Attrice e io (Pt 3 Viaggio a ovest)

275Report
Attrice e io (Pt 3 Viaggio a ovest)

Ho guardato l'aereo taxi per la pista e decollare. Me ne andai e tornai a casa con le lacrime agli occhi perché già mi mancava. Ho girato per il cottage in motorino per il resto della giornata. Più tardi quella notte chiama per dire che è arrivata a casa sana e salva. Abbiamo chiacchierato per un'ora sul suo soggiorno di 2 settimane qui. Dopo che ha riattaccato, mi sono sentito un po' meglio e sono andato a letto.

L'estate dell'82 è passata rapidamente all'autunno e abbiamo parlato numerose volte di quando sarei venuto a farle visita a ovest. Ho continuato a dire che novembre sarebbe stato bello, poiché la festa nazionale della caccia al cervo è iniziata qui il 15 e la settimana successiva è il Ringraziamento. Quello probabilmente sarebbe il momento migliore per me per viaggiare verso ovest.

Ho lavorato duramente per sistemare le cose entro il 12 novembre. Sabato ho fatto le valigie e la sorella Brenda mi ha portato all'aeroporto. Brenda ed io abbiamo discusso di numerose cose durante il viaggio in aeroporto.

"Non preoccuparti di quello che succede, tornerò tra un paio di settimane e discuterò delle cose con te e papà prima di prendere qualsiasi decisione", le dissi. Salii sull'aereo e mi diressi a ovest.

Il volo è andato liscio e sono arrivato a Los Angeles verso le 17:00. Quando ho lasciato l'aereo e ho camminato lungo l'atrio verso l'area bagagli, c'erano 2 ragazze bionde che saltavano su e giù. Non era difficile indovinare chi fossero.

Shannon è volata tra le mie braccia con un enorme abbraccio e un bacio appassionato. Ho pensato per un secondo che mi avrebbe strappato via le imbottiture.

"O Dio, mi sei mai mancato.", mi sussurrò all'orecchio.

Non ho quasi avuto la possibilità di fare nient'altro che abbracciarla e baciarla di rimando.

Ho sentito questo suono di hrrrrump e abbiamo rotto il bacio.

"Oh, questa è mia sorella Sarah, Sarah questo è Tom", disse Shannon. Ci scambiamo convenevoli. Sarah era più alta con una tonalità di capelli biondi più scuri di Shannon, era molto carina, ma non era paragonabile alla bellezza di Shannon.

Abbiamo preso le mie valigie e ci siamo diretti verso l'auto di Shannon, e siamo tornati all'appartamento delle ragazze. Mentre entravamo nell'appartamento, c'era un bel 2 piani con due camere da letto e bagno completo su per le scale, e una cucina, sala da pranzo e soggiorno al piano di sotto, con ½ bagno a lato.

"Dove vuoi che dorma sul divano?", ho chiesto a Shannon.

"Non è sciocco con me nella mia stanza", ha riso. Salimmo le scale fino alla sua camera, era una tipica camera da pulcino fatta in rosa chiaro, con un letto matrimoniale. Ha chiuso la porta dietro di noi e si è spogliata in un lampo.


"Sono passati più di quattro mesi dall'ultima volta che abbiamo fatto l'amore, e ne avevo bisogno in questo momento", ha detto con il sesso che gocciolava dalla sua voce..

Avrei voluto fermarmi un attimo per vederla, era semplicemente meravigliosa con il corpo perfetto, ma non stava aspettando. Mi ha tolto le camicie e ha iniziato a lavorare sui miei pantaloni, e presto ero nudo e sdraiato sul suo letto
.
Mi stava baciando, strofinandomi dappertutto, accarezzandomi il cazzo, la sua lingua era a metà della mia gola. Ha rotto il bacio e mi ha guardato negli occhi, i suoi occhi avevano quello sguardo affamato in loro.

"Ti farò sentire mooooolto bene.", tubò nel mio orecchio.

Ha iniziato a baciare il mio corpo. Si è fermata ai miei capezzoli e li ha baciati e leccati, e ha continuato a scendere finché non è arrivata al mio cazzo gonfio. Ha fatto scivolare la mia testa di cazzo nella sua bocca calda e bagnata e l'ha succhiata un paio di volte. Poi ha baciato e leccato il mio albero su e giù, fermandosi al mio sacco. Ha cercato di inalare tutto il mio sacco nella sua bocca, poi ha lavorato su una pallina, poi sull'altra.

Ha leccato su e giù per il mio albero proprio sul mio tubo di eruzione. Finalmente di nuovo alla testa del mio cazzo. Ne ha preso metà in bocca e ha continuato a lavorare finché non mi ha avuto tutto in bocca, a gola profonda il mio cazzo. Questa è la prima volta che me lo fa, che bella sensazione.

Continuava a succhiarmi il cazzo lentamente su e giù riempiendosi la gola. Ben presto ho iniziato a provare quella sensazione davvero buona di un'eruzione in sospeso.

"Shannon tesoro, verrò molto presto", le ho detto..

Non si fermò ma succhiò ancora più forte, finché non le soffiai il mio batuffolo in profondità nella sua gola. L'ho sentita imbavagliare un paio di volte e ho potuto vedere il mio sperma fuoriuscire dai lati della sua bocca e lungo il mio albero.

