Confessioni tabù

296Report
Confessioni tabù

Confessioni tabù

Ho aperto una hot line affinché le persone possano raccontare gli oltre 18 eventi tabù nelle loro vite. Nessun nome, posizione e ID chiamante. spento. Non li conoscevo né volevo conoscerli, solo le loro storie.

Ecco la prima chiamata che ho ricevuto.
-----------

“Sono una ragazza, ho 18 anni, amo così tanto mio padre e mio fratello che ho iniziato a voler fare sesso con loro. Adesso avevo delle belle tette ed entrambi hanno iniziato a notarlo. È iniziato tutto con mio fratello che voleva toccarmi le tette e io gliel'ho lasciato fare. Mi ha dato sensazioni calde e formicolii nella mia figa. Anche il mio papà se ne è accorto. Mi è piaciuta questa attenzione e ho iniziato a comportarmi in modo sexy con loro, stuzzicandoli con il mio corpo. Una notte mio fratello venne nella mia camera da letto e mi disse di stare zitto. Si è sdraiato accanto a me e ha detto quanto ero sexy e ha iniziato a toccarmi le tette.

Ero così eccitato e ho sentito indietro il suo corpo. Eravamo fianco a fianco con la sua mano sotto la mia camicia da notte che mi palpava. Indossava dei boxer e lo sentii anch'io mentre la sua mano entrava nelle mie mutandine. Ho sentito il suo dito andare su e giù per la mia fessura, sussulto, perché la sensazione era fantastica. Ho sentito il suo nodulo duro nei boxer. Mi ha tolto la camicia da notte e poi le mutandine.

Il mio cuore batteva così forte per l'eccitazione, il mio cuore batteva così forte. Ho indossato i suoi boxer e lui li ha tolti. Rimaniamo fianco a fianco sentendoci per un po'. Il suo cazzo era duro come la roccia, ma la pelle era morbida. Ha fatto scorrere il dito su e giù per la mia fessura finché non è diventata molto bagnata, e ha fatto scivolare il dito dentro di me. Ho amato la sensazione e ho spalancato le gambe per lui. Gli ho accarezzato il cazzo su e giù come avevo visto nei video porno online, solo che questa volta ero io, ed era reale. Ho avuto nuove sensazioni calde ovunque.

L'ho baciato, lui ha fatto una pausa... poi mi ha baciato di nuovo, molto meglio di quanto qualsiasi ragazzo mi avesse mai baciato prima. Abbiamo continuato a baciarci e lui ha iniziato a mettermi la lingua sulle labbra. Sono quasi svenuto, mi sentivo così bene. Ho iniziato ad accarezzargli il cazzo più velocemente per lui, mentre muoveva il dito dentro e fuori dalla mia figa. Lui gemette,…. e poi ho sentito il suo sperma schizzarmi sulla mano e sulla pancia. Muoveva i fianchi mentre lo accarezzavo, e ne uscì altro sperma mentre continuavo ad accarezzarlo usando il suo sperma come una lozione lucida. La mia figa era davvero bagnata adesso perché aveva due dita dentro. Ho sentito una bella sensazione crescere e salire poi ha raggiunto il picco, e ho sentito questa sensazione gloriosa che mi ha fatto dimenare e gemere anch'io. Mi ha fatto tremare e stringere forte la mia figa tra le sue dita.

Abbiamo ascoltato...tutto silenzio in casa. Non sapevamo davvero quanto fossero forti i nostri gemiti. Ha preso i suoi boxer ed è uscito dalla mia camera da letto. Continuavo a strofinarmi la figa dentro, come faceva lui, ma un punto formicolio era davvero forte. Era il mio clitoride, quindi l'ho strofinato di più con l'altra mano. Ben presto si manifestarono altre sensazioni, e più mi massaggiavo il clitoride, più crescevano dentro di me. Ho continuato finché non ho raggiunto il picco e ho tremato e sono venuto così bene che ho perso il fiato.

