore negli armadietti. Apparentemente era proibito fare video e foto.

Rimasi goffamente davanti a uno degli armadietti, aspettando che gli altri si spogliassero. Lo hanno fatto tutti, e questo è praticamente tutto. Hanno smontato tutto e li hanno gettati negli armadietti.

"Qualcosa non va, Yasmin?" chiese Cindy, appendendo il top a una gruccia.

Aveva una figura piuttosto in forma e un paio di addominali su quel petto. Devo ammetterlo, sembravano attraenti. Se continuassi a fissarla, potrei finire come ha detto lei, e uscire allo scoperto per una cosa con le donne. Rapidamente, sono tornato in me e ho scosso la testa.

"Ehm... dove sono i tuoi vestiti da festa?" Ho chiesto. "Non indosserete tutti qualcosa come jeans di pelle e simili?"

Diverse donne hanno riso di me e io ho semplicemente ridacchiato accanto a loro come un idiota.

"Questa è davvero la tua prima volta qui, vero?" Cindy ridacchiò. "Gli abiti da festa per lo più significano nudi, ovviamente, se indossi un vestito gimp, sei libero di indossarlo. Non aspettarti che gli altri inizino a seguire il look."

"Giusto..." grugnii, grattandomi la testa.

Misi i miei vestiti nell'armadietto, ma tenni gli occhiali, pensando che contasse ancora come travestimento. Uscendo, arrivammo alla sala del palazzo. C'era un po' di spifferi per camminare senza vestiti. Anche tra le ragazze, sembrava un po' strano. Potevo sentire alcuni degli occhi puntati su di me, Cindy tra loro. Dall'altra parte della sala, ho visto anche gli uomini nudi. La mia testa quasi scoppiò alla vista massiccia di muscoli e carne. Per non parlare della festa della salsiccia tra le loro gambe. Abbastanza il buffet in mostra. Forse assaggerò alcune delle prelibatezze prima di pisciare sulla parata di Martin?

Una sorta di fusione techno suonata dagli altoparlanti, facendo battere alcune persone su un certo ritmo. Luci colorate irradiavano dal soffitto e c'era persino una macchina che produceva nebbia artificiale. Furono preparate lunghe tavolate di cibo e bevande, per chiunque avesse voglia di sgranocchiare. All'improvviso si è acceso un microfono e due MC hanno iniziato a parlare.

"Benvenuti a tutti all'orgia di Lilithian di quest'anno!" annunciò uno degli MC. "Sono la tua ospite, Ada! E con me c'è la mia adorabile compagna, Eve!"

"Spero che tu sia tutto eccitato per stasera!" aggiunse Eva. "So che sarà particolarmente divertente per le donne, che vengono qui ogni anno!" Ci fu un po' di risate da parte delle donne e degli uomini. "Ora, voglio che tutti voi ricordiate le regole! Niente foto o video! Non vi è permesso condividere quello che è successo qui con nessuno, a meno che non vi sia l'approvazione dei nostri sponsor! Spero che tutti ricordiate che ci sarà una pesante multa a chiunque infranga questa importante regola!"

Yasmin sbuffò. Questo sarebbe stato un segreto che avrebbe avuto difficoltà a mantenere, soprattutto perché aveva intenzione di sbattere in faccia a Martin questo incidente imminente, ogni volta che lo avrebbe incontrato di nuovo.

"Detto questo, non vi faremo aspettare nessuno!" annunciò Ada. "Con la presente dichiariamo aperto questo evento! Buon divertimento!"

Immediatamente, le due parti si avvicinarono e iniziarono a mescolarsi. Il flirt leggero ha lasciato il posto al tocco e all'accarezzamento. Si formarono partner e gruppi, mentre Yasmin si aggirava come una pecora smarrita. Mi sono trovato accolto da un dannato buon numero di bei stalloni, che hanno fatto molte offerte di grandi serate. Col senno di poi, avrei dovuto semplicemente accettare, ma la mia mente era praticamente programmata per rifiutare.

"Yasmin!" Cindy ha chiamato.

Mi voltai e trovai Cindy con altre tre persone. Una era un'altra donna, nera e piuttosto spessa intorno ai fianchi e al busto. Gli altri due erano una coppia di fusti. Uno anche nero, l'altro caucasico, entrambi muscolosi, dotati, e una coppia piuttosto attraente. Ho quasi dovuto distogliere lo sguardo da quanto fossero dannatamente belli, specialmente quando ho provato a confrontarli visivamente con Martin.

