RIMBALZANTE

194Report
RIMBALZANTE

Karen diede un colpetto sulla spalla a Steffi e le disse che la signorina Peters voleva vederla subito nel suo ufficio. Steffi finì di abbottonarsi la camicetta e chiese: "Ha detto quello che voleva?" "No," replicò Karen mentre si affrettava fuori dallo spogliatoio, "non sembrava sconvolta o altro, vuole solo vederti!" "Cristo," mormorò Steffi, "è ora di pranzo e sono trattenuta dopo la lezione di ginnastica," mentre raccoglieva l'asciugamano ei vestiti da palestra e se li infilava nello zaino. "Karen ha detto che volevi vedermi", ha osservato Steffi con voce interrogativa dopo aver bussato allo stipite della porta. "Sì, Steffi, per favore, siediti", commentò la signorina Peters, "ho qualcosa di cui vorrei discutere con te." Steffi si sedette e aspettò pazientemente che l'insegnante di ginnastica arrivasse al punto mentre con tono pratico la signorina Peters iniziò: "Ho notato durante le lezioni di ginnastica che durante gli esercizi faticosi il tuo seno sembra rimbalzare molto più del normale, io non so perché, ma fa male ai muscoli del torace farli sbattere e muoversi così tanto!" Steffi rimase sbalordita da questa linea di domanda, ma riuscì ad annuire con la testa e ad aspettare che l'insegnante continuasse. "Ora è abbastanza evidente che hai un seno molto più grande della maggior parte delle altre ragazze della tua classe, ma è importante che tu ti prenda cura del tuo seno in modo che non cominci a incurvarsi prematuramente, quindi quello che voglio sapere è se indossi un reggiseno sportivo adeguato durante la lezione di ginnastica", ha chiesto la signorina Peters? "Oh, sì," rispose velocemente Steffi, "eccolo qui," disse mentre lo pescava dallo zaino e lo porse a Miss Peters che studiò attentamente l'indumento sudato per diversi secondi prima di riportare lo sguardo su Steffi. Ovviamente, con un seno della tua taglia, questo non va bene per niente," disse mentre restituiva il reggiseno grigio a Steffi, "non va bene per niente!!!" Steffi guardò la sua insegnante con aria assente, non sicura di cosa avrebbe dovuto dire o fare mentre la signorina Peters chiedeva: "Che taglia di reggiseno indossi sotto i tuoi vestiti normali, cara?" "Quanto sei alta e quanto pesi," chiese pensierosa la signorina Peters? "Sono un metro e settanta e centootto libbre", rispose Steffi. interrogato: "Anche tua madre ha un seno grande, a volte è di famiglia?!?" " "Lo pensavo", continuò la signorina Peters, "penso che abbiamo un quadro più chiaro del nostro problema, vero?!?" Steffi non vedeva davvero alcun "problema", ma annuì con la testa in segno di accordo nt e ho aspettato di vedere quale "soluzione" avrebbe trovato la signorina Peters!