Avevo scoperto la vera masturbazione come avevo sentito parlare dalle altre ragazze. Grazie a mio fratello. Dovevo premiarlo."
----------
Ha detto che doveva andare perché suo marito sarebbe tornato presto a casa. Non avevo detto una parola durante tutta la sua storia. Le ho subito detto che sarebbe stata "001" e io ero: "Blu" e di richiamare in qualsiasi momento. Le ho detto che era una storia meravigliosa e per favore richiamala e continuala. Lei ridacchiò e sussurrò: ("...la mia storia ti ha fatto venire una forte erezione?" Io ridacchiai e dissi: "Diavolo sì, 001, non vedo l'ora che tu mi richiami." Lei ha ridacchiato e mi ha rivolto un sexy "Arrivederci, Blue".
----------
La chiamata successiva che ho ricevuto quella sera era da parte di una mamma e di un figlio, entrambi in linea. Ha iniziato per prima e ha raccontato come lei e suo figlio stavano facendo sesso.
“Mio figlio __ e io abbiamo iniziato a provare sentimenti l'uno per l'altro quando aveva 18 anni. Tutto è iniziato quando ci siamo abbracciati e ho sentito un nodulo nei suoi pantaloni premermi contro di me. Mi ha dato una sensazione calda pensare che mio figlio abbia una cotta per me. Ho provato a dimenticarlo, ma è stato inutile. L'ho abbracciato ogni volta che ne ho avuto la possibilità e anche lui ha abbracciato me. Presto ci siamo uniti e abbiamo mosso il suo cazzo sulla mia figa davvero forte ogni volta.
-------
(figlio)
"Mamma, hai iniziato tu... stavi facendo crescere la mia erezione, non ho potuto fare a meno di continuare così." disse il figlio. Entrambi ridacchiarono.
Ha continuato….

“Abbiamo continuato a farlo mentre cresceva sempre di più. Poi una notte io ero in vestaglia e lui in pantaloni del pigiama e lui è venuto in cucina e mi ha abbracciato davvero forte. Papà stava guardando la TV e noi eravamo fuori dalla sua vista. Ha mosso il suo uccello davanti a me e la mia vestaglia si è aperta un po' davanti. Il suo cazzo è uscito dal davanti del suo pigiama. Non avevo le mutandine e ho sentito il suo cazzo sulla mia figa per la prima volta. Mi sono bloccato con un sussulto…. perché mi sentivo così dannatamente bene. Me lo ha strofinato direttamente sulla mia figa e in quel momento ho tremato e ho avuto un orgasmo. Ho chiuso velocemente la vestaglia, ho palpato il suo cazzo e l'ho rimesso nel suo pigiama. Ero scosso e gli ho sussurrato. ("..domani sera, ...(respiro)...papà sarà fuori città, verrò nella tua stanza e potremo...a a a... giocare un po'.., ora shhhh!"
-----
(figlio)
"Mamma, mi hai fatto eccitare così tanto quando hai detto questo, che sono dovuta correre fuori dalla cucina così papà non avrebbe visto la mia erezione!" Entrambi ridacchiarono.
La mamma continuò...
“Ero così emozionato aspettando che papà se ne andasse, ero bagnato tutto il tempo. Volevo ____ nel peggiore dei modi, fantasticavo di sentirlo nudo e lui sopra di me, scoparmi e venirmi dentro, facendomi gemere e raggiungere l'orgasmo così bene. Il rischio e il tabù di tutto ciò ci eccitavano entrambi mentre ci intrufolavamo e ci baciavamo quando papà non guardava. A volte dovevo nascondere le mie mani tremanti, così papà non se ne accorgeva.
---------
Il figlio disse:….
“Mi svegliavo continuamente aspettando la notte, mia mamma ha un corpo molto sexy e delle tette grandi. Voglio solo sentire il suo corpo e metterle la mia erezione. È stata una tortura divertente però.
--------
La mamma continuò….
“Semplicemente non sai quanto sia intenso a meno che tu non l’abbia fatto. Questo si stava accumulando da molto tempo ormai e la mia figa tremava, gocciolava e sentivo così caldo dentro. Non ero mai stato così eccitato in vita mia! Mio marito è buono con noi, ma ho trovato delle mutandine di ragazza nella sua macchina, più o meno nel periodo in cui ha smesso di scoparmi. Questo è stato molto tempo fa. Fu allora che i miei sentimenti sessuali aumentarono per mio figlio. Mi ha fatto sentire di nuovo caldo e ho sentito quei formicolii nella figa che ero abituato a sentire.

Quella notte meravigliosa, la mia pancia formicolava mentre andavo nella sua stanza. Indossavo solo una camicia da notte sottile, senza reggiseno, senza mutandine. Sono entrato e lui mi aspettava nudo con un grosso eretto. Il mio cuore batteva così forte quando ho scommesso con lui. Le nostre braccia ci circondarono in un lampo. Ci siamo baciati come fidanzato e fidanzata. Ho sentito nuove sensazioni nella mia figa come mai prima d'ora. Giacevamo fianco a fianco baciandoci e ansimando. Non aveva mai toccato le mie tette e le sue mani tremanti mi sentivano così bene e dolcemente.