"Hai problemi a trovare qualcuno?" chiese Cindy. "Ragazzi, questa qui è Yasmin. Dolcezza, vero? Forse entrambi potete metterla più a suo agio, visto che io e Gracey ce la caviamo nella stessa stanza?"

"Si può fare. Jackson è il nome," fece l'occhiolino lo stallone nero.

"Sam," sorrise il caucasico.

"Err..." prima che potessi dire qualcosa, mi misero gentilmente le braccia sulla schiena e mi condussero fuori dalla folla.

Mentre ci muovevamo, potevo vedere il numero di folle che già si baciavano e si sentivano l'un l'altro. Guardandolo più da vicino, mi sono reso conto che c'erano molte più donne che uomini in questa orgia. Molti ragazzi vorrebbero che più di una ragazza sentisse la loro struttura muscolare. Mi sono subito accigliato, quando ho visto Martin fare il vivace con tre ragazze per sé. Una parte di me voleva davvero andare laggiù e rovinargli il divertimento. Tuttavia, mi sono ritrovato davvero a essere portato via dalla mia nuova compagnia. Non ha senso lasciare che una cosa buona vada sprecata in questo momento.

Ci dirigemmo al secondo piano ed entrammo in una delle tante camere libere. Lì, Jackson e Sam si sono subito messi al lavoro su di me. Jackson si è avvicinato e mi ha dato un bacio fermo e forte che non ho potuto rifiutare. Le mie mani si premono istintivamente contro il suo petto muscoloso per spingerlo via. Tuttavia, baciò con tale intensità che mi sentii sciogliere nella sua stretta stretta. Invece, le mie dita iniziarono ad accarezzare la sua ampia figura.

Dietro di me, ho sentito anche Sam perlustrare tutto il mio corpo, facendomi sentire ancora più sottomessa. Le sue dita toccarono e massaggiarono tutti i punti giusti per farmi tremare. Respiro affannoso mi sfuggì dai polmoni, mentre tenevo la testa alta. Sam mi baciò sul collo, la sua lingua assaggiava la mia pelle, mentre il sudore iniziava a colare lungo il mio corpo. Mi morsi le labbra, mentre l'elettricità mi attraversava i nervi.

Cindy e la sua amica hanno aggiunto all'atmosfera. All'angolo, li ho visti baciarsi teneramente e sentirsi l'un l'altro, mentre lanciavano alcuni sguardi nella mia direzione. Hanno dato una sensazione voyeuristica di piacere che non ho mai saputo che mi piacesse. La stimolazione percorse il mio corpo, mentre questi due uomini muscolosi si mettevano al lavoro su di me.

Sentii Jackson prendermi i seni con entrambe le mani, mentre la sua lingua giocava con i miei capezzoli. Dietro, Sam ha iniziato a toccarmi il culo e la figa. Morbidi gemiti continuarono a sfuggirmi dalle labbra, mentre la mia mente si perdeva nella beatitudine.

"Ti piace, piccola?" chiese Jackson con voce assertiva.

"S-sì," ammisi.

Muovendomi da solo, le mie mani raggiunsero i loro cazzi. Cominciai ad accarezzare le loro aste erette. Le mie dita si fecero strada anche verso le loro palle. Questi piccoli movimenti facevano muovere i due con più calore ed energia, mentre sbuffavano e grugnivano.

Mi sono sentita inginocchiare lentamente, mentre guardavo i loro cazzi giganti. Entrambi già gocciolanti di pre-cum. Ho accarezzato più forte e più velocemente, sputando su entrambi per aggiungere lubrificazione. I due alzarono la testa e si irrigidirono, mentre premevano i loro peni contro le mie guance, implorando di essere assaggiati. Chi ero io per negare una carne così deliziosa messa davanti a me? Ho iniziato con Jackson e ho iniziato a fare schifo. Riusciva a malapena a entrare nella mia bocca, e avevo bisogno di spingerlo un po' in profondità nella mia gola, per farlo entrare. Ho soffocato e tossito un po', ma non mi sono fermato. Dopo un po', mi sono trasferito da Sam e ho scaricato anche lui. La mia bocca è passata dall'uno all'altro, mentre li servivo entrambi al meglio delle mie conoscenze. Le loro espressioni e movimenti mostravano un'intensa gioia.

