RIMBALZANTE

1.1KReport
RIMBALZANTE

Karen diede un colpetto sulla spalla a Steffi e le disse che la signorina Peters voleva vederla subito nel suo ufficio. Steffi finì di abbottonarsi la camicetta e chiese: "Ha detto quello che voleva?" "No," replicò Karen mentre si affrettava fuori dallo spogliatoio, "non sembrava sconvolta o altro, vuole solo vederti!" "Cristo," mormorò Steffi, "è ora di pranzo e sono trattenuta dopo la lezione di ginnastica," mentre raccoglieva l'asciugamano ei vestiti da palestra e se li infilava nello zaino. "Karen ha detto che volevi vedermi", ha osservato Steffi con voce interrogativa dopo aver bussato allo stipite della porta. "Sì, Steffi, per favore, siediti", commentò la signorina Peters, "ho qualcosa di cui vorrei discutere con te." Steffi si sedette e aspettò pazientemente che l'insegnante di ginnastica arrivasse al punto mentre con tono pratico la signorina Peters iniziò: "Ho notato durante le lezioni di ginnastica che durante gli esercizi faticosi il tuo seno sembra rimbalzare molto più del normale, io non so perché, ma fa male ai muscoli del torace farli sbattere e muoversi così tanto!" Steffi rimase sbalordita da questa linea di domanda, ma riuscì ad annuire con la testa e ad aspettare che l'insegnante continuasse. "Ora è abbastanza evidente che hai un seno molto più grande della maggior parte delle altre ragazze della tua classe, ma è importante che tu ti prenda cura del tuo seno in modo che non cominci a incurvarsi prematuramente, quindi quello che voglio sapere è se indossi un reggiseno sportivo adeguato durante la lezione di ginnastica", ha chiesto la signorina Peters? "Oh, sì," rispose velocemente Steffi, "eccolo qui," disse mentre lo pescava dallo zaino e lo porse a Miss Peters che studiò attentamente l'indumento sudato per diversi secondi prima di riportare lo sguardo su Steffi. Ovviamente, con un seno della tua taglia, questo non va bene per niente," disse mentre restituiva il reggiseno grigio a Steffi, "non va bene per niente!!!" Steffi guardò la sua insegnante con aria assente, non sicura di cosa avrebbe dovuto dire o fare mentre la signorina Peters chiedeva: "Che taglia di reggiseno indossi sotto i tuoi vestiti normali, cara?" "Quanto sei alta e quanto pesi," chiese pensierosa la signorina Peters? "Sono un metro e settanta e centootto libbre", rispose Steffi. interrogato: "Anche tua madre ha un seno grande, a volte è di famiglia?!?" " "Lo pensavo", continuò la signorina Peters, "penso che abbiamo un quadro più chiaro del nostro problema, vero?!?" Steffi non vedeva davvero alcun "problema", ma annuì con la testa in segno di accordo nt e ho aspettato di vedere quale "soluzione" avrebbe trovato la signorina Peters!