"Credo che il reggiseno che indossi ora ti dia un buon sostegno", ha offerto la signorina Peters, "quindi penso che sia nel tuo interesse farmelo vedere così posso consigliarti il ​​reggiseno adatto alla tua preparazione atletica!" "V-vuoi che mi tolga il reggiseno," chiese dubbiosa la diciottenne?!? "Vieni, vieni bambina, non ho tutto il giorno, togliti il ​​reggiseno e fammelo vedere, subito," ordinò seccamente la maestra!!! Era il tipo di ordine che non si rifiutava, quindi Steffi si alzò lentamente e iniziò a sbottonarsi la camicetta di cotone bianco. La stanza era piena di tensione sessuale, e mentre Steffi si scrollava la camicetta dalle spalle magre, esponendo il suo ampio reggiseno racchiuso nel petto agli occhi ghignanti di Miss Peters, la vagina di Steffi era inzuppata di succo di figa! Cominciò ad allungarsi per slacciare i quattro ganci che tenevano insieme la parte posteriore del reggiseno, quando la signorina Peters si offrì: "Lascia che ti aiuti con quello, cara, non serve a niente allungarsi quando posso procurartelo così facilmente!" Steffi rimase immobile mentre sentiva strane dita calde scivolare dentro la parte posteriore del suo reggiseno e sganciarlo con insolita destrezza. "Mio, mio, quattro uncini, questo è davvero molto impressionante", commentò piano Miss Peters, "ora lascia che ti aiuti a sfilarlo!" In piedi dietro di lei, Steffi sentì di nuovo le calde mani femminili scivolare lungo i suoi fianchi, trascinando con sé il grande porta seno. I suoi seni, anche se enormi, avevano un cedimento minimo, e la mano calda della signorina Peters continuò intorno alla sua vita finché non le presero delicatamente le tette! Steffi si bloccò in preda al panico, cosa avrebbe dovuto fare, urlare??? Fuggire??? Schiaffeggiarla in faccia??? Alla fine non fece nulla di tutto ciò, rimase semplicemente lì e lasciò che la signorina Peters si accarezzasse e accarezzasse il suo petto gonfio mentre sussurrava all'orecchio di Steffi: "Hai un petto davvero straordinario, signorina, così sodo e pieno, non vorremmo Non voglio che rimbalzi e dondolii eccessivi lo danneggino, vero!?!" "No, signora," gracchiò una Steffi estremamente eccitata mentre la signorina Peters le toglieva le mani dal seno, la prendeva per le spalle e la girava in modo che fossero l'una di fronte all'altra. La lussuria negli occhi della signorina Peters era inconfondibile, e Steffi non fu sorpresa quando la donna più anziana abbassò il labbro sul suo grande capezzolo rosa e lo prese avidamente in bocca, succhiandolo e leccandolo come nessuno aveva mai fatto prima!!!

La figa di Steffi era ormai in fiamme per la fame, e aveva un disperato bisogno di sollievo orgasmico, e tenendo le gambe strette insieme, ha cercato invano di esercitare pressione sul suo clitoride pulsante! La signorina Peters ha notato la difficile situazione del giovane e ha chiesto: "La tua vagina ha bisogno, cara, la mia lo è certamente!?!" Steffi annuì vigorosamente e implorò: "Per favore, aiutami, ne ho così tanto bisogno!!!" La signorina Peters si avvicinò alla porta e la chiuse a chiave, tornò da Steffi e ordinò: "Va bene allora, togliamo tutte le nostre cose!!!" Steffi, ora in uno stato di incredibile eccitazione sessuale, praticamente si strappò i vestiti rimanenti, finché non rimase completamente nuda di fronte a Miss Peters. Osservò con calma anticipazione mentre la sua insegnante di ginnastica si toglieva le mutandine e il reggiseno, rivelando una struttura alta e robusta con un vero? cespuglio marrone peloso e piccole tette sode e impertinenti. Era come Mutt e Jeff, Steffi era bassa e sensuale con le sue grosse tette ei suoi larghi fianchi femminili, mentre Miss Peters era alta, magra e atletica. La signorina Peters abbracciò Steffi e la baciò profondamente sulla bocca, gemendo forte mentre le loro lingue si intrecciavano. Mentre si allontanavano per un secondo, Steffi chiese coraggiosamente: "Sei una lesbica o qualcosa del genere!?!" La signorina Peters annuì e rispose: "Sì, lo sono, vivo con una donna molto femminile della tua taglia e corporatura, sono il capo e anche lei fa quello che le dico!" "Come," chiese Steffi?!? La signorina Peters ha guardato l'adolescente negli occhi e ha risposto: "In ginocchio, e mangialo, e intendo proprio ora !!!" Con le gambe divaricate, la signorina Peters ha guidato la bocca di Steffi nella sua figa fumante e ha continuato, "Questo è quello che le dico di fare, e le faccio fare spesso!!!" Steffi era ora in una frenesia sessuale!!! L'aroma della vagina di Miss Peters era incredibile, e lei non aveva mai sentito o assaggiato niente di così meraviglioso in tutta la sua vita!!! "Mangiami piccola puttana," sputò la signorina Peters mentre sfrecciava verso l'orgasmo, sditalina la tua figa, piccola fica, voglio che tu venga con me, puttana, mi hai capito?!?" Steffi si era già fatta scivolare le dita nella sua fica burrosa, e il suo dito medio è quasi volato sopra la testa del suo piccolo clitoride eretto!!!L'odore, il sapore, i suoi capezzoli duri, e la sua stessa vagina si è masturbata furiosamente, poi--BOOM!!!!La sua fica i muscoli sussultarono mentre il suo orgasmo le squarciava la figa tremante, solo per essere eguagliato dal torrente di succo di figa che scendeva a cascata dalla fica spasmodica della sua insegnante di ginnastica!!!

