Melissa insegna classe e viene insegnata

65Report
Melissa insegna classe e viene insegnata

Questa giornata non sarebbe stata divertente. In che modo Melissa è stata scelta per insegnare in questa classe? Una collega si era ammalata all'ultimo minuto e lei doveva sostituirla. C'erano altre persone che conoscevano l'azienda meglio di lei. Doveva solo sorridere e sopportarlo perché la decisione era già stata presa. Melissa era stata scelta per tenere un discorso sulla sua compagnia a un gruppo di potenziali reclute del liceo locale.

Melissa è arrivata a scuola molto prima del dovuto per assicurarsi di poter allestire la stanza a suo piacimento. Le è stato permesso di oltrepassare le guardie e ha parcheggiato nel parcheggio dell'insegnante. Si sentiva divertente tornare in una scuola dopo che era stata fuori per così tanto tempo. Le cose erano sicuramente cambiate. Sicurezza molto più stretta ora. Tutte le porte avevano serrature. Le aule avevano persino le porte a chiusura automatica, quindi nessuno studente poteva entrare dopo il suono delle campane.

I corridoi erano silenziosi perché le classi erano già in sessione. Il suono dei suoi tacchi echeggiò lungo i corridoi. Il suono le ricordò che aveva scelto le scarpe sbagliate da indossare oggi. Non si aspettava di stare in piedi per molto tempo. Melissa avrebbe dovuto incontrare suo marito per cena dopo il lavoro e si era vestita in modo più audace del solito. Si stava riprendendo da un piccolo intervento chirurgico e non faceva l'amore da settimane. Indossava una gonna semi aderente che le arrivava appena alle ginocchia. Le gambe di Melissa erano ricoperte da collant senza cavallo. Indossava un paio di mutandine di seta, quindi non aveva paura di mostrare a nessuno, ma non voleva rendere le cose così difficili per suo marito in seguito. Il paio di mutande satinate avrebbe mostrato le linee delle mutandine se si fosse allungata troppo. La sua camicia era semplice, ma rivelava ancora un po' di pelle sulle spalle. Era stata contenta della scelta dell'abito quella mattina, sapendo la reazione che avrebbe dato a suo marito. Era nel mezzo del suo ciclo ed era molto fertile. Stavano cercando da tempo di fare un bambino. Il pensiero di sentirlo finalmente di nuovo dentro di lei la fece arrapare. Se solo avesse avuto una sfera di cristallo, Melissa pensava...

L'aula era situata al secondo piano. Aveva circa 20 scrivanie, una lavagna nera, una cattedra e un proiettore. Le tende erano tirate sulle finestre mentre si affacciavano al sole, ma comunque più che sufficienti. Non c'era ancora nessuno nella stanza e Melissa si è sistemata.

Controllò l'orologio vedendo che aveva solo pochi minuti, quindi sarebbe meglio usare il bagno. Mentre si lavava le mani, ha sentito suonare la campanella della scuola. C'era un intervallo di 5 minuti tra le campane. Seguito da un avviso di 1 minuto prima che il blocco automatico chiudesse la stanza per le lezioni di 1 ora. Melissa si sentiva di nuovo una bambina che doveva tornare in camera sua prima che il campanello suonasse di nuovo. La maggior parte dei ragazzi le sembrava così giovane da quando aveva ormai trent'anni. Melissa non aveva perso il suo aspetto. Aveva bei capelli scuri lisci, un corpo magro con fianchi femminili, un bel culo rotondo e gambe ben fatte.

Camminavano in gruppi e ridevano. Altri studenti camminavano da soli a testa bassa. Ha ricevuto alcuni sguardi da ragazzi e ragazze adolescenti arrapati. Era divertente che anche lei si sentisse un gigante. Essere 5'7 e indossare i tacchi la rendeva più alta della maggior parte degli studenti. La faceva sentire potente e sicura di sé. Quando Melissa si è avvicinata alla sua stanza, ha visto un ragazzo che veniva spinto negli armadietti e altri ragazzi che ridevano di lui. Povero ragazzo, pensò.