"Credo che il reggiseno che indossi ora ti dia un buon sostegno", ha offerto la signorina Peters, "quindi penso che sia nel tuo interesse farmelo vedere così posso consigliarti il ​​reggiseno adatto alla tua preparazione atletica!" "V-vuoi che mi tolga il reggiseno," chiese dubbiosa la diciottenne?!? "Vieni, vieni bambina, non ho tutto il giorno, togliti il ​​reggiseno e fammelo vedere, subito," ordinò seccamente la maestra!!! Era il tipo di ordine che non si rifiutava, quindi Steffi si alzò lentamente e iniziò a sbottonarsi la camicetta di cotone bianco. La stanza era piena di tensione sessuale, e mentre Steffi si scrollava la camicetta dalle spalle magre, esponendo il suo ampio reggiseno racchiuso nel petto agli occhi ghignanti di Miss Peters, la vagina di Steffi era inzuppata di succo di figa! Cominciò ad allungarsi per slacciare i quattro ganci che tenevano insieme la parte posteriore del reggiseno, quando la signorina Peters si offrì: "Lascia che ti aiuti con quello, cara, non serve a niente allungarsi quando posso procurartelo così facilmente!" Steffi rimase immobile mentre sentiva strane dita calde scivolare dentro la parte posteriore del suo reggiseno e sganciarlo con insolita destrezza. "Mio, mio, quattro uncini, questo è davvero molto impressionante", commentò piano Miss Peters, "ora lascia che ti aiuti a sfilarlo!" In piedi dietro di lei, Steffi sentì di nuovo le calde mani femminili scivolare lungo i suoi fianchi, trascinando con sé il grande porta seno. I suoi seni, anche se enormi, avevano un cedimento minimo, e la mano calda della signorina Peters continuò intorno alla sua vita finché non le presero delicatamente le tette! Steffi si bloccò in preda al panico, cosa avrebbe dovuto fare, urlare??? Fuggire??? Schiaffeggiarla in faccia??? Alla fine non fece nulla di tutto ciò, rimase semplicemente lì e lasciò che la signorina Peters si accarezzasse e accarezzasse il suo petto gonfio mentre sussurrava all'orecchio di Steffi: "Hai un petto davvero straordinario, signorina, così sodo e pieno, non vorremmo Non voglio che rimbalzi e dondolii eccessivi lo danneggino, vero!?!" "No, signora," gracchiò una Steffi estremamente eccitata mentre la signorina Peters le toglieva le mani dal seno, la prendeva per le spalle e la girava in modo che fossero l'una di fronte all'altra. La lussuria negli occhi della signorina Peters era inconfondibile, e Steffi non fu sorpresa quando la donna più anziana abbassò il labbro sul suo grande capezzolo rosa e lo prese avidamente in bocca, succhiandolo e leccandolo come nessuno aveva mai fatto prima!!!

La figa di Steffi era ormai in fiamme per la fame, e aveva un disperato bisogno di sollievo orgasmico, e tenendo le gambe strette insieme, ha cercato invano di esercitare pressione sul suo clitoride pulsante! La signorina Peters ha notato la difficile situazione del giovane e ha chiesto: "La tua vagina ha bisogno, cara, la mia lo è certamente!?!" Steffi annuì vigorosamente e implorò: "Per favore, aiutami, ne ho così tanto bisogno!!!" La signorina Peters si avvicinò alla porta e la chiuse a chiave, tornò da Steffi e ordinò: "Va bene allora, togliamo tutte le nostre cose!!!" Steffi, ora in uno stato di incredibile eccitazione sessuale, praticamente si strappò i vestiti rimanenti, finché non rimase completamente nuda di fronte a Miss Peters. Osservò con calma anticipazione mentre la sua insegnante di ginnastica si toglieva le mutandine e il reggiseno, rivelando una struttura alta e robusta con un vero? cespuglio marrone peloso e piccole tette sode e impertinenti. Era come Mutt e Jeff, Steffi era bassa e sensuale con le sue grosse tette ei suoi larghi fianchi femminili, mentre Miss Peters era alta, magra e atletica. La signorina Peters abbracciò Steffi e la baciò profondamente sulla bocca, gemendo forte mentre le loro lingue si intrecciavano. Mentre si allontanavano per un secondo, Steffi chiese coraggiosamente: "Sei una lesbica o qualcosa del genere!?!" La signorina Peters annuì e rispose: "Sì, lo sono, vivo con una donna molto femminile della tua taglia e corporatura, sono il capo e anche lei fa quello che le dico!" "Come," chiese Steffi?!? La signorina Peters ha guardato l'adolescente negli occhi e ha risposto: "In ginocchio, e mangialo, e intendo proprio ora !!!" Con le gambe divaricate, la signorina Peters ha guidato la bocca di Steffi nella sua figa fumante e ha continuato, "Questo è quello che le dico di fare, e le faccio fare spesso!!!" Steffi era ora in una frenesia sessuale!!! L'aroma della vagina di Miss Peters era incredibile, e lei non aveva mai sentito o assaggiato niente di così meraviglioso in tutta la sua vita!!! "Mangiami piccola puttana," sputò la signorina Peters mentre sfrecciava verso l'orgasmo, sditalina la tua figa, piccola fica, voglio che tu venga con me, puttana, mi hai capito?!?" Steffi si era già fatta scivolare le dita nella sua fica burrosa, e il suo dito medio è quasi volato sopra la testa del suo piccolo clitoride eretto!!!L'odore, il sapore, i suoi capezzoli duri, e la sua stessa vagina si è masturbata furiosamente, poi--BOOM!!!!La sua fica i muscoli sussultarono mentre il suo orgasmo le squarciava la figa tremante, solo per essere eguagliato dal torrente di succo di figa che scendeva a cascata dalla fica spasmodica della sua insegnante di ginnastica!!!