Si è avvicinata a me e mi ha dato un bacio profondo condividendo il mio sperma con me.

L'ho girata e ho iniziato a lavorare sul suo corpo, mentre tremava per l'eccitazione. Adoro strofinare e massaggiare il suo seno e ottenere i suoi capezzoli duri come rocce. Quindi passaci sopra la lingua per fare delle protuberanze sulla sua areola.

Ho fatto scorrere la mano sulla sua figa e lei era solo inzuppata di piani. Nel momento in cui ho iniziato ad accarezzarle le labbra, ha sussultato ad alta voce e ha iniziato a contorcersi.

"O piccola, sono così sexy, non giocare, mettimi la manichetta dentro e spegni questo fuoco", sussurrò.

"Cosa hai detto?", le ho chiesto mentre la guardavo

"Fottimi adesso e sbrigati, sto già iniziando a venire.", sbuffò.


Ha allargato le gambe e l'ho montata e ho inserito la mia manichetta antincendio nella sua fornace, amico, era calda .. Ho pompato solo poche volte, quando ha gridato.

"OOOO MYYY GODDDDDD sto per venire.", deglutì.

Ho continuato ad accarezzare più forte la sua fornace, cercando di spegnere le fiamme, lei aveva le braccia intorno a me in una stretta mortale. Alla fine ho sparato un carico nella sua fornace per aiutare a spegnere il fuoco, proprio mentre mi stringeva forte, mentre il suo orgasmo la squarciava.

"Mio Dio, ne avevo davvero bisogno", ansimò.

Sono rotolato via per controllarla, e i suoi capelli erano arruffati di sudore fino alla testa, il suo corpo era insaponato di sudore e i suoi occhi avevano uno sguardo vitreo.

"Stai bene?", le ho chiesto. Temevo che forse avesse surriscaldato per il calore nella sua fornace e per molto sesso per digiunare, generando più calore.

"Ohhh siss.", sorrise mentre chiudeva gli occhi.

Tirai fuori dalla borsa dei vestiti puliti e andai in fondo al corridoio a farmi una doccia. Quando ho finito ho controllato Shannon, e lei stava ancora dormendo, quindi sono sceso per le scale.

Sarah era lì a guardare la TV, quindi ho afferrato la sedia accanto a lei e ho guardato lo spettacolo che stava guardando.

"Hai logorato Shannon?", chiese Sarah.

"Perché eravamo così rumorosi?", dissi, mentre le sorridevo.

"Potevo sentire dei lamenti e dei gemiti", ha detto. Ma poi per la scorsa settimana tutto ciò di cui Shannon ha parlato è stato fotterti il ​​cervello quando sei arrivato qui.

"Beh, suppongo che sia lei quella che le è stata fatta.", ho riso. "Temevo che si scaldasse troppo, ma ora sta dormendo."; L'ho detto a Sarah mentre rideva di Shannon.

"Allora, quali sono le tue intenzioni adesso?", mi chiese.

“Davvero non lo so, immagino sia per questo che sono qui ora. Dovremo prendere qualche tipo di decisione sulla nostra relazione e dove dovremmo prenderla da qui. Non possiamo gestire una relazione a distanza, non funzionerà a lungo", ho affermato.

“Sai che Shannon non è stata con un altro uomo da quando era con te a Las Vegas. Anche il suo ex-fidanzato, il batterista, ha cercato di tornare con lei, ma lei lo ha rifiutato", mi ha informato Sarah.

"Lei è l'unica donna con cui sono stato dopo la mia ex moglie", ho risposto.

Poi mi ha guardato dritto negli occhi, "parliamo molto di te, mi dice tutto, siamo sorelle e migliori amiche, e ti vuole molto bene, e farebbe qualsiasi cosa per te, anche tornare con te al cottage in cui soggiornare.", mi informò.

"Ti ha parlato anche della nostra relazione sessuale?", le ho chiesto

“Sai che è divertente con gli altri suoi fidanzati, non parlerebbe mai del sesso con cui ha fatto, almeno non nei dettagli. Ma con te mi dice tutto quello che voi due fate insieme, quanto la fate sentire bene, come le piace assicurarsi che siate soddisfatte. Mi ha anche detto che se le avessi chiesto di avere il tuo bambino, lo avrebbe fatto per te. Il che mi ha scioccato per non dire altro", mi ha raccontato tutto questo con un piccolo sorriso sul viso.

Rimasi lì sbalordito per un minuto, sapevo che provava forti sentimenti per me, così come io per lei. Ma finora abbiamo avuto paura di dirci Ti amo l'un l'altro. Ma non ho mai pensato di sentire queste informazioni.

“Non vorrei niente di meglio che spazzarla via dai piedi e riportarla con me al cottage per sempre. Ma temo che funzionerebbe per un po', e poi si annoierebbe con quello stile di vita e la nostra relazione ne risentirebbe”, le dissi.

“La ami?, chiese di nuovo Sarah guardandomi dritto negli occhi.

Mi sono seduto di nuovo lì per un minuto o due per comporre i miei pensieri. Stavo pensando a come dirlo in modo corretto e semplice.

