Calda milf della porta accanto

890Report
Calda milf della porta accanto

Calda milf della porta accanto

La bella civetta della porta accanto ha un debole per gli uomini molto più giovani. L'ho vista personalmente scopare con il ragazzo della piscina, il ragazzo delle consegne della pizza, l'uomo della teleferica e proprio lo scorso fine settimana il ragazzo del prato. È una volpe dai capelli rossi di circa 5 piedi e 5 con seni DD. I suoi capezzoli sono a forma di lacrima e marrone scuro, in contrasto con la sua carne rosa. Dire che sono magnifici sarebbe un eufemismo. Potrebbe pesare 130 libbre. Sulla trentina è sposata con un uomo molto più grande di lei. Più vecchio di me in effetti, e ho appena compiuto 50 anni lo scorso mese. È un uomo d'affari di successo a cui piace giocare a golf ogni fine settimana ea volte non torna a casa fino a dopo le 22:00 il sabato.

Quest'ultimo sabato è stato proprio come tutti i sabati precedenti, è uscito di casa verso le 7 del mattino mentre ero fuori a potare le mie siepi. Un saluto cordiale e un amabile scambio di battute e lui era in viaggio, mazze da golf nel retro della sua Escalade. Sono tornato a tagliare le siepi. Pochi istanti dopo sua moglie Sara uscì per raccogliere il giornale e si diresse verso il patio sul retro e si distese sulla sua sedia Adirondack. Indossava una maglietta bianca con sopra una specie di slogan. Era lungo e cadeva fin quasi alle ginocchia. All'epoca era difficile dire se indossasse qualcos'altro. Era una cosa certa che non indossava il reggiseno, perché mentre si allontanava vedevo le sue tette ondeggiare liberamente. L'ho salutata e le ho sorriso, lei ha ricambiato il gesto. Avrei giurato che avesse fatto l'occhiolino, ma non posso esserne sicuro. Quando hai la mia età, il gesto più innocente può sembrare essere un "avanti".

Entrai, mi preparai un daiquiri e decisi di rilassarmi un po'. So che non sono nemmeno le 8 e sto bevendo qualcosa. Ehi, è mezzogiorno da qualche parte. Dopo aver abbattuto il primo, me ne sono fatto un altro e ho deciso di strisciare fuori e di accamparmi. Ogni sabato mi ritrovo sempre allo stesso buco nel recinto. Ho portato la mia sedia di tela e mi sono sistemato. Verso le nove il vicino in fondo alla strada è venuto con il suo tosaerba e ha iniziato a falciare il prato davanti. In pochi minuti aveva finito ed era passato alla parte posteriore. Il prato sul retro era un po' più grande. Il ragazzo in fondo alla strada era una matricola al college ma sembrava che fosse ancora al liceo. Era alto circa 6 piedi, capelli biondo sabbia. Aveva il tipo di muscoli lunghi che potresti trovare sui fondisti. Sembrava che si fosse allenato sulla parte superiore del corpo, ma le sue gambe erano magre. Ha detto "buongiorno" a Sara e lei ha risposto "il verdetto è fuori se è buono o no, vedremo".

Mentre tagliava il prato, potevo vedere dal suo linguaggio del corpo che si stava eccitando. Si stava leccando le labbra intenzionalmente. Si contorceva sulla sedia mentre lo guardava allontanarsi, come se stesse lentamente macinando la sua virilità. Conosco questa donna, so come opera. Lo avrà dentro di sé e, se sono fortunato, lo porterà qui fuori perché io lo guardi. Questo è il suo normale modus operandi, anche se in alcune occasioni ha portato dentro la sua preda.