In poco tempo, l'abbiamo portato a letto. Ero alla loro mercé. Jackson allargò le mie gambe molto divaricate, e costrinse il suo cazzo dentro di me. Sussultai con un gemito, mentre sentivo quegli undici pollici entrare nella mia vagina. Prima ancora che la mia mente potesse registrarsi, Sam è tornato a lavorare sulla mia bocca e l'ha infilata dentro. Sentii le loro mani trattenermi i polsi e le caviglie, mentre tiravano simultaneamente. Sembrava che stessero tirando per impossessarsi di me, quando in realtà stavano cercando di spingere i loro cazzi più in profondità che potevano. Non ho potuto resistere, solo obbedire.

All'angolo, anche Cindy e la sua amica si stavano spostando in altre posizioni. Riuscivo a individuare Cindy che parlava con forza all'altra donna, facendola strillare e girarsi sul pavimento. Mentre la mia mente era concentrata su questi due stalloni, ammetto che una parte di me voleva provare ciò che Cindy stava rinunciando. I pensieri svanirono presto, quando Jackson e Sam continuarono ad arare i loro cazzi dentro di me. Da lì, anche loro sperimenterebbero posizioni diverse e le cambierebbero un po'. Mi hanno riempito la bocca, il culo e la figa, facendomi impazzire su un letto a dondolo.

Dopo un minuto, finalmente è successo. Si sono riuniti e hanno rilasciato un carico pesante nel mio culo e nella mia bocca.

"Oh, è stato bello," mormorò Jackson.

"Dannatamente bene," ammise Sam. "Pronto per un altro giro?"

Prima che potessi rispondere, Cindy e la ragazza apparvero improvvisamente dietro i due. Improvvisamente misero un tovagliolo attorno alla bocca e al naso di Jackson e Sam, soffocando i due. Entrambi hanno resistito e hanno cercato di reagire, ma ci sono voluti pochi secondi perché i loro movimenti rallentassero in stati più indeboliti. Tuttavia, non si è fermato qui. Da sotto il letto, hanno afferrato del filo spesso e hanno iniziato a strangolare i due.

"Che cazzo stai facendo?!" urlai, uscendo dal mio stato sensuale.

"Strofina i loro cazzi!" ordinò Cindy.

"C-cosa?!" Ho urlato.

"SFREGA I LORO CAZZI DEL CAZZO!" tuonò Cindy.

Sconvolto da questo improvviso cambiamento, ho semplicemente obbedito e ho iniziato a massaggiare Jackson e Sam's cazzi ancora eretti. Mentre lo facevo, Cindy e l'altra donna hanno stretto il filo attorno al collo dei due. I volti delle donne mostravano un piacere psicotico nel vedere i due uomini perdere ossigeno. I loro occhi si alzarono e la loro lingua si allungò, mentre le loro braccia smisero gradualmente di muoversi. Un momento dopo, Jackson e Sam hanno eiaculato un carico esplosivo sulla mia faccia che sono letteralmente caduto all'indietro per questo rilascio improvviso. Di solito, mi piacerebbe mettermi un po' in faccia, ma mi sono ritrovato scioccato e senza parole. Volevo urlare, ma non riuscivo a trovare la mia voce.

Cindy e la donna hanno rilasciato Jackson e Sam. I due prigionieri caddero a terra, svenuti. Lo fissai, inorridito da ciò che avevo appena visto. Questo non era esattamente un nodo in cui mi trovavo bene.

"Oh... hai visto l'espressione sui loro volti?" Cindy fece le fusa alla donna, baciandola. "Mi ha fatto sentire così bene!"

"C'è ancora un po' di vita in loro," sorrise l'altra donna, ricambiando il bacio. "Sembra che ci divertiremo molto, strizzando ogni grammo di vita."

"E tu, Yasmin? Pronta per questo snuff party?"

Sebbene incapace di parlare, il mio corpo si è alzato e si è precipitato fuori dalla stanza. Ho tenuto la bocca, volendo imbavagliare. Cosa diavolo è appena successo laggiù? Che razza di perversione era quella? Era normale? La mia risposta arrivò presto.

Nella stanza accanto, ho sentito altri rumori di lotta simili. Ho dato un'occhiata all'interno e ho trovato uno degli uomini strangolato e soffocato dalla compagnia di donne che aveva con lui. Hanno provato un immenso piacere nella sua lotta e sofferenza.

In un'altra stanza, un uomo ha cercato di strisciare via. Tuttavia, altre donne lo hanno trascinato dentro. Non erano solo le stanze. Giù nel corridoio, potevo vedere tutte le donne che attaccavano gli uomini, godendosi il loro dolore e la loro futile resistenza. Non era nemmeno il tipo giocoso. Alcune donne le hanno letteralmente prese a pugni in faccia, prese a calci nello stomaco e addirittura le hanno morse. L'intera villa fu sommersa dalle urla di uomini addolorati e donne compiaciute. Molti degli uomini smisero completamente di muoversi, ma le donne non smisero di usare i loro corpi senza vita per il proprio divertimento.