Quando Melissa è entrata nella sua stanza, ha visto che 3 o 4 studenti erano già arrivati. Altri trascinati, incluso il ragazzo vittima di bullismo. Il ragazzo vittima di bullismo sedeva dietro con gli occhi bassi. Erano per lo più ragazzi poiché il suo campo era tradizionalmente più attraente per gli uomini. Il campanello suonò velocemente e lei afferrò il foglio delle presenze per farlo passare in giro. Li ha fatti scrivere bene i loro nomi e ha messo dei cartellini sulle loro scrivanie così avrebbe saputo i loro nomi.

Melissa è andata a iniziare la sua presentazione, ovviamente il proiettore non funzionava correttamente, quindi avrebbe dovuto fare una presentazione molto più animata. Ha detto agli studenti il ​​suo nome, che era sposata e aveva trascorso 8 anni al suo lavoro. Ha fatto dare ad ogni studente il proprio nome e una breve biografia. Si sedette sulla scrivania e incrociò le gambe. Si era di nuovo dimenticata della sua scelta di abbigliamento. Gli occhi del ragazzo erano fissi su di lei e lei notò che alcuni di loro a volte si aggiravano fino alle sue gambe. Anche il timido vittima di bullismo nella parte posteriore che ha scoperto si chiamava Hunter fissava. Ha fatto del suo meglio per ignorarli.

Melissa cambiò posizione e cominciò a camminare per la stanza. La maggior parte degli occhi la seguiva mentre il suo culo ondeggiava e i suoi talloni battevano. Quando si è avvicinata al fondo della stanza, ha lasciato cadere uno dei suoi fogli e ha dovuto chinarsi davanti a Hunter per recuperarlo. Probabilmente ha una bella vista delle sue mutandine che abbracciano il suo culo rotondo. Beh, sicuramente stava attirando la loro attenzione, ma non sapeva se i ragazzi stavano ascoltando i suoi discorsi. Ha deciso di distribuire la sfida di gruppo che la sua azienda aveva fornito per concedersi una pausa.

Melissa ha lasciato che scegliessero i propri gruppi, ma notò che Hunter era stato escluso. Era un ragazzo più basso probabilmente dell'altezza di Melissa o mezzo pollice più basso. Era magro, probabilmente pesava meno di lei e aveva i capelli biondi sporchi corti e mezzo rasati. Non era un brutto ragazzo, solo debole e timido. Lo ha assegnato a uno dei gruppi. Lavoravano tutti in silenzio mentre lei si sedeva alla scrivania.

Melissa alzò lo sguardo quando qualcuno disse "Ow stop". Ha visto Hunter prendere a pugni sul braccio. Ha immediatamente informato lo studente che non sarebbe stato invitato a presentazioni future. Non avrebbe avuto niente di tutto questo sul suo orologio. La sensazione di autorità era piacevole. Il resto della classe se ne accorse e non si verificarono più disagi.

Melissa ha concluso la sua presentazione invitando gli studenti a visitare la sede dell'azienda diverse settimane in futuro. Gli studenti si sono allontanati quando ha iniziato a fare le valigie. Sentì la porta chiudersi mentre l'ultimo usciva. Grazie a Dio era finita. Ora potrebbe finire la sua giornata e incontrare suo marito per un po' di relax e sesso finalmente. Proprio mentre stava pensando questo, le è arrivato un messaggio sul telefono. Suo marito aveva appena cancellato il loro appuntamento. Bene, questa giornata è piena di sorprese, pensò. Melissa emise un sonoro "Grande" e lasciò cadere il telefono.

"È tutto ok?" Alzò lo sguardo e vide che Hunter non aveva lasciato l'aula. Era ancora seduto in fondo all'aula. Melissa non l'ha notato prima. Deve aver perfezionato l'abilità di mimetizzarsi per evitare di essere preso di mira.

“Sì, va tutto bene. Solo cose stupide. Ti è piaciuta la presentazione?"

"Sì. Molto." Ha detto "L'hai reso molto interessante". Poi cominciò ad arrossire. "Voglio dire che le tue parole e la tua compagnia sono interessanti." Quel giovane si era appena complimentato o ci aveva provato con lei? Melissa decise che forse poteva aumentare la sua fiducia.