“Sì, la amo, la amo con tutto il cuore”, dissi dolcemente.

Abbiamo sentito un sussulto, abbiamo guardato su per le scale e Shannon era seduta con le mani sul viso. Si alzò e scese lentamente le scale verso di me e si sedette sulle mie ginocchia.

Mi mise le mani intorno al collo, affondò il viso nella mia spalla e iniziò a piangere. Dapprima dolcemente, poi più forte, e il suo corpo iniziò a tremare. Così l'ho tenuta stretta e le ho accarezzato dolcemente i capelli.

"Va tutto bene piccola, va tutto bene.", tubai dolcemente nel suo orecchio.

“Ti amo così tanto che farò qualsiasi cosa tu mi chiedi di fare, verrò con te ovunque tu voglia che andiamo e sì, anche avere il tuo bambino. Ma sappi che sono perdutamente innamorata di te, signor Herrmann Wright”, singhiozzò di rimando.

Quella fu la prima volta che usò il mio nome di battesimo, che riuscivo a ricordare.

"Lo so tesoro lo so, e ti amo anche io.", le ho parlato dolcemente all'orecchio.

Guardai Sarah e lei si limitò a scrollare le spalle. Shannon mi tenne stretto, e non si sentiva quasi un suono, quando all'improvviso il mio stomaco brontola.

Non ho mangiato da colazione e immagino stesse cercando di dirmi qualcosa.

Ad ogni modo entrambe le ragazze sono semplicemente cresciute. La tensione era rotta e Sarah suggerì di chiamare per una pizza. Ho subito appoggiato la mozione ed è stata presa una votazione veloce, con la pizza vincente.

Questa è stata la prima volta che ho visto Shannon davvero in disordine, i suoi occhi erano gonfi, il trucco le era sceso sul viso, i suoi capelli erano arruffati fino alla fronte, ma la sua bellezza naturale era radiosa.

"È andata allo specchio e ha guaito Dio mio, sembro un disastro", gridò.

Sia Sarah che io abbiamo riso, poi Shannon si è unito a noi in una bella risata.

È andata a pulire ed è scesa proprio mentre suonava il campanello, ed era il ragazzo della pizza con il nostro cibo. Eravamo tutti affamati e divoriamo la pizza. Sono andato al frigorifero, ho aperto la porta e ho iniziato a crollare. La diga era quasi nuda.

"Voi due non avete cibo qui dentro", dissi.

"Non mangiamo molto, quindi possiamo mantenere basso il nostro peso, e nessuno di noi due è un gran cuoco", hanno risposto entrambi.

Abbiamo chiacchierato ancora un po' e abbiamo guardato un po' di TV. Si stava facendo tardi, così io e Shannon decidiamo di licenziarci.

"Spero che voi due lo teniate giù, così posso dormire un po'", disse Sarah mentre salivamo le scale, Ridacchiammo entrambi mentre entravamo nella stanza di Shannon.

"Volevi davvero dire quelle cose che hai detto a Sarah su di me?", mi ha chiesto, mentre mi teneva stretto.

“Non ho mai mentito a te o su di te a nessuno, e sì, volevo dire quelle cose che ho detto su di te..”, ho risposto.

"Ho davvero incontrato quello che ho detto, se davvero vuoi tornare a casa e mi vuoi con te, ci andrò.", sussurrò, mentre si allungava e mi dava un morbido bacio sulle labbra.

"Grazie, so che saresti tesoro, ma sento che in qualche modo il nostro destino è qui da qualche parte", ho risposto.

È stata una lunga giornata, e sono stato fatto la cacca, l'ho tenuta stretta tra le braccia e sono andato subito a dormire.


Le ragazze sono partite per lo studio lunedì mattina presto. Sembrava strano che fossi rimasto bloccato qui a casa, e loro stessero andando al lavoro. Ho fatto un inventario in cucina e nel resto della casa su ciò che è necessario, sapevo già che il frigorifero era vuoto. Poi ho capito che avevo un problema, niente ruote e non sapevo esattamente dove fosse il negozio di alimentari.


Così ho chiamato un taxi e ho chiesto all'autista di andare al negozio di alimentari più vicino. Ho detto al tassista di tornare tra un'ora se poteva. Ho finito di fare la spesa, sono uscito e lui mi stava aspettando. Era un bravo ragazzo e mi ha aiutato a portare la spesa nell'appartamento. Gli ho dato un bel consiglio per l'aiuto.

Ho preparato alle ragazze una bella cena, composta da brasato con patate arrosto, carote, cipolle, sugo e un'insalata, con budino al cioccolato per dessert.

Verso le 6:30 potevo sentire le ragazze parlare mentre entravano nell'appartamento.

"Cos'è quell'odore?", urlò Sarah, poiché era la prima ad entrare nell'appartamento.
"Sento l'odore della cena", spiegò Shannon, poiché era proprio dietro Sarah.

Sono entrati nella sala da pranzo dove ho cenato in attesa. Shannon mi avvolge tra le braccia e mi dà un bacio davvero grande. Ci siamo seduti e abbiamo cenato. Entrambe le ragazze erano affamate e si divoravano il cibo, mentre parlavano a turno della loro giornata di lavoro. Poi Sarah smise di mangiare.