Si è raccolta ed è entrata dopo un paio di minuti è tornata con due bicchieri pieni di acqua ghiacciata su un vassoio. Finì di falciare il prato e quando il tosaerba si spense, lei gli si avvicinò con l'acqua. "Assetato?" Quando ha preso un bicchiere, lei ha accidentalmente lasciato cadere il vassoio e l'acqua ghiacciata si è rovesciata sui suoi 34 DD. "Oh, mi dispiace così tanto", ha risposto, mentre si affrettava a prendere le tazze e il vassoio. I suoi bei seni erano appiccicati alla maglietta bianca e ogni dettaglio dei suoi capezzoli era esposto. Rise e chiese "Allora, cosa ne pensi? Vincerei un concorso di magliette bagnate? chiese, mentre spingeva il petto in fuori. Il giovane era sconcertato e non riusciva nemmeno a borbottare un suono. L'unica cosa che riuscì a raccogliere fu "Wow". Gli prese la mano e se la mise sul seno sinistro. "OH"! Lei gemette mentre lui stringeva leggermente. Sara si inginocchiò e iniziò a premere le mani contro il suo cazzo in crescita. "Posso avere?" lei tubò. Senza esitazione fece scivolare la mano dentro la cintura dei suoi pantaloni da riscaldamento. "Wow!" esclamò, mentre tirava il suo cazzo palpitante sopra la cintura. La sua bocca andò immediatamente alla punta. Lei succhiò la testa tra le labbra mentre la sua testa si inclinava all'indietro "OHHHHHH!" gemette. Lei lo accarezzò dolcemente con la mano destra mentre la sua sinistra cullava le sue palle. "La mia figa è così bagnata dal guardarti" Affermò. Si sollevò la maglietta sopra la testa. Non aveva niente sotto. "Mi vuoi scopare ?” Vuoi infilare quel cazzo duro nella mia figa bagnata e fottermi, fottermi finché non esplodi, eh? Lo condusse per il suo cazzo nel patio, gettò il cuscino dalla sedia sul patio, si sdraiò, allargò le gambe e disse con fermezza: "SCOPAMI! Voglio quel cazzo dentro di me. Dammelo piccola .FUCK ME!Lui si inginocchiò tra le sue gambe,si chinò in avanti,succhiò un'enorme quantità di carne di cinciallegra nella sua bocca e succhiò molto forte.Lei notò che non era molto esperto così prese il suo cazzo duro nella sua mano e lo guidò nel suo vapore figa calda. Lei gli ha detto di scoparla. Ascolta, ha detto: "Voglio che tu pompi il tuo sperma caldo nella mia figa, ma voglio che tu smetta di fottermi" Voglio sentirlo esplodere dentro di me e poi voglio sentire il tuo duro cazzo, scopami finché non ci arrivo dappertutto ""Dai ora dallo alla mamma, pompami forte, è tutto così piccola. Scopami! Scopami piccola! Oh sì! È così. Più forte piccola, dallo alla mamma .” Poteva sentire il suo orgasmo crescere, mentre la sua spinta diventava più forte e più veloce.Ormai il mio cazzo stava cercando una via di fuga. prese uno dei suoi capezzoli in bocca e iniziò ad inarcarsi per incontrare il suo martellamento.Gli afferrò le natiche del culo e lo tirò dentro di sé tenendolo lì mentre lui le pompava la figa piena del suo sperma caldo e appiccicoso.Dopo circa 10 secondi gli ordinò per fotterla "Fuck me hard baby." "Non smettere di scoparmi!" "Oh sì, è così che fa venire la mamma! Dammi quel cazzo duro. Dammelo. Pompalo forte! Ecco fatto! OH sì Oh sì OHHHHHH! Oh mio Dio! Sì! Sto per venire Sto per venire piccola oh sì, fottimi! Si distese lì contorcendosi nel suo orgasmo, mentre lui la scopava scioccamente. Poteva dire che stava per rompere un altro pazzo e voleva così tanto assaggiare il suo giovane sperma. "Lascia che la mamma lo succhi! Lascia che la mamma svuoti le tue palle nella sua bocca . Vieni qui piccola "Si alzò e lei si inginocchiò per prenderlo nella sua bocca umida. Potevo vedere le sue guance risucchiarsi mentre succhiava il suo cazzo duro e bagnato. Cominciò ad accarezzargli abilmente il cazzo con una mano e massaggiare il suo sacco di noci con l'altro mentre lei succhiava vigorosamente il suo cazzo giovanile. Stava per venire, lei iniziò a spogliargli il cazzo. "OHHHHHHHHHH! YESSSSSSSSS! ARGHHHHHH!" Lei succhiò l'ultima piccola goccia di sperma dal suo cazzo che si stava ammorbidendo.Si voltò verso di me, aprì la bocca come per mostrarmelo e poi deglutì.Riaprì la bocca per mostrarmi che era tutto finito.Il garzone raccolse i suoi vestiti e cominciò ad andarsene: "Non dimentichi qualcosa?" "Ecco un cinquanta, il resto è una mancia"