Melissa si avvicinò alla sua scrivania. "Grazie. Devo dire che anche i tuoi contributi al progetto di gruppo sono stati eccezionali.” Sembrava fondersi in se stesso mentre lei diceva "gruppo" e si avvicinava. Immagino che non volesse che gli ricordassero l'umiliazione di essere preso di mira. "Really Hunter" disse Melissa e allungò la mano per toccargli il braccio "Sei molto creativo". Lo sentì irrigidirsi mentre gli toccava il muscoloso bicipite. I suoi occhi erano bassi sulle sue gambe e sui tacchi alti.

"Grazie." Ha borbottato. "Non mi ha aiutato a risolvere i miei problemi."

“Le cose cambiano Hunter. Sii paziente." Melissa ha risposto. "Ora dovremmo andarcene prima che le porte si chiudano automaticamente".

"Non posso adesso." Egli ha detto. "Ho uh um ho bisogno di un minuto." Che cosa stava succedendo a Melissa si chiedeva probabilmente timorosa di affrontare i suoi bulli? Ha iniziato a dire che doveva affrontare le sue paure. "Ehm non ehm quello." ha detto il cacciatore. Il blocco automatico sarebbe scattato presto non aveva tempo per le sue lotte puberali adolescenziali. Gli afferrò il braccio e cominciò a tirarlo su leggermente. Stava resistendo, ma lei ha sentito suonare il campanello, il che significava che il blocco automatico sarebbe scattato in 1 minuto, quindi ha tirato più forte di quanto avrebbe voluto e lui era in piedi. Ora sapeva perché non era stato in grado di andarsene. La parte anteriore dei suoi pantaloni era tesa intorno a una furiosa erezione.

Melissa era scioccata non sapendo cosa dire. Hunter è rimasto immobile come una statua ovviamente mortificato. Dovrebbe far finta di non averlo notato? Era troppo tardi per quello. "Wow, immagino che ti piaccia davvero la mia lezione." Melissa ha scherzato e subito se ne è pentita mentre la sua faccia è diventata cremisi.

"Mi dispiace così tanto", ha detto Hunter. "È appena. Sei uno schianto. Oh cavolo scusa, volevo dire bellissima.” Si è imbattuto nelle sue parole. Melissa si divertiva a sentire le parole anche se era molto più giovane. Il campanello suonò di nuovo e sentirono lo scatto della serratura. Ora erano bloccati per un'ora. Melissa ha pensato bene prima questa lezione, poi ha annullato i programmi e il sesso - ora sono bloccato con questa pallina di ormoni.

Alla fine Hunter mise a sedere la tenda ancora gonfia. Ora che Melissa l'aveva visto, i suoi occhi continuavano ad essere attratti da esso per vedere se si sarebbe rimpicciolito. Dopo un momento di silenzio non si era mosso. Hunter notò i suoi sguardi e disse: "Mi dispiace che a volte questo accada e ci vuole un'eternità prima che vada giù. Soprattutto quando vedo qualcosa di così... "Ha lottato per l'ultima parola" Sexy".

Senza un posto dove andare Melissa pensò che tanto valeva parlarne. “Cosa trovi di così sexy? Questo non è un abbigliamento da lavoro insolito". Lei chiese. Hunter iniziò a parlare. Ha parlato di ragazze della sua età che lo ignoravano e del modo in cui si vestivano, che si sforzavano troppo o erano troppo pigre. Hunter ha detto che Melissa sembrava sofisticata, mostrando un po' di pelle ma non troppo. Continuava a parlare che questo ragazzo aveva un sacco di fantasie sessuali imbottigliate. Hunter ha detto che gli piacevano le sue scarpe a punta e il modo in cui le calze facevano sembrare le gambe. Melissa poteva giurare che la tenda nei suoi pantaloni stava diventando ancora più grande! Continuò a complimentarsi con lei confessando di più che non aveva mai nemmeno baciato una ragazza. Qualcosa è successo a Melissa in quel momento. Forse era la follia della giornata, forse la mancanza di intimità che stava ottenendo a casa, forse lo stress del lavoro ma sentiva uno strano nuovo desiderio di aiutarlo e condividere il suo dolore.