I gemiti uscirono automaticamente dalla mia bocca. Finalmente ho sentito il suo cazzo, così duro e caldo. Mi sono preso il tempo necessario per sentirlo e per palpare le sue palle. Non poteva più aspettare, ha palpato la mia figa e me l'ha strofinata. Mi ha messo 2 dita dentro e le ha fatte entrare e uscire. Il suo pollice era proprio sul mio clitoride, massaggiandolo. L'ho messo sopra di me e ho infilato il suo cazzo dentro di me... oh!... mio!... Dio!... si sentiva meglio di quanto si fosse mai sentito suo padre. Mi ha baciato con passione e le nostre lingue si sono incontrate e hanno girato e girato. Era solo la terza volta che scopava con una ragazza. Lui gemette così bene e all'inizio iniziò a scoparmi lentamente. Ero nel paradiso sessuale.

Ha spinto e io ho tirato il suo cazzo dentro di me in profondità... mi sentivo come se stessi per svenire per l'eccitazione... entrambi abbiamo iniziato a scopare più velocemente e a gemere. Il mio corpo stava raggiungendo l'apice. Poi ho sentito... il suo sperma caldo spararmi nella figa calda mentre urlava... "Oh Jezzzzz, OHHHH" e ci siamo riuniti entrambi mentre lanciavo un urlo come nessun altro che abbia mai avuto... "OHHH MIO DIO !!!!…BAMBINO!….OOOO“. L'ho tenuto stretto dentro di me mentre il climax durava e durava mentre continuava a spruzzarmi sperma caldo dentro, ancora e ancora. Gememmo a lungo e alla fine collassammo entrambi.
--------
…, disse il figlio….
“Mamma mi ha fatto impazzire. Le altre ragazze che avevo scopato non erano sexy quanto lei, e questa era solo la nostra prima volta!"
---
La mamma ha compilato...
“Mi sono svegliato stordito... come in un sogno. Il suo uccello era ancora dentro di me e saltava un po', costringendomi a stringerlo debolmente di più.
Scopiamo ancora oggi quando possiamo intrufolarlo. Ha delle amiche e nessuno sa cosa facciamo. A noi piace così Quando papà va a pescare nel fine settimana... viene da me e mi attacca così bene. Strillo e scappo da lui mentre ridiamo e giochiamo. La prossima volta potrei attaccarlo e inseguirlo per tutta la casa. Ridiamo e potremmo finire per scopare proprio davanti alla sedia di papà……
--------
Ho detto a entrambi che era una bella storia. Il loro numero sarebbe 002 e io sono Blue, richiama in qualsiasi momento se hai un'altra storia.
Clic…..
Ho scritto il più velocemente possibile, non volendo tralasciare nulla. Due chiamate, ed ero esausto... wow... La mia ragazza, che a volte si siede accanto a me quando scrivo, è passata e ha riso mentre la trascinavo in camera da letto e iniziavo a toglierle i vestiti. Ha detto: “Non c’è bisogno di chiedere come è andata la linea telefonica…OMG….

L'ho mandata a casa con la mente confusa... sorridente.
---------
Quella notte ho ricevuto un'altra chiamata. Era un papà che scopava sua figlia diciottenne. (ha detto che era un poliziotto) A entrambi piace davvero. Tutto è iniziato quando la figlia ha iniziato ad avvicinarsi a papà con il suo corpo sexy. Le piaceva vederlo arrabbiarsi con lei. Quindi ha iniziato a farlo di più. Ha scoperto che poteva farlo diventare duro in qualsiasi momento, ovunque volesse, e ha ottenuto la sua attenzione.

Lo accarezzava e lo prendeva in giro tutto il tempo. Era sexy, capelli lunghi e biondi, nuove tette giovani che sporgevano sode, e ora il suo sentimento cresceva e aveva una cotta per suo padre alla grande. La sua resistenza stava scemando mentre lei aumentava il desiderio di fare sesso con suo padre. Lavorava molte ore di notte e sua moglie si sentiva sola. Sua moglie ha iniziato a correre con altri uomini. La figlia voleva papà e sapeva che avrebbe potuto averlo se avesse lavorato bene.

Egli ha detto:…..

“È venuta una mattina ed è venuta a letto con me. La mamma non tornò mai a casa quella notte, non era insolito che lei restasse via per giorni, da qualche parte. Si è sdraiata sopra di me e ha iniziato a baciarmi e ha agitato la sua figa sul mio cazzo, provocandomi. Questa volta l'ho baciata con passione, mentre le nostre lingue si scatenavano nelle nostre bocche. Adesso era tutta eccitata e ha sentito la mia grande erezione e ci ha messo sopra la sua figa. Ha iniziato a respirare affannosamente e mi ha detto quanto amava suo padre e voleva amarlo di più.