"Come hai fatto a procurarti questo cibo?", chiese Sarah mentre lei e Shannon mi guardavano con aria interrogativa.

Ho solo sorriso loro e ho continuato a mangiare la mia cena.

Una settimana è passata velocemente e Shannon mi ha presentato molte persone nell'industria cinematografica, ho incontrato il suo agente e le ho parlato della carriera di Shannon. Mi sembrava che non fosse in cima alla scala degli agenti. Il suo agente sembra spingerle verso i film porno soft B. Sentivo che quella non era la direzione giusta per Shannon. Ho anche avuto un incontro con il suo manager e nemmeno lui mi ha impressionato. Sembrava impegnato a trovare tempo per lei.

Il fine settimana era alle porte e il Ringraziamento era proprio dietro l'angolo. Sarah aveva un appuntamento e una festa a cui andare, quindi avevamo l'appartamento tutto per noi.

"Andiamo a cena in un ristorante", suggerii.

Siamo andati in un bel ristorante italiano e abbiamo mangiato benissimo. Poi mi ha portato in un night club per un drink e ballare. Siamo tornati a casa verso mezzanotte e ci siamo divertiti entrambi.

Siamo saliti nella sua camera da letto e io sono andato al barattolo a pisciare. Sono tornato in camera da letto, l'alcol aveva il suo motore sessuale in marcia. Aveva un mucchio di candele in giro per la sua stanza. Era seduta sul letto nuda, con un sorriso seducente sul viso, e le sue dita le accarezzavano le labbra della figa. Non l'ho mai vista giocare con se stessa prima, mi ha fatto davvero eccitare con il mio cazzo. duro come una roccia.

"Accarezza quella figa piccola, voglio vederti venire.", tubai dolcemente, mentre mi spogliavo e mi arrampicavo sul letto con lei.

Lentamente ha iniziato a giocare con la sua figa e con il suo clitoride potevo vedere l'umidità accumularsi sulle sue dita e sulle labbra della sua figa. L'altra mano si stava aggiustando i capezzoli. Ha preso la velocità con le dita, e ho potuto sentirle un suono gorgogliante proveniente dalla sua fica.

I suoi occhi azzurri mi fissavano, la sua bocca era aperta e cominciava a respirare senza fiato. Potevo dire dallo sguardo sul suo viso che si stava avvicinando all'orgasmo. Ho pensato che l'avrei aiutata iniziando ad accarezzarmi.

I suoi occhi si muovevano avanti e indietro, per guardarmi, per guardare il mio cazzo, e ha lavorato con le dita ancora più velocemente e più in profondità nella sua figa.

"OOO mio dio tesoro, verrò presto", gridò.

"Aspetta piccola, ci sono quasi.", ho risposto, mentre accarezzavo il mio cazzo più velocemente

"Sbrigati anch'io", ansimò.

Ho emesso un gemito e ho sparato il mio carico su tutto lo stomaco, proprio mentre lei lanciava un grido acuto e si scremava la mano con il suo orgasmo. Restammo seduti ad ansimare per un po', finché non ci calmammo. Poi si è chinata in avanti e ha iniziato a leccare il mio cazzo, pulindolo, e poi leccandomi lo stomaco, togliendoci tutto il mio oro bianco liquido.

L'ho spinta indietro sul letto, mi sono inginocchiata e ho iniziato a leccarle la figa bagnata. Le sue labbra erano gonfie e gonfie di lussuria, e il suo clitoride spiccava implorando di essere succhiato. Ho lavorato sul suo clitoride, finché non l'ho sentita iniziare a gemere, e il suo corpo ha iniziato a contorcersi e contorcersi. Mi ha afferrato la testa e l'ha spinta con forza nella sua figa, e ha soffiato il suo orgasmo su tutta la mia faccia.

A quel punto il mio cazzo era di nuovo super duro, e mi sono alzato e l'ho piantato in profondità nella sua figa. Abbiamo preso un ritmo e il letto era solo un dondolo. Tengo un buon ritmo martellante, e non è passato molto e lei mi ha avvolto le gambe intorno e mi ha stretto forte mentre un altro orgasmo le tormentava il corpo.

Alla fine ho sentito il mio cazzo iniziare a pulsare e ho sparato il mio secondo carico della notte, riempiendo la sua figa con il mio prezioso fluido. L'ultima esplosione mi ha stancato e in un certo senso sono crollato su di lei, e mi sono sdraiato lì per alcuni istanti, finché non mi ha respinto. Ho tirato su il lenzuolo sopra di noi e ci siamo addormentati con lei tra le mie braccia.

Lunedì mattina il telefono squillò ed era l'agente Shannon, che chiamava per dire che le persone del programma televisivo Magnum PI hanno chiamato per fissare un'intervista e leggere la sceneggiatura oggi. Wow, ha appena fatto il giro dell'appartamento, preparandosi.

Ci siamo ammucchiati tutti nella sua macchina e ci siamo diretti verso lo studio. Quando siamo arrivati, siamo stati accolti dal suo agente e manager. Hanno spiegato tutto a Shannon, ma non credo che abbia sentito una parola, era così eccitata.