Melissa lo rassicurò e addirittura allungò di nuovo la mano per toccargli il braccio e lo sollevò dalla sua scrivania. Era più alta di lui sui tacchi. Hunter la guardò con i suoi occhi color nocciola. "Lascia che ti insegni un'altra lezione." disse Melissa. Lo baciò dolcemente sulle labbra. Poi la baciò a sua volta. Cominciarono a baciarsi e lei lo tirò più vicino a sé. Il rigonfiamento di Hunter le colpì la coscia accendendo ulteriormente la sua passione. Baciò come qualcuno con esperienza pensò mentre le loro lingue danzavano. Le sue mani avevano trovato la strada per incastrarsi e lo strinse dolcemente. Continuò a esplorare il suo corpo mentre si baciavano.

Melissa si chinò verso la tenda rigonfia e strofinò il suo palo duro come la roccia. Un sussulto sfuggì dalle sue labbra quando lei fece il contatto. Hunter era come gelatina nelle sue mani. Poteva usarlo come voleva. Aveva il completo controllo di questa adolescente arrapata. Si è posizionata su una scrivania e ha tirato su la gonna scoprendo le mutandine di raso. Hunter si sentiva come se il suo cazzo gli sarebbe uscito dai pantaloni. "Ora voglio che usi la lingua come quando ci baciavamo, ma fallo qui." disse Melissa indicando la sua figa.

Hunter iniziò a baciarle le mutandine di seta e le arrotolò di lato mentre le leccava le labbra della figa. La sua lingua era calda e le accarezzò dolcemente il clitoride. Hunter lo colpì e fece roteare la lingua velocemente facendola gemere sommessamente. Per un ragazzino inesperto poteva mangiare la fica come pensava Melissa naturale. Afferrò i suoi capelli corti premendogli il viso più forte. Le sue mani le afferrarono i fianchi mentre lei gli strofinava il viso.

Melissa poi allontanò la sua testa e si alzò dalla scrivania. Si sfilò le mutandine ma lasciò i tacchi. Stava per dare a questo ragazzo una lezione indimenticabile. Gli ha aperto i pantaloni e ha finalmente liberato il cazzo duro del ragazzo. Quasi colpì il suo viso mentre saltava fuori. Si sputò sulla mano e cominciò ad accarezzarla. Melissa ha notato che era piuttosto carino. Non è affatto un brutto gallo. Era un po' più lungo dei suoi mariti e molto più grasso. Ha leccato il suo albero fino alla punta prima di inghiottirlo nella sua bocca. Era sempre stata orgogliosa delle sue capacità e i grugniti e gli spasmi dei Cacciatori dimostravano che era ancora brava. Si sentiva ancora più duro adesso. Si muoveva su e giù sul suo cazzo con gli occhi che lo guardavano. Hunter stava combattendo tra l'estasi e l'ebbrezza leggera per l'afflusso di sangue nel suo pene. Non riusciva a credere che questa donna sexy con i tacchi alti e le calze lo stesse succhiando. Questo era al di là di qualsiasi porno che avesse mai visto e aveva visto molto nella sua vita solitaria di HS.

Melissa era sorpresa che non avesse scaricato subito il suo carico. Smise di succhiargli il cazzo e lo tirò per la maglietta alla cattedra davanti all'aula. Melissa lo spinse a terra in modo che giacesse sulla schiena. “Sei pronto per una lezione più avanzata ora? “Gli sorrise maliziosamente mentre lo montava. “Non puoi venirmi dentro però. Dimmi quando lo farai." Si ricordava che era il suo periodo fertile e che non usavano protezione. Lui annuì mentre lei strofinava il suo cazzo duro sulla sua fessura lubrificandolo per il suo buco affamato.

Aveva problemi a farlo entrare. La sua testa era molto più grassa di quella di suo marito e la sua figa si stava adattando e si bagnava mentre armeggiava con il suo cazzo sul suo buco bagnato. Quando la mancia è entrata lei gemette quasi squittì "Uh oooo sì". Il suo giovane cazzo era incredibile. Iniziò a farlo andare su e giù con un ritmo ben sintonizzato. Ha aperto la camicia lasciando che i suoi bei seni si liberassero. Hunter iniziò a toccarli e baciarli mentre lei lo cavalcava. I suoi capezzoli erano come gomme da matita nelle dita di Hunter. Lo ha cavalcato e ha piegato forte i fianchi verso di lui portandolo più a fondo dentro. Continuò questo movimento mentre emetteva piccoli rumori di piacere. "ti piace quello che impari oggi, vero?" chiese Melissa. Hunter scosse la testa di sì. I suoi fianchi si muovevano su e giù mentre lo cavalcava.