Si è abbassata e ha messo la mano sulla mia erezione nuda e ha iniziato ad accarezzarla. Ho abbassato le sue mutandine e i miei boxer e ora era pelle a pelle. Ha messo la mia erezione tra le gambe e ha iniziato ad accarezzarmi con le sue gambe strette mentre se la strofinava sulla figa. Le ho tolto la camicia da notte e anche le mutandine. Mi ha tolto i boxer e ha continuato a strofinarmi l'erezione, sulla sua figa bagnata. Presto cominciò ad ansimare senza fiato e gemeva... "oh papà, ti senti così bene, ti voglio così tanto in me". Si abbassò e mi mise l'erezione nella sua piccola figa stretta. Era molto bagnata, ma lentamente è scivolata dentro.

Lei gemette e cominciò a scivolare avanti e indietro sopra di me, gemendo e baciandomi. Continuava a gemere... "oh papà... oh papà!" mentre si muoveva più velocemente verso di me. Ho tenuto le sue piccole chiappe e abbiamo iniziato a prendere il ritmo. Ha iniziato a gemere sempre più forte, mi ha avvolto le braccia attorno al collo e ha iniziato a scoparmi davvero velocemente. Lei gemeva a intermittenza...'oh...oh...oh...oh...Oh...Oh..Oh papà!" e mentre la lasciavo andare con un grosso sperma, lei ha urlato..."OH Dio PAPÀAAAAAAAA" e ha iniziato a tremare e a contorcersi Me. Le sue mani impazzivano sentendomi e baciandomi con la lingua che si attorcigliava nella mia bocca. Ha pulsato la sua figa sul mio cazzo ancora e ancora, stringendolo forte. Giaceva tremante senza fiato mentre scivolavamo in un sonno beato.
----------
L'ho ringraziato e gli ho detto che era il numero 003 e di richiamare per eventuali altre storie o aggiornamenti.
Poi c'è stata #004...una ragazza che ha sconvolto il mio mondo...
------------
Questa ragazza aveva una storia molto diversa da confessare. All'inizio la sua voce era una specie di sussurro, come se ci fossero persone nella stanza e non volesse che la sentissero, ma... Era semplicemente la sua voce sexy. Mi ha fatto venire i brividi mentre parlava in modo così sexy. Sembrava essere ossessionata dall'attenzione sessuale. Ha detto che viveva in una fattoria, suo marito lavorava tutto il tempo e si sentiva sola. Aveva un figlio, 18 anni, di cui iniziò a desiderare. Ha iniziato ad attirarlo sessualmente e lui ha iniziato a rispondere lentamente. Lo avrebbe baciato come un'amante e lo avrebbe sentito sempre di più. Cominciò ad eccitarsi e presto entrambi provarono forti sentimenti sessuali l'uno per l'altro. I loro sentimenti si trasformarono in un palpito caldo e lussurioso del corpo dell'altro, come due amanti che si danno una sensazione furtiva e baci caldi e appassionati.

Continuò con la sua voce sussurrata sexy……..

“Mi stava facendo arrapare così tanto che aspettavo finché non si alzava la mattina con addosso solo le mutande. Indosserei una lunga camicia da notte trasparente in modo che possa vedere le mie grandi tette e il mio cespuglio scuro. Papà era già andato al lavoro. Ho visto i suoi occhi guardare il mio corpo sexy e sorridere. Sapeva che lo desideravo e abbiamo iniziato ad abbracciarci e palpeggiarci. Volevo così tanto fare sesso con lui che dovevo averlo. Quella mattina ci siamo baciati, ci siamo alzati e siamo tornati lentamente nella sua camera da letto.

Ho chiuso a chiave la sua porta. Oh... sì, stavo per realizzarlo adesso. Ho infilato la mano nelle sue mutande e le ho spostate giù. Aveva una bella erezione. Tremavo mentre lo sentivo, caldo e fermo. Le sue mani andarono alle mie tette e le strinse completamente per la prima volta, non solo con una spazzolata o una palpazione laterale. Era emozionato quanto me. Sussurrò senza fiato: ("... mamma, mi stai facendo impazzire... ti voglio così tanto che ti sogno... sei così sexy e attraente... mi fanno male le palle, sono così piene di sperma solo per te"..) Mi scioglievo dal desiderio per lui e sentivo un tremito allo stomaco.