Avevano un certo numero di belle ragazze bionde che leggevano per la parte, ma nessuna di loro ha tenuto una torcia a Shannon. È uscita dall'intervista e dalla lettura del copione, con un grande sorriso stampato in faccia.

"Penso di essere stata davvero brava, ma amico ero nervosa", ci sussurra.

Ho parlato con l'agente e il manager su ciò che questa parte dovrebbe pagare. Mi hanno informato che "dipende dalla quantità di dialoghi nella sua sceneggiatura, da 2 a 5 mila dollari per episodio". Il popolo Magnum ha chiesto loro di tornare per discutere di un contratto. In pochi minuti sono usciti e ne hanno discusso con Shannon.

Ne offrivano 1500 per episodio e lei doveva coprire le proprie spese. Doveva interpretare la sorellina di Rick in 1-3 episodi, e forse di più se andava bene.

"Quanto tempo impiegherà le riprese per completare un episodio?", ho chiesto al suo agente.

"Non sono davvero sicuro, dipenderebbe dalla sceneggiatura e dalla velocità con cui girano le sue parti per episodio.", Mi ha risposto.

"Penso che possiamo fare di meglio", ho detto, e sono andato attraverso la porta nel loro ufficio..

Ho negoziato grossi contratti nel settore edile, e tu dovevi solo tener duro e tenere le carte in regola.

I Magnum sono stati sorpresi di vedermi. Ci scambiamo presentazioni, parliamo della sceneggiatura e dei tempi necessari per tenerla disponibile per le riprese, così come altre cose rilevanti per questo lavoro. Alla fine siamo arrivati ​​a discutere del costo per episodio. Volevano sapere cosa pensavo.

"Stai cercando una bella bionda, con un bel corpo, che abbia delle cose immateriali che si adattano al copione", ho detto, "una che attirerà gli spettatori maschi e li farà sbavare".

"Ci sono molte bionde là fuori, ma scegli Shannon perché si adatta alla sceneggiatura come un guanto.", ho finito.

"La tua palla bassa sulla struttura delle commissioni", ho affermato. “Venticinquemila per i tre episodi più spese”, ribattei.

Mi hanno semplicemente fissato per alcuni istanti, poi uno mi ha detto: "discutiamo della tua controfferta e ti ricontatteremo, per favore aspettaci fuori".

"Ancora una cosa, cosa succede se non accettiamo la tua offerta." Lui mi ha chiesto.

"Ti ringraziamo per il tuo tempo e questa opportunità, e ce ne andiamo", ho risposto chiamando il suo bluff.

Sono tornato nella sala d'attesa dove Shannon, Sarah, il suo agente e manager, mi hanno guardato come se fossi matto.

Alla fine Shannon non ce la fece più e disse: "Beh, cosa succede nel loro?"

"Beh, ho fatto loro un'offerta che non potevano rifiutare", dissi mentre le sorridevo.

Proprio in quel momento la porta si apre ei due signori escono e si avvicinano a me. Mi fissarono per un momento e uno disse: "7mila per episodio, più spese".

"Affare" ho detto rapidamente mentre tendo la mia mano per una stretta di mano.

“Bene, ho i contratti qui per te da rivedere e far firmare a Shannon. Le riprese inizieranno il 5 dicembre e avremo un programma per Shannon. disse, mentre mi stringeva la mano e mi dava i contratti.

"Devi aver pensato che avrei accettato questa offerta per averli pronti per l'uso", ho riso, mentre ci stringevamo la mano.

Moduli standard, basta riempire gli spazi vuoti, facile da fare, e sì, ho pensato che l'avresti accettato", ha detto, girandosi per rivolgersi a Shannon.

"Signorina Summers, vi auguriamo ogni bene e vi diamo il benvenuto allo spettacolo.", entrambi le fecero un cenno del capo e tornarono nel loro ufficio.

Shannon si è avvicinata a me, mi ha messo le braccia al collo e mi ha abbracciato e baciato.

"Dio ti amo così tanto, grazie per il tuo aiuto, e stasera il sesso è su di me.", mi sussurrò all'orecchio.

L'agente e il manager di Shannon le hanno entrambi augurato buona fortuna e se ne sono andati, lasciando noi tre soli per il momento. Era quasi mezzogiorno, ed era stata una mattinata lunga e stressante, e avevo fame.

“Andiamo a pranzo e festeggiamo”, ho suggerito alle ragazze.

Entrambi hanno annuito con la testa e siamo partiti dirigendoci verso un buon ristorante in cui Sarah era già stata.

Shannon era così eccitata che a malapena toccava il cibo, quindi l'ho fatta rallentare e mangiare. Tra un boccone e l'altro ha parlato dello spettacolo e della sceneggiatura da cui ha letto. Finimmo di pranzare e per un po' girammo per la città. Alla fine tornò all'appartamento. Ci siamo seduti a guardare la TV e a discutere degli eventi del giorno.