"È ora che tu prenda il controllo". disse Melissa mentre si allontanava da lui. Si tolse la camicia e la gonna. Hunter non poteva credere ai suoi occhi e lei non indossava altro che tacchi alti e calze senza cavallo. Era come se tutte le sue fantasie si fossero avverate. Ora qualcosa dentro Hunter è cambiato.

Hunter si sentiva sicuro ora. Melissa si distese sulla scrivania. È entrato facilmente in lei questa volta. "Umm" si lamentò Melissa. Cominciò a scoparla con un'intensità che Melissa non provava da molto tempo. “Oh cazzo OOO dio sì. Fuck me Hunter” Lo incoraggiò mentre lui la scopava in modo aggressivo. "Dai, cattivo ragazzo, dammi quel cazzo." Hunter stava dando a Melissa il cazzo che suo marito aveva promesso ma non è riuscito a mantenere. Avvolse le sue gambe lisce intorno alla sua vita tirandolo a sé.

“Possiamo farlo di nuovo.? "chiese. Melissa lo ignorò mentre lui la scopava.

Prese le sue gambe dai tacchi alti sulle sue spalle mentre spingeva più a fondo. Arrivò molto sorpresa mentre lui la picchiava. "Sì sì o sì non fermarti o sì fottimi forte" Melissa urlò mentre raggiungeva l'orgasmo sul suo cazzo rilasciando la sua sete sessuale repressa.

"Stai bene." Hunter ha chiesto: "Ho sentito le tue gambe tremare".

"Sì. Sono davvero bravo." Sorrise soddisfatta. “Tempo per la lezione avanzata.” Melissa si chinò sulla scrivania sporgendo il suo culo succoso verso Hunter.

Hunter ha iniziato strofinando il suo grosso cazzo sulla sua figa prima di tuffarsi dentro. Ha dovuto alzarsi sulle punte dei piedi mentre lei era più alta di lui con i tacchi. Il suo corpo magro le schiaffeggiò forte nel culo e le sue palle emisero suoni schiaffi mentre le schiaffeggiavano il clitoride. La scrivania scricchiolò mentre tremava. Le ha dato il suo cazzo senza sosta riempiendole la figa stretta e calda del suo giovane cazzo ancora e ancora.

“Oh cazzo sì. Usa quel cacciatore di fighe. Continua a fottermi” disse Melissa. I suoi discorsi sporchi sembravano aumentare il ritmo che le spingeva. “Vieni sporco ragazzo. Fanculo il tuo insegnante per bene." Osservò il suo bellissimo viso contorcersi in estasi mentre le dava il suo cazzo, sbattendo profondamente, più velocemente e più forte come lei supplicava.

"Ti scopo meglio di tuo marito?" Hunter ha chiesto

"OH! Cazzo sì, sì, dammelo! Ohhh cazzo, sei molto meglio di Paul! Ohhummmmm, molto più grande e più spesso! Ohh, mi riempi così tanto e fammi scopare così bene.” Melissa gemette mentre lui la sbatteva.

"Ti piace il mio cazzo più del suo." Hunter ha chiesto

"S! OH S! MOLTO DI PI!" Ha urlato in estasi

Melissa poteva sentire il suo cazzo crescere mentre si avvicinava all'orgasmo. Sentì un orgasmo crescere di nuovo, erano passati anni da quando suo marito l'aveva scopata fino a raggiungere due orgasmi. Non riusciva a credere che questo ragazzo stesse per farla venire di nuovo. Era passato così tanto tempo e la sua figa era dolorante per una bella scopata. Il suo giovane grosso cazzo si sentiva anche meglio dei suoi mariti mentre lui le sbatteva dentro. Improvvisamente si fermò e tirò fuori il suo cazzo. Melissa pensava che sarebbe venuto perché gli aveva chiesto di non entrare perché non avevano protezione.