Presto ho visto anche Martin essere attaccato e cercare di scappare. Mi sono precipitato da lui e gli ho semplicemente sbattuto via le donne. Poi gli ho preso la mano e l'ho condotto fuori da questo manicomio. Fortunatamente, nessuno ha davvero dato la caccia, poiché hanno attirato rapidamente le loro attenzioni su altri uomini.

Siamo corsi fuori dalla villa, nudi. A nessuno di noi importava davvero. Dovevamo solo andarcene da lì. Noi due corremmo, finché non ci sentimmo a una comoda distanza dalla villa.

"Stai bene?" chiesi sbuffando.

"S-sì," rispose Martin, tremante a terra. Era piegato in una palla, con gli occhi pieni di trauma.

Ho messo la mia mano per confortarlo. Mentre lo facevo, mi abbracciò immediatamente e singhiozzò a dirotto, scusandosi per tutto questo. Ha fatto diverse promesse di essere un fidanzato migliore, un uomo migliore e una persona migliore. Non l'avevo mai visto in uno stato così distrutto e miserabile. L'intero calvario potrebbe non essere stato troppo lungo, ma ha lasciato una cicatrice chiaramente profonda nella sua mente.

"Su, su," sospirai, accarezzandogli la testa. "Tutto andrà bene."

"Y-Yasmin, p-perché mi tieni così?" chiese, guardandomi.

Non capii la sua domanda, finché non vidi il mio viso riflesso nei suoi occhi. Avevo un'espressione sadica, che non sapevo nemmeno di poter assumere. Improvvisamente, ho raggiunto per il suo collo.

Storie simili

Allora, cosa vuoi fare?

Era il nostro solito incontro del sabato sera. John ed io, i nostri migliori amici Tammy e Roger e il fratello di Roger, Brad, trascorriamo ogni sabato sera a provare un nuovo ristorante. Stasera era un nuovo posto italiano e ci siamo trovati benissimo. Dopo essere tornati a casa nostra dopo cena, eravamo seduti a cercare di pensare a qualcosa da fare. Normalmente noleggiavamo un video, ma pioveva a dirotto, quindi nessuno voleva tornare indietro e non c'erano buoni film in TV. Allora, cosa vuoi fare? chiese Giovanni. «Non lo so», dissi. Cosa vuoi fare Tammy? Non mi interessa, disse Tammy...

1.3K I più visti

Likes 0

Nella foresta con un adolescente

Stavo andando a incontrare la ragazza. Non l'avevo mai vista prima, ho solo chattato con lei poche volte su Internet. Ma sapevo che era giovane - solo 16 anni, e sapeva che io avevo più di dieci anni più di lei... A parte questo, non avevo mai nemmeno visto una sua foto, anche se mi aveva detto che era molto di piccole dimensioni. Avevamo deciso di incontrarci a una fermata dell'autobus, ai margini del centro città. Era una calda giornata estiva e stavo arrivando a piedi. Avevo bevuto un paio di birre per calmare i nervi. Quando ho svoltato nella strada...

1K I più visti

Likes 0

Sull'essere un sottomesso

Ero già stato con quest'uomo e me ne andavo sempre stuzzicato e mistificato allo stesso tempo. Cos'è che mi ha fatto venire tornato per saperne di più, desiderando la prossima volta che sarò invitato? IO desiderare ardentemente il suono della sua voce, lo sguardo profondo e penetrante del suo occhi scuri e deliziosi e, soprattutto, il suo tocco fermo ma amorevole. Non mi domina in senso tradizionale... ancora una volta lui fa. È molto silenzioso e non dice molto. Emette morbido, comandi semplici e usa il linguaggio del corpo e l'aspetto per comunicare altre cose. Quando sono con lui, mi sento...

772 I più visti

Likes 0

Io e il mio cane

+Ho creato un account qui per raccontare una storia vera di quello che è successo qualche anno fa. L'ho fatto solo per raccontare una storia, ma se volete, potrei scrivere di più.+ Tutto è iniziato il giorno del mio dodicesimo compleanno. Mio padre sa che desidero un cucciolo da sempre, quindi per il mio compleanno mi ha regalato un grazioso cucciolo di golden retriever. Aveva circa 2 mesi all'epoca ed era COSÌ CARINO! Comunque, non ti annoierò con i dettagli. Circa un anno e mezzo o due anni dopo, dopo che è diventato a grandezza naturale, ho notato la sua cosa...