Era ora di cena e non avevo voglia di cucinare, così abbiamo ordinato una pizza per cena. Dopo cena Shannon ed io ci siamo sdraiati sul divano, ci siamo strofinati i piedi, mentre guardavamo la TV, tutti erano emotivamente sfiniti dagli eventi del giorno. Verso le 21 Shannon si alza dal divano e si avvicina a me con le mani tese. La guardai in modo strano cercando di capire cosa stesse succedendo.

"È ora che io paghi, ricorda che te l'ho detto stamattina che il sesso era su di me fino a notte.", mi sussurra. Ho allungato le mani per aiutarmi ad alzarmi e siamo saliti le scale mano nella mano.

Siamo entrati nella sua camera da letto e lei ha chiuso la porta. Ho iniziato a togliermi la maglietta e lei mi ha fermato.

"Lascia che ti spogli i vestiti, non appena mi tolgo i miei.", Ha detto.

Così ho aspettato e l'ho guardata spogliarsi. Vederla nuda mi rende sempre difficile. Non passò molto tempo e mi tenne nuda e sul suo letto. Mi ha ordinato di sdraiarmi sulla pancia.

Si è messa sulle mie gambe e ha iniziato a massaggiarmi la schiena in modo piacevole e lento. L'uomo ha fatto sentire bene. Ha iniziato dalle mie spalle e si è fatta strada lungo la mia schiena, arrivando alla mia parte bassa della schiena. La tensione e lo stress della giornata si sono appena sciolti dal suo massaggio. Ha finito sulle mie gambe, mi sentivo come una gelatina. Mi ha fatto rotolare sulla schiena.

Ha iniziato sulle mie gambe e fino alle mie cosce, il mio cazzo era duro come una roccia e si ergeva alto come un'asta di bandiera. Ha bypassato il mio cazzo e mi ha massaggiato la pancia e il petto. Mi stava guardando direttamente negli occhi con quei suoi occhi azzurri..

"Come ti senti piccola?", Lei con un sorriso sul viso,

Ho appena grugnito in cambio. Mi stavo divertendo così tanto a dire qualcosa.

Ha iniziato a strofinare i suoi capezzoli duri come una roccia sul mio petto e sulla mia pancia. Mio Dio che sembrava 2 elettrodi che stavano scaricando elettricità dentro di me. Continua a farlo ancora e ancora, finché non mi sono sentito come se fossi in fiamme. Si è abbassata e ha strofinato la sua tetta sul mio cazzo, mandando fulmini che lo attraversavano fino al mio sacco di noci. Non era rimasto molto di me, ormai mi stavo torcendo bagnato e il mio cazzo doleva forte e aveva bisogno di sollievo.

Abbassò lentamente lo scaffale in modo che la sua bocca fosse appena sopra il mio cazzo. Soffiò dolcemente il suo respiro caldo sulla mia testa del cazzo, mandando i brividi su e giù. La sua lingua leccò lentamente e inondò la mia testa di cazzo con la sua saliva calda. La sua lingua lavora sul mio buco di sperma e mi ha succhiato la testa. Ha iniziato a leccare il mio albero, coprendolo bene con la sua saliva. È tornata alla mia testa e poi ha ingoiato tutto il mio cazzo in un solo movimento. Potevo sentire i suoi muscoli della gola contrarsi sul mio cazzo. Ero un vulcano pronto ad eruttare. Ha rilasciato lentamente il mio cazzo e poi è tornata giù prendendolo tutto, il suo naso stava strofinando la mia pelle sopra il mio cazzo. Lo ha fatto un altro paio di volte, ed ero davvero vicino all'eruzione.

"Baby, sono pronto a venire.", gemetti.

Mi aveva in fondo alla gola mentre lavoravo il mio cazzo con i muscoli della gola, e io sono esploso, mandando il mio carico giù per la gola nello stomaco. L'ho girato così forte che ho pensato che forse potesse uscire dalla sua figa. Ha munto tutto lo sperma da me, ha rilasciato il mio cazzo, si è avvicinata alla mia faccia e ha dato un grande bacio appassionato. Ci siamo baciati per un po', mentre le nostre lingue esploravano la bocca degli altri.

"Ora tocca a me", dissi sorridendo nei suoi occhi azzurri.

Mi sono spostato sul suo seno e ho iniziato a succhiare i suoi capezzoli, poi ho iniziato a morderli dolcemente. Per tutto il tempo le mie mani le massaggiavano il seno. Mordicchierei un capezzolo e ritoccherei l'altro con la mano. Poi li ho succhiati più forte che potevo, come se stessi cercando di tirarne fuori un po' di latte.

Ho spostato la mia mano sulle sue cosce e le ho strofinate e massaggiate e anche intorno alle labbra della sua figa. Il suo respiro stava diventando più profondo, mentre si accendeva come una luce. Le strofinai delicatamente le labbra della figa, mentre apriva le gambe più che poteva.

Muovo le mie dita dentro di lei il più in profondità possibile, e poi le ho spostate sul tetto della sua vagina per strofinare il suo punto sensibile lì. L'ho fatta accarezzare i fianchi, mentre continuavo a strofinare quel punto. Le mie dita hanno iniziato a stancarsi, quindi mi sono abbassato e le ho strofinato il clitoride gioiello.