"Posso scoparti di nuovo." Le ha chiesto. Melissa era sbalordita che non se l'era aspettata. A questo punto lei voleva il suo cazzo male. Era passato così tanto tempo dall'ultima volta che aveva fatto sesso e i suoi ormoni stavano accelerando dall'ovulazione. La sua figa stava urlando per essere riempita dal cazzo. Un impulso primitivo crudo era dentro Melissa. "Dimmi che posso fotterti di nuovo se vuoi il mio cazzo." Hunter ha detto mentre stuzzicava il suo grosso cazzo sulla sua figa.

"Io uh non lo so, fottimi, per favore, sii un bravo studente." pregò Melissa. Hunter ha infilato il suo cazzo nel buco di Melissa. Spingendola giù dalla scrivania mentre la scopava a pecorina.

Melissa gemette in modo incomprensibile in risposta mentre Hunter la scopava spietatamente. Hunter si allungò in avanti e afferrò una manciata di capelli di Melissa e le tirò indietro la testa mentre sbatteva in avanti, una mano ancora tenendole la vita sottile.

"UHHH!" Melissa grugnì rudemente. Non riusciva a credere a quanto fosse bravo e rude a scoparla e alle cose che uscivano dalla bocca di questa ragazzina.

"Immagina, potresti avere il mio grosso cazzo che sbatte continuamente nella tua figa stretta. Ti scoperei sul letto di tuo marito, Cazzo, potresti avere di nuovo il mio cazzo dentro di te, so che ti piacerebbe che non lo farebbe. tu?" Hunter ringhiò duramente mentre le teneva la testa indietro e le sbatteva di nuovo il cazzo dentro.

"Uhh si, oh, il tuo cazzo è così buono!" Melissa gemette in risposta. Non riusciva a credere quanto fosse sporco questo ragazzo adolescente.

"Allora posso fotterti di nuovo? Posso riempirti di nuovo del mio cazzo duro?" Chiese senza fiato, sentendo le palle che cominciavano a stringersi.

"Uhhh, ohhhh, cazzo, forse...ohh dammi il tuo grosso cazzo Hunter e fottimi piccola!" Ha risposto mentre il suo corpo ha cominciato a irrigidirsi ancora una volta, ovviamente stava per esplodere nel suo secondo orgasmo, forse non sapeva di aver detto forse, ma comunque questo era abbastanza buono per Hunter, era meglio del 'no ' da prima. "UHH! Ora fottutamente sperona quel cazzone dentro di me, OHH CAZZO! Presto verrò! Cazzo sì! OHH S!"

Improvvisamente, i forti gemiti di Melissa si trasformarono in urla e il suo corpo iniziò a irrigidirsi. Iniziò a dire ciò che Hunter stava aspettando di sentire.

"OH! OH! OHHH! S! S! PRENDI QUELLA FIGA! OH Cazzo! SCOPAMI Hunter! SCOPAMI COME UN RAGAZZO IN GRADO! OHHH è così! HOL MERDA PUOI AVERMI QUANDO VUOI! OHHHHHH SCOPA È COS BUON CACCIATORE CHE PUOI FOTTARTI ANCORA! STO ANDANDO A CUUUMM! OHHHHHHH FUUUCKKK S OHHUUHHHHHHHHH!" Melissa urlò ad alta voce prima che le sue parole diventassero un grugnito senza parole di pura estasi mentre il suo corpo tremava furiosamente mentre ondate dopo ondate del suo intenso orgasmo le attraversavano il corpo.

Melissa sentì il suo orgasmo squarciare il suo corpo caldo inviando ondate dopo ondate di intenso piacere ardente che scosse il suo intero mondo. Il suo corpo tremava e la sua figa si stringeva forte sul cazzo di Hunter. Mentre l'orgasmo di Melissa esplodeva violentemente attraverso il suo corpo, la sua figa già stretta si stringeva come una morsa attorno al grosso e grosso cazzo di Hunter, mandando Hunter al limite.