688 I più visti

Likes 0

Lust in Translation, (o Playboy e il dio della melma).

Nel thread CAW 24, Pars001 ha chiesto: può anche avere un tema misterioso di fantascienza o una storia d'amore aliena? dopotutto sono strano La mia risposta è stata: Che ne dici dei negoziati sul trattato tra la razza aliena e gli umani. Il trattato finale deve essere concluso dal sesso tra un alieno e un umano. Per ulteriori punti, raccontalo dal punto di vista sia umano che alieno. A proposito: questa non è un'idea del tutto originale. Ho dovuto provare questo. — Il presidente fissava la pagina web, il suo colore blu troppo saturo gli faceva male agli occhi, ma era...

712 I più visti

Likes 0

Schiavi sessuali rapite_(1)

Il viso di Sara era coperto di lacrime e si poteva vedere l'espressione addolorata sul suo viso. Giaceva legata come un maiale sul pavimento della sua casa. Aveva un anello imbavagliato in bocca, tenendolo aperto. Era ancora vestita. Le sue braccia erano tirate in alto dietro di lei. I suoi polsi erano stati legati strettamente, fissati con una pesante corda di canapa. Una barra di sollevamento era attaccata tra le sue ginocchia; era lungo più di un metro e la teneva aperta e distesa. Una corda era attaccata a ciascuna caviglia, l'altra estremità attaccata ai suoi polsi legati. La corda era...

694 I più visti

Likes 0

BEV LA CAMERIERA DELL'ALBERGO

BEV LA CAMERIERA DELL'ALBERGO Anni fa ho lavorato alla pulizia di un hotel locale. È stato poco prima che incontrassi Barry ed ero ancora arrapato anche allora. Ho attraversato una fase in cui indossavo calze e bretelle e lo faccio ancora adesso quando andiamo a dondolare e per lui in camera da letto. Racconterò il più possibile dalla mattina, questo è successo in un hotel a 5 stelle in Australia. .................................................. .................................................. .................................................. Oggi è stata una giornata noiosa e lenta, non c'erano molte stanze occupate, quindi non ci sarebbe voluto molto per finire e fortunatamente la mia amica mi stava...

641 I più visti

Likes 0

In vacanza al mare

Anche durante il viaggio in ascensore fino alla loro stanza, Mark e Cindy non riuscivano a togliersi le mani di dosso. Con le loro labbra unite in un bacio appassionato, Mark alzò lo sguardo per osservare su quale piano si trovavano. Bing, l'ascensore è atterrato al loro piano, mentre la coppia si dirigeva verso il balcone aperto verso la loro stanza. Camminando velocemente, hanno quasi investito un bambino che urlava a suo padre nel parcheggio sottostante. Avendo già estratto la chiave, Mark tentò di aprire la loro stanza, la numero 817. Cindy si allungò e afferrò il cazzo mezzo gonfio di...

537 I più visti

Likes 0

La piscina - parte 1 - La trappola

Di Patryxk B. Mi sono appena trasferito in questo grande condominio. Ci sono 6 piani e 20 appartamenti per piano. Il prezzo è un po' alto perché all'interno c'è una grande piscina interna. Pertanto, chiunque può nuotare in qualsiasi giorno dell'anno tra le 7:00 e le 22:00. Anche se avevo circa trentacinque anni, non ero un bravo nuotatore e odio nuotare da solo. Quindi non è stato un fattore importante quando mi sono trasferito qui. Ogni giorno o giù di lì, ci passavo accanto e guardavo se le persone usavano la piscina. Non mi piaceva se c'erano troppi estranei nella stessa...

501 I più visti

Likes 0

Annie e il lupo

La mia vita non è mai stata particolarmente facile, i miei genitori sono morti in un incidente stradale quando avevo solo tre anni, quindi non capivo del tutto di perderli ma non ha reso più facile non averli. Sono finita nelle cure di mia nonna, una donna che stava per raggiungere i 90 anni, ha fatto del suo meglio per crescermi e io non ho chiesto molto, quindi per quanto riguarda i vestiti, ho preso abiti semplici, voluminosi e un po' tozzi. Gli abiti voluminosi mi offrivano un vantaggio, nascondendo il mio corpo. Non sono mai stata orgogliosa di come progredisco...

340 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.