Ha iniziato a baciarmi così ardentemente che le nostre lingue si sono toccate e la passione è aumentata di un desiderio ardente che lui ed io non avevamo mai provato prima. Ho amato le sensazioni che ho provato mentre lentamente iniziava ad alzarmi la camicia da notte. Avevo i brividi mentre la mia camicia da notte si alzava e si abbassava. Ho abbassato la sua biancheria intima ed è caduta sul pavimento e lui ne è uscito. Restammo ansanti e baciandoci mentre le nostre mani ci toccavano ancora e ancora.
-----
Ha fatto una pausa... il racconto della storia le stava facendo rivivere l'evento, e ho sentito il suo respiro nel telefono aumentare fino a diventare una pausa per riprendere fiato, sempre di più. Ha ammesso che si stava surriscaldando molto raccontando tutto questo, e potrebbe dover richiamare perché potrebbe dover andare a masturbarsi in questo momento... ho detto velocemente... "Il tuo #004, sono 'Blue', per favore richiama la tua storia è il migliore finora”…. L'ho sentita fare una pausa…e poi sussurrare: (“..blu…continua a parlare mentre mi strofino, mi fai diventare molto caldo…continua a parlare,….per favore….parlami e dimmi quanto la mia storia ti fa desiderare io in questo momento... so che la mia storia sta facendo eccitare anche te"...
(Beh... come potrei rifiutarlo.)
Ho detto: “È vero….la tua storia mi ha eccitato. Immagino il tuo corpo sexy e lo desidero così tanto in questo momento. Ho un'erezione enorme pensando a te e…..” Mi interruppe, ansimando per l'aria e disse: (“…oh sì, continua a parlare in modo triste…sto diventando così caldo che mi strofino la figa per te…stai andando per farmi raggiungere l'orgasmo...oh sì…Oh… dimmi come si sente la tua erezione in me….Io….oooooooo“…………..
Lei smise di parlare e si limitò a gemere, sempre più forte. Ho sentito il suo climax dalla sua voce che si fermava e gemeva….“Ohhhhhhhhhhh”…..
C'è stata una lunga pausa mentre sentivo piccoli sussulti nel telefono……..poi ha riattaccato.

Beh... non avevo programmato una linea telefonica per fare sesso, ma di sicuro non avrei rifiutato, questa donna era brava e dovevo calmarmi.

Alla mia ragazza è piaciuto perché quella notte abbiamo fatto dell'altro sesso fantastico. Lei mi ha chiesto: “Quando potrò leggere quello che hai scritto?”…io ho risposto…”Quando il mio uccello smetterà di farmi male!”
-----------
Volevo che #004 richiamasse e continuasse. Quella sera tardi, chiamò. "Blu?" Non c'erano dubbi su quella voce. "Numero 004?" Ho chiesto…ho sentito il suo respiro aumentare. "Dove ho lasciato il blu?" Le ho detto che lei e suo figlio erano nudi, in piedi nella sua camera da letto, e si palpavano a vicenda. Ha detto "oh sì"... e ha continuato con quella sua voce sussurrata e sexy:

“Blu... mi hai fatto sentire così bene che mio figlio se n'è andato ed è andato a vivere una vita tutta sua. Per favore, posso chiamarti quando ho davvero bisogno di massaggiarmi?" Ho detto sì, in qualsiasi momento #004. Ha detto di chiamarla per favore__ Ho detto ok _____. Ha cominciato ad avere di nuovo caldo, l'ho capito dal suo respiro al telefono. Ho detto: "Per ora, prova a continuare la tua storia molto piccante". Ha detto: "...oh blu...mi dispiace, proverò a continuare"…….

“Mio figlio ed io siamo rimasti abbracciati e sentiti mentre la tensione aumentava sempre di più. Ha toccato la mia figa così delicatamente e ha fatto scorrere il dito su e giù per la mia fessura bagnata. Sussultai quando il suo dito toccò il mio clitoride bagnato. Le mie gambe tremavano un po' mentre la sua lingua entrava lentamente nella mia bocca così delicatamente. L'ho spostato sul suo letto e mi sono messo sulla schiena mentre si sdraiava sopra di me. Si sentiva paradisiaco, così caldo su di me con la sua calda erezione tra le mie gambe. Si abbassò, baciando il mio corpo fino in fondo. Ho sentito un orgasmo crescere, l'ho trattenuto, ma è stato inutile. Ho raggiunto l'orgasmo mentre la sua lingua mi leccava i peli pubici. Ero una donna nervosa e tremante, desideravo così tanto che lui entrasse in me. Volevo sentire la sua erezione penetrare in profondità dentro di me ed esplodere con tutto il suo sperma.