Ho iniziato a baciarmi fino alla figa e ho infilato la lingua il più lontano possibile e le ho leccato la figa il più velocemente possibile. Mi sono alzato e le ho succhiato il clitoride mentre muove i fianchi a ritmo.

"O piccola proprio lì, fallo più forte e più velocemente, fammi venire.", mi gemette di piacere.

"O tesoro che si sente così bene, sto per sborrare piccola.", pianse di gioia.

Ho potuto dire dalle sue azioni del corpo che era pronta e le ho leccato il clitoride più forte, e ho messo la bocca sulle labbra della sua figa e ho succhiato più forte che potevo. Le ho tenuto le gambe in modo che non potesse bloccarle sopra la mia testa.

"O MIO DIO.", urlò.

È esplosa in un enorme orgasmo nella mia bocca, ho provato a risucchiarlo tutto, ma era più di quanto potessi sopportare. Continuava a venirmi in bocca e in faccia. Non l'ho mai vista sborrare così tanto. Aveva i fianchi sollevati così in alto dal letto che ha sollevato anche me. Alla fine l'ho sistemata e sono tornata su per darle un bacio. Aveva un bagliore sul viso e i suoi occhi erano di un bel blu brillante.

"Non credo di aver mai sborrato così tanto in una volta.", Ha detto mentre mi dava un bacio appassionato.

"Sei il miglior amante che una ragazza possa desiderare.", tubò baciandomi di nuovo.

"È facile essere un buon amante, quando hai il partner perfetto.", le ho sussurrato e le ho leccato l'orecchio.

"Sei pronto per il mio pezzo di carne per riempire il tuo canale dell'amore." le ho chiesto mentre mi accarezzavo il cazzo.

Non ha detto una parola, ha afferrato il mio cazzo e l'ha guidato verso il suo buco dell'amore. Abbiamo scopato duro, e sono sicuro che Sarah avrebbe potuto lei noi come Shannon mi stava dando incoraggiamento vocale. Non ci ho messo molto e lei era pronta a venire di nuovo.

"O piccola, sono così pronta, riempimi con il tuo sperma caldo.", Mi tubò dolcemente con la lingua nell'orecchio.

Ancora qualche colpo e potevo sentire il mio sperma iniziare a salire sul mio albero.

"Preparati piccola, sono pronta ad esplodere dentro di te", sussurrai mentre guardo profondamente i suoi occhi azzurri.

Non so chi sia arrivato prima, ma quando abbiamo finito, ci siamo sentiti entrambi come dei noodles montati. Mi sono appena ribaltato, non credo di potermi muovere, sono sicuro che le mie gambe non lo faranno. Ci siamo coccolati l'uno con l'altro.

"Penso che sia stato il miglior sesso che abbiamo mai fatto", mi disse dolcemente all'orecchio.

Il tempo sembrava volare da noi e presto fu sabato e per me è ora di tornare a casa. Shannon doveva volare alle Hawaii lunedì. Entrambi mi hanno portato all'aeroporto. Ho dato baci e abbracci a entrambe le ragazze, mi sono voltato e ho camminato lungo l'atrio per salire sul mio aereo per tornare a casa.

Storie simili

La troia crepa - II_(0)

Il giorno dopo Laura aveva di nuovo bisogno di un po' di crack. Il suo ragazzo aveva chiamato quella mattina per farle sapere che era legato a Chicago e che non sarebbe tornato a casa per molti altri giorni. Gli aveva detto di tornare a casa il prima possibile perché aveva bisogno di più generi alimentari. Non aveva ancora ammesso la sua abitudine al suo ragazzo perché aveva paura di perderlo se l'avesse scoperto. Tuttavia, non sapeva per quanto ancora avrebbe potuto ingannarlo. Dopo che ha riattaccato, ha chiamato il suo spacciatore per farsi dare un po' di crack. Sai qual...

503 I più visti

Likes 0

Il collezionista online

Il collezionista Ho premuto il panno sul suo bel faccino. Mi pungeva il pollice, ieri mi ero morso un pezzetto di pelle vicino all'unghia e ora il cloroformio mi pungeva. Non era ancora uscita. Stava ancora lottando, anche se non più con tutta la sua forza. Da dietro lo straccio arrivò una protesta soffocata. I suoi occhi mi guardano impauriti. Pregandomi, supplicandomi di lasciarla andare. Le accarezzo una ciocca di capelli dalla fronte. Non aver paura, tesoro, dissi. 'Respira. Fai un altro paio di respiri profondi. So che il cloroformio non funziona così magicamente e velocemente come nei film, ma se...

495 I più visti

Likes 0

HIRSTMERE HALL: LA MAGIA DELLA SCHERMA

Copyright: Lesley Tara, 2010 Parare! – affondo! – parare! – le nostre lame emettevano un suono metallico acuto mentre si scontravano tra loro. Poi mi sono impegnato troppo in un attacco e ho lasciato un'apertura, che Miss Champney è stata pronta a sfruttare. Con velocità fulminea, la punta del suo fioretto colpì il colletto imbottito della mia tunica protettiva e il nostro incontro di allenamento terminò. Non ero deluso dal fatto che avesse vinto: è il mio allenatore e mi ha messo alla prova su alcune nuove finte che aveva dimostrato all'inizio della sessione di allenamento. Mi chiamo Rebecca, ma tutti...