Mentre si stavano vestendo, la signorina Peters si avvicinò e baciò i capezzoli di Steffi un'ultima volta e disse: "Sai che quando mai li voglio, sei venuto, capito!?!" Il solo sentire la lesbica che le ordinava di andare in giro le faceva fare un'altra capriola alla sua fica, e anche se aveva solo diciotto anni, da quel momento Steffi sapeva che sarebbe stata sempre la puttana di qualche lesbica, e pur non rispondendo nemmeno alla signorina Peters, si è voltata verso di lei e le ha esposto la figa, dandole tutte le risposte di cui aveva bisogno!!!


LA FINE

Storie simili

Miele in vendita parte 2

Miele in vendita 2 Stavo porgendo l'assegno a Jeb, ma non stava raggiungendo per prenderlo e ho iniziato a preoccuparmi che potesse recedere dall'accordo. Jeb si grattò le palle e si annusò le dita; l'odore deve aver incontrato la sua approvazione perché mi ha guardato, ha fatto rotolare il fiammifero in bocca dall'altra parte e ha detto. Ho un paio di stip-a-lations da aggiungere a questo accordo. Ha detto cercando di sembrare tutto avvocato. Che tipo di clausole? Lo guardai sospettoso. Bene, si fermò, prenderai la mia bambina e io non la vedrò almeno una volta al mese, perché mi mancherà...

2.2K I più visti

Likes 0

Il letto matrimoniale

È stata sposata giovane. Aveva quindici anni quando sposò un uomo di trentacinque anni, il suo nome era Rohan. Aveva paura di lui, e lui era eccitato da lei. Era bassa, aveva curve ben piazzate. I suoi seni erano abbastanza grandi per la sua struttura e spesso erano ben visibili nella parte superiore del corpetto. Il suo nome era Anna. All'inizio Anna non aveva paura del suo futuro marito, ma tutto è cambiato durante la loro prima notte di nozze. Era in piedi nel suo vestito mentre lui la fissava. Ispezionando ogni centimetro del suo corpo. Rabbrividì, nessun gentiluomo guarderebbe una...

2.2K I più visti

Likes 0

Heather e Ava si trasferiscono

È tardi quando vengo a varcare la soglia. Heather tiene il braccio intorno alla vita di sua figlia Ava. Sono in piedi nell'atrio vestiti solo con una delle mie camicie. Ava è una bellissima giovane donna proprio come sua madre Heather. Ti siamo mancati? Heather mi dice con un sorriso d'intesa. Puoi scommetterci, dico incontrandoli a metà strada. Heather alza le labbra per un bacio, che ho incontrato. Ava inizia a baciare il collo di Heather. Le mani di Ava scivolano tra di noi, una mi accarezza mentre l'altra strofina la figa di Heather sotto la sua maglietta. Li accarezzo entrambi...

2K I più visti

Likes 0

Obbligo o verità: edizione Neighbors

Obbligo o verità: Neighbors Edition Caratteri: Famiglia nera - I Johnson Marito: Thomas 40 anni, 6', 200 libbre, cazzo da 12 pollici Moglie: Jasmine 35 anni, 5' 7 150 libbre, seno 44DD, vita 34 pollici, bottino 48 pollici. Figlia: Kelly 14 anni, alta 5' 2 pollici, 95 libbre, tazza 32C, vita 18 pollici, bottino 28 pollici. Figlio: Marcus 15 anni, 6' 3 alto, 195 libbre, cazzo 12 pollici Nonna Pam 64 anni, 5' 8 alta, 240 libbre, seno 44F, bottino 52 pollici Famiglia bianca: gli Smith Padre: Jim 38 anni, 5' 11 alto, 175 libbre, cazzo 11 pollici Moglie: Tish 37...