Iniziò a prendere fiato mentre parlava. …. "...blu... vorrei che fossi tu sopra di me in questo momento... mi fa così eccitare"..." Per favore continua, dopo la storia sborremo insieme proprio qui al telefono." Ho detto. Ho sentito un grande sussulto... "Proverò il blu"... ha detto.
“Ha cominciato a leccarmi la figa sempre più in profondità mentre le sue labbra toccavano il mio clitoride ad ogni leccata. Le mie braccia non riuscivano a restare ferme mentre sentivo i suoi capelli e mi contorcevo in estasi. Era un vero amante di sua madre e ho fatto sesso solo una volta e molto tempo con suo padre. Alla fine l'ho tirato su a me, ho aperto le gambe e ho guidato la sua erezione dentro di me. Lo inserì lentamente, mentre tremava anche lui.

Ho visto le stelle nella mia testa, è stato così bello. Non potevo più trattenermi e ho avvolto le mie gambe intorno a lui e ho iniziato a ficcargli la figa più in profondità che potevo... lui gemeva così dolcemente e ha iniziato a scoparmi più velocemente mentre entrambi gemevamo più forte. Il nostro corpo si è unito sempre più velocemente... mentre lo tiravo in profondità ad ogni colpo, ho sentito la punta del suo cazzo gonfiarsi sempre più in me... Ero in un altro mondo con lui dentro di me, pronto a sparare il suo sperma caldo dentro di me. La mia figa ha stretto il suo cazzo così forte che ho tremato... poi abbiamo gemito entrambi molto forte mentre sentivo il suo sperma caldo uscire e inondarmi la figa...

L'ho perso quando ho raggiunto l'orgasmo così grande, che ho iniziato a svenire... urlando: "OH tesoro, vieni con me ORA!"... o qualcosa del genere, ero così fuori di testa che non ricordo bene. Ho sentito l'euforia viaggiare attraverso il mio corpo e lui ha continuato a pompare sempre più sperma caldo dentro di me... i miei fianchi incontravano i suoi ad ogni colpo... ci siamo indeboliti lentamente, senza fiato... il nostro corpo tremava mentre tiravo il suo cazzo dentro di me e lo stringevo forte …non voler mai lasciarsi andare.”
Silenzio………
“Blu?… sei ancora lì? Ho detto di sì, che mi sono lasciata prendere dalla storia... (respiro)... togliti tutti i vestiti perché ho una cotta per te e sborremo insieme... proprio adesso. Lei gemette e sussultò mentre si spogliava. Abbiamo fatto il miglior sesso telefonico di sempre, per me e lei.
Il respiro affannoso è stato tutto ciò che abbiamo finalmente sentito, ancora e ancora... Ho detto: "Buonanotte, richiama quando vuoi amore..." Lei mi ha gemito un bacio mentre riattaccavo.

Il giorno dopo #001 mi ha richiamato... "Ciao blu... puoi raccontare di più della mia storia, sai che ora adoro darti una grande erezione." Ho detto “Sì, vero, per favore continua la tua storia con tuo fratello. Hai smesso di volerlo premiare, quindi vai avanti e dammi un'erezione super buona #001... e ti farò il miglior sesso telefonico che tu abbia mai avuto... ok?" Ci fu una pausa, potevo sentirla sussultare... disse: "... oh cielo, mi hai appena fatto venire i migliori formicolii quando hai detto che... (respiro)... abbiamo un accordo."
--------
“Volevo fare sesso con mio fratello, nel peggiore dei modi. Lui ha resistito e voleva solo continuare a scopare con le dita e le mani. Avevo in mente un piano per ottenere ciò che volevo. Sono arrivato qualche sera dopo e gli ho chiesto di venire nella mia stanza stasera tardi. L'ho visto sorridere e deglutire. Ha detto che vedremo. Resistevo ancora, ma lo stavo tentando. L'ho potuto vedere dalla sua reazione. Passarono due notti, poi verso l'una di notte,

Ho sentito qualcuno che mi palpava le tette. Lo sapevo come lui e me lo sono messo sopra, con sua sorpresa. Ora il suo cazzo era appoggiato sulla mia figa, mentre lo agitavo contro di lui. Ho alzato lentamente la mia camicia da notte e abbassato i suoi boxer, così siamo nudi dal cazzo alla figa. È diventato duro subito quando me lo sono messo tra le gambe e ho iniziato a baciarlo con passione. Ho iniziato a muovere i fianchi in modo che l'interno delle mie gambe gli accarezzasse l'erezione.

Lo spinsi lentamente verso il basso e aprii bene le gambe. Il suo cazzo si alzò e toccò l'ingresso della mia figa. Stava tremando come me. L'ho tirato a me mentre il suo cazzo scivolava dentro. Ho gemito quando ho sentito il mio primo cazzo dentro di me. Non ha potuto resistere adesso e ha iniziato a scoparmi. Oh mio Dio... si sentiva così bene nella mia figa stretta, ma presto si è aperta di più e si è adattata perfettamente mentre ha iniziato a scoparmi più velocemente e abbiamo emesso suoni sommessi. Circa 10 colpi dentro di me e ho sentito il suo sperma spararmi dentro.