Mentre si stavano vestendo, la signorina Peters si avvicinò e baciò i capezzoli di Steffi un'ultima volta e disse: "Sai che quando mai li voglio, sei venuto, capito!?!" Il solo sentire la lesbica che le ordinava di andare in giro le faceva fare un'altra capriola alla sua fica, e anche se aveva solo diciotto anni, da quel momento Steffi sapeva che sarebbe stata sempre la puttana di qualche lesbica, e pur non rispondendo nemmeno alla signorina Peters, si è voltata verso di lei e le ha esposto la figa, dandole tutte le risposte di cui aveva bisogno!!!


LA FINE

Storie simili

Scuola estiva parte 8

Parte 8 - Cindy e Daryl Progress Cindy stava quasi tremando che era così entusiasta di raccontare a Daryl della sua conversazione con sua madre. Merda, ora stava prendendo la pillola! L'appuntamento dal suo dottore consisteva in una rapida occhiata e sensazione delle sue tette e della sua vagina e lei stava prendendo la pillola! Ora sarebbe stata al sicuro dalla gravidanza e Daryl avrebbe potuto girare le sue cose ovunque volesse. Sarebbe davvero felice. Daryl nel frattempo era altrettanto eccitato. Anche se provava un imbarazzo persistente da parte di sua madre che lo vedeva sborrare, specialmente sulla sua stessa faccia...

802 I più visti

Likes 0

C'è un lupo nell'ovile...

*la Saggistica* Era il primo giorno di lezione. Non ero nervoso; è una scuola tecnica per secchioni, quindi mi sono sentito a mio agio. Mi chiamo TK e NON ero in alcun modo preparato per le lezioni questo semestre... certo ho studiato e superato la classe, ma ho fallito il test più importante.... Nella mia seconda lezione ho visto questo tizio dall'aspetto alto, come se gli fosse sbattuto addosso non si preoccupava affatto della sua esistenza... poi dopo averlo superato di tanto in tanto gli ho dato un'occhiata per vedere da cosa mi ero appena allontanato. ...uomo Se non ero innamorato...

362 I più visti

Likes 0

Esce Barb

L'avventura di Barb Capitolo 1 Barb era cresciuto in una chiesa che andava a casa. Quando è entrata nella sua adolescenza, ha sentito le storie di alcuni dei bambini con cui andava a scuola sul sesso. Cazzo, sesso orale, malattie sessualmente trasmissibili e, naturalmente, bambini. Non ci ha pensato molto. Veniva da una famiglia religiosa e, naturalmente, non avrebbe mai fatto sesso prima del matrimonio. Durante la sua adolescenza, ha notato l'aumento dei suoi sensi quando si trattava di guardare e stare con ragazzi e uomini. La sua sessualità si stava risvegliando. Notò il loro odore, guardò le loro braccia e...

322 I più visti

Likes 0

Piccolo Daniele

Introduzione: questa storia è basata su eventi reali, tuttavia i luoghi sono stati cambiati per la protezione degli altri. Mi chiamo Tommy e sono alto circa 5'3 145 sterline e secondo me non gay ma totalmente Bi. Adesso ho 16 anni e questa storia parla di eventi reali accaduti quando avevo 14 anni. Quando avevo 12 anni mia madre era morta e mio padre aveva ricominciato a frequentarsi e apparentemente aveva un cattivo gusto in fatto di ragazze perché o erano A: brutte da morire, B: calde come l'inferno ma ladri, o C: e avevano figli. Beh, quando avevo 14 anni...