461 I più visti

Likes 0

Fine della scuola

Era la fine della scuola, la fine di una vita, la fine di un'era. Il periodo intermedio in cui la ragazzina della scuola si stava trasformando nella donna che voleva essere Randy ed io stavamo giocando da mesi ed ero profondamente innamorato, ma allo stesso tempo preoccupato di essermi innamorato troppo di lui. Randy aveva più di qualche anno più di me, avevo appena compiuto diciassette anni. Aveva tutto ciò che gli altri ragazzini non avevano auto, biciclette, soldi, carte di credito e un bellissimo cazzo tagliato da sette pollici e mezzo che adoravo…. eravamo perfettamente in forma insieme. Randy non...

534 I più visti

Likes 0

Diari di lavoro

***** Primo estratto del diario: “A seguito della minaccia di una causa per molestie sessuali, la seconda di tali minacce mosse contro di me da due distinti Assistenti personali, le cause in Risorse umane, alla luce delle mie capacità e dei miei risultati, hanno deciso di darmi un'ultima possibilità prima di essere costretti a prendere ulteriori azioni disciplinari. Nel tentativo di ridurre la probabilità di uno scenario ripetuto, hanno deciso di assegnarmi un PA che pensavano, correttamente, non sarebbe stato di mio gusto. Tuttavia, non hanno tenuto conto di quanto sarei stato per i suoi gusti”. ***** Ayesha tamburellava irritata con...

520 I più visti

Likes 0

La complessità di due gemelli

Descrizioni dei personaggi: Jamie e Naomi: 15 anni. Seno 36B. Altezza 5 “6”. Capelli biondi. Occhi azzurri pallidi. Lillian “Lily”: 18 anni. Seno 34C. Altezza 5 “7”. Capelli castani. Occhi marroni. Ho visto Lily baciare il suo ragazzo, mi aveva detto Naomi. “Allora,” scrollai le spalle. Sebbene fossimo gemelli identici, io ero il maschiaccio, il che significava che non avevo intenzione di ascoltare i suoi pettegolezzi. Ho solo pensato-mia sorella ha smesso di parlare a metà frase. Ho guardato in tempo solo per cogliere il suo balzo. Aveva il vantaggio di essere in cima. Mi ha messo sulla schiena, a cavallo...

431 I più visti

Likes 0

Allevamento interspecie

Questa storia non è basata su alcun evento o persona reale. Tutti i personaggi e tutte le parti della storia sono completamente immaginari. Discrezionalità spettatore è consigliato. Huff, huff, a~ah... Una voce maschile proveniva dalla porta di una camera da letto incrinata. “Ngh, eh, eh, eh...” La voce maschile grugniva, sbuffava, si sforzava anche un po'. A parte la sua voce, c'era solo silenzio. Sembrava essere metà mattina, con la luce del sole che entrava dal lato orientale della casa in stile ranch. La camera da letto era sul lato orientale e un raggio di sole faceva capolino dalla porta della...

212 I più visti

Likes 0

La mia cugina preferita, la mia troia preferita - Pt. 2

La mattina dopo mi sono svegliato e ho trovato la stanza vuota, Erin si era svegliata e se n'era andata prima di me. Era metà mattina e ho pensato che mi sarei vestito e sarei andato a casa. Ero preoccupato per come si sentiva Erin la scorsa notte e come avremmo cercato di mantenere la nostra conversazione normale dopo quello che era successo. Sapevo di essermi goduto tutto la notte scorsa, infatti, finché non è successo, non mi rendevo conto di quanto desiderassi mio cugino minorenne, per quanto terribile sia in realtà. Lei voleva me e io volevo lei e ieri...

202 I più visti

Likes 0

Il pigiama party pt. 1

Prologo Mi chiamo Alex. Avevo 14 anni e 5'10, al momento di questa storia, e vivevo a Londra, in Inghilterra. Sono sempre stato un secchione ed emarginato da quasi tutti i gruppi e le società. Questa storia inizia un venerdì di fine luglio. Era l'anniversario dei miei genitori, quindi sarebbero andati a Cambridge per una settimana. Mia sorella stava con la sua amica Joanna, quindi ho chiesto alla mia amica Bella se potevo stare con lei per una settimana. Stavo quasi sempre con lei quando i miei genitori erano fuori Londra e spesso quando lo erano. Non aveva bisogno di chiedere...

173 I più visti

Likes 0

Schiavo delle Amazzoni

Farsi catturare fa schifo. Tende a coinvolgere cose come pisciarti per il terrore, mentre le terrificanti Amazzoni tengono le loro lance mortalmente ferme sul tuo pomo d'Adamo, lasciandoti troppo spaventato da ingoiare. Essere fatto prigioniero fa schifo. Implica infinite marce ammanettate e crudeli frustate ogni volta che inciampi o vacilli. Essere venduti come schiavi fa schifo. Si tratta di stare nudi sotto il sole cocente, mentre le Amazzoni borbottano e si scherzano a vicenda su di te, mentre la tua gola si secca e un sottile strato di polvere ti addolcisce. L'inizio di essere uno schiavo non è stato così male...

177 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.