La sensazione di sperma caldo che sparava dentro di me era un paradiso strabiliante, mentre mi contorcevo e ho avuto il mio primo climax duro con il suo sperma ancora che sparava dentro di me. Gemevamo l'uno in bocca all'altro mentre ci baciavamo. Alla fine prendiamo fiato, ansimiamo e lasciamo che le nostre braccia si scatenino sentendo il nostro corpo. Restiamo semplicemente sdraiati lì in silenzio, godendoci il bagliore del nostro primo sesso…..
Sussurrò con la sua voce più sexy ("Oh cielo... come stai adesso?" "Puoi richiamare, c'è qualcuno alla porta n. 1?" Ho detto.
"Hai promesso sesso bollente al telefono, blu, non dimenticarlo." lei disse. Ho detto che non avrei dimenticato... ciao #1, e ho riattaccato.

Mi sono ripresa e ho fatto un respiro profondo. Il mio cazzo era di nuovo dolorante e duro. Non c'era nessuno alla porta. Sapevo che il numero 004 avrebbe chiamato quella sera e la mia ragazza avrebbe dovuto venire da me, e avevo il cazzo dolorante. Il telefono squillò di nuovo...non avevo l'ID del chiamante. quindi non sapevo se fosse il numero 4, il numero 1 o chi.
Ho risposto: “Confessioni Taboo”…vai avanti e racconta la tua storia. Era una ragazza nuova, (#005) con una voce dal suono giovane. Ha detto: "Ciao, ho 18 anni e voglio raccontare la mia storia di mia madre, mio ​​padre e io che facciamo sesso tutti insieme".

Ho fatto un respiro profondo e ho detto: “Vai avanti”.

(continua)

Storie simili

Il pigiama party pt. 1

Prologo Mi chiamo Alex. Avevo 14 anni e 5'10, al momento di questa storia, e vivevo a Londra, in Inghilterra. Sono sempre stato un secchione ed emarginato da quasi tutti i gruppi e le società. Questa storia inizia un venerdì di fine luglio. Era l'anniversario dei miei genitori, quindi sarebbero andati a Cambridge per una settimana. Mia sorella stava con la sua amica Joanna, quindi ho chiesto alla mia amica Bella se potevo stare con lei per una settimana. Stavo quasi sempre con lei quando i miei genitori erano fuori Londra e spesso quando lo erano. Non aveva bisogno di chiedere...

1.8K I più visti

Likes 0

Cedere a mia sorella: Parte 1

È da un po' che leggo storie qui, ma ho deciso di postarne una mia. Fammi sapere cosa ne pensi. il feedback decide se esiste anche una seconda parte. Beh, prima di tutto mi chiamo Jake. Ho 18 anni e ho i capelli castani con gli occhi marroni. Sono alto 6 piedi con una corporatura muscolosa. Ho un cazzo rispettabile da 7 pollici. Attualmente sono single, io e la mia ragazza ci siamo appena lasciati. Mi tradiva con un altro ragazzo. Bene, comunque, è così che sono finito dove sono ora. Vedi, ho una sorella gemella, è nata prima di me...

2K I più visti

Likes 0

Bi Bi 2 - La vacanza

Dopo diversi sabati passati con Ron e Becky mi ero abituato a godermi il fatto di essere agganciato da Ron. Sue, mia moglie, ha apprezzato le attenzioni di entrambi. Tanto che ci siamo riuniti tutti per pianificare una vacanza. L'idea delle vacanze è nata quando Sue e Becky hanno scoperto che le vacanze erano allo stesso tempo. Sospetto che l'abbiano pianificato. Quindi Ron ed io abbiamo organizzato le nostre vacanze per integrarci con loro. Abbiamo programmato due settimane di distanza in un resort sulla spiaggia. In realtà, di nuovo Sue e Becky hanno pianificato. Ron ed io eravamo d'accordo. L'hotel era...

1.9K I più visti

Likes 0

MIA MOGLIE E ​​L'UOMO NERO

Mia moglie ed io non siamo mai usciti con nessun'altra razza oltre alla nostra e non ci abbiamo mai pensato. Mia moglie in realtà non sopporta i neri. Lei pensa che siano piuttosto maleducati e disgustosi più o meno allo stesso modo penso. Tuttavia, quando guardo il porno sul satellite e vengo attraverso un ragazzo nero che disossa un pulcino bianco con il suo cazzo enorme mi fermo a guardare a piccolo. Sono stupito di quanto siano grandi alcuni di questi cazzi neri. Un giorno ho visto un nero caldo io e la ragazza abbiamo detto a mia moglie quanto pensavo...