Il mio cazzo era così duro nella mia mano che volevo, non c'era bisogno che esplodesse. Dopo che lui ha attraversato il cancello, lei si è avvicinata alla recinzione, si è inginocchiata e ha guardato attraverso il buco. Lo stavo accarezzando piuttosto forte ormai. "Posso avere?" ha infilato due dita nel buco e mi ha fatto cenno di avvicinarmi a lei. Ho messo la mia testa di cazzo inumidita sulle sue dita e poi l'ho fatta scivolare attraverso il buco dove la bocca era in attesa. Lo succhiò per qualche istante, poi si voltò e si chinò. Ha guidato il mio cazzo dentro la sua figa satura e mi ha scopato. Stavo spingendo forte e veloce. Stava incontrando le mie spinte con le sue spinte appassionate. "OHHHHHHHH! SISSSSSSSS! URGGGGGHHHH!" Sono entrato dentro di lei con una vendetta. “Grazie” ha detto. È stata una bella mattinata” “Sai, dovresti davvero venire da me ed essere un po' più socievole. Potremmo passare dei bei momenti insieme. Non ho mai avuto due ragazzi contemporaneamente, questo è quanto di più vicino abbia mai avuto

Storie simili

RIMBALZANTE

Karen diede un colpetto sulla spalla a Steffi e le disse che la signorina Peters voleva vederla subito nel suo ufficio. Steffi finì di abbottonarsi la camicetta e chiese: Ha detto quello che voleva? No, replicò Karen mentre si affrettava fuori dallo spogliatoio, non sembrava sconvolta o altro, vuole solo vederti! Cristo, mormorò Steffi, è ora di pranzo e sono trattenuta dopo la lezione di ginnastica, mentre raccoglieva l'asciugamano ei vestiti da palestra e se li infilava nello zaino. Karen ha detto che volevi vedermi, ha osservato Steffi con voce interrogativa dopo aver bussato allo stipite della porta. Sì, Steffi, per...

989 I più visti

Likes 0

Piccolo Popper.

La scorsa settimana la figlia del mio vicino è venuta a casa mia per vedermi per qualcosa e mi ha visto fare sesso con la mia ragazza a bordo piscina. All'epoca non ne ero a conoscenza, ma è venuta di nuovo per ottenere ciò che voleva dopo che la mia ragazza se n'era andata: stava aspettando che se ne andasse. Abbiamo fatto il bagno magro e abbiamo fatto sesso insieme lì la maggior parte delle volte: io ho 26 anni e la mia ragazza circa un anno più giovane. Holley, la ragazza dall'altra parte della strada, ha 17 anni. Quando è...

821 I più visti

Likes 0

Punizione dell'adultera

*** Dichiarazione di non responsabilità: questa storia ha forti temi di non consenso. Non perdono nessuno di questi atti nella vita reale e questa è una fantasia oscura - niente di meno, niente di più.*** Miranda si è svegliata in un grande container lungo circa 8 piedi per 40 piedi. Questo è tutto ciò che sapeva mentre veniva da qualunque cosa l'avesse drogata. Miranda Shaw era una bellissima ragazza di 23 anni. Era alta un metro e novanta, magra quasi al limite della minuta, con lunghi capelli color carbone, occhi castani, pelle pallida e seni perfettamente modellati che non erano né...

868 I più visti

Likes 0

Barbara lancia la sfida, parte 1

Barbara Lewis sedeva al tavolo della cucina nel suo appartamento con un'espressione preoccupata sul viso. Davanti a lei sul tavolo c'erano un mucchio di banconote. Era indietro con i pagamenti, alcuni anche di più di trenta giorni, e aveva bisogno di quasi 1000 dollari per ripagarli tutti. Non aveva la minima idea di come avrebbe realizzato quell’impresa. Bene, c'era un modo, ma non era sicura di poterlo fare. Circa due giorni prima, la sua amica Lena le aveva parlato di questo posto sotterraneo in cui era stata una volta nel quartiere a luci rosse. Si chiamava Il Guanto. La spiegazione di...