329 I più visti

Likes 0

I ragazzi ricchi amano 17

Ho deciso di scrivere il resto della mia storia, ma tieni presente che la mia storia non riguarda solo il sesso dicendo che questa parte contiene sesso e tra la persona che ha scritto quel commento dicendo che mi impersona e harvey quando si masturba il tuo schifo! Quando io e Harvey ci siamo trovati di fronte alla classe, abbiamo ascoltato per circa 20 minuti, poi Harvey ha picchiettato sulla sua scrivania per attirare la mia attenzione. l'ho guardato e lui si stava massaggiando i jeans ho allungato la testa e ho sussurrato hai bisogno di aiuto con quello? harvey ha...

221 I più visti

Likes 0

Il letto matrimoniale

È stata sposata giovane. Aveva quindici anni quando sposò un uomo di trentacinque anni, il suo nome era Rohan. Aveva paura di lui, e lui era eccitato da lei. Era bassa, aveva curve ben piazzate. I suoi seni erano abbastanza grandi per la sua struttura e spesso erano ben visibili nella parte superiore del corpetto. Il suo nome era Anna. All'inizio Anna non aveva paura del suo futuro marito, ma tutto è cambiato durante la loro prima notte di nozze. Era in piedi nel suo vestito mentre lui la fissava. Ispezionando ogni centimetro del suo corpo. Rabbrividì, nessun gentiluomo guarderebbe una...

1.2K I più visti

Likes 0

Fine della scuola

Era la fine della scuola, la fine di una vita, la fine di un'era. Il periodo intermedio in cui la ragazzina della scuola si stava trasformando nella donna che voleva essere Randy ed io stavamo giocando da mesi ed ero profondamente innamorato, ma allo stesso tempo preoccupato di essermi innamorato troppo di lui. Randy aveva più di qualche anno più di me, avevo appena compiuto diciassette anni. Aveva tutto ciò che gli altri ragazzini non avevano auto, biciclette, soldi, carte di credito e un bellissimo cazzo tagliato da sette pollici e mezzo che adoravo…. eravamo perfettamente in forma insieme. Randy non...

1.2K I più visti

Likes 0

Diventare la reginetta del ballo; capitolo 3

Capitolo 3 La mattina dopo mi sono svegliato al suono di quella stridente canzone rock che risuonava dal mio telefono. Ero ancora un po' intontito perché non mi ero addormentato fino a tardi a causa della mia fantastica sessione di masturbazione. Alzando lentamente la testa ho afferrato il telefono e ho spento l'allarme. Sbadigliando, alzai le gambe dal letto e mi avvicinai alla cassettiera. Bene, ho pensato, è tempo di vedere che tipo di vestito posso inventare che non farà venire un attacco di cuore a Beth. Frugando un po' tra le cose, alla fine ne ho scelto uno. Era una...

1.2K I più visti

Likes 0

La mia famiglia 7 riscrive

La mia famiglia 7 Riscrivi. La mattina seguente lasciammo la casa di mia zia Jenny verso le dieci. Mi ha lasciato guidare così da potermi succhiare il cazzo lungo la strada. Mi ha detto che le sarei mancata e sperava che sarei venuta a trovarla durante le vacanze di Natale e che avrei portato Ester. Vorrei mangiare di nuovo la sua bella figa. Le assicurai che ci avrei provato, almeno per tre o quattro giorni. Quando siamo passati davanti a uno dei grossi semirimorchi mentre mi stava facendo un pompino, il ragazzo è quasi uscito di strada cercando di guardare. Quando...

943 I più visti

Likes 0

Divertimento estivo prima parte

Vorrei compiere 12 anni il nostro ultimo giorno prima delle vacanze estive. Non vedevo l'ora di passare molto tempo nel nostro ranch e godermi le dolci colline e le pigre giornate estive con la mia nuova amica Janet. Janet ed io ci eravamo conosciuti l'ultima settimana di scuola. Abbiamo colpito se fuori subito. Era una bellissima bionda, alta 5 piedi e 4 pollici con un corpo che non voleva mollare. Avevo scoperto che guardare altre ragazze stava davvero iniziando a eccitarmi e ho pensato che sarebbe stata quella persona speciale in cui potevo davvero entrare. Avevamo trascorso alcune notti a casa...

992 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.