1.7K I più visti

Likes 0

Una vera seduzione

Il mio primo ragazzo è stato Jacob Mancuso, gli fottevamo in macchina oa volte stavamo da soli a casa sua ma non troppo spesso. La maggior parte delle volte lo facevamo nella parte posteriore della sua piccola Honda, dove era stretta e scomoda. Voglio dire, sembrava divertirsi più di me e la maggior parte delle volte dopo avermi imbrattato di sperma avevamo finito. Mi avrebbe fatto male il collo, ma gli ho detto quanto mi sentivo bene per poter andare a casa e stendermi sul letto e finire quello che aveva iniziato con le mie mani e un giocattolo per ragazze...

1.7K I più visti

Likes 0

Karma : Il punto di vista di Olivia_(0)

A volte è difficile sapere chi finirà per essere la vittima... Il sole sta appena iniziando a tramontare sulle cime degli alberi del quartiere. Tiro fuori lo specchietto dalla borsetta per poter applicare una nuova mano di allettante rossetto rosso. Soddisfatto del riflesso, infilo il coltello dalla borsetta nel reggiseno, getto la borsa sotto il sedile ed esco nel parcheggio della scuola. Ho parcheggiato sul retro in modo che l'auto non fosse visibile dalla strada. So che la scuola media non tiene le telecamere nei lotti, quindi è un posto perfetto per lasciare l'auto per la fuga dato che il quartiere...

1.5K I più visti

Likes 1

Piccolo Daniele

Introduzione: questa storia è basata su eventi reali, tuttavia i luoghi sono stati cambiati per la protezione degli altri. Mi chiamo Tommy e sono alto circa 5'3 145 sterline e secondo me non gay ma totalmente Bi. Adesso ho 16 anni e questa storia parla di eventi reali accaduti quando avevo 14 anni. Quando avevo 12 anni mia madre era morta e mio padre aveva ricominciato a frequentarsi e apparentemente aveva un cattivo gusto in fatto di ragazze perché o erano A: brutte da morire, B: calde come l'inferno ma ladri, o C: e avevano figli. Beh, quando avevo 14 anni...

1.4K I più visti

Likes 0

Regina Yavara: Capitolo 12

Capitolo dodici PRESTIRO Yavara era di buon umore, avendo ricevuto il messaggio stamattina che sia Brock che Elena erano vivi e stavano bene. Da quello che il piccolo Zander aveva rischiato di mettere sulla pergamena, ho dedotto che aveva messo in atto dei piani per trovare un Froktora. Brock mi piaceva, davvero, ei Terdini erano famosi per la loro forza e le loro dimensioni, ma erano semplicemente un clan troppo piccolo. I Protaki erano la tribù più numerosa di The Pines, ma anche loro impallidivano in numero rispetto alle orde di The Tundra. Le dieci tribù di The Tundra (giustamente chiamate...

1.4K I più visti

Likes 0

Sesso con la mia babysitter

Sono una vergine di 17 anni. Sì l'ho detto. Ho avuto delle fidanzate ma non sono durate abbastanza a lungo da poterle scopare. Penso solo che non ci sarà mai un giorno in cui potrò farlo con una bella ragazza. Sono probabilmente l'unico ragazzo della scuola che non l'ha ancora fatto. Vabbè.. Comunque oggi è venerdì ei miei genitori stanno uscendo, il che significa che sarò bloccato con una babysitter. I miei genitori pensano ancora che io sia un bambino piccolo. Giuro che potevo sentire i bambini a scuola che mi prendevano in giro. Hunny... vieni qui disse la mamma. Sono...

1.1K I più visti

Likes 0

La mia migliore amica sorella II

Ehi, Joe Joe si alza di scatto dal letto e guarda la sua finestra Che diavolo! Joe fissa Maryse appoggiata al davanzale della finestra, con un enorme sorriso. Giuro che sei cattivo quanto tuo fratello Dai Joe, non intendi questo, vero? Se dico di sì? Vabbè… Lo lascia lì. Joe scuote la testa e all'improvviso si rende conto di essere vestito solo con i suoi boxer Cosa stai facendo qui? Maryse finge uno sguardo ferito Vengo solo a trovarti ovviamente, sono passate due settimane dall'ultima volta che ti ho visto Sì, ho passato un periodo frenetico in classe Maryse si arrampica...

1.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.