355 I più visti

Likes 0

Basta andare in giro

Basta andare in giro Stasera è iniziata proprio come tutte le altre sere. Io e i miei due amici uscivamo a bere e andavamo in giro. Io avevo quattordici anni, il mio amico Jason sedici e Max stava per compiere diciotto anni. Max conosceva un ragazzo che ci comprava birra e whisky senza fare domande. Era il mio turno di comprare, quindi ho dato a Max i due venti che avevo guadagnato falciando i metri la settimana precedente. Max era un ragazzo grosso, probabilmente alto un metro e ottanta o giù di lì e pesava circa centocinquanta chili. Aveva i capelli...

266 I più visti

Likes 0

La troia crepa - II_(0)

Il giorno dopo Laura aveva di nuovo bisogno di un po' di crack. Il suo ragazzo aveva chiamato quella mattina per farle sapere che era legato a Chicago e che non sarebbe tornato a casa per molti altri giorni. Gli aveva detto di tornare a casa il prima possibile perché aveva bisogno di più generi alimentari. Non aveva ancora ammesso la sua abitudine al suo ragazzo perché aveva paura di perderlo se l'avesse scoperto. Tuttavia, non sapeva per quanto ancora avrebbe potuto ingannarlo. Dopo che ha riattaccato, ha chiamato il suo spacciatore per farsi dare un po' di crack. Sai qual...

2K I più visti

Likes 1

Stephanie - Proprio quando le cose si sono girate Pt 5

Pochi giorni dopo il suo allevamento con D, ha chiamato e ha fissato un appuntamento per riportare il suo cane da allevare di nuovo. A causa della sua fitta agenda, Stephanie ha fissato l'orario subito dopo aver chiuso le normali operazioni. Stephanie era eccitata, perché questa sarebbe stata la sua prima volta con una donna. Circa un'ora dopo la sua chiusura ufficiale, qualcuno ha bussato alla porta dell'ufficio. Riuscì a malapena a contenere la sua eccitazione mentre apriva la porta per D, sua moglie e il loro cane. Ciao, sono Stephanie, gestisco il canile e facilito gli allevamenti, ha detto, offrendo...

2.3K I più visti

Likes 0

Il pigiama party pt. 1

Prologo Mi chiamo Alex. Avevo 14 anni e 5'10, al momento di questa storia, e vivevo a Londra, in Inghilterra. Sono sempre stato un secchione ed emarginato da quasi tutti i gruppi e le società. Questa storia inizia un venerdì di fine luglio. Era l'anniversario dei miei genitori, quindi sarebbero andati a Cambridge per una settimana. Mia sorella stava con la sua amica Joanna, quindi ho chiesto alla mia amica Bella se potevo stare con lei per una settimana. Stavo quasi sempre con lei quando i miei genitori erano fuori Londra e spesso quando lo erano. Non aveva bisogno di chiedere...

1.7K I più visti

Likes 0

Il viaggio in campeggio_(7)

Mi chiamo Jimmy e ho 11 anni. Ho iniziato ad attraversare la pubertà 3 mesi fa e sono stata estremamente eccitata. Un giorno ho deciso di invitare il mio amico a fare una gita in campeggio nel bosco. Si chiamava Michael e aveva 10 anni e mezzo, aveva i capelli castano scuro ed era molto piccolo. Ha deciso di venire con me per un paio di giorni. Ho portato la tenda e lui ha portato cibo e acqua. Ho portato anche il mio golden retriever. Il campeggio era a circa un miglio di distanza, e lì c'era un lago. Non c'era...

1.7K I più visti

Likes 0

Banda musicale (parte 1)_(2)

Capitolo 1: L'immagine Sospiro mentre entro nella sala della band dopo una lunga pratica. Troppo lungo, aggiungerei. Mi passo una mano tra i capelli neri e comincio a mettere via lo strumento. Non mi piaceva nemmeno la banda musicale. I miei genitori non volevano che uscissi a festeggiare tutta la notte o fumare tutto il giorno, quindi si sono rifiutati di pagare per il college se non avessi partecipato - hai indovinato - alla band del college. E fa schifo. Sapevo che era brutto al liceo, ma era ridicolo. Pratica di quattro ore? Sul serio? Ho lezioni per cui studiare, merda...

691 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.