"OH CAZZO! Uhhh! Ti sborrerò dentro! Cazzo! Uhhh!" Ringhiò aspramente mentre ancora una volta si allungava per afferrare una manciata di capelli di Melissa e le tirava indietro la testa bruscamente mentre le sue spinte diventavano irregolari.

"Cazzo, qui viene!" Urlò e poi seppellì le sue palle di cazzo in profondità nella figa calda di Melissa, tirandole indietro la testa finché il suo grido senza parole divenne un gemito gorgogliante, stringendo forte la sua mano forte e sentendo le sue palle stringersi.

Meno di un secondo dopo, la grossa testa del grosso e giovane cazzo di Hunters si espanse ed improvvisamente esplose in profondità nella figa non protetta di Melissa. Oh cazzo, stava aspettando di sentire questo.

Improvvisamente il suo cazzo è esploso e un carico enorme dopo un enorme carico del suo sperma caldo e denso è esploso in profondità nella sua figa bisognosa e non protetta, in profondità nel suo grembo dove il suo grosso cazzo è stato spinto in profondità nelle palle. Melissa ha sentito la testa del suo grosso cazzo da adolescente espandersi mentre un carico enorme di sperma giovane e potente è esploso in profondità nella sua figa, inviando un'altra ondata di piacere che squarciava il suo corpo mentre Hunter svuotava le sue giovani palle in profondità nel suo grembo.

Hunter grugnì mentre il suo cazzo pompava il carico di sperma più grande che avesse mai sparato in profondità a Melissa. Sentì le sue ginocchia indebolirsi mentre il suo corpo si tendeva violentemente.

"Prendi il mio sperma!" Lui grugnì mentre continuava a tenerle i capelli e il collo mentre il suo cazzo pompava tutto il suo sperma nella figa non protetta del suo insegnante sposato.

Melissa lo sentì sparare quello che sembrava un torrente infinito di semi caldi nel suo corpo, pensò che sarebbe potuta svenire dal piacere del suo orgasmo. Si sdraiò in estasi chiedendosi cosa avesse appena fatto! Aveva tradito ed era stata forse ingravidata da questo studente adolescente.

Storie simili

Amore a seconda vista

Nota: questa è una voce del concorso per il concorso non ufficiale del 1 maggio 2010 nel forum di Sex Stories. Se il paragrafo di apertura suona familiare, ecco perché. La nebbia leggera aggiungeva umidità all'aria. Il fresco della notte l'avvolse come un asciugamano bagnato, mandandole un brivido lungo la schiena. Era fortunata a conoscere così bene la zona, altrimenti si sarebbe facilmente persa. Guardò attraverso gli alberi la casa in cui viveva, sorridendo leggermente all'unica candela elettrica accesa nella finestra della cucina. Sapeva che non avrebbe dovuto essere qui fuori nella foresta di notte; in effetti, probabilmente non dovrebbe assolutamente...

0 I più visti

Likes 0

Miele in vendita parte 2

Miele in vendita 2 Stavo porgendo l'assegno a Jeb, ma non stava raggiungendo per prenderlo e ho iniziato a preoccuparmi che potesse recedere dall'accordo. Jeb si grattò le palle e si annusò le dita; l'odore deve aver incontrato la sua approvazione perché mi ha guardato, ha fatto rotolare il fiammifero in bocca dall'altra parte e ha detto. Ho un paio di stip-a-lations da aggiungere a questo accordo. Ha detto cercando di sembrare tutto avvocato. Che tipo di clausole? Lo guardai sospettoso. Bene, si fermò, prenderai la mia bambina e io non la vedrò almeno una volta al mese, perché mi mancherà...

41 I più visti

Likes 0

Condivisione di Kate

Vuoi un altro drink? No, grazie amico, risposi con un gesto sprezzante della mano. Penso di aver finito per la notte. Oh andiamo! Ryan spronò. Non essere una figa! Ho solo riso e scosso la testa per la persistenza del mio amico. Bene, ho risposto con decisione. Ma solo se anche Kate ne ha uno. Ryan inclinò la testa in direzione della sua ragazza che era seduta sul divano accanto a me, le sue gambe tirate su sotto il suo corpo. La sua espressione rivelò il suo desiderio che tutti e tre continuassimo la nostra notte di bevute. Oooookay, disse Kate...

8 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.