2.1K I più visti

Likes 0

Divertimento estivo prima parte

Vorrei compiere 12 anni il nostro ultimo giorno prima delle vacanze estive. Non vedevo l'ora di passare molto tempo nel nostro ranch e godermi le dolci colline e le pigre giornate estive con la mia nuova amica Janet. Janet ed io ci eravamo conosciuti l'ultima settimana di scuola. Abbiamo colpito se fuori subito. Era una bellissima bionda, alta 5 piedi e 4 pollici con un corpo che non voleva mollare. Avevo scoperto che guardare altre ragazze stava davvero iniziando a eccitarmi e ho pensato che sarebbe stata quella persona speciale in cui potevo davvero entrare. Avevamo trascorso alcune notti a casa...

2K I più visti

Likes 0

Quel capodanno speciale_(0)

Lucy e Stace saranno qui presto, vuoi da bere? disse Amanda Senza troppe esitazioni accettai e le presi un grande bicchiere di baileys, Amanda era bellissima, a dire il vero. Era di circa 5 4' ma dall'altezza aggiunta dei tacchi che indossava stasera sembrava un facile 5 8'. Indossava un vestito bianco corto che era per lo più trasparente ed era abbastanza corto da poter vedere chiaramente la sua biancheria intima che quella sera era un perizoma leopardato se si chinava. Era morta di capelli rossi che erano perfettamente acconciati e stavano sempre benissimo. Mentre bevevo un sorso della bevanda, qualcuno...

2.2K I più visti

Likes 0

Una notte fuori dalle streghe

“I demoni vorticano e gli spiriti vorticano. Cantano le loro canzoni ad Halloween. Vieni a divertirti, gridano. Ma non vogliamo andarci, quindi corriamo con tutte le nostre forze E oh, stasera non entreremo nella casa stregata -Jack Prelutsky, La casa stregata *** Quello che succedeva in quella città la notte di Halloween era segreto e ai bambini non era mai stato permesso di saperlo. I genitori mandavano i loro piccoli nelle città vicine a fare dolcetto o scherzetto e gli adolescenti si recavano in pellegrinaggio in altre parti della contea per le feste di Halloween. Non importa quanto un bambino possa...

2K I più visti

Likes 0

Una nuova padrona 2

Ho assaporato il gusto dello sperma di Mistress Natasha nella mia bocca fino a casa. Mia moglie stava dormendo quando sono tornato a casa e mi sono infilato nel letto accanto a lei senza lavarmi o sciacquarmi la bocca. Ho mantenuto la mia routine settimanale la stessa di sempre tranne le due volte che io e mia moglie abbiamo scopato ho aspettato finché non mi ha urlato di sborrarle dentro (solo per rimanere obbediente a Mistress Natasha). Naturalmente, non riuscivo a pensare a nient'altro che a Natasha tutto il giorno e tutta la notte per un'intera settimana. Giovedì finalmente è arrivato...

1.8K I più visti

Likes 0

Figlio nerd e mamma

Figlio nerd e mamma Una mamma e suo figlio nerd, una storia in quattro parti su come diventare una troia sborra. Janet Bigs era una vedova di 38 anni, aveva i capelli rossi, un paio di tette 38E e un culo che teneva stretto allenandosi tre giorni alla settimana. Janet era una MILF. Suo figlio Wally era un ragazzino per la sua età, ma essendo al secondo anno del liceo aveva ancora diversi anni da crescere. Wally era il cervello di classe, quindi i bambini gli chiedevano sempre aiuto per i compiti. Ha provato per la squadra di calcio che ha...

1.8K I più visti

Likes 0

Oh, introduzione di Ollie

Il mio migliore amico, Oliver, era il tipo di ragazzo di cui ogni ragazza impazzirebbe. Dato che era un giocatore chiave nella squadra di atletica della nostra scuola, aveva facilmente il corpo per lasciare le ragazze sbavando, ma non è quello che ha catturato la loro attenzione. Oliver era gentile, ma non invadente, intelligente, ma non sapientone, protettivo, ma non geloso, e nel complesso una persona fantastica. I suoi occhi color nocciola erano sempre pieni di emozione e sapeva sempre cosa dire. Questo è ciò che ha fatto tornare le ragazze. Io, invece, non ero il tipo di ragazza